doppiaggio



23
novembre

I SIMPSON: MASSIMO LOPEZ DOPPIERA’ HOMER (COL SOSTEGNO DEL ‘RIVALE’). ASCOLTA

Homer Simpson

Come sarebbe Maryl Streep senza la voce della sua storica doppiatrice Maria Pia Di Meo? E Leonardo Di Caprio senza Francesco Pezzulli? E, ancora, Homer Simpson senza Tonino Accolla? Quando però, una voce viene a mancare, occorre rimediare al più presto trovando un degno sostituto che renda giustizia al lavoro del suo predecessore. Ed è così che a tramandare la pesante eredità di Accolla sarà un doppiatore d’eccezione: Massimo Lopez.

Massimo Lopez doppierà Homer Simpson

Il comico marchigiano, tra l’altro già rodato nel campo del doppiaggio (ha lavorato anche in A Single Man dove prestava la voce a Colin Firth e in Austin Powers doppiando Mike Meyers), ha avuto la meglio su molti concorrenti, primo fra tutti Alberto Pagnotta, la cui personale versione di Homer era stata già caricata su Youtube riscuotendo consensi dal popolo della rete (sotto potete ascoltarlo all’opera). Per questo, all’annuncio di Italia1 di optare per Lopez, molti hanno avuto da ridire sull’esclusione di Pagnotta manifestando il proprio dissenso sui social network.

Alberto Pagnotta difende Massimo Lopez dalle critiche

Da qui la risposta di Pagnotta che non ha nascosto su Facebook il suo profondo rammarico per non essere stato scelto, ma anche la solidarietà a Massimo Lopez per il nugolo di critiche ricevute riguardo la sua performance del pater familias dei Simpson.

“Caro Massimo, anche se non ci conosciamo o non ti ricordi di me, ci tenevo a scriverti. Io sarei stato il tuo presunto ‘rivale’ in questo rush finale per il ruolo di Homer. Volevo solo dirti che mi dispiace per quello che molti ti stanno scrivendo sulla pagine, a volte in maniera poco rispettosa, per mostrarsi a favore mio… Per me è stato un onore immenso arrivare a questo punto con un artista del tuo calibro. Ti ho sempre ammirato da quando ero bambino e cinque anni fa ho avuto l’occasione di complimentarmi con te all’uscita del Teatro Vittoria. Conosco tuo fratello Giorgio, che ha avuto occasione di provinarmi. Inutile dire che per me dare la voce ad Homer Simpson sarebbe stato il coronamento di un sogno, l’occasione di una vita, in quanto nutro da 15 anni un amore sviscerato per il personaggio ed ho in qualche modo assimilato la caratterizzazione dettagli dal grande Tonino Accolla, colui che mi ha dato l’ispirazione per avvicinarmi a questo mondo. Che dire… è senz’altro dura vedere il sogno che svanisce ad un passo dalla vittoria… Ma rispetto la scelta e, ripeto, è stato bello arrivare fin qua con te, davvero. Un abbraccio e buon lavoro, Alberto”.

Come avrà risposto Massimo Lopez?




9
marzo

I SIMPSON: DOPO 23 STAGIONI BART E MARGE HANNO CAMBIATO VOCE

Simpson

Quotidianamente nascono gruppi di protesta su facebook. Quelli che ce l’hanno con le Smart che danno l’illusione che ci sia un parcheggio libero, quelli che sottoscrivono petizioni per salvare il grasso del prosciutto crudo, quelli che si mobilitano perchè Balotelli riconosca la figlia della Fico. Ah, no scusate, di quest’ultima cosa nemmeno a facebook gli importa nulla.

L’ultima protesta ha coinvolto i fan italiani di una delle serie animate più seguite dal grande pubblico televisivo. I Simpson. La ventitreesima stagione si è aperta con una sorpresa che i fan non hanno per niente gradito. Bart e Marge, ma anche Patty, Selma e il Nonno, hanno cambiato voce. La colpa è dei soldi, perché la serie è interpretata da cartoni animati, ma il business che c’è dietro è tutt’altro che di fantasia. Ilaria Stagni e Liù Bosisio non hanno accettato le nuove condizioni contrattuali e lasciato senza voce i due personaggi animati che proprio in quanto animati hanno nella voce una buona parte della loro personalità.

