Seconda Stagione



2
dicembre

DOWNTON ABBEY: SU RETE 4 TORNANO CON LA SECONDA STAGIONE LE AVVENTURE DEI CRAWLEY E DELLA LORO SERVITÙ

Downton Abbey - Seconda stagione

Anticipate nelle scorse settimane dalle repliche della prima stagione, arrivano questa sera alle 21,30 su Rete4 le nuove appassionanti vicende di Downton Abbey. La serie, ideata e curata con grande attenzione ad ogni particolare e dettaglio da Julian Fellows, non è riuscita in Italia ad eguagliare il successo ottenuto in patria ma ha conquistato una fetta di pubblico fedelissimo, ben contento di tornare a seguire la vita quotidiana della famiglia Crawley e della sua numerosa servitù.

La seconda stagione ripartirà dalla Prima Guerra Mondiale. Il conflitto internazionale non risparmierà, infatti, neppure la dimora del Conte di Grantham, trasformata in una casa di cura per supplire alla mancanza di letti del piccolo ospedale del villaggio. Matthew Crawley e il domestico Thomas saranno invece impegnati in prima linea partendo per il fronte.

Il nuovo capitolo vedrà la riconferma nel cast di Hugh Bonneville, Elizabeth McGovern, Michelle Dockery, Dan Stevens, Jessica Brown-Findlay e naturalmente di Maggie Smith. A loro si aggiungeranno numerosi nuovi personaggi; Iain Glen interpreterà Sir Richard Carlisle, nuovo fidanzato di Mary, Zoe Boyle sarà Miss Lavinia Swire, la nuova fidanzata di Matthew, mentre Amy Nuttal vestirà i panni della domestica Ethel. Maria Doyle Kennedy sarà Vera, la moglie di Bates (Brendan Coyle) il primo valletto e compagno d’armi del Conte. Infine Cal Macaninch interpreterà il nuovo valletto Lang.




9
novembre

DOWNTON ABBEY: LA SECONDA STAGIONE DAL 2 DICEMBRE SU RETE4

Downton Abbey - Seconda stagione

Dalle campagne spagnole di fine ‘800 alle tenute inglesi dei primi del ‘900. La domenica sera di Rete4 continua nel segno delle grandi produzioni europee. Dopo le avventure dei fratelli Bravo in Tierra de Lobos, è arrivato il momento di seguire le appassionanti vicende della famiglia Crawley in Downton Abbey, la celebre serie inglese la cui seconda stagione andrà in onda in prima serata dal prossimo 2 dicembre.

Il nuovo capitolo ripartirà dalla Prima Guerra Mondiale, si aprirà con la battaglia della Somme del 1916 e andrà avanti sino all’epidemia d’influenza spagnola del 1918. Matthew Crawley (Dan Stevens) e il domestico Thomas (Rob James-Collier) saranno impegnati al fronte. Nel frattempo la tenuta di Downton Abbey verrà trasformata in un ospedale per i feriti di guerra.

Nella seconda stagione, allo storico cast composto tra gli altri da Hugh Bonneville, Elizabeth McGovern, Michelle Dockery, Dan Stevens e dalla strepitosa Maggie Smith, si aggiungeranno numerosi nuovi personaggi. Amy Nuttal vestirà i panni della nuova domestica Ethel, mentre Maria Doyle Kennedy sarà Vera, la moglie di Bates (Brendan Coyle) il primo valletto e compagno d’armi del Conte. Iain Glen interpreterà Sir Richard Carlisle che si fidanzerà con Mary. Zoe Boyle sarà Miss Lavinia Swire, la nuova fidanzata di Matthew, infine Cal Macaninch interpreterà il nuovo valletto Lang. 


24
ottobre

SPOSAMI: UGO E NORA SUGGELLERANNO IL LORO AMORE? (ANTICIPAZIONI)

Sposami

Una media di poco più di 4.200.000 spettatori, e il 15,50% di share, è questo il risultato d’ascolto ottenuto sinora da Sposami, la commedia sentimentale con protagonisti Daniele Pecci e Francesca Chillemi, in onda in questo momento su Rai1 con la quinta puntata. La serie prodotta per RaiFiction dalla Titania Produzioni di Ida Di Benedetto, alternando comicità a momenti di romanticismo, ha tentato di proporre sul piccolo schermo i fasti della grande commedia sentimentale americana. Il risultato, come già detto in altre occasioni, non può essere paragonato al modello, ma non è per nulla disprezzabile.

La fiction scritta da Paola Pascoli e Giovanna Caico ha, infatti, rappresentato un piccolo ma importante passo nel tentativo di svecchiare e diversificare l’offerta sin troppo polverosa e standardizzata delle serialità Rai, proponendo al pubblico un prodotto se non perfetto, quantomeno vivace nei dialoghi e nella sceneggiatura.

