10
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2017: LA GIURIA DEGLI ESPERTI. PRESIDENTE: MORODER. C’E’ ANCHE GRETA MENCHI (!!!)

Giorgio Moroder

Giorgio Moroder, presidente della Giuria degli Esperti di Sanremo 2017

Se al Festival di Sanremo il televoto è, oramai, messo in discussione per abitudine, la Giuria degli Esperti non è da meno: anzi, per collocazione (elevata rispetto alle altre, agli antipodi dei “telespettatori comuni”) e per tradizione “storica” spesso viene investita da polemiche cicliche, a cominciare dal “perché tanto potere in mano a pochi?” per finire col “questi esperti sono esperti davvero?”. Nell’edizione numero 67 della kermesse i personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura che esprimeranno le proprie preferenze saranno 8 (4 uomini e 4 donne) e saranno guidati da un presidente d’eccezione: Giorgio Moroder.  “My name is Giovanni Giorgio, but everybody calls me Giorgio” afferma Moroder in un’iconica canzone dei Daft Punk. Negli ultimi anni tornato particolarmente attivo (ha collaborato con Kylie Minogue e Britney Spears, e ha remixato brani dei Coldplay e Lady Gaga), il produttore discografico, disc jockey e compositore italiano (uno degli artisti nostrani più stimati e amati al mondo) potrà dirigere i lavori degli Esperti e fare da portavoce della Giuria con l’autorevolezza e l’apertura mentale necessarie. Certo ciò che balza all’occhio scorrendo i nomi dei giurati è la loro varietà: Linus, Rita Pavone, Andrea Morricone, Violante Placido, Paolo Genovese, Giorgia Surina e Greta Menchi.

Linus e Rita Pavone non hanno bisogno di particolari presentazioni: lui è uno dei conduttori radiofonici per antonomasia e lei è un mito vivente della musica leggera italiana.

Andrea Morricone e Violante Placido sono figli d’arte e hanno a che fare con la musica in maniera diversa: il primo è direttore d’orchestra e compositore di colonne sonore (spesso ha collaborato col padre Ennio), la seconda è un’attrice e cantante che è riuscita a costruirsi una carriera credibile (a prescindere dal padre Michele).

A Paolo Genovese, sceneggiatore e regista, dobbiamo film come Immaturi, Tutta Colpa di Freud ma soprattutto Perfetti Sconosciuti, mentre a Giorgia Surina molti telespettatori e amanti della musica, giovani negli ultimi anni Novanta e nei primi Duemila, devono piccoli cult come Trl, Mtv Select e Hit List Italia (ma la conduttrice milanese si è anche cimentata con la recitazione e, grazie a Milly Carlucci, con il ballo).

Dulcis in fundo (si fa per dire) nella Giuria degli Esperti, chissà per quale corto circuito o per quale stramba casualità, ci è finita pure Greta Menchi: anni 21, professione youtuber, esperienza non pervenuta. Non c’era proprio un ottavo esperto migliore della Menchi? A volte sembra che le polemiche sulle giurie le si solletichino prima dell’espressione del loro stesso giudizio più o meno controverso.

Il voto della Giuria degli Esperti peserà il 30%, come quello della Giuria Demoscopica (l’altro 40% del peso lo avrà il televoto).



Articoli che potrebbero interessarti


Rita Pavone a L'Arena
L’Arena, Rita Pavone riaccende la polemica sugli eliminati di Sanremo: “Bisognerebbe farsi un po’ di autocritica”


Premio alla Carriera per Rita Pavone
FESTIVAL DI SANREMO 2017: A RITA PAVONE IL PREMIO ALLA CARRIERA


Deejay chiama italia
Deejay Chiama Italia, Linus vuole rimanere sul Nove: «Vi do la mail di chi dovete scrivere se ci volete ancora»


luca-tommassini-e-nils-hartmann-xfactor
XFactor, Hartmann (Sky) risponde a Linus: «Non ci credeva come noi. Peccato l’abbia detto solo dopo aver chiuso la partnership. Nessuna trattativa per Deejay Chiama Italia»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.