9
luglio

LA7, PALINSESTI 2013/2014: ECCO I TROMBATI

Cristina Parodi

Urbano Cairo c’ha messo la faccia (oltre che i soldi). Stamane l’editore di La7 ha presentato a Milano i palinsesti 2013-2014 dell’emittente, togliendo il velo sulle novità in programma e sugli acquisti messi a segno nelle ultime ore dopo serrate trattative. A tenere banco sono stati soprattutto questi ultimi, assieme anche alla notizia che nella prossima stagione ci saranno dei grandi assenti. Si tratta di volti noti che negli ultimi anni hanno animato l’emittente terzopolista, non sempre con i risultati sperati.

Nella prossima stagione non rivedremo in onda Gad Lerner, reduce dall’esperienza non proprio esaltante di Zeta. Il giornalista, che già nei mesi scorsi aveva manifestato il desiderio di prendersi un periodo di pausa dal video, si dedicherà alla guida del comitato editoriale de LaEffe, tv di Feltrinelli. “Ho una grandissima stima per Gad, credo che sia stato un grande innovatore e il momento in cui dovesse ritornare sarà con un Infedele 2.0” ha commentato Urbano Cairo al riguardo, lasciando così aperta la porta a possibili progetti futuri per il conduttore.

E mentre Luca Telese ha ormai un piede a Mediaset, Nicola Porro ha lasciato da qualche settimana la rete terzopolista per approdare in Rai. “Con lui c’è stato un piccolo incidente legato al fatto che volesse mandare in onda il promo del suo nuovo programma quando ancora lavorava per noi. In quel momento era un po’ teso, ma dopo aver visto i risultati del suo talk show gli ho mandato un sms per complimentarmi” ha raccontato Cairo, annunciando che la ‘dipartita’ di Porro e Telese porterà anche ad una scomparsa di In Onda. “Del resto – ha aggiunto l’editore – non era un programma che non faceva ascolti così rilevanti, quindi non è che io vi sia particolarmente affezionato“.

Anche Benedetta Parodi ha detto addio a La7, e con essa se ne andranno anche i suoi menù. Il contratto della giornalista era scaduto e, come ha spiegato Cairo, non è stato rinnovato per ‘tacito accordo’. Proprio stamane, la signora Caressa ha annunciato il suo passaggio a Real Time, dove condurrà la versione italiana di The Great British Bake off. La sorella Cristina Parodi, invece, rimane nella squadra di La7 – in virtù di un contratto in essere – ma al momento non le è assegnato alcun programma. “Cristina è ancora con noi e si sta pensando a qualcosa di più adeguato alle sue qualità. Nel Parodi live questo non è accaduto” ha detto l’editore.

Quelle attuate da Cairo in vista della prossima stagione rivelano dunque mosse strategiche, puntuali, che si intrecciano con alcuni tagli necessari. Uno tra tutti, la spesa per i taxi: “era di 500mila euro, mi sono stupito!” ha commentato il manager. La sua ricetta per tenere in carreggiata La7 parte anche da qui.



Articoli che potrebbero interessarti


Geppi Cucciari
LA7, PALINSESTI 2013/2014: CHI VUOI ELIMINARE?


Cristina e Benedetta Parodi
Domenica In: Benedetta Parodi corre in aiuto della sorella Cristina (e lascia Discovery)


Orto e mezzo
LAEFFE: TUTTE LE NOVITA’ DEL CANALE TARGATO FELTRINELLI


Torte d'autore
DMLIVE24: 11 LUGLIO 2013. IL TG5 E GLI AUGURI AI MUSULMANI PER IL RAMADAN, LA ‘REUNION’ DI TELESE E PORRO SU RAI 2, TORTE D’AUTORE SU LA5

5 Commenti dei lettori »

1. Androide ha scritto:

9 luglio 2013 alle 22:22

Piccoli Berluschini crescono. Vedremo quanto durerà.



2. Franco2 ha scritto:

10 luglio 2013 alle 09:00

Non vedo il nome di Lucia Loffredo tra gli esclusi, e questo mi fa piacere. :-)



3. pier ha scritto:

10 luglio 2013 alle 09:44

Riassunto :
1) I MENU’ DI BENEDETTA dopo gli ascolti flop in preserale (2%) viene soppresso il format e la conduttrice
2) GEPPI lascia La7
3) GAD LERNER dopo i 1/2 flop di l’iNFEDELE e di ZETA lascia La7
4) Luca Telese e Porro lasciano La7 e viene soppresso IN ONDA
5) Cristina Parodi, rimane a La7, per il suo “miracolato” contratto se nò..



4. GianCarlo ha scritto:

12 luglio 2013 alle 11:05

Bene, vedo che la7 finalmente, sta cercando quantomeno parzialmente di non essere così “rossa” da far accapponare la pelle!
Ma cosa leggo? :
500mila euro le spese per i taxi?
Ma non era la tv dei radical-chic che criticavano “la casta” e “le spese pazze della politica” per non parlare dei “privilegi” etc etc?
Ah, ma allora siamo proprio in Italia eh, anche i Moralizzatori sono stati moralizzati!



5. Mariangela ha scritto:

15 settembre 2013 alle 20:23

Ma cuochi e fiamme????? Scusatemi ma poi la7d diventa il canale del canale (la7) delle repliche???? Che tristezza…. ma come risollevarsi poi così???



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.