3
ottobre

LA7: SOVRASTIMATI (PER ORA) TUTTI GLI OBIETTIVI DI ASCOLTO DEI TALK

Urbano Cairo

Urbano Cairo

Urbano Cairo rassicura tutti, ed è certo che il nuovo palinsesto di La7 funzionerà nel lungo periodo. Ma intanto deve fare i conti con risultati ben al di sotto delle aspettative iniziali, anche perché le stime parlano chiaro: stando agli obiettivi dichiarati agli inserzionisti, infatti, pare proprio che Cairo Communication – come tra l’altro riportato da Italia Oggi – abbia un po’ troppo esagerato con i numeri, sovrastimando gli ascolti delle nuove produzioni. Tanto che, nonostante la fiducia riposta nei volti di rete e le dichiarazioni ottimistiche, è inevitabile che qualcuno verrà a battere casa, prima o poi.

Partiamo da 19e40, nuova striscia quotidiana condotta da Giovanni Floris in preserale. Stimata a 1 milione di spettatori per il mese di ottobre, ogni spot da 30 secondi viene venduto a 78 mila euro circa. Per ora la produzione è sospesa, in attesa del ritorno di Lilli Gruber a Otto e mezzo, e se mai dovesse tornare – visto che fino ad oggi ha collezionato ascolti inferiori del 70% – pare un po’ difficile che possa arrivare alla soglia inizialmente prevista.

Non che diMartedì se la cavi tanto meglio. Partito in sordina e schiacciato dalla prima di Ballarò, il talk show del martedì di La7 condotto da Giovanni Floris si è ripreso nella seconda puntata, mantenendosi stabile alla terza attorno al 4%. Stimato a 1.5 milioni di spettatori (122 mila euro uno spot da 30 secondi), per ora ha ottenuto una media individui inferiore del 40%.

Stessa percentuale per La Gabbia di Gianluigi Paragone, che soffre – come lo scorso anno – la collocazione della domenica. Nonostante i toni come sempre piuttosto accesi, il talk condotto dall’ex vicedirettore di Rai2 non riesce affatto a toccare quota 700 mila spettatori, come stimato dalla concessionaria. Si salva, per fortuna, Corrado Formigli con la sua Piazza Pulita: probabilmente coscienti della concorrenza di Quinta Colonna su Rete4, il talk prodotto da Magnolia ha superato gli 800 mila spettatori stimati di circa l’11%. Clamorosamente al di sotto degli obiettivi anche Michele Santoro e il suo Servizio Pubblico, venduto a 1.5 milioni di spettatori (ha collezionato circa 1.2 milioni nella prima puntata e 1.169.000 spettatori nella seconda).

E ora partono le scommesse per le due nuove produzioni in partenza: su La7 è in arrivo Maurizio Crozza, venduto a 2 milioni di spettatori, che dovrà però scontrarsi con Tale e Quale su Rai1 e il Segreto su Canale 5, mentre su La7d partirà la nuova edizione di Cuochi e Fiamme, stimata a 175 mila spettatori.



Articoli che potrebbero interessarti


Luigi di maio
Di Maio annulla il confronto TV con Renzi


Giovanni-Floris LA7
LA7, GIOVANNI FLORIS METTE IN SCENA UN PROMO-TRASLOCO PER IL NUOVO PROGRAMMA


la7
LA7, UNA RETE CHE POGGIA SU QUATTRO ASSI


Geppi Cucciari
LA7 REVOLUTION: DA GENNAIO SERVIZIO PUBBLICO AL GIOVEDI E PIAZZAPULITA TORNA A SORPRESA IL LUNEDI. L’INFEDELE IN SECONDA SERATA

3 Commenti dei lettori »

1. sboy ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 15:22

Qua l’unico che può salvare la baracca è Silvietto



2. Mario ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 16:37

C’è un errore nel post. Quinta colonna non è prodotto da Magnolia, vi confondete con Piazza Pulita



3. Mario ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 16:39

Scusate Come non detto , ho letto male io.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.