21
settembre

Patrizia De Blanck non è una contessa ed è la nipote di Mussolini. La bomba sganciata da Live non è la D’urso

Patrizia De Blanck (US Endemol Shine)

Patrizia De Blanck (US Endemol Shine)

Patrizia De Blanck è indubbiamente il personaggio più forte del cast della quinta edizione del Grande Fratello Vip. Entrata nella casa più spiata d’Italia da nemmeno una settimana, si è resa già protagonista di numerosi momenti clou, dal nudo integrale alle sfuriate contro Flavia Vento, dal bagnetto a Enock e Pierpaolo alla foresta di marijuana. Si parla di lei non solo all’interno del reality ma anche fuori: Barbara D’Urso, nella puntata di Live non è la d’Urso in onda ieri sera, ha dedicato un ampio talk alla contessa in cui è emersa un’indiscrezione shock: Patrizia De Blanck non sarebbe una contessa e parrebbe essere la figlia di un gerarca fascista, figlio illegittimo di Benito Mussolini. Sarebbe, dunque, la nipote del Duce.

A sganciare la bomba è il giornalista Giangavino Sulas: Patrizia De Blanck nel 2005 avrebbe dichiarato al settimanale Oggi di essere nipote di Benito Mussolini, il quale ebbe un figlio illegittimo con la moglie del proprietario di una tipografia di Predappio. Questo figlio venne chiamato Asvaro e prese il cognome del marito ufficiale di lei, ovvero Gravelli. Asvero Gravelli ebbe poi una relazione con Lloyd Dario dalla quale sono nati Dario e Patrizia. Lloyd Dario, dopo questa relazione, sposò Guillermo De Blanck che adottò i suoi figli, Dario e Patrizia, prendendo così il suo cognome.

La contessa Patrizia De Blanck dunque sarebbe diventata contessa dopo l’adozione da parte del secondo compagno della madre. Sarebbe quindi contessa, seppur di adozione, avendo gli stessi diritti dei figli naturali, se solo il conte Guillermo De Blanck fosse davvero conte. Stando a quanto sostengono Sulas e Pier Felice Degli Uberti, il massimo esperto di Araldica, la famiglia De Blanck non appare nell’albo della nobiltà italiana, nè tanto meno la famiglia Dario, cognome della madre di Patrizia De Blanck.

Benito Mussolini, a distanza di pochi giorni torna “protagonista” all’interno della casa del Grande Fratello Vip, dopo l’infelice elogio di Fausto Leali.

Qualora quanto sostenuto da Sulas rispondesse a verità, avremmo contemporaneamente una nipote del Duce – Patrizia De Blanck – impegnata in un reality su Canale 5 (il GF Vip, per l’appunto) e un’altra – Alessandra Mussolini – in un talent su Rai 1 (Ballando con le Stelle).



Articoli che potrebbero interessarti


balotelli grande fratello vip
Pagelle TV della settimana (19-25/10/2020). Promossi Isoardi e Pago. Bocciati Brandi e Balotelli


Barbara D'Urso e Mino Magli
GF Vip 5, a Live sbuca un ex della Gregoraci: «Aveva un contratto con Briatore, mi diceva che non c’era niente tra di loro»


gfvip 5 patrizia stefania
GF Vip 5, Patrizia sbotta con Stefania per una patatina: «Non mi rompere le palle. Grillo parlante!»


Patrizia De Blanck (Us Endemol Shine)
GF Vip 5, Patrizia De Blanck spiega la differenza tra gay normali e fro*i – Video

3 Commenti dei lettori »

1. Stefano ha scritto:

21 settembre 2020 alle 20:19

Ma quali contesse e marchesi della mie ciabatte?? Ma s’è mai visto un nobile VERO che va nella casa del GF VIP??? Ma per cortesia!



2. CISCA ha scritto:

23 settembre 2020 alle 11:07

D’urso va sempre in cerca di Gossip,ma guai sè parla della sua Famiglia,chè bechi un DENUNCIA Già con la Isola ha fatto una cosa orrenda.Spero chè questa volta non la passa liscia.compreso la gente in studio



3. Maria Cristina Giongo ha scritto:

23 settembre 2020 alle 11:18

Peccato che oggi a Mattino 5, proprio di Mediaset, abbiano rivelato che non si tratta di uno scoop, perchè l’articolo di cui si parla era già uscito sul settimanale OGGI tanto, tanto tempo fa; lei stessa ne aveva parlato!!!!! Insomma, ci stanno prendendo per i fondelli?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.