Calcio



24
giugno

EURO 2012, STASERA INGHILTERRA-ITALIA. ECCO LE FORMAZIONI

Euro 2012 - Bonucci chiude la bocca a Balotelli

E’ il giorno di Inghilterra-Italia, ultimo quarto di finale in programma in Polonia e Ucraina per Euro 2012. All’Olympic Stadium di Kiev la sfida tra inglesi e italiani – in diretta su Rai 1 e in simulcast su Rai HD e Rai Sport 1 alle 20.45 – per un posto in semifinale contro la Germania. Chi passerà il turno?

Il countdown, sulle reti Rai, inzia già alle 18.15, con un ricco pre-partita all’interno di Stadio Europa, condotto da Franco Lauro e Paola Ferrari, con la partecipazione in studio di Enrico Varriale, Ivan Zazzaroni e Marino Bartoletti. Per le ultimissime da Kiev è in collegamento Marco Mazzocchi, mentre la telecronaca dell’incontro è affidata al consolidato duo Bruno Gentili-Beppe Dossena, con Alessandro Antinelli a bordocampo.

La squadra Rai, dunque, è fatta. E quella azzurra? Il ct Cesare Prandelli ha deciso di confermare il modulo che ha portato alla vittoria contro l’Irlanda: difesa a quattro davanti a Buffon, con Abate e Balzaretti sugli esterni, mentre al centro agiranno Barzagli e Bonucci (Chiellini è out per infortunio); a centrocampo confermato De Rossi con Pirlo e Marchisio, mentre la novità riguarda il ruolo di trequartista, dove Diamanti (favorito su Montolivo) dovrebbe subentrare titolare a Motta; in attacco tornano insieme Cassano e Balotelli, protagonisti del 2-0 che ha permesso agli azzurri di accedere ai quarti.




19
giugno

EURO 2012, QUARTI DI FINALE: L’ITALIA INCONTRA L’INGHILTERRA

Euro 2012 - Italia ai quarti di finale

Si è ufficialmente chiusa la fase a gironi di Euro 2012 e, dunque, si completa il quadro dei quarti di finale, che vedeva già in tabellone Repubblica Ceca-Portogallo e Germania-Grecia. Le ultime partite dei gruppi C e D hanno promosso le quattro nazionali rappresentanti – insieme a quella tedesca – dei più blasonati campionati di calcio, promettendo un’infuocata fase finale del torneo.

Gruppo C
1 Spagna (7 punti)
2 Italia (5)
3 Croazia (4)
4 Irlanda (0)

Gruppo D
1 Inghilterra (7)
2 Francia (4)
3 Ucraina (3)
4 Svezia (3)

Spagna vs Francia (sabato 23 giugno, in diretta alle 20.45 su Rai 1, Rai HD e Rai Sport 1) – La vincitrice del Gruppo C contro la seconda classificata del Gruppo D è il terzo quarto di finale in programma. Gli spagnoli, vincenti 1-0 nell’ultima partita con la Croazia, trovano a sorpresa i francesi, sconfitti 2-0 da una poco motivata Svezia, perdendo la testa del girone. Chi vince incontra in semifinale una tra Repubblica Ceca e Portogallo.


18
giugno

EURO 2012: ITALIA-IRLANDA, CI SIAMO! PRANDELLI CAMBIA FORMAZIONE PER L’ASSALTO AI QUARTI

Euro 2012 - i tifosi ci credono

Cesare Prandelli non ha dubbi: “La sfida più importante della mia vita”. Italia-Irlanda vale tutto: faccia, orgoglio e soprattutto passaggio del turno ai quarti di finale di Euro 2012. Stasera, in diretta su Rai 1 alle 20.45 (in simulcast su Rai HD e Rai Sport 1), al Municipal Stadium di Poznan gli azzurri vanno a caccia dei primi tre punti nel torneo, con la speranza di non ricevere un altro amaro biscotto.

La telecronaca dell’incontro è affidata a Bruno Gentili e Beppe Dossena, con tante “finestre” sul match Croazia-Spagna (in contemporanea su Rai Sport 2 con Gianni Cerqueti e Fulvio Collovati); dai due risultati dipendono le sorti azzurre in terra polacco-ucraina, anche se in molti (diretti interessati compresi) scongiurano una combine per far fuori l’Italia.

