21
aprile

Vivendi, Mediaset pronta a riacquistare le proprie azioni. Ma riprendono i contatti con il socio francese

Mediaset

Dopo la ‘vittoria mutilata‘ ottenuta in tribunale su Vivendi – che ha dato sì “soddisfazione” ma non nei termini auspicati – pensa a ricostruire. A tessere nuovamente la tela dei propri interessi con lo sguardo all’Europa. “Ci hanno assolto e ci hanno mandato in prigione” è la battuta che, secondo alcuni quotidiani, sarebbe uscita dalle parti di Cologno Monzese dopo la sentenza del Tribunale di Milano Sezione Civile che ha condannato i francesi a risarcire 1,7mln a Rti per la mancata acquisizione di Mediaset Premium (contro gli oltre 3mld richiesti), stabilendo poi che Vivendi non ha violato i patti parasociali, né può essere accusato di concorrenza sleale.

L’azienda italiana farà ricorso in merito alla quantificazione del danno subito e nel corso della prossima Assemblea degli azionisti il CdA è pronto a proporre il riacquisto di azioni proprie fino al massimo del 20%. Una mossa in difensiva, quasi d’assestamento, che tuttavia sembra destinata a non tangere i più ampi progetti del Biscione. Già nei giorni scorsi, il CFO del gruppo Marco Giordani aveva lanciato segnali di apertura su una eventuale partnership con i francesi (Se ci fosse un buon progetto sarebbe meglio farlo che non farlo) ed oggi Il Sole24Ore riferisce di una ripresa dei contatti con il socio ‘ostile’, per ora solo fra studi legali.

I tentativi di riavvicinamento ci sono, ma con molta cautela: la situazione rimane piuttosto ingarbugliata. La questione verrà probabilmente affrontata anche nel CdA Mediaset del 26 aprile prossimo, nel quale – oltre all’approvazione del conti 2020 – potrebbe essere sollevata proprio la questione dei rapporti con lo scomodo azionista francese (che detiene il 28,8% delle azioni), anche in vista dell’Assemblea degli azionisti del 23 giugno.

Trapela in ogni caso l’intenzione dell’AD Pier Silvio Berlusconi di guardare avanti, al di là del caso Vivendi e della recente sentenza. Se il progetto MFE è ormai archiviato, non lo è affatto quello di un’espansione europea del gruppo televisivo. In particolare, Mediaset punta a rafforzare la propria attività nella tedesca Prosiebensat.1 – di cui è già azionista di maggioranza – e punta all’acquisizione della maggioranza del canale francese M6. Un progetto ambizioso (i contendenti sono altrettanto agguerriti) rispetto al quale, secondo quanto apprende IlSole24Ore, Berlusconi avrebbe annunciato passi in avanti nelle trattative.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


M6 Group
Mediaset interessata al 48% del gruppo francese M6. Ma Macron potrebbe frenare


MEDIASET-VIVENDI
Pace tra Mediaset e Vivendi: i dettagli dell’accordo


Pier Silvio Berlusconi
Mediaset, Piersilvio Berlusconi ‘più povero’ nel 2020. Ecco i compensi dei top manager: Sala (Publitalia) stacca tutti


Mediaset
Mediaset, apertura strategica su Vivendi: «Se ci fosse buon progetto, meglio farlo»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.