Roberto Saviano



25
aprile

SERVIZIO PUBBLICO: MICHELE SANTORO OSPITA ROBERTO SAVIANO. PACE FATTA TRA I DUE?

Roberto Saviano

O belli ciao. I partigiani della libera informazione si troveranno assieme nella piazza (mediatica) di La7. Accadrà oggi, 25 aprile e Festa della Liberazione, ma la concomitanza è solo un caso. A partire dalle 21.10 di stasera, Michele Santoro ospiterà Roberto Saviano nello studio di Servizio Pubblico, nel corso di una puntata dedicata alla recente attualità politica, con la rielezione di Giorgio Napolitano a Presidente della Repubblica e le consultazioni in vista di un nuovo governo guidato dal premier incaricato Enrico Letta.

Per lo scrittore antimafia, che tornerà da protagonista su La7 dopo l’esperienza di Quello che non ho, sarà anche l’occasione per parlare del suo nuovo saggio-inchiesta dedicato al traffico mondiale della cocaina e al potere ottenuto dalle mafie grazie ad esso. Nello studio di Cinecittà saranno presenti, come di consueto, anche il giornalista Marco Travaglio, Giulia Innocenzi e il vignettista Vauro. L’attenzione, però, sarà tutta sul dialogo tra Michele Santoro e Roberto Saviano, i quali si troveranno faccia a faccia dopo essersi confrontati a distanza nelle scorse settimane.

Pace fatta tra i due? Non è un segreto che, di recente, Michele e Roberto abbiano avuto motivi per punzecchiarsi cordialmente a vicenda. Tutto iniziò con l’ormai celebre ospitata di Silvio Berlusconi nel programma santoriano… “Guardando Servizio pubblico ieri ho avuto fortissima la percezione di non appartenere a questo paese” commentò lo scrittore su Twitter, dando adito ad un giudizio polemico sulla trasmissione. Di lì a poco, Santoro restituì il favore.




26
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2013, FABIO FAZIO PUNTA SULLE CANZONI

Fabio Fazio, Roberto Saviano

Update: Fabio Fazio ci ripensa. Forse. E nel pomeriggio twitta: “Roberto Saviano al festival? Magari! Ci siamo detti che può deciderlo anche un minuto prima”. Meno male che non voleva doppioni…

Innanzitutto, la qualità delle canzoni. Poi, a fare da contorno, un clima di leggerezza e pure qualche sorpresa, che all’Ariston non può certo mancare. Fabio Fazio mette in fila gli ingredienti del suo Festival di Sanremo e, a pochi giorni dalla presentazione ufficiale alla stampa (che si terrà il 4 febbraio nella Città dei fiori), annuncia: Roberto Saviano non ci sarà. “Non si fa mai il già fatto” ha detto il conduttore della kermesse, rivelando così che lo scrittore antimafia non farà parte del cast. Stessa sorte toccherà al giornalista Massimo Gramellini. Dunque, sarà un Festival senza monologhi e con tanta musica.

Quella, in particolare, sarà al centro dello show, ha assicurato Fazio. Al momento non sono previsti super ospiti dal cachet milionario. “Dobbiamo anche considerare i costi: quest’anno il budget è stato molto ridotto. E infine non mi interessa avere l’ospite tanto per avere l’ospite” ha detto ieri il conduttore. Intanto, i giornalisti che hanno ascoltato in anteprima i 28 brani in gara assicurano che si tratti di canzoni di qualità, anche se i temi più ricorrenti nei testi – amori finiti e mai iniziati, crisi, disoccupazione, morte – sembrano annunciare un Festival dai temi impegnati.

Maggiori dettagli sul cast e sugli ospiti della kermesse verranno svelati settimana prossima dallo stesso Fazio e dal direttore di Rai1 Giancarlo Leone, e intanto trapelano alcune indiscrezioni sui possibili componenti della ritrovata giuria di qualità. Secondo quanto riporta il Corriere, la commissione sarà presieduta dal premio Oscar Nicola Piovani, e tra i giurati dovremmo vedere anche lo scrittore Paolo Giordano, Serena Dandini, il pianista jazz Rita Marcotulli e l’arpista Cecilia Chailly.