Formazione – Il ct Prandelli sembra intenzionato ad abbandonare il 3-5-2, per optare per il più classico 4-4-2: Buffon in porta; in difesa torna Barzagli a far coppia con Chiellini, con la possibilità di vedere sugli esterni i “debuttanti” Abate e Balzaretti (a vantaggio di Maggio e Bonucci); a centrocampo avanza De Rossi tra gli intoccabili Pirlo e Marchisio e il confermato Motta; in attacco Balotelli (tra infortunio e scelta tecnica) cederà la maglia da titolare a Di Natale, che agirà al fianco di Cassano.





17
giugno

EURO 2012, QUARTI DI FINALE DEL 21-22 GIUGNO: REPUBBLICA CECA-PORTOGALLO E GERMANIA-GRECIA

Euro 2012 - il portoghese Cristiano Ronaldo

In attesa di conoscere il destino dell’Italia, dei campioni in carica della Spagna e del duo Francia-Inghilterra, si è completata la parte alta del tabellone di Euro 2012, dove gli esiti dei match del Gruppo A e del Gruppo B hanno decretato le quattro squadre protagoniste dei primi due quarti di finale.

Gruppo A
1 Repubblica Ceca (6 punti)
2 Grecia (4)
3 Russia (4)
4 Polonia (2)

Gruppo B
1 Germania (9)
2 Portogallo (6)
3 Danimarca (3)
4 Olanda (0)

Repubblica Ceca vs Portogallo (giovedì 21 giugno, in diretta alle 20.45 su Rai 1, Rai HD e Rai Sport 1) – Il match tra cechi e portoghesi è il primo quarto di finale in programma, che vede in campo la vincente del Gruppo A contro la seconda classificata del Gruppo B. La Repubblica Ceca, grazie al successo per 1-0 sui padroni di casa della Polonia, ha chiuso in testa un girone dove il ruolo di favorita toccava alla Russia. Ancor più inatteso, invece, il passaggio del turno del Portogallo, che all’ultima giornata ha conquistato il pass grazie al successo per 2-1 sull’Olanda, delusione numero uno degli Europei.


14
giugno

EURO 2012: ITALIA NON PUOI SBAGLIARE! MA LA CROAZIA E’ LA BESTIA NERA…

Euro 2012 - la formazione dell'Italia

Vietato sbagliare! Dopo il convincente esordio di domenica contro i campioni in carica della Spagna, l’Italia torna in campo alle 18.00 (diretta su Rai 1 e in simulcast su Rai HD e Rai Sport 1, con la telecronaca di Bruno Gentili e il commento tecnico di Beppe Dossena) contro la Croazia, a caccia dei primi tre punti ad Euro 2012, fondamentali per arrivare all’ultima partita di lunedì col passaggio del turno esclusivamente nelle nostre mani, evitando così lo spauracchio del clamoroso biscotto di Euro 2004 (chi se lo dimentica?!).

Il ct Cesare Prandelli non ha comunicato la formazione, che dovrebbe comunque non riservare sorprese. Tutte le indiscrezioni, infatti, portano alla conferma dell’unidici titolare che ha ben figurato contro le Furie Rosse: Buffon in porta; difesa a tre con Bonucci, Chiellini e De Rossi; a centrocampo la qualità di Pirlo, Marchisio e Motta, con Giaccherini e Maggio che agiranno sugli esterni; in attacco il duo Cassano-Balotelli, con Di Natale pronto a subentare dalla panchina.

Aggrapparsi ai precedenti ha portato bene con la Spagna; farlo, invece, con la Croazia sarebbero soltanto “dolori”. Nei sei precedenti contro i biancorossi, infatti, gli azzurri sono riusciti ad imporsi soltanto in un’amichevole (vinta 4-0) giocata a Genova nel 1942; poi, con l’annessione nella Seconda Guerra Mondiale della Croazia alla Jugoslavia, le due squadre non si sono più incrociate fino agli anni ‘90. E, score alla mano, ne avremmo fatto volentieri a meno: tre sconfitte e due pareggi.





