22
novembre

Pechino Express 2018: chi vincerà?

Pechino Express 2018 - I finalisti

Pechino Express 2018 - I finalisti

Il viaggio di Pechino Express 2018 si conclude questa sera su Rai 2, con la messa in onda della finalissima, che vedrà sfidarsi i viaggiatori rimasti in gara, ovvero le Signore della TV, gli Scoppiati e le Mannequin. Tre coppie che hanno meritato di arrivare fino a questo punto e che per motivi diversi meriterebbero di vincere la settima edizione del road game. Scopriamo perchè.

Pechino Express 2018: le tre coppie finaliste

Maria Teresa Ruta e Patrizia Rossetti, le Signore della TV, sono state fin dall’inizio l’anima del programma: divertenti, buffe, entusiaste, hanno colorato tutte le puntate alleggerendo i momenti peggiori e strappando sempre un sorriso al pubblico. Amiche ma sempre pronte al battibecco, hanno dato vita a tanti momenti cult e, se all’inizio sembravano spacciate, col tempo si sono impegnate molto riuscendo a superare i propri limiti e portando avanti un’ottima gara.

Tommy Kuti e Fabrizio Colica, gli Scoppiati, sono una coppia nata per caso, dopo che i loro compagni ufficiali si erano infortunati, ma hanno trovato un’intesa invidiabile. Sempre allegri, pieni di voglia di fare, si sono impegnati ma non hanno mai cercato di strafare, puntando l’obiettivo ma prendendo tutto col sorriso. Tommy, che è afroitaliano, ha vissuto poi questo viaggio con la voglia di avvicinarsi di più alla cultura del continente nero, della quale conosceva già tante cose, e dunque il suo è stato un viaggio nel viaggio.

Linda Morselli e Rachele Fogar hanno portato avanti con onore la tradizione del programma, che vuol vedere brillare una coppia di giovani donne agguerrite. Lo scorso anno hanno trionfato le Clubber, in passato invece si sono fatte notare le Professoresse e prima ancora le Modelle, mentre stavolta sono state le Mannequin a dare filo da torcere agli avversari, più forti fisicamente di loro ma forse privi della loro voglia di farcela.

Pechino Express 2018: anticipazioni finale

Una di queste coppie vincerà la settima edizione di Pechino Express, che si concluderà in Sudafrica, paese che dopo Marocco e Tanzania ha ospitato le avventure delle coppie in competizione. La sfida finale, che racconterà anche l’arrivo in loco dei parenti dei viaggiatori, prenderà il via da Paarl, città dove si producono i migliori vini del Paese; Costantino darà il benvenuto ai protagonisti con il coro dei bambini della Scuola Mbekweni. Subito dopo comunicherà che prima della fine del primo giorno ci sarà un traguardo: chi arriverà per ultimo, subirà un grosso svantaggio. Poi spazio a una missione dedicata al simbolo della lotta al razzismo: Nelson Mandela.

Successivamente, tramite l’autostop, i viaggiatori dovranno raggiungere il campo di rugby del Paul Roos Gymnasium di Stellenbosch. Ad attenderli, una sorpresa e un nuovo compito da affrontare per poter poi riprendere la corsa verso un’altra emozionante destinazione e un’ulteriore prova grazie alla quale scopriranno la nuova meta da raggiungere: il Metropolitan Golf Club, Fritz Sonnenberg Road Green Point di Cape Town. Qui le tre coppie saranno impegnate sul green per poi ricevere la busta con la destinazione del primo traguardo. Ad aspettarli con una sorpresa per la notte ormai prossima, Costantino.

L’indomani (l’ultimo giorno di questa edizione) lo stesso Costantino dichiarerà lo svantaggio per chi è arrivato per ultimo all’arrivo. La prima prova di giornata si terrà in un luogo a dir poco affascinante. Con una tensione palpabile e ben coscienti di essere a un passo dal trionfo finale, i viaggiatori riprenderanno la corsa verso una nuova destinazione che li riporterà indietro nel tempo: dovranno dimostrare di avere particolare sangue freddo. Passo successivo, raggiungere un punto molto scenografico di Cape Town: oltre a trovare una nuova sorpresa, scopriranno di dover affrontare un compito inquietante. Poi avranno l’indirizzo che consentirà loro di proseguire la gara verso il prossimo traguardo: chi vi arriverà per ultimo, sarà eliminato dal gioco.

A questo punto, saranno due le coppie a giocarsi il successo: per ottenere l’indirizzo finale dove Costantino li attenderà, dovranno affrontare un’ultima suggestiva, ma al tempo stesso faticosa, missione. Meta finale, una location piena di fascino e pathos. Qui si scoprirà chi avrà vinto Pechino Express. Avventura in Africa. In palio un premio in denaro da devolvere all’organizzazione non governativa Amref per attività benefiche nel continente.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Bake Off Italia 2017 - I finalisti Tony, Malindi e Carlo
Bake Off Italia 2017: chi vincerà?


Pechino express 7
Pechino Express 2018: villaggi berberi e la Kasbah Amridil nella seconda puntata


Daniele Bossari e Giulia De Lellis
Grande Fratello Vip 2017: stasera la finale. Chi vincerà?


Passera_CelebrityMasterchef (3)
Celebrity MasterChef: tutto sulla finale di questa sera (anticipazioni e foto)

4 Commenti dei lettori »

1. Sabato ha scritto:

22 novembre 2018 alle 13:38

A parte le Mannequin, che trovo piuttosto antipatiche (ma assolutamente valide concorrenti, meritatamente in finale), posso dire di trovare sul podio le mie due coppie preferite: gli Scoppiati e le Signore Della TV.
Si conclude stasera un’edizione di Pechino a mio avviso riuscitissima; peccato non sia stata premiata dagli ascolti, appena sufficienti.



2. wisdom ha scritto:

22 novembre 2018 alle 17:00

La collocazione non ha aiutato probabilmente, peccato perchè è stata una delle edizioni migliori sotto tutti i punti di vista.



3. Dalila ha scritto:

22 novembre 2018 alle 22:26

Questa non è solo la finale,ma una delle puntate più belle.Dall’ omaggio a Mandela alla coreografia appena conclusa.Dalla sana competizione tra i concorrenti all’ affiatamento delle coppie.Concordo con voi sugli ascolti,che non sono stati abbastanza buoni per far apprezzare un continente e un popolo così particolari e con una storia propria così forte.



4. wisdom ha scritto:

23 novembre 2018 alle 08:47

Speriamo che gli ascolti non eccelsi non facciano cambiare linea al programma, che quest’anno ha dato il meglio di sè. Semmai per le prossime edizioni penserei a una collocazione un pò più strategica, non solo di giorno della settimana ma anche di periodo dell’anno. Quest’anno a settembre è partito di tutto e di più, e il giovedi c’era un affollamento che nemmeno sul tram all’ora di punta.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.