13
dicembre

SANREMO 2013: ROBERTO SAVIANO E CRISTIANO MALGIOGLIO FARANNO IL TIFO PER LA (MARIA) NAZIONALE?

Maria Nazionale all'Umbria Folk Festival 2012(dalla FB Page)

Sono stati rivelati da poco i nomi dei big che saliranno sul palco del Teatro Ariston per il Festival di Sanremo 2013. La svolta di Fazio c’è ed è ben visibile: media anagrafica forse mai così bassa, big con due canzoni in gara per un meccanismo tutto nuovo, un cast piuttosto ricercato (sì ‘condizionato’ ai talent) , con tutti i punti interrogativi del caso sulla reazione del pubblico da casa. ”Qui si rifà l’Italia sanremese o si muore”, permetteteci la parafrasi. O il target tradizionalmente riottoso abbraccia la nuova proposta o il rischio dei numeri è in agguato.

Se per alcuni cantanti circolavano però indiscrezioni sulla loro partecipazione ormai da qualche mese, c’è un nome a sorpresa, probabilmente per omaggiare la tradizione e la radice partenopea della canzone italiana. E’ successo spesso, del resto, che a Sanremo sia stato invitato un artista napoletano. La scelta di quest’anno cade su Maria Nazionale, già protagonista del Festival nell’edizione del 2010 con la canzone Jammo Jà insieme a Nino D’Angelo. La cantante potrà contare sul tifo di due persone amiche piuttosto importanti.

Uno è sicuramente Cristiano Malgioglio (qui l’intervista in cui il cantante racconta a DM della collaborazione con Maria), di solito tra i più spietati censori nei salotti di Rai 1 delle canzoni che sfilano a Sanremo. Basterà il loro duetto appassionato a renderlo mite con l’artista con cui ha inciso Tiempo Y Silencio?  L’altro è sicuramente un personaggio meno sanremese, ma la cui opinione ormai è molto tenuta in considerazione dalla stampa e dal pubblico, almeno una certa parte di telespettatori.





16
ottobre

CHE TEMPO CHE FA DEL LUNEDI: QUELLI CHE… NON SI FANNO UNA RISATA

Roberto Saviano e Fabio Fazio

Finita la terza puntata di Che Tempo che Fa del Lunedì, non possiamo più fare a meno di esprimerci. Pur nella premessa che la trasmissione è un innegabile prodotto di qualità che riesce a infrangere la soglia del pensierino semplice per portarci alla fase più matura della riflessione, che gli interventi di Neri Marcorè e di Massimo Gramellini (ma anche di Michele Serra e di Stefano Benni la settimana scorsa) sono di un livello stratosfericamente alto rispetto alla media della televisione, dobbiamo dirlo: Fabio Fazio è malinconico. La scenografia è crepuscolare. Paolo Rossi fa tenerezza in esibizioni che hanno solo la funzione di ricordarci quanto era bravo in passato.

Il “quelli che”, leit motiv della trasmissione, non basta che è antico ma fa nascere nel telespettatore anche l’ansia che Fazio prima o poi inizi a cantare. Il continuo annuncio dell’arrivo di Roberto Saviano si pone a metà tra una minaccia, pena l’azzeramento del senso civico nel caso in cui non lo si guardi, e una preghiera di non cambiare canale. Il momento poi dell’intervista ad Antonio Cassano potrebbe essere definito e analizzato in vari modi. Ma noi ne sceglieremo uno solo. Triste. Triste per le parole del calciatore che nella loro semplicità mappano un deserto culturale dove non hanno appiglio nemmeno le allucinazioni. Triste per Fazio, stucchevole nel ruolo dell’intervistatore (fintamente) tonto,  lo stesso che siamo ormai abituati a vedere con la Littizzetto, in gag che trasformano lo studio di Che tempo che fa in un posto dove si dicono cose che… nemmeno nei peggiori bar di Caracas.

