6
novembre

X FACTOR 7: SI CELEBRANO GLI ANNI 90. MORGAN ASSEGNA UN SUO BRANO, LA VENTURA PUNTA SU BRITNEY SPEARS

X Factor 7 - Morgan durante l'assegnazione a Michele (foto Sky.it)

Domani, giovedì 7 novembre 2013, torna X Factor 7 con il terzo live show, in diretta su SkyUno a partire dalle 21.10. Una puntata speciale, quella del talent condotto da Alessandro Cattelan, perché dedicata ad un decennio musicale specifico, attorno al quale ruotano tutte le canzoni assegnate dai quattro giudici ai concorrenti: sul palco dell’X Factor Arena stanno per rivivere gli anni ‘90. Andiamo, dunque, a scoprire i brani scelti.

X Factor 7 Live – terza puntata: i brani assegnati da Mika

Partiamo dal giudice che è in testa alla classifica, avendo ancora in squadra Gaia, Valentina e Violetta, alle quali si è aggiunta anche la ripescata Roberta. Quattro, quindi, le canzoni assegnate questa settimana da Mika alle sue under donna:

Violetta canta Friday I’m in love dei The Cure
Valentina canta Ghetto supastar di Pras ft. ODB e Mya
Gaia canta I’ll stand by you dei The Pretenders
Roberta canta All that she wants degli Ace of Base

X Factor 7 Live – terza puntata: i brani assegnati da Elio

Queste, invece, le assegnazioni di Elio per i tre over Aba, Alan e Fabio:

Alan canta Black hole sun dei Soundgarden
Aba canta Why di Annie Lennox
Fabio canta Everybody Hurts dei R.E.M.

X Factor 7 Live – terza puntata: i brani assegnati da Morgan

Nella squadra degli under uomo di Morgan, rimasto con Andrea e Michele, ecco spuntare come da “tradizione” un pezzo scritto e cantato proprio dal pirata in versione Bluvertigo. Questi i brani:

Michele canta Cieli neri dei Bluvertigo
Andrea canta Digging in the dirt di Peter Gabriel

X Factor 7 Live – terza puntata: i brani assegnati da Simona Ventura

Dopo la “dipartita” dei FreeBoys, in gara per i gruppi guidati da Simona Ventura ci sono gli Ape Escape e gli Street Clerks. Ecco le canzoni che la Mona ha assegnato loro per il terzo live show:

Ape Escape cantano Smells like teen spirit dei Nirvana
Street Clerks cantano Baby one more time di Britney Spears

X Factor 7 Live – terza puntata: ospite John Newman, Chiara duetta con Mika

Arriva ancora dalla Gran Bretagna l’ospite internazionale di X Factor 7. Nella terza puntata live Alessandro Cattelan accoglierà sul palco dell’X Factor Arena il giovane 23enne John Newman, fresco di successo con il singolo Love me again lanciato nel giugno scorso. La serata vedrà duettare anche Chiara e Mika che ancora una volta si esibiranno insieme sulle note di “Stardust”. Tale versione del celebre brano sarà una delle 15 tracce di Best of Song Book vol 1, la prima raccolta del giudice di X Factor dedicata al mercato italiano.

Tutto su X Factor 7

FREEBOYS ELIMINATI. IL COMMENTO

SCHEDE E INFO SUI CONCORRENTI

PUNTATE: AUDIZIONI 1 | AUDIZIONI 2 | BOOTCAMP | HOME VISIT | PRIMA PUNTATA LIVE | SECONDA PUNTATA LIVE

TUTTE LE INFO SU X FACTOR 7

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Alvaro Soler
X FACTOR 2016: I BRANI DEL TERZO LIVE A TEMA ‘GENERATION ICON’


X Factor 9
X FACTOR 9: I BRANI DELLA TERZA PUNTATA LIVE


Amici 2015
AMICI 2015: KEKKO DEI MODA’ GIUDICE DELLA TERZA PUNTATA AL POSTO DI CARLO CONTI


X Factor 8
X FACTOR 8: BRANI DANCE ASSEGNATI PER IL TERZO LIVE SHOW

33 Commenti dei lettori »

1. livia guglielmi ha scritto:

6 novembre 2013 alle 12:30

Morgan in questa foto è irriconoscibile. Gran bel programma X-Factor, seguito da un pubblico di tutte le età. Spettacolo, giuria, esibizioni a parte ( tutto è di ottimo livello ) si fa cultura musicale, un’ occasione sfruttata con successo visto che il programma ha un pubblico anche di giovanissimi.



2. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 12:38

Vero Livia, grazie a Morgan soprattutto.



3. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 12:44

X factor, dati anche alla mano, piace soprattutto alla fascia di pubblico tra i 30 e i 50 anni, che è comunque un pubblico molto giovane, ma non è che faccia sfracelli tra i giovanissimi, mi sembra di ricordare che la fascia 16-20 anni sia una delle più basse insieme agli over 65, ma forse mi sbaglio.
Io sarò pesante e antipopolare ma credo che tutta questa musica inglese non faccia bene: io amo la musica italiana, non che detesti quella inglese eh, ma poi ti ritrovi dei cantanti che cantano un inedito in italiano e ti fanno tutt’ altra impressione. Mi piace invece quando Morgan punta sul cantautorato, soprattutto pescando nella discografia di Fossati, Tenco e in qualche caso anche Finardi, per spaziare e far conoscere pezzi fantastici, molti ne ho conosciuti grazie a lui, come La costruzione di un amore ed Extraterrestre. Speriamo Michele regga.
Riguardo le assegnazioni, ammetto di essere rimasto basito della scelta di Britney Spears, allo stesso tempo però m’ incuriosisce. Io adoro Simona ma in ogni occasione rimarca che in Rai certi pezzi non si sarebbero potuti cantare, che a Sky c’ è più libertà di far musica meno popolare…ma le sue assegnazioni sono ultrapop e ultrapopolari! Burn it down, Zucchero, Britney Spears, Luce…



4. *pon* ha scritto:

6 novembre 2013 alle 13:09

Belle le canzoni anni 90!! Cieli neri non la conosco quindi sarà una sorpresa per me… Comunque va bene che le ragazze sono giovani ma mi ha sorpreso che non conoscessero alcune canzoni ad esempio quella dei cure.



5. griser ha scritto:

6 novembre 2013 alle 13:36

Difendo quasi sempre la Ventura ma proporre Britney Spears a gli streets significa non capire un tubo di misica. Quando lo capirà che le boy band che cantano canzoni “fighette” al popolo di sky/Xfactor non piace? Comuque le migliori assegnazioni le ha fatte Elio anche se Cieli Neri di Morgan è una bellissima canzone e un bellissimo video



6. livia guglielmi ha scritto:

6 novembre 2013 alle 13:38

Io non guardo i dati, faccio un mini-sondaggio in famiglia e tra gli amici. Conosco ragazzini di 13 anni che seguono X-Factor e ventenni, più ovviamente altre fasce d’ età. E’ un rilievo di cui ci si può fidare.



7. livia guglielmi ha scritto:

6 novembre 2013 alle 13:43

I giudici si compensano, Morgan ed Elio ovviamente sono quelli musicalmente più preparati.



8. Hammer ha scritto:

6 novembre 2013 alle 13:56

O per piacere, la settimana scorsa x factor è stato inguardabile con quelle canzoni orrende. Si ci vuole anche qualcosa di popolare da far cantare a sti tizi, anche perchè in italia non mi pare che abbiano successo artisti alternative o indie -.-’



9. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 13:59

Sì, Hammer come ad Amici, magari.



10. gionny82 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 14:07

X factor Italia… da 3 puntate circa 11 canzoni su 12 sono straniere… e meno male che devono trovare la pop star italiana…….



11. Alessandro ha scritto:

6 novembre 2013 alle 14:25

@hammer: sti tizi? Ma tu lo guardi x-factor? Quest’anno più di altri anni il livello e veramente alto e quindi i brani devono essere anche abbastanza ricercati (attenzione ho detto abbastanza!) poi c’è la Ventura che di musica non sa nulla e non sapendo dove andare a parare assegna Britney Spears convinta di aver fatto la scelta giusta, praticamente con questa scelta gli Street Cleercks sono eliminati.



12. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 14:31

Alessandro: spero di no, poveracci.



13. Hammer ha scritto:

6 novembre 2013 alle 14:48

Ma guardatevi un po gli x factor stranieri. Io guardo sia quello inglese che quello americano e ogni tanto la versione australiana. Lì cantano brani popolari e attuali e il vincitore di un paio di edizioni fa di xfactor uk (Matt Cardle) cantò proprio baby one more time durante un live show. E’ questo che rende x factor uno show di successo all’estero, cantare brani popolari insieme ad altri più “elevati”, vedere come sti ragazzi affrontano quelle che sono le canzoni di successo. Qua invece pare che se non canti canzoni sconosciute ai più non va bene.