In attesa di sapere se la Rai darà fiducia a questo “esperimento” televisivo dando il via ad una seconda stagione, vi sveliamo alcune anticipazioni della sesta ed ultima puntata, in onda mercoledì 31 ottobre alle 21,10 su Rai1. Tra mille schermaglie e matrimoni da organizzare Ugo e Nora divorzieranno o suggelleranno una volta per tutte il loro amore? La risposta dopo il salto.





15
ottobre

CLIO MAKEUP: SU REAL TIME PARTE LA SECONDA STAGIONE, IN ONDA DA NEW YORK

Clio MakeUp

Clio MakeUp

Lei all’inizio non era convintissima di replicare l’esperienza, non solo perché impegnata nello stesso ambito ma su altri fronti come il web (che gestisce meglio e con più libertà), ma anche perché il trucco “ti fa bella” sì, ma “la pelle ne risente” (come dichiarato a DM) e dodici ore al giorno di riprese per il primo ciclo di puntate – dove lei stessa si è dovuta ripetutamente truccare – erano stancanti sotto tutti i punti di vista. Ma al successo non si comanda, e Real Time non ci ha pensato due volte a ingaggiarla per una seconda stagione, che andrà in onda ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 14.30.

Format che vince non si cambia, ed è così che in Clio MakeUp di novità ne vedremo veramente poche. In ogni puntata Clio Zammatteo, più nota con lo pseudonimo nato dal successo su YouTube, aiuterà due donne ad applicare un trucco in maniera professionale, cercando per quanto possibile di correggere le imperfezioni. E come nella prima stagione, rivedremo la famosa make-up artist preparare anche delle creme naturali, rigorosamente fatte in casa e a basso prezzo, per la cura del proprio viso.

C’è però un dettaglio che distingue questa edizione dalla precedente: Clio andrà infatti in onda da New York, dove abita e lavora ormai da diversi anni, e non più dal Belpaese. Un compromesso che forse la rete free targata Discovery ha dovuto accettare per procedere con la seconda stagione, anche se Real Time è già sbarcata in passato nella Grande Mela con Cortesie per gli Ospiti.


1
agosto

AMERICAN HORROR STORY: NUOVI DRAMMI E INCUBI PER LA SECONDA STAGIONE AMBIENTATA IN UN MANICOMIO

American Horror Story 2

Si sa, Ryan Murphy è un vulcano di idee e, di certo, non poteva risparmiare la sua verve creativa per elaborare il  nuovo plot della seconda stagione di American Horror Story, la serie prodotta da FX campione di ascolti e di premi. Abbandoniamo la macabra e misteriosa “Casa degli Omicidi” protagonista della prima stagione per spostarci sull’East Coast, in particolare in un ospedale psichiatrico degli anni ‘60. A dirigerlo troviamo la bravissima Jessica Lange, interprete dell’invadente Constance nella prima serie, e ora suora-direttrice.

L’obiettivo principale di Murphy è quello di creare nuove storie, di elaborare nuovi personaggi che riescano ad affascinare il suo pubblico: e così via al rinnovamento e al riciclo dei protagonisti più riusciti e convincenti già ammirati sul piccolo schermo. Ecco riconfermati i recurring Zachary Quinto, Sarah Paulson, Evan Peters e Lily Rabe, ovviamente in ruoli nuovi. Quali altri volti popoleranno la nuova location di American Horror Story? Tra tutti spiccano Adam Levine, frontman dei Maroon Five e Franka Potente, la Marie della saga di Bourne con Matt Damon. Il cantante del noto gruppo statunitense interpreterà un malato di mente ricoverato insieme a sua moglie, interpretata da Jenna Dewan, già vista in Step Up. La Potente, invece, sarà una misteriosa paziente dal passato tenebroso che comparirà in due episodi.

La seconda stagione di American Horror Story riuscirà a mantenere vivo il fascino macabro faticosamente raggiunto da Ryan Murphy e Brad Falchuk, facendo il pieno di nomination agli Emmy Awards 2012 e di recensioni positive? Le aspettative sono tante e il rischio di cadere nel banale e nel già visto è dietro l’angolo. L’altra famosa creatura di Murphy, Glee, è riuscita a stento a mantenere viva l’originalità e l’ironia che la contraddistingueva nel corso degli anni. Sarà lo stesso destino di American Horror Story?