E pensare che due settimane fa c’è mancato poco che al Cardinale Ruini chiedesse se avesse rispettato il voto di castità e dopo un’intervista così serrata non lo ha nemmeno invitato a Sanremo 2013. Invece a Cassano, sì.  Che poi chi glielo spiega a Carlo Conti che a lui il Festival non lo fanno condurre, mentre Cassano lo invitano come ospite per ben due volte? Non  fosse bastata la performance del calciatore con la Clerici di qualche edizione fa. Fossimo in Fazio, non sottovaluteremmo la capacità del pubblico italiano di compiere il gesto estremo anche di fronte al Festival.  Cambiare canale.


15
ottobre

CHE TEMPO CHE FA: SAVIANO TORNA A PARLARE DI MAFIA AL NORD. SCANDALI E POLITICA ANCHE A QUINTA COLONNA E L’INFEDELE

Roberto Saviano

La ‘ndrangheta al nord interloquisce con la Lega“. Ricordate? Era il novembre 2010 e, dagli studi di Vieni via con me, Roberto Saviano lanciò la bomba. Lo scrittore antimafia denunciò in prime time un problema reale e diffuso – quello delle infiltrazioni mafiose in Lombardia – ma lo fece con parole sintetiche e parziali. Risultato: l’allora ministro Maroni pretese una replica e la ottenne. Stasera l’autore di Gomorra tornerà sull’argomento durante la puntata di Che tempo che fa del lunedì in onda su Rai3 alle 21.05.

A partire da alcune inchieste, che hanno dimostrato come la camorra sia penetrata nel tessuto politico ed economico di molte regioni, Saviano farà il punto sulla situazione nello spazio a lui riservato. Nei giorni scorsi lo scrittore aveva nuovamente accusato la Lega (“ha un profonda responsabilità del dilagare della ‘ndrangheta“) e stasera potrebbe rincarare la dose. Nella puntata odierna, il programma condotto da Fabio Fazio ospiterà anche Antonio Cassano, la scrittrice Yvan Sagnet, Giusi Nicolini e Fiorella Mannoia. Interverranno poi Massimo Gramellini, Neri Marcoré e Paolo Rossi.

Intanto, su Rete4, tornerà Quinta colonna, il talk show condotto da Paolo Del Debbio. Stasera il programma parlerà dei nuovi tagli al Servizio sanitario nazionale previsti dalla Legge di stabilità 2013, ma anche dello scandalo in regione Lombardia. Saranno ospiti in studio il presidente della Federconsumatori Rosario Trefiletti, il segretario nazionale della Lega Nord Matteo Salvini e l’onorevole  Nunzia De Girolamo. Saviano o Del Debbio? Entrambi parleranno di regioni e magagne, dunque la sfida del lunedì si giocherà sul filo dell’attualità, con la presenza di un Infedele pronto a fare il terzo incomodo.





30
settembre

CHE TEMPO CHE FA: FABIO FAZIO RIPARTE DA PASSERA E ‘EMINENZ’. DOMANI LA PRIMA SERATA CON SAVIANO

Fabio Fazio (da pagina fb ufficiale di Che tempo che fa)

Contro il logorio della vita moderna e le brutture del panorama catodico, torna stasera in onda Che tempo che fa. La trasmissione condotta da Fabio Fazio su Rai3 partirà quest’anno con una formula in parte rinnovata: abolito lo spazio del sabato, oltre al tradizionale appuntamento domenicale (in onda dalle 20.10), il lunedì il programma sperimenterà infatti una prima serata ‘breve’, dalle 21.10 alle 22.30. Quest’ultimo evento vedrà la partecipazione straordinaria di Roberto Saviano e del comico Paolo Rossi. Oggi, invece, si comincia con Luciana Littizzetto e con Corrado Passera, per una serata all’insegna della “jolanda” (di fatto e di nome).

