Alan Friedman



24
novembre

MY WAY: BERLUSCONI APRE LE PORTE DI ARCORE NEL DOCUMENTARIO DI ALAN FRIEDMAN SU NETFLIX

My Way - doc di Friedman su Berlusconi

My Way - doc di Friedman su Berlusconi

Per molti anni, molti giornalisti mi hanno chiesto di raccontare loro la mia storia. Ho sempre rifiutato. Ho accetto di collaborare con Alan Friedman perché mi fido di lui. Come Steve Jobs ha detto al suo biografo: ‘Io le racconterò la mia storia, lei scriverà quello che vorrà’.”

L’apertura di My Way: The Rise and Fall of Silvio Berlusconi sembra uno dei tanti spot elettorali con cui Silvio Berlusconi ha dominato per vent’anni la scena politica italiana, ammiccando allo spettatore con il suo sguardo acuto e un sorriso sornione. Ma chissà se il suo biografo ne avrà davvero soddisfatto le aspettative.




11
novembre

PIAZZAPULITA: “TRUMP RIGURGITO BIANCO”. JEBREAL E FRIEDMAN ROSICONI A STELLE E STRISCE

Piazzapulita

Chi ha paura di Donald Trump? A Piazzapulita ne sono terrorizzati. E pensare che il neoeletto Presidente americano non ha ancora iniziato il proprio mandato. Nella più recente puntata, il programma di La7 ha presentato la vittoria del tycoon col ciuffo come una mezza iattura, con servizi ed analisi che lasciavano trasparire un certo disappunto, per usare un eufemismo. Anzi, quella consumatasi nel talk show di Corrado Formigli è stata una vera e propria rosicata a stelle strisce non priva di faziosità. La ‘Trumpvata’, insomma, non è stata indolore.


19
giugno

AMMAZZIAMO IL GATTOPARDO: ALAN FRIEDMAN SU LA7 PER SVELARE IL GIOCO DEL POTERE

Alan Friedman

Alan Friedman torna in tv e promette di mettere la politica ai raggi x. Stasera, alle 23.15, il giornalista statunitense debutterà su La7 con Ammazziamo il Gattopardo: il gioco del potere, una produzione realizzata assieme al Corriere della Sera e ispirata (sin dal titolo) all’omonimo libro da lui stesso realizzato. Come in quelle pagine, che fecero discutere per alcuni retroscena di Palazzo, l’economista racconterà l’attualità italiana attraverso le voci di chi ha governato il Paese negli ultimi anni.

Ammazziamo il Gattopardo: le interviste

In particolare, nelle sei puntate in programma, Friedman incontrerà cinque ex primi ministri (Massimo D’Alema, Mario Monti, Silvio Berlusconi, Romano Prodi e Giuliano Amato) e il premier in carica Matteo Renzi. Il giornalista porrà domande dirette su alcune vicende che hanno caratterizzato la politica interna, traendone anche risposte sorprendenti. E’ il caso di Mario Monti, interrogato dall’economista sulla sua decisione di fare politica al fianco di Casini e Fini. Il Professore sarà il protagonista della seconda puntata di Ammazziamo il Gattopardo.

Quello proposto da Friedman, però, non sarà un semplice botta e risposta con i politici. Con una formula inedita, il giornalista irromperà in video nel bel mezzo delle sue interviste, interrompendo la conversazione con alcuni commenti rivolti ai telespettatori. “Sarà come se la pellicola improvvisamente si bruciasse, a quel punto appaio io che guardando dritto in camera parlo al pubblico e faccio notare: vi rendete conto di cosa ha detto?” ha spiegato l’economista al Corriere, svelando che l’ispirazione (di impronta anglosassone) gli è stata data da Enrico Mentana.