Seconda Stagione



9
gennaio

MERLIN: MAGHI E LEGGENDE RITORNANO DA STASERA SU ITALIA 1

Cavallieri e principesse, maghi e apprendisti, intenti a sfuggire ad un destino che, tra oscure leggende e arcane profezie, sembra già scritto. Per chi proprio non può fare a meno dell’ancestrale fascino di Re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda ritorna, da stasera, nell’inedita collocazione del sabato sera, in prime time su Italia1, Merlin.

Nata sulla scia del successo di saghe fantasy, come il Signore degli Anelli, Merlin è riuscita nell’ardua impresa di declinare in chiave teen gli immaginari e le creature fantastiche della letteratura. Il coniugare vecchio e nuovo, con un Mago Merlino adolescente e un pò impacciato, è il segreto del successo di questa serie inglese targata BBC.

La serie riprende, con gli episodi inediti della seconda stagione, laddove ci eravamo lasciati, ossia con la vittoria di Merlino (Colin Morgan) contro la perfida e affascinante Nimueh (Michelle Ryan), che voleva riportare la magia a Camelot senza farsi scrupoli morali. Oltre a Merlino e Artù (Bradley James), nella seconda serie sono confermati Richard Wilson alias Gaius, Anthony Head ovvero Re Uther, Angel Coulby nei panni di Ginevra, Katie McGrath alias Morgana.

Dopo il salto le trame degli episodi in onda stasera.




13
novembre

I LICEALI 2 ARRIVANO SU CANALE 5 DI VENERDI. SARA’ LO SLOT GIUSTO?

I Liceali 2, Claudia Pandolfi

“Sarà un anno pieno di ansie e dubbi: rifletterete per la prima volta seriamente sul vostro futuro, sentirete la paura, l’horror vacui. Con queste parole il professor Cicerino sceglie di dare il benvenuto ai suoi alunni, in procinto di iniziare l’ultimo anno scolastico. Ebbene sì, per I Liceali più famosi d’Italia è giunto il momento della tanto sospirata maturità. Ritorna dopo un anno e mezzo, malgrado fosse previsto per settembre “in perfetta sintonia con il nuovo anno scolastico” (Mediaset dixit), il teen drama di Canale 5, I Liceali.

La serie riprende con gli episodi inediti della seconda stagione (di cui già ci eravamo occupati in occasione della messa in onda su Joi) nel prime time del venerdì. Una collocazione di palinsesto, questa, che se da un lato appare interessante, in un’ottica di diversificazione dalla concorrenza (su RaiUno ci sono I Migliori anni, varietà nostalgico), dall’altro potrebbe penalizzare il prodotto in quanto il venerdì è un giorno della settimana in cui tradizionalmente i giovani, pubblico a cui si rivolge la fiction, non sono davanti al piccolo schermo. Ma il giorno di programmazione potrebbe non essere l’unico handicap, almeno secondo quanto dichiarato polemicamente, qualche mese fa,da Tirabassi a Mattino cinque. A  ostacolare il successo della serie, per l’attore protagonista, ci potrebbe essere il passaggio su Joi, con conseguente peer to peer della serie su internet da parte dei giovani spettatori.

Ad ogni modo, anche se un tantino bistrattata, l’operazione che Canale 5 e Taodue fanno con I Liceali è assolutamente pregevole. La fiction è, infatti, un perfetto esempio di teen drama all’italiana, un genere pericoloso e che non sempre paga in ascolti, ma che è indispensabile in una televisione che guarda ai giovani e alla sperimentazione. Non a caso è già in produzione la terza serie che vedrà un cast rivoluzionato dall’ingresso di nuovi liceali e due nuove protagoniste. Nei panni delle professoresse, nella prossima stagione, troveremo due volti ben noti al piccolo schermo: Christiane Filangeri e Lucia Ocone. A loro l’arduo compito di non farci rimpiangere le già annunciate defezioni di Tirabassi e Pandolfi.


9
novembre

TRUE BLOOD: DA STASERA LA SECONDA STAGIONE SU FOX, L’IMPORTANTE E’ CHE NON SI DICA IN GIRO

True blood-stagione 2-bill-and-sookieL’eccesso e la violenza, la lussuria e l’innocenza; tinte forti a tratteggiare le umane contraddizioni della società moderna. I vampiri come i neri, gli omosessuali o gli ebrei, una minoranza cattiva da combattere, o peggio ancora estirpare. A Bon Temps, cittadina di provincia della Lousiana, si odiano i cattolici, i metodisti, gli afroamericani, ma ciò che importa è che non si dica in giro.

True Blood ritorna su Fox, da stasera alle 22.00, con gli episodi in anteprima assoluta della seconda stagione. Tratta dai bestsellers di Charlaine Harris e portata sul piccolo schermo da Alan Ball, già creatore di Six Feet Under, True Blood ha saputo cavalcare il filone vampiresco in maniera assolutamente originale, mescolando, non senza un pizzico di kitsch, dramma e comedia, satira sociale ed erotismo. Dimenticatevi, dunque, le edulcorate storie di Twilight: in True Blood il confine tra bene e male, buoni e cattivi, non è mai netto e sesso e sangue si mescolano, sintesi perfetta tra amore e morte.