Ilaria Stagni, la storica doppiatrice di Bart, ha commentato l’accaduto su facebook, affermando che Fox e Mediaset le avevano proposto una netta decurtazione del compenso. La doppiatrice ha poi ringraziato le colleghe che hanno rifiutato di fare il provino per sostituirla e si è chiesta quale sarebbe stata la reazione di Matt Groening, ideatore della serie, che l’aveva personalmente scelta per il doppiaggio 25 anni fa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


8
marzo

DM LIVE24: 8 MARZO 2013. NUOVO DISCO PER ALESSANDRA AMOROSO, IL NUOVO DOPPIAGGIO DEI SIMPSON NON PIACE, STOP AL TOUR DELLA HUNZIKER

Alessandra Amoroso

Alessandra Amoroso

>>> Dal Diario di ieri…

  • Nuovo disco per Alessandra Amoroso

enrico ha scritto alle 14:43

E’ ufficiale: Alessandra Amoroso sta incidendo il suo nuovo album, su twitter/facebook ha pubblicato una sua foto in sala di incisione.

  • Il nuovo doppiaggio dei Simpson non piace

Mr.Gabry ha scritto alle 15:02

Il nuovo doppiaggio dei Simpson non piace al pubblico, basta guardare Twitter per rendersene conto…

  • Stop al tour di Michelle Hunziker

tania ha scritto alle 16:06





3
marzo

DM LIVE24: 3 MARZO 2012. I SIMPSON CAMBIANO VOCE?, KATE WINSLET DA CHIAMBRETTI, FLAVIO INSINNA…

Diario della Televisione Italiana del 3 Marzo 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • I Simpson cambiano voce?

Fuce70 ha scritto alle 21:43

Bart e Marge, protagonisti dei Simpson, potrebbero cambiare voce. Sembra, infatti, che Ilaria Stagni e Liù Bosisio, doppiatori storici dei due personaggi, abbiano rifiutato il taglio di stipendio. «Dopo 25 anni di collaborazione Mediaset e Fox mi hanno chiesto di ridurre il mio cachet del 67%» ha scritto su Facebook Ilaria Stagni. La doppiatrice, sul network, si è poi complimentata con alcune colleghe che si sono rifiutate di fare il provino per Bart. Intanto, comunque, Mediaset fa presente di non aver un rapporto diretto con i doppiatori, ma solo con la società di doppiaggio.(fonte Leggo.it)

  • Kate Winslet da Chiambretti

pippo ha scritto alle 21:50

Kate Winslet sarà l’ospite d’onore dell’ultima puntata di Chiambretti mercoledì prossimo su Italia 1. (da uno spot di italia1)

  • Flavio Insinna, se tutto va bene…


28
novembre

LE SORPRESE NON FINISCONO… MAIK!

Mike Bongiorno @ Davide Maggio .itSuperfluo cercare di "sintetizzare" in poche righe i tratti salienti di colui che rappresenta, per il nostro Paese, la storia della televisione.

Ininterrottamente in video da 52 anni, Mike Bongiorno ha tenuto a battesimo il piccolo schermo nel 1954 con "Arrivi e Partenze" consacrando un genere televisivo del quale, a tutt’oggi, ne è il Re indiscusso.

Alla veneranda età di 82 anni, sembra proprio che il "salumiere dell’etere" non abbia intenzione di smettere!

Tutt’altro! Tra uno dei Suoi ennesimi quiz (attualmente è in onda con Il Migliore. Domani l’ultima puntata) e qualche spot pubblicitario, Mike ha deciso d’allargare ancor di più i propri orizzonti mediatici dedicandosi al doppiaggio.

Lo vedremo, infatti, cimentarsi in questa nuova disciplina nientepopodimenoche in alcune delle prossime puntate dei Simpson nelle quali doppierà, pensate un po’, Babbo Natale!

In attesa di ascoltare il buon vecchio Mike, chiudiamo questo post con una carrellata di ciò che contraddistingue (tra le altre cose, s’intende) il mito del tubo catodico… LE PAPERE!

Lunga vita a Mike Bongiorno!