5
gennaio

Gianluigi Paragone candidato con M5S. Con lui anche la Iena Dino Giarrusso

Gianluigi Paragone

Da La7 ai Cinquestelle. Stavolta i numeri non contano, i voti invece sì. Quello compiuto da Gianluigi Paragone è un passaggio significativo: dopo essere stato estromesso dai palinsesti della rete terzopolista, l’ex conduttore de La Gabbia si è lanciato su un’altra rete: quella politica del M5S. Addio al piccolo schermo, quindi. Il giornalista, infatti, ha confermato in queste ore la propria decisione di candidarsi tra le fila del Movimento grillino in vista delle prossime elezioni politiche.

Paragone, che in passato – ai tempi del suo approdo in Rai – era considerato vicino alla Lega, ha trovato ora sistemazione nel partito che secondo i sondaggi potrebbe fare incetta di consensi alle consultazioni del prossimo 4 marzo. Il giornalista, prima di essere ufficialmente candidato per il M5S (probabilmente al Senato), dovrà tuttavia passare attraverso il riscontro delle “parlamentarie”, come previsto dal regolamento grillino.

È bello sentirsi parte di una comunità. È bello sognare un cambiamento e provare a realizzarlo assieme. Io ci sono. Ma come sempre si fa quando si riparte dal Via non si può pensare di andare da soli. Caro Movimento, vi va se cammino con voi?

ha scritto Paragone su Facebook, confermando la propria intenzione di entrare nel Movimento. Stando a quanto raccontato dall’ex conduttore, sarebbero stati i vertici del partito pentastellato a cercarlo, e lui avrebbe poi accettato l’offerta di prendere parte alle parlamentarie. Con questo suo nuovo impegno, il giornalista rende quindi definitivo lo strappo con La7, la rete che – dopo l’arrivo del nuovo direttore Andrea Salerno – gli aveva voltato le spalle, cancellando il talk show La Gabbia dalla programmazione.

Il mercoledì sera conducevo La Gabbia. Poi è arrivato Salerno. E sono uscito dalla tv per parlare alle persone guardandoci negli occhi“.

scrive al riguardo l’ex conduttore nella sua biografia su Twitter.

Ma Paragone non è l’unico volto televisivo arruolato dai Cinquestelle in vista delle prossime elezioni. Tra i possibili candidati pentastellati, infatti, risultano anche il giornalista Emilio Carelli, ex direttore di Skytg24 e storico mezzo busto del Tg5, e l’inviato de Le Iene Dino Giarrusso, che ha confermato di aver avuto contatti informali col Movimento.

Siamo all’alba della possibilità di una mia candidatura. Se ne è parlato in maniera informale. Certo, dopo l’uscita di questa notizia, è una valutazione che dovrò fare in tempi più veloci del previsto

ha dichiarato Giarrusso alla Stampa. Di recente, la Iena di Italia1 aveva fatto discutere per i suoi servizi sulle presunte molestie nel mondo del cinema che avevano coinvolto il regista Fausto Brizzi.



Articoli che potrebbero interessarti


Gianluigi Paragone
Gianluigi Paragone contro Andrea Salerno per gli ascolti bassi de La7: «Mannaggia a voi intellettuali. Noi populisti non vi capiamo mai»


Gianluigi Paragone
Gianluigi Paragone: «La7? Non penso farò niente, Cairo mi paga per non far nulla»


Gianluigi Paragone
La Gabbia chiude, Gianluigi Paragone a DM: «Scelta del Direttore, non c’entrano gli ascolti. Nessuno fa i miei risultati con 90 mila euro a puntata»


La Gabbia, Gianluigi Paragone
La7 chiude La Gabbia. Gianluigi Paragone: «Ha vinto il ‘Ciaone’»

1 Commento dei lettori »

1. Sabato ha scritto:

5 gennaio 2018 alle 19:05

Forza Italia, invece, ha arruolato Alessandro Sallusti (ma dai?!).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.