Sarà infatti il Ministro dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture ad inaugurare la decima edizione del programma di Rai3. Il braccio destro del premier Mario Monti siederà sulla poltroncina di Che tempo che fa e si sottoporrà alle non feroci, per dirlo con una litote, domande dell’intervistatore Fabio Fazio. Stasera la trasmissione ospiterà anche il pianista con Maurizio Pollini, considerato uno dei maggiori interpreti di Beethoven, Schubert, Mozart, Shumann, Liszt, Brahms. In studio non mancheranno Filippa Lagerback (qui la nostra intervista) e il meteorologo Luca Mercalli.

Ma l’appuntamento che tutti (o quasi) attendono è quello di domani, quando, in occasione del debutto in prima serata, Che tempo che fa riporterà in onda Roberto Saviano. A due anni di distanza dall’evento di Vieniviaconme, e dopo la parentesi su La7, lo scrittore antimafia riapparirà all’interno di un format che sarà un’evoluzione del tradizionale talk show faziesco, a cavallo tra interviste e monologhi. Di cosa ci parlerà stavolta il totemico Roberto? In attesa di scoprirlo, annotiamo che domani la trasmissione di Rai3 ospiterà Sua Eminenza Cardinale Camillo Ruini, emerito Presidente della CEI conosciuto dai fan della trasmissione col nomignolo “Eminenz“ affibbiatogli da Luciana Littizzetto.


19
settembre

FAZIO E SAVIANO RICONQUISTANO LA RAI (3). MA NON SANREMO: GLI OSPITI NON LI DECIDE SOLO FAZIO!

Fabio Fazio e Roberto Saviano

Il direttore di Rai 3 Antonio Di Bella ha parlato di una vecchia ferita finalmente sanata. Fabio Fazio e Roberto Saviano, dopo l’esperienza su La7 nella passata stagione, tornano a “casa”. Superati (o meglio, accantonati) i malumori e andato in porto il ritorno sulla tv di Stato dell’autore di Gomorra, la coppia sarà al timone di Che tempo che fa del lunedì sulla terza rete Rai a partire dal 1 ottobre.

In diretta dagli studi di via Mecenate (il programma ha “giocato” una sorta di staffetta con Quelli Che di Victoria Cabello, traslocato al Tv3 di Corso Sempione), Che tempo che fa – che Fazio condurrà anche la domenica a partire dal 30 settembre – sarà uno spettacolo della durata di novanta minuti. Come riporta il Corriere della Sera, infatti, il programma andrà in onda dalle 21.05 alle 22.35:

“Abbiamo pensato ad una prima serata più corta sul modello europeo - ha dichiarato Antonio Di Bella in occasione del Prix Italia di Torino - e una seconda serata più lunga con Zanardi (al timone di Sfide, ndDM). Mi aspetto che il programma con Fazio-Saviano faccia discutere, le polemiche non mi spaventano. Sono sane. Nessun tema sarà escluso. Non sarà una versione light o edulcorata”.


19
settembre

DM LIVE24: 19 SETTEMBRE 2012. FAZIO E SAVIANO TORNANO SU RAI 3, AMANDO CON LE STELLE

Marco del Vecchio e Sara Di Vaira

>>> Dal Diario di ieri…

  • Fazio e Saviano tornano su Rai 3

supermonty ha scritto alle 13:32

E’ ufficiale, Fazio e Saviano tornano su Rai3 dal 1 Ottobre con Che tempo che fa del lunedì. (Fonte: Repubblica.it)

  • Amore tra le stelle

tinina ha scritto alle 12:33

Come succede spesso, “Ballando con le stelle” fa nascere nuovi amori. Stavolta è toccato a Marco Delvecchio, ex giocatore della Roma e la sua compagna di ballo Sara Di Vaira. I due hanno lasciato i rispettivi coniugi per coronare il loro sogno d’amore. (Fonte: Leggo.it)