Tali peculiarità sono valse, oltreoceano, alla serie un gran successo di pubblico. Era dai tempi de I Soprano, infatti, che il network via cavo HBO non raggiungeva ascolti simili. Al successo di pubblico è corrisposto un buon successo di critica (per Aldo Grasso la serie è “potente”), ottenuto malgrado l’eccessiva presenza di scene di sesso e turpiloquio che hanno fatto gridare allo “scandalo” l’America puritana. Tali elementi, però, il più delle volte, sono metafora di una società ambivalente e “sporca” dove sono i pregiudizi a generare mostri e non viceversa.





19
ottobre

ROME: UN TEMPO IL MONDO SI CHIAMAVA ROMA. DA STASERA LA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE SCANDALO SU RAI4

rome_xxx2

[Per l'immagine non censurata clicca sulla foto]

“C’è stato un tempo che sembrava non dover finire, in cui il mondo si chiamava Roma. Una legge, la sua, capace di superare ogni barriera e che resterà per sempre scolpita nella storia. La storia più tragica, la più entusiasmante che l’umanità abbia mai conosciuto”. Incesti e lussuria, violenza e crimini: la storia come mai nessuno ha osato raccontare, da stasera torna su Rai4. La rete giovane della Tv di Stato propone, in seconda serata, a partire dalle 23, la seconda stagione inedita di Roma.

La serie scandalo, cooproduzione HBO, BBC e Rai, ritorna a ben due anni e mezzo di distanza dalla messa in onda della stagione d’esordio su RaiDue. Sulla seconda rete Rai, Rome non ebbe molto fortuna, diversamente da quanto accaduto all’estero, in termini di critica e audience. Da qui, forse, il motivo della mancata riproposizione del telefilm. Una grave pecca, questa, forse la più grossa della RaiDue house of series anche perchè gli ascolti (intorno ai 2 milioni di media il venerdi in prime time) non erano bassissimi ma la qualità della serie è indiscutibile.

Ma laddove RaiDue non può (o non vuole, come in questo caso) arriva Rai4, dove  peraltro i dieci episodi che compongono la seconda stagione andranno in onda senza le censure e i tagli, del pullulare di scene di nudo e violenza, che avevano forzatamente caratterizzato la first season andata in onda in prime time.


10
giugno

THE UNIT: LA VITA SEGRETA DELL’ESERCITO AMERICANO, DA STASERA SU RETE 4

The Unit

Un’intensa e coinvolgente miscela tra la vita militare e quella familiare dei soldati, vista dal punto di vista delle loro mogli. Questa, volendo usare poche parole, la descrizione che calza maggiormente per The Unit, telefilm in onda da stasera su Rete 4, in seconda serata. La serie ritorna, così, dopo due anni di assenza sui nostri teleschermi e a poche settimane dalla cancellazione, avvenuta con la fine della quarta stagione, negli States.

The Unit narra le vicende di una squadra speciale militare che conduce operazioni clandestine, in tutto il mondo, per conto del Governo degli Stati Uniti. Il loro obiettivo è quello di combattere e sconfiggere il terrorismo. L’organizzazione è sconosciuta dall’esercito americano e non solo tutte le missioni dei militari sono segrete ma anche tutta la loro vita è segreta. Essi nascondono la loro identità per proteggere le loro famiglie dalle rappresaglie di cui sarebbero oggetto se la verità fosse scoperta.

Le stesse mogli degli agenti dell’unità sono ignare della gran parte delle attività dei loro mariti. A loro non è consentito conoscere informazioni specifiche, come la destinazione dei loro consorti, in cosa consistono le loro procedure di addestramento, la durata e il rischio di ciascuna missione. In più, se ritenute capaci di rivelare l’esistenza dell’unità, possono essere causa d’espulsione per i loro mariti. A riprova della segretezza dell’unità, i membri sono vestiti con un’uniforme da “soldato qualunque” e non ci sono nè nastrini, nè stelle che permettano di individuare i gradi all’interno dell’unità.





24
maggio

7 VITE, TORNANO LE STORIE DI DAVIDE E DEI SUOI AMICI, I “BAMBOCCIONI” DI RAIDUE

7 vite @ Davide Maggio .it

Durante il suo primo ciclo di messa in onda ha attenuto un discreto successo, raddoppiando gli ascolti in un mese di programmazione, e attestandosi intorno a 1.500.000 telespettatori con il 6% di share, con punte di oltre 1.700.000 e l’8%; stiamo parlando della sit com made in Italy “7 Vite“, che torna domani alle 19 su Raidue con 50 nuovi episodi che ci terranno compagnia dal lunedì al venerdì fino a luglio.