14. and ha scritto:

6 novembre 2013 alle 15:02

“Cieli neri” è un capolavoro. L’ha cantata anche Elisa in passato.



15. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 15:04

Hammer:perrmettimi, non importa quello che fanno negli altri x factor. Se la tua ultima frase è vera, ben venga che ci sia gente che non segue la massa.



16. Hammer ha scritto:

6 novembre 2013 alle 15:46

Bè Nina, quello che vorrei capire è qual è il senso di fare x factor italia, cantare canzoni impegnate, alte ecc e poi uscire e cantare “vieni con meeeeeee eh eh eeeeeh”??

Se vogliono sfornare la nuova popstar italiana (questo è il loro slogan) allora evitassero di fargli fare gli alternativi durante il programma perchè poi non si coglie il nesso con quello che inevitabilmente faranno fuori



17. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 16:05

Non vedo la contraddizione.



18. Luca11 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 16:13

Non sono tanto d’accordo.. È vero che alcune scelte sono un po’ troppo alternative, ma fanno parte di un percorso..
Michele ad esempio è credibilissimo nella veste scelta da Morgan, però ci sono persone che hanno bisogno di scelte diverse da quelle nazional-popolari.. Violetta ad esempio.. Non so quanto possa funzionare fuori da X-Factor perché fa un genere che in Italia non esiste.. Però è stupenda!
Chiara l’anno scorso ha dimostrato di poter cantare di tutto dominando in lungo e in largo.. Il problema è che non ha ancora trovato le canzoni giuste..
Da questo punto di vista non c’è paragone con i Paesi che hai citato.. Lì sfornano successi ogni giorno praticamente, ma, detto sinceramente, qui in Italia da quando non sentiamo artisti “nuovi” e canzoni memorabili? Se c’è qualcuno è nato dai talent, nonostante tutte le critiche che si portano dietro..



19. Luca11 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 16:33

E comunque Hammer.. Le canzoni “sconosciute ai più” non vuol dire brutte.. Nella prima puntata ho conosciuto Passenger grazie alla bellissima voce di Violetta.. Ho conosciuto la stupenda Carte da decifrare di Fossati.. Questa settimana magari qualcuno è andato a cercare su internet Florence o Selah Sue.. Qualità altissima..
E poi, le canzoni “popolari” ci sono state.. Jovanotti, Elisa, Robbie, Pink Floyd, Green Day!



20. shiver ha scritto:

6 novembre 2013 alle 16:37

UHauhauhauhauhauha Simona che assegna Britney con Baby one more time! Mika vabbè mi farà andare fuori Gaia a discapito di quelle tre ragazzine fredde e costruite che sembrano il copia e incolla delle classiche vincitrici di talent. Morgan si conferma Morgan. La categoria di Elio la eliminerei all’ istante



21. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 18:36

Il discorso di Hammer (#16) non fa una piega secondo me, la contraddizione è molto evidente ma si tratta di gusti e modi di vedere e amare la musica diversi. L’ unica cosa di Hammer che non condivido è il fatto che i brani fossero orrendi, non sono orrendi, rappresentano solo un certo tipo di musica; ma è assolutamente vero che fuori da lì molti il mercato non lo sanno affrontare. Forse sono i gusti degli italiani ad essere popolari e non alternativi, ma così è: quindi parlare di pop star che sforna dischi, ad X factor non va bene, poi nessuno mette in dubbio la qualità dello show. Solo quello intendo, l’ intento non è del tutto percorribile con il metodo.
Credo però che sia del tutto sbagliato e su questo dovremmo essere tutti almeno in parte d’ accordo, che non è che se si canta musica italiana succede qualcosa di brutto, le belle canzoni ci sono. E’ per questo che sembra una forma di snobismo, per esempio Nina tu parli delle canzoni di Amici con fare poco positivo, io trovo più adatte a me canzoni di quel tipo, magari non tutte ma sicuramente più di quelle di X factor, ma sempre musica è. Non sempre ciò che è più ricercato deve essere di qualità. Ad Amici si son cantati un sacco di pezzi di Cocciante quest’ anno.
@ Luca: purtroppo per me Chiara non può cantare tutto. E’ stata sopravvalutata grazie a Morgan. Posso solo dire, a suo favore, che a livello di testi è quella che più è stata bistrattata. Nemmeno il primo ep di Emma, che io tra l’ altro adoro, proponeva canzoni così.