26
giugno

DOWNTON ABBEY: IN AUTUNNO SU RETE4 LA SECONDA STAGIONE

Le donne di Downton Abbey

Complice l’infelice messa in onda con un doppio episodio alla domenica, piuttosto che la scarsa promozione, la serie Downton Abbey non è riuscita a bissare il successo, che ha riscosso in Inghilterra e negli Usa, nel nostro Paese. Le vicende quotidiane del Conte di Grantham (Hugh Bonneville) e della sua aristocratica famiglia, sapientemente intrecciate a quelle della servitù del palazzo, non hanno entusiasmato il pubblico di Rete4. Nonostante ciò il canale diretto da Giuseppe Feyles ha deciso – con ogni probabilità in virtù della qualità della serie - di programmare per il prossimo autunno la seconda stagione.

Il serial, scritto con cura maniacale e attenzione ad ogni singolo dettaglio da Julian Fellowes, ripartirà dalla Prima Guerra Mondiale. Il conflitto internazionale non risparmia, infatti, neppure la dimora dei Crawley, trasformata in una casa di cura per supplire alla mancanza di letti del piccolo ospedale del villaggio. Sullo sfondo della guerra proseguono intanto, fra tazze da tè, patrimoni da preservare e convenevoli da rispettare, le rivalità tra le tre figlie del conte.

La primogenita Lady Mary (Michelle Dockery), per salvare l’eredità, sposerà il suo lontano cugino Matthew (Dan Stevens) o cederà ai corteggiamenti di un misterioso editore? Lady Sybil (Jessica Brown-Findlay), fervente sostenitrice dei diritti del popolo e delle donne, metterà ancora una volta nei guai la famiglia? E la sarcastica Lady Edith (Laura Carmichael) continuerà a vivere nell’ombra della sorella maggiore, con la quale ha da sempre un rapporto conflittuale? Per scoprirlo non ci resta che attendere l’autunno.


22
giugno

LE TRE ROSE DI EVA: SCHERI E’ SODDISFATTO ED UFFICIALIZZA LA SECONDA STAGIONE

Victoria Larchenko

Si è conclusa lo scorso mercoledì con un risultato record la prima stagione de Le Tre Rose di Eva. 5.647.000 telespettatori (24.52% di share) sono, infatti, rimasti incollati su Canale5 per poter finalmente scoprire il mistero su cui è ruotata sin dalla prima puntata l’intera saga a marchio Mediavivere.

Ad uccidere Luca Monforte è stata l’insospettabile Viola Camerana (Victoria Larchenko), che l’aveva sempre corteggiato senza essere corrisposta. Tranne una notte, in cui Monforte, ubriaco, è caduto nella trappola. Viola in quella occasione rimane incinta, ma l’uomo non vuole assolutamente tenere il bambino, così durante una lite lo uccide.

La serie, con protagonisti Anna Safroncik, Roberto Farnesi e Luca Ward, ha viaggiato nel corso dei 12 appuntamenti su una media di ben 5 milioni di telespettatori e del 20% di share, risultando la seconda fiction Mediaset più vista del 2012 dopo Il Tredicesimo Apostolo. A riguardo, grande soddisfazione è stata espressa dal Direttore della Fiction Mediaset Giancarlo Scheri che ieri in un comunicato aziendale ha fatto sapere:


16
maggio

SPARTACUS – LA VENDETTA: SESSO E VIOLENZA NEL SEQUEL DELLA SERIE CULT IN ONDA DA STASERA SU SKYUNO

Spartacus - La vendetta

Un nuovo protagonista, un’insaziabile sete di vendetta, la solita crudezza nel linguaggio e immagini ricche di sesso e lussuria. Sono questi gli ingredienti di Spartacus: La vendetta, la seconda stagione della serie cult di Skyuno in onda ogni mercoledì alle 21.10 nella sua versione più “casta” e il giovedì alle 23 in forma integrale e senza censure.

Preceduta da un’insolita quanto curiosa campagna pubblicitaria – con i centurioni del Colosseo pronti a invocare l’aiuto di Spartacus per chiedergli di risolvergli i problemi del momento, dall’Imu al “proggetto” di Luis Enrique – e da un lungo ritardo nella preparazione degli episodi a causa della scomparsa del protagonista della prima stagione Andy Whitfied, il secondo ciclo di Spartacus vede al centro della scena l’attore australiano Liam Mc Intyre, già visto nell’altra serie di Skyuno The Pacific.

Come si evince dal titolo sarà proprio la vendetta il filo conduttore della serie e il poco nobile sentimento sarà indirizzato nei confronti di Gaio Claudio Glabro, l’uomo che ha ridotto in schiavitù la moglie di Spartacus ed è diventato pretore. Proprio Glabro è responsabile della mancata cattura del protagonista, un motivo che frena la sua ascesa politica e che acuisce sempre più lo scontro con Spartacus in attesa del regolamento di conti nella battaglia del Vesuvio che vedremo nel finale di stagione.