8
ottobre

Mediaset e Netflix: ecco i film in coproduzione. Biopic su Roberto Baggio, Scamarcio produttore e attore

Accordo Mediaset Netflix

Sette coproduzioni disponibili prima su Netflix e poi sulle reti . L’accordo tra la multinazionale dello streaming e l’emittente del Biscione è fatto: ventilata ormai da giorni, la partnership è stata ufficializzata oggi a Roma, con l’anticipo – da parte dei rispettivi vertici aziendali – di alcuni dei contenuti che verranno lanciati prima sulla piattaforma online in anteprima e poi, dopo una finestra di 12 mesi, sui canali gratuiti Mediaset. Tra i film in arrivo, uno ispirato alla carriera di Roberto Baggio (interpretato da Andrea Arcangeli) e una produzione con Riccardo Scamarcio.

Ad aprire l’incontro con la stampa, Reed Hastings, fondatore e Ceo di Netflix, che ha parlato di complementarietà con Mediaset ed ha tessuto le lodi del cinema italiano. In rappresentanza dell’azienda di Cologno, ha preso la parola Alessandro Salem, direttore generale dei contenuti:

Il nostro accordo è nato perché entrambi riconosciamo la rilevanza della produzione originale (…) Le alleanze che mettono al primo posto le produzioni sono la risposta al cambiamento: continuare a raccontare storie

ha affermato, specificando che l’idea di partenza è quella di trasmettere tutte e sette le coproduzioni su Canale5, a 12 mesi dal loro lancio su Netflix. Assente all’incontro Pier Silvio Berlusconi che, però, nel comunicato per la stampa ha ribadito la volontà di puntare a realizzare altri accordi futuri come questo, nell’ottica del progetto europeo MFE-MediaForEurope intrapreso dal Biscione:

E’ un onore stringere un accordo esclusivo con una società moderna, globale e innovativa come Netflix. Ed è anche un onore veder riconosciuta la leadership di Mediaset in Italia nella produzione di contenuti.

Ma andiamo ai contenuti. Tra i film previsti dall’accordo, Sotto il sole di Riccione, sceneggiato da Enrico Vanzina (dirigono Younuts!) e pensato come una commedia sentimentale che strizza l’occhio al pubblico giovane. Nel cast Isabella Ferrari, Luca Ward, Andrea Roncato, Cristiano Caccamo. “Ci auguriamo che possa avere lo stesso successo di Sapore di mare” ha commentato lo stesso Vanzina.

Riccardo Scamarcio sarà protagonista e produttore de L’Ultimo Paradiso, le cui riprese inizieranno il 21 ottobre.

Il film è ambientato negli Anni 50 e ha al centro il tema dei contrasti sociali tra i padroni e i braccianti, penso che sia ancora molto attuale

ha spiegato l’attore, dichiaratosi folgorato dalla storia che verrà raccontata.

La carriera di Roberto Baggio, come anticipato, sarà al centro de Il divin codino, film che darà spazio alla vita sportiva e alle vicende personali del celebre calciatore, che sarà interpretato da Andrea Arcangeli. Letizia Lamartire, che ha già lavorato a Baby, sarà alla regia. Nicola Giuliano di Indigo Film produrrà Al di là del risultato, storia di un’amicizia intergenerazionale nel mondo dei tifosi di calcio.

Olivia Musini, infine, produrrà Sulla stessa onda, una storia d’amore tra due adolescenti ambientata in una Sicilia “che non si vede spesso nei film”.



Articoli che potrebbero interessarti


Pier Silvio Berlusconi
Mediaset, il Tribunale di Madrid sospende la fusione con Mediaset España. Vivendi esulta, Cologno insorge


Pietro Valsecchi
Don Masino: Mediaset lavora ad una fiction su Tommaso Buscetta


Insatiable 2
Insatiable 2: nuovi episodi per il teen drama ‘trash’ di Netflix – Trailer


Sky Q Netflix_
Netflix dal 9 ottobre su Sky Q: le modalità e i prezzi dell’offerta

3 Commenti dei lettori »

1. Marco Urli ha scritto:

8 ottobre 2019 alle 20:43

Da Netflix francamente mi sarei aspettato coproduzioni di maggiore qualità.



2. il-Cla83 ha scritto:

9 ottobre 2019 alle 08:33

Come fai a sapere che non saranno di qualità se ancora devono essere realizzate? :-)



3. francesco ha scritto:

9 ottobre 2019 alle 17:56

Accordo che vale poco x mediaset, produzioni che possono essere ritrasmesse non prima di un anno dalla messa in onda di netflix, soldi buttati…..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.