Colpito il target commerciale (dai 25 ai 44 anni) e conquistata la rete, che ha confermato il successo di 7 Vite dedicando alla fiction numerosi blog e community, è tempo di tornare per Davide e gli altri “bamboccioni” della serie. In parte, infatti, i protagonisti della fiction, creata sul format spagnolo, più drammatico di quello italiano, ”7 vidas”, saranno gli stessi, con alcune aggiunte che renderanno la trama ancor più movimentata del solito. Fra questi anche Roberta Giarrusso, Natasha Stefanenko, Amanda Lear e Giancarlo Magalli, che si butta con enorme entusiasmo in una nuova esperienza che segna il passaggio da conduttore ad attore. Il suo personaggio è quello di un meteorologo, la cui presenza era destinata a pochi episodi; poi, come ha raccontato lo stesso Magalli, sul set ci si è accorti che questa nuova presenza funzionava e si è scelto di allungare la sua permanenza nella serie. Con loro, oltre al cast fisso – costituito da Michela Andreozzi, Elena Barolo, Giuseppe Gandini, Massimo Olcese, Luca Seta e Marzia Ubaldi – anche Marco Bonini, Mauro Pirovano, Gianni Fantoni, Federica Cifola, Fabrizio Giannini, Danilo Brugia oltre ai due adolescenti Mick e Tommy, interpretati da Vincenzo Zampa e Valentino Campitelli.

La prima stagione di 7 Vite ha raccontato le storie di Davide, trentenne che si risveglia dopo 15 anni di coma e tenta di riadattarsi alla vita quotidiana con il carattere di un quindicenne imprigionato nel corpo di un adulto. Nel corso di 50 episodi i protagonisti della sit-com se la sono vista con il precariato, la verginità, l’amore, il dating online, l’ambiguità sessuale, gli investimenti finanziari, la dipendenza psicologica, l’immaturità, la disoccupazione, il conformismo; ad accomunarli, la difficoltà di diventare grandi. Cresciuti di un anno, senza maturare di un minuto, i “bamboccioni” di 7 Vite si rimboccano le maniche per affrontare insieme la realtà. Giunto il momento di assumersi le proprie responsabilità si accorgono un po’ tutti di non esserne capaci.


24
aprile

TUTTI PAZZI PER AMORE (E PER I BEBE’): STEFANIA ROCCA, IN DOLCE ATTESA, E’ FUORI DAL CAST.

Tutti Pazzi Per Amore @ Davide Maggio .it

Fioccano le gravidanze a Viale Mazzini! E’ toccato anche a Stefania Rocca che, reduce dal tanto grande quanto inaspettato successo di Tutti pazzi per amore, ha reso noto al mondo di essere in attesa del suo secondogenito. E in che modo, secondo voi, la premurosa Mamma Rai starà organizzando i preparativi per il lieto evento? Naturalmente cercando una sostituta. Temporanea, s’intende, ma che – come Antonellina (Clerici) insegna – magari non abbandonerà più quel ruolo.

La Rocca si è affidata agli schermi de La7 per rendere pubblica la lieta novella, scegliendo come cornice il salotto di Victoria Cabello, Victor Victoria. Lungi dal polemizzare con la sua azienda, l’attrice non ha comunque fatto mistero del suo attaccamento al ruolo della protagonista della fiction, Laura Del Fiore: “Ho amato molto il personaggio di Laura – ha dichiarato – e ne sono molto gelosa. Non so ancora chi mi sostituirà ma spero non una inutile, e ce ne sono tante!”

La decisione di girare la seconda serie era arrivata già prima che terminasse la messa in onda dei 26 episodi, tramessi fino allo scorso Febbraio e che hanno registrato ascolti davvero lusinghieri. Le riprese dovrebbero partire tra poche settimane. Anche se c’è chi propone uno slittamento e chi ipotizza che Laura possa scomparire per un po’ dai copioni, è la stessa Stefania Rocca a  stroncare ogni aspettativa: “La Rai ha tempi rigidi e non può aspettarmi – ha detto alla Cabello – Per la terza serie vedremo”.


14
aprile

LIFE: RIUSCIRA’ CHARLIE A RITORNARE ALLA VITA? LO SCOPRIREMO SU JOY

Life - Cast

“Un moderno Conte di Monte Cristo alla ricerca del riscatto”. Questa la suggestiva e calzante definizione che il settimanale americano Variety ha dato di Charlie Crews, protagonista di Life. Il personaggio interpretato da Damian Lewis, infatti, condivide una missione ed un passato molto simile a quelli dell’eroe di Dumas; il suo scopo è pertanto scoprire e consegnare alla giustizia i responsabili della cospirazione che lo hanno privato di 12 anni di vita che egli ha trascorso in carcere. Perchè solo verità e giustizia potranno finalmente far ritornare Charlie alla Vita (Life).