RAI



2
luglio

Rai Sport in guerra con la Rai: negata la lettura del comunicato sindacale a Dribbling Europei. Via libera nel pre partita di Svizzera-Spagna con la replica dei vertici aziendali: «La Rai esprime stupore»

Sabrina Gandolfi

Sabrina Gandolfi

E’ guerra aperta tra Rai Sport e la Rai dopo la perdita della Coppa Italia, che nel prossimo triennio 2021/2024 sarà trasmessa da Mediaset. Dopo la protesta della testata, che ha accusato apertamente l’azienda di averla lasciata alla deriva, scoppia il caso Dribbling Europei: la Rai avrebbe infatti negato alla redazione sportiva di leggere un comunicato aziendale in diretta durante la trasmissione, in onda alle 13.30 su Rai 2. E’ quanto accusa Usigrai:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




2
luglio

Niente più Coppa Italia, Rai Sport all’attacco della Rai: «Un altro clamoroso autogol. L’azienda ha lasciato alla deriva una testata»

Rai Sport

Rai Sport

La Coppa Italia 2021/2024 a Mediaset è un duro colpo che Rai Sport fatica ad incassare. La redazione sportiva della tv di Stato prende così le distanze dalla sua azienda in merito alla mancata acquisizione dei diritti di una competizione che, al pari della Nazionale, era da sempre un elemento cardine nella propria offerta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


23
giugno

Rai, indetto un mese di sciopero. Programmazione estiva a rischio

Rai

Un mese di sciopero, con potenziali ripercussioni sulla regolare programmazione televisiva. La calda estate della Rai inizia con la proclamazione di una maxi astensione dal lavoro che si protrarrà dal 28 giugno al 28 luglio. E che, vista l’anomala estensione, potrebbe impattare sulla messa in onda dei nuovi programmi estivi al via proprio dalla prossima settimana.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





11
giugno

Ascolti TV, la classifica delle reti più seguite della stagione (1 Ottobre 2020-31 Maggio 2021): Rai1 in testa col 17%, Canale 5 al 15.9%. Conte e Amadeus i più visti

Sanremo

Sanremo (US Stampa Rai)

Il servizio pubblico ha fatto ancora la parte del leone. Nella stagione televisiva ormai conclusa, la Rai si è divorata il 36% della platea totale, con un ascolto medio di 4,2 milioni di spettatori nei 243 giorni del periodo compreso tra il 1° ottobre 2020 e il 31 maggio 2021. Medaglia d’argento per Mediaset, al 32,5%. Le reti ammiraglie delle rispettive emittenti – pubblica e privata – sono state le più seguite. Tra le generaliste, nessun exploit di La7 nonostante l’accresciuto interesse per il genere informativo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


8
giugno

Rai fa acqua da tutte le parti, soprattutto dagli ascensori!

Pioggia via teulada

Pioggia a Via Teulada

Questo ancora non s’era mai visto in Rai. Non ci riferiamo ad un nuovo format ma a quel che è accaduto nei corridoi romani di Via Teulada, alle prese con il maltempo. Come segnala Dagospia, nella nota sede Rai oggi è cominciato a “piovere dagli ascensori”. Un accadimento che farebbe quasi sorridere (sembra incredibile!) se non fosse per il pericolo che questo comporta in termini di possibili danni strutturali agli impianti o possibili cortocircuiti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





25
maggio

Concertone, Rai querela Fedez. Lui si infuria: «Lo rifarei mille volte. Vigliaccheria di Stato, denuncerò Di Mare»

Fedez

La Rai ha querelato in merito alla controversa polemica nata al Concerto del Primo Maggio. E il rapper, tramite i social, ha replicato con veemenza, sollevando nuove polemiche e attribuendo ai fatti accaduti una portata ben superiore a quella effettiva (del resto non vi era stata alcuna censura ma solo uno sconclusionato muro contro muro). Le ire del marito di Chiara Ferragni si sono scatenate dopo la decisione della Rai – fatta trapelare dal leghista Massimiliano Capitanio – di procedere in sede penale contro l’artista “in relazione all’illecita diffusione dei contenuti dell’audio e alla diffamazione aggravata in danno della società e di una sua dipendente“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


17
maggio

Rai, opere d’arte sottratte e sostituite con falsi. Una scrivania di Gio Ponti finita all’asta

Striscia la Notizia, opere d'arte sparite in Rai

Opere d’arte di estremo valore sparite dai locali della Rai. O addirittura finite all’asta, come nel caso di una scrivania disegnata per l’azienda dall’archistar Gio Ponti. Venduta a Londra al miglior offerente per circa 70mila euro. Lo scandalo, sollevato recentemente da Striscia la Notizia, ha trovato conferma nelle parole di Nicola Sinisi, Direttore canone e beni artistici della Rai, interpellato proprio dal tg satirico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


6
maggio

Giletti vs Rai: «Scadimento di qualità e competenza, azienda prona ai poteri politici. Sul mio futuro peserà la libertà»

Massimo Giletti

Massimo Giletti

Non c’è finale di stagione senza indiscrezioni, più o meno verosimili, di un possibile ritorno di Massimo Giletti in Rai. Il conduttore torinese, dal 2017 su La7 con Non è L’Arena, dichiara che la libertà di manovra nel lavoro, sempre garantitagli da Urbano Cairo, resterà il suo metro di valutazione principale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,