14
giugno

CECCHI PAONE ACCUSA: “GENTE COME CASSANO E’ IL SEGNO DELL’INCIVILTA’ PROFONDA DEL CALCIO”

Alessandro Cecchi Paone

Ha involontariamente innescato la polemica e ora tenta di metterci una pezza, senza però rinunciare ad impartire una bella lezioncina ad Antonio Cassano, protagonista di una pessima uscita sui gay in Nazionale. Alessandro Cecchi Paone – come riportato dal sito di TuttoSport – è intervenuto a Radio Kiss Kiss, facendo il punto dell’amara situazione:

“Le frasi di Cassano? Il problema grosso di Antonio, che secondo me è una brava persona ed un bravo calciatore, a cui tutti affidiamo una parte importante delle nostre speranze agli Europei, è che evidentemente non ha ricevuto un’educazione sufficiente di carattere sentimentale, sessuale, psicologica, per capire che non può dire ’speriamo che non ci siano’, perchè ci sono e sono compagni che lo hanno aiutato in passato nelle squadre dove ha militato e in quella di oggi a vincere. Aggiungo che questi suoi compagni sono probabilmente più bravi di lui”.

Ma, Cassano a parte, Cecchi Paone allarga la questione ad un mondo, quello del calcio, che considera il segnale di una profonda inciviltà:


13
giugno

GAY IN NAZIONALE, AI ‘FROCI’ DI CASSANO REPLICA PIF: “IN NAZIONALE DI SICURO C’E’ QUALCHE COGLIONE”

Cassano in conferenza stampa

La presunta omosessualità nel calcio torna a far discutere. Ad accendere la miccia è Alessandro Cecchi Paone che, intervenuto nella trasmissione La Zanzara su Radio 24, ha rivelato che nella Nazionale di Cesare Prandelli – impegnata ad Euro 2012 in Polonia e Ucraina – ci sono due calciatori gay non dichiarati. Lui lo sa per il semplice motivo che con uno dei due ha avuto un flirt, mentre “l’altro l’ho saputo da quello con cui sono andato”.

“Ci sono delle leggi precise - aggiunge Cecchi Paone - giuste anche, per cui chi vuole dire la normalità di sè deve poterlo fare, ma non gliela si può fare contro. Invece i metrosexual si possono tranquillamente indicare perchè sono campioni di eleganza, di finezza, di delicatezza, di attenzione alla cura del proprio corpo, della propria persona, di un modo di vestire. E sicuramente Giovinco rientra in quest’ambito (…) Hanno una tale cura del corpo e dell’abbigliamento che a noi ci fanno sperare. Per esempio abbiamo detto Giovinco. Possiamo dire MontolivoAbate.

Quella che era una semplice miccia, però, è presto esplosa durante la conferenza stampa di ieri di Antonio Cassano, reo di aver regalato – forse anche inconsapevolmente – cinque minuti di… omofoba ignoranza. Al giornalista che gli fa notare le parole di Cecchi Paone, il numero 10 dell’Italia non ci pensa due volte a “scavarsi la fossa”:


10
giugno

EURO 2012: TOCCA ALL’ITALIA, IN CAMPO ALLE 18.00 CONTRO LA SPAGNA

Spagna - Italia

L’Italia debutta agli Europei, in un alone di pessimismo che avvolge il mondo del pallone nel Belpaese, macchiato dallo scandalo del calcio-scommesse. La prima degli azzurri contro le Furie Rosse della Spagna, in un poco avvincente 0-0 finale. E’ quanto successo ad Euro ‘80 che segna il primo precedente tra le due squadre nel torneo. A distanza di trentadue anni, l’amara considerazione che a cambiare possa essere soltanto il risultato del match.

Oggi, dunque, il debutto ad Euro 2012: in campo a Danzica alle 18.00, in diretta su Rai 1 – in simulcast anche su Rai Sport 1 e Rai HD (canali 57 e 501 del DTT) – con un ricco prepartita a partire dalle 16.15 con Stadio Europa. Spagna-Italia è certamente la prima partita di cartello del torneo (insieme a Francia-Inghilterra di domani), una sorta di finale anticipata tra le due squadre che hanno conquistato gli ultimi Mondiali, con le Furie Rosse che partono favorite per riconfermarsi al vertice, avendo trionfato anche ad Euro 2008.

Loro sono più forti, noi più bravi. E’ questo il Buffon-pensiero della vigilia, a testimonianza di come gli azzurri non partano mai abbattuti, nonostante le ultime ingloriose amichevoli. Ma, si sa, quando conta l’Italia sa essere seconda a pochi, a maggior ragione se c’è da zittire gli scettici di casa nostra (che non mancano mai): scatta, in questi casi, una sorta di corsa alla “vendetta” sportiva, cercando (come nel 2006) di accoglierli tutti sul carro dei vincitori.