16
marzo

Piersilvio Berlusconi: “Posso dire che il canale 20 è nostro”

piersilvio berlusconi

Piersilvio Berlusconi

Mediaset si è aggiudicata il canale 20 del digitale terrestre. A confermarlo è stato lo stesso Piersilvio Berlusconi. A margine della presentazione di Radio Mediaset tenutasi ieri a Milano, il vice Presidente del Biscione ha reso noto che le trattative con TBS-Retecapri (di cui si vociferava nei giorni scorsi) sono andate a buon fine. La mossa imprenditoriale è stata messa a segno ma al momento l’azienda di Cologno deve ancora decidere quali contenuti proporrà sul nuovo canale.

Stiamo aspettando la fine di una serie di passaggi burocratici e di controllo, ma posso dire che il canale 20 è nostro” ha affermato Piersilvio Berlusconi.

L’acquisizione del canale 20 da parte di Mediaset dovrebbe riguardare anche i canali 120 e 520 del digitale terrestre, rispettivamente Rete Capri +1 e Rete Capri HD. Il top manager del Biscione non ha parlato delle cifre dell’operazione, ma secondo indiscrezioni la cifra del passaggio si aggirerebbe attorno ai 10 milioni di euro.

Berlusconi non si è sbottonato nemmeno sui contenuti che Mediaset diffonderà sul canale 20.

E’ prematuro dirlo adesso. Stiamo ancora decidendo, abbiamo diverse ipotesi” ha affermato.



Articoli che potrebbero interessarti


Pier SIlvio Berlusconi (1)
Piersilvio Berlusconi: “A Mediaset le fiction Rai non funzionerebbero. I canali hanno una loro anima, sull’8 Fiorello fa l’1.5%. Il 20 sarà una mini generalista”


Italia 2 - PierSilvio Berlusconi
ITALIA 2, LA NUOVA CREATURA DIGITALE TERRESTRE DI PIERSILVIO BERLUSCONI


Piersilvio Berlusconi
Mediaset: perdