4
dicembre

PIAZZA PULITA, INDAGATO IL GIORNALISTA CHE REALIZZO’ IL FUORIONDA SCOOP SUL GRILLINO FAVIA

Piazza Pulita fuori onda Favia

Grillini dentro, tafani fuori. Se li sfiori ti pungono, e danno pure un gran fastidio. Ne sa qualcosa il giornalista di Piazza Pulita Gaetano Pecoraro, che oggi si ritrova indagato dalla procura di Bologna per violazione della privacy. L’apertura del fascicolo è scattata in automatico a seguito della querela presentata dal consigliere del Movimento Cinque Stelle Giovanni Favia, che era stato ‘incastrato’ dal cronista di La7 con un fuorionda politicamente scottante.

Ignaro di essere ripreso dalle telecamere di Piazza Pulita, Favia aveva accusato i suoi principali referenti, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, lamentando una totale mancanza di democrazia all’interno Movimento Cinque Stelle. Il video era stato trasmesso da Corrado Formigli nella prima puntata stagionale del suo programma ed aveva innescato un gran dibattito sull’atteggiamento di presunto dispotismo da parte del padre-padrone Beppe Grillo. Un colpaccio giornalistico, da parte di Piazza Pulita.

Secondo Favia, che era stato tradito dalle sue stesse dichiarazioni, quel filmato non fu un fuorionda, ma “una registrazione fraudolenta” avvenuta durante un colloquio confidenziale, dopo la sua richiesta di spegnere le telecamere. Così è scattata la querela e Gaetano Pecoraro, autore del servizio giornalistico, è indagato per violazione della privacy. Per la medesima vicenda, è indagato per diffamazione un freelance che sul blog di Grillo aveva suggerito che il fuorionda fosse concordato.

Al centro del contendere torna ad esserci il fuori onda, uno strumento da maneggiare con attenzione, da sempre oggetto di giudizi ed interpretazioni contrastanti circa il suo utilizzo. Da parte sua, l’inviato di Piazza Pulita aveva giustamente rivendicato la priorità della notizia: pare infatti che Favia avesse utilizzato parole ben diverse durante la registrazione ‘ufficiale’, e dunque – si è domandato lo stesso Pecoraro – “cosa fare? Dare al pubblico un falso? O adempiere al proprio dovere di giornalista assicurando ai cittadini il diritto a essere informati?“.

A proposito di fuori onda, Piazza Pulita arriva solo buon’ultima: prima di lei, programmi blasonati come Report e Servizio Pubblico ne hanno fatto ampio utilizzo. Tutti usurpatori della privacy o buoni giornalisti?



Articoli che potrebbero interessarti


grillo-piazzapulita
CORRADO FORMIGLI E PIAZZA PULITA TORNANO SUL CASO GRILLO


corrado_formigli
CORRADO FORMIGLI: TOTALMENTE FALSA L’IPOTESI CHE L’INTERVISTA A FAVIA SIA CONCORDATA, O FINTAMENTE RUBATA


Giovanni Favia e Beppe Grillo
PIAZZA PULITA – GRILLINO SHOCK: IL COLPACCIO DI CORRADO FORMIGLI (VIDEO)


Insinna nuova sfuriata
Striscia non demorde: nuovo fuorionda sull’Insinna furioso

1 Commento dei lettori »

1. Nina ha scritto:

4 dicembre 2012 alle 18:39

Premesso che non ho mai amato questi “furti” di dichiarazioni ma non è mica il primo, o sbaglio?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.