22. Luca11 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 19:16

Che Chiara possa cantare di tutto sinceramente mi sembra plateale..
Vedi il percorso dell’anno scorso! O.o
X Factor è sempre stato uno show “diverso” e Mengoni (per fare un nome) è uscito da quel metodo.. Da quando è su sky lo è ancora di più.. Questo può piacere o non piacere, ma dire che le canzoni sono orrende mi sembra esagerato.. (E cmq ripeto che i nomi importanti c’erano..)
E inoltre a me non sembrano brani così alternativi! Non sono tanto conosciuti, ma mica fuori dal mondo!
In Italia sono anni che non abbiamo più canzoni “memorabili”.. Di nuovi cantanti non se ne vedono e anche i “vecchi” faticano un po’.. Molte canzoni poi fanno parte di un mondo cantautorale che è difficile eguagliare (vedi Violetta con Jovanotti.. Dolce ma mancava qualcosa..).
Il problema è che è difficile trovare una strada italiana per questi ragazzi.. E’ difficile con le cover, figuriamoci con gli inediti!
Anche per questo ne esce “1 su un milione” da XF o Amici..



23. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 19:34

@ Luca: L’ anno scorso però Chiara ad X factor ha cantato solo in inglese, in italiano a mio avviso non rende così, lei è più efficace in inglese. Poi magari a me lei non fa impazzire ma non la vedo così fenomenale, le dò solo l’ attenuante dei pezzi.
Riguardo Mengoni, basti pensare all’ album precedente all’ ultimo, era rock e molto particolare ma nelle vendite è andato male. Ritorna al pop puro e sfonda a Sanremo, mi sembra sia evidente di come si muovano i gusti e le vendite. E comunque Mengoni è uscito da X factor Rai, ricordo che cantò pure Umberto Bindi, era un programma diverso con canzoni diverse, mica così inglesizzato e settale. Mengoni cantò pure la Vanoni e David Bowie, Noemi e Jackson, cantanti molto popolari. Forse io parlo come italiano medio con poca cultura, non lo metto in dubbio ma i brani di questo X factor, non tutti, ma alcuni sono molto poco conosciuti. Ripeto, forse abbasso io la media e non metto in dubbio la qualità, reputo solo che così una pop star si fatichi molto a trovarla soprattutto se poi fuori da lì, gli fai cantare canzoni bruttissime.
Parlando di canzoni memorabili, dipende che cosa s’ intende, per me può essere memorabile un pezzo che non ha venduto o non passato per radio. Di sicuro mancano gli autori, magari ne nascessero di nuovi Bigazzi.



24. Luca11 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 20:08

Naturalmente Chiara è più forte in inglese (come del resto quasi tutti i cantanti dei talent alla fine..) ma perché é più vicino alla sua essenza.. Violetta non renderà mai in italiano quello che rende in inglese.. Stessa cosa per Andrea, Valentina, Gaia e tutti gli altri tranne Michele forse..
Detto questo, non so se ti ricordi bene il percorso di chiara.. Non ha cantato canzoni sconosciute e bruttissime, ma capolavori internazionali (conosciutissimi!)
Purple rain, somewhere over the rainbow, i was made for lovin’in you, the final countdown.. Piero Ciampi!! Ne è un’uscita sempre benissimo..!
Il problema “italiano” ultimamente più che i testi secondo me sono gli arrangiamenti.. Non reggono la bravura dei cantanti..



25. Tomitto ha scritto:

6 novembre 2013 alle 20:42

Luca11 ha scritto “…Lì sfornano successi ogni giorno praticamente, ma, detto sinceramente, qui in Italia da quando non sentiamo artisti “nuovi” e canzoni memorabili?”

Ti rispondo io Luca… da quando la radiovisione di RTL ha sostituito Mtv in popolarità, prendendo il sopravvento e facendo il bello e il cattivo tempo.
La classifica italiana dei download è praticamente la loro playlist, perchè l’ascoltatore distratto e occasionale non ha modo di sentire altro.
A cavallo tra i novanta e i duemila non sono state le radio a proporre quelli che oggi sono considerati big (da Elisa ai Subsonica o i Bluvertigo stessi) ma MTV.
Le radio popolari non si impegnano affatto a lanciare nuovi artisti italiani, soprattutto cantautori. Non è un caso che (talent e poche altre eccezioni a parte) il più giovane artista italiano che trasmettono non ha meno di 30 anni e una già discreta carriera alle spalle.



26. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 21:40

@Luca: forse non ci capiamo o mi spiego male io. Non ho scritto che Chiara ha cantato pezzi bruttissimi ad X factor, mi riferivo a quelli che ha proposto fuori da X factor, quelli dell’ album per intenderci. Perchè se deve essere giudicato il suo album…è meglio andare oltre. Salverei solo quella di Zampaglione.
Concordo sull’ essenza più riconducibile alle melodie e armonie inglesi, ma appunto per questo non può cantare tutto: o meglio lo può fare, ma non rende abbastanza. In generale io quando la sento cantare in italiano, non mi sembra mai a fuoco e la voce rischia pure di banalizzarsi, di confondersi. Quindi non la considero una cantante in grado di cantare bene qualunque cosa. E’ una mia impressione ma vedo che comunque con queste canzoni non sta vendendo sfracelli, anzi.



27. Fabio Fabbretti ha scritto:

6 novembre 2013 alle 21:42

Tomitto: esatto. Hai centrato il punto



28. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 21:44

Riguardo invece al discorso del programma inglesizzato e settale, mi riferisco soprattutto a questa edizione visto che comunque l’ anno scorso c’ era una buona sinergia tra pezzi conosciuti e meno. Di Chiara ne conoscevo parecchie ma quest’ anno a me molte risultano nuove. Ma ripeto, sarò sotto livello io. Vedremo se uscirà fuori una vera pop star in grado di vendere dischi: confido in Michele.



29. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 21:52

Concordo anch’ io con Tomitto, pur non avendo mai seguito Mtv in modo approfondito, non sono degli anni novanta. Però non mi focalizzerei su Rtl, di nuovi cantanti italiani non ne lancia nessuno. Neanche Radio Italia, che ascolto spesso.
Che poi Rtl sia la radio più seguita è un altro discorso e in parte lo è perchè a molti ragazzi piace un certo tipo di musica che in Italia non si può fare.
Allo stesso tempo però, anche le case discografiche hanno parecchie colpe, si focalizzano troppo e solo sul talent che da alternativa è diventata la strada principale di un percorso che spesso rischia di trasformarsi in una macchina industriale di cantanti usa e getta.



30. Luca11 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 22:14

@Tomitto sono completamente d’accordo su MTV.. Un po’ meno sull’importanza delle radio, che forse non sono state fondamentali, ma hanno contribuito a formare i nostri attuali big.. Purtroppo il comportamento delle radio è incomprensibile.. E pensare che fino a qualche tempo fa snobbavano anche i talent.. E chi vogliono mandare in onda allora?? O.o
Sono anche in parte d’accordo con Marco ora che ho capito il giudizio completo su Chiara.. Anche per me in italiano è limitato.. Diciamo allora che può cantare tutto in inglese al massimo mentre pur essendo perfetta, fatica un po’ con gli arrangiamenti italiani.. xD
Ma una cosa non ho capito.. Il fatto che molte canzoni ti risultino nuove che vuol dire? Che non ti piacciono? Anche io non conoscevo alcune canzoni, però molte interpretazioni sono state così ben riuscite da farmi appassionare alle originali..



31. Marco89 ha scritto:

6 novembre 2013 alle 22:56

@ Luca: Io amo soprattutto la musica italiana ma ascolto anche i Muse e i Lacrimosa che uniscono musica classica e metal. Ascolto anche musica inglese sia chiaro, ma non prevalentemente.
Alcune canzoni di X factor mi sono piaciute, pur non conoscendole, magari non mi appassionano ma li reputo ottimi pezzi. Io ritengo solo che siano scelte forse un pò troppo ristrette per lanciare cantanti in un mercato già molto complesso di suo…perchè poi da qui si arriva a far credere di aver trovato la star, visto che si canta soprattutto in inglese ma poi casca l’ asino quando ti approcci alle melodie italiane. E quindi la pop star così la trovi a fatica, tutto qua. Noemi per esempio, ha cantato parecchie volte in italiano, ci si rendeva già conto che avrebbe potuto spaccare ed infatti ha fatto un percorso molto variegato, moderno e soprattutto di qualità.
Capisco che per chi ama soprattutto le melodie straniere sia un pò una limitazione però è la realtà e il fatto che di belle canzoni se ne facciano sempre di meno, non aiuta di certo.



32. Nina ha scritto:

6 novembre 2013 alle 23:42

Non sono snob, ritengo però che la “playlist” di Amici sia troppo limitata, sia per la musica straniera che per la musica italiana.



33. Fabio Fabbretti ha scritto:

7 novembre 2013 alle 22:51

Tommassini è nero ahah



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.