Urbano Cairo



13
novembre

Dati auditel in ritardo, Cairo: «Non voglio pensare male ma…»

Urbano Cairo

Urbano Cairo

La notizia televisiva del giorno, almeno fino ad ora, è il ritardo nella diffusione dei dati auditel. Uno slittamento dovuto ad un problema nella raccolta delle referenze (le referenze sono gli audio dei canali che servono come impronta digitale per l’assegnazione degli ascolti, ndDM) che arriva proprio in una giornata in cui i “verdetti auditel” sono più che mai attesi. Ieri, infatti, oltre alla partenza di Rosy Abate – La Serie e alla sfida della domenica pomeriggio, c’era il debutto di Non è L’Arena di Massimo Giletti su La7, contro Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




17
ottobre

Urbano Cairo risponde a Paragone: «Non si sputa nel piatto in cui si mangia». Giletti debutta l’8 novembre

Urbano Cairo

A provocazione, risposta. Urbano Cairo risponde alle dichiarazioni di Gianluigi Paragone, costretto in panchina durante la stagione in corso su La7 e protagonista di recente di uno scambio di tweet al fulmicotone con il direttore di rete, Andrea Salerno.


7
agosto

Andrea Salerno: «Da Cairo ho il mandato di prendere quelli bravi. Non credo di spostare La7 a sinistra. Giletti? Può non piacere ma è un fuoriclasse»

Andrea Salerno

Ho un mandato chiaro da Urbano Cairo: prendere quelli bravi“. Andrea Salerno ce la sta mettendo tutta. E i primi risultati si vedono. Al nuovo direttore di La7 sono bastate poche settimane di lavoro per avviare un’evidente opera di rinnovamento. Massimo Giletti, Zoro, Corrado Guzzanti: questi i nomi dei nuovi acquisti messi a segno dall’emittente sotto la sua regia. “E ne arriveranno ancora“, promette l’ex autore Rai, che in un’intervista al Foglio ha parlato proprio della sua nuova avventura professionale. 





12
luglio

Urbano Cairo punge Crozza: «Non ho nostalgia di lui. Lasciata La7 ha fatto più fatica di quanto previsto»

Urbano Cairo

Crozza chi? Urbano Cairo, quasi quasi, non ci pensa più. Dopo un sodalizio durato qualche anno, l’editore non ha nemmeno più nostalgia del comico genovese recentemente emigrato sul canale Nove. All’odierna presentazione dei nuovi palinsesti autunnali di La7, il patron della rete terzopolista ha infatti riservato parole di circostanza – ma anche ben appuntite – a quello che fu uno dei volti più rappresentativi della sua emittente.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


7
dicembre

MICHELE SANTORO: IO SERVO DI RENZI? FESSERIE. LA7 E’ UNA SORTA DI CNN ALL’AMATRICIANA

Michele Santoro

Si era schierato contro il no al referendum, e in molti avevano malignato che tale posizione fosse legata al suo ritorno in Rai. Ora però, a schede scrutinate, Michele Santoro non ci sta e replica a chi lo aveva bollato come opportunista. Intervistato a La Zanzara di Radio24, il giornalista si è difeso, ha detto la sua sul premier Renzi e non ha mancato di riservare stoccate a La7 (“non è una tv completa“). Un ritorno a tutto campo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





12
luglio

CAIRO SCARICA IL COSTOSO CROZZA: ASCOLTI CROLLATI, IL SUO ADDIO A LA7 E’ UN’OPPORTUNITA’. C’E’ UN TESORETTO DA 10 MLN

Maurizio Crozza

Urbano Cairo non le manda a dire. La perdita di Maurizio Crozza, da alcuni considerata quasi catastrofica, per il patron de La7 è un’opportunità. Già, perché, come rivela l’imprenditore nel corso della conferenza stampa di presentazione dei palinsesti La7 (qui maggiori info), dal prossimo gennaio La7 avrà un “tesoretto” di oltre 10 milioni di euro da investire in nuove produzioni. A tanto – sottolinea Cairo – si aggira il costo dei 21 prime time di un’ora circa che il comico e la ITC dell’agente Beppe Caschetto realizzano per La7 (sì, per un comico in solitaria in un teatro spoglio con pubblico pagante ci vogliono quasi 500 mila euro). Budget importanti che vanno in controtendenza rispetto agli ascolti registrati dal programma – continua Cairo – e che riguardano solo una piccola porzione di palinsesto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


21
marzo

LE IENE: FILIPPO ROMA CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE

Le Iene - Filippo Roma

Il Moralizzatore, per una volta, la morale dovrà farla a se stesso: lo showman e inviato de Le Iene Filippo Roma (noto, appunto, per il suo ruolo da “moralizzatore” nel celebre programma di Italia1) è infatti stato condannato in primo grado per diffamazione a mezzo stampa, e per questo dovrà pagare un risarcimento di 52mila euro a favore dell’editore Urbano Cairo, dei direttori responsabili dei settimanali Nuovo e Diva e Donna, e di una giornalista. Tutti gli altri imputati sono stati assolti: tra loro il direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi, l’autore e regista della trasmissione, Davide Parenti, ma anche le presentatrici Vanessa Incontrada ed Eleonoire Casalegno oltre a Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo.


16
marzo

URBANO CAIRO: NON VENDO LA7, LA SVILUPPERO’ CON NUOVI CANALI. PIU’ SOLDI ALLA RAI PER PAGARE ASCENSORI E SPOSTAMENTI? (VIDEO)

Urbano Cairo

Urbano Cairo ha le idee chiare. Dalla riforma Rai alla Rizzoli, passando per la situazione presente e futura de La7, l’editore piemontese sembra avere un progetto per tutto. DavideMaggio.it l’ha incontrato durante la conferenza stampa di presentazione di Eccezionale Veramente, il nuovo talent della comicità, con Paolo Ruffini, Selvaggia Lucarelli e Diego Abatantuono, in onda a partire da domani in prima serata. Ecco le sue dichiarazioni.