5
febbraio

Diritti TV Serie A 2018/2021 assegnati a Mediapro. Sky infuriata: diffida la Lega e fa ricorso

Diritti TV Serie A

Diritti TV Serie A

Clamoroso al Cibali! La Lega ha assegnato agli spagnoli di Mediapro i diritti tv della Serie A per trasmettere le prossime tre stagioni, dal 2018 al 2021. Sky e Mediaset, dunque, restano fuori dai giochi, con i vertici della pay satellitare infuriati; hanno già mandato una diffida e annunciato l’imminente ricorso.

Diritti TV Serie A 2018/2021 assegnati a Mediapro

Quella che sembrava essere una mossa ‘minacciosa’ per spronare Sky e Mediaset ad alzare l’offerta si è rivelata come la soluzione preferita. Questa mattina si è svolta in Lega l’assemblea, alla quale hanno preso parte anche tutti i club della Serie A, che – a sorpresa – ha assegnato a Mediapro i diritti tv del massimo campionato di calcio italiano per i prossimi tre anni. L’offerta del gruppo spagnolo, fa sapere la Lega, ha superato di mille euro il minimo richiesto, come comunicato dalla nota ufficiale:

“L’Assemblea della Lega Serie A, riunitasi alle ore 11.30 per l’apertura della busta presentata alle ore 9.36 di oggi per il Pacchetto Global dall’intermediario indipendente Mediapro, ha verificato che l’offerta depositata, pari a 1.050.001.000 euro, è superiore al prezzo minimo richiesto dall’Invito ad Offrire e conseguentemente procederà alla comunicazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, come previsto dall’Invito stesso ai fini dell’assegnazione dei diritti in oggetto”.

Sky diffida la Lega e annuncia ricorso

Le reazioni sono inevitabili e non saranno poche. Le prime arrivano da Sky, su tutte le furie per come si è conclusa la partita dei diritti tv. La pay satellitare non ci sta a privarsi della Serie A (l’unico scenario possibile, ad oggi, è che sia semplice distributore delle partite ospitando i canali realizzati da Mediapro). Così, tramite i propri avvocati, ha già mandato una diffida alla Lega dall’assegnare il calcio italiano agli spagnoli di Mediapro. Secondo i legali di Sky – precisa l’Ansa – il gruppo audiovisivo spagnolo, pur avendo presentato un’offerta per il bando rivolto esclusivamente agli ‘intermediari indipendenti’, non opererebbe come tale ma come un vero e proprio operatore della comunicazione. Per questo motivo Sky chiede alla Lega di considerare l’offerta di Mediapro inammissibile, di interrompere le trattative e di escluderlo dall’assegnazione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Serie A
Diritti TV: la Lega di Serie A rescinde il contratto con Mediapro. Si passa alla trattativa con Sky


Diritti TV Serie A
Diritti TV Serie A: il Tribunale di Milano dà ragione a Sky e annulla il bando di Mediapro


Diritti TV Serie A 2018/2021
Diritti TV: la Serie A 2018/2021 resta in bilico ma si lavora «per fare in modo che Mediaset e Sky possano rientrare in corsa»


Sky
Serie A 2018/21: diritti TV assegnati a Sky e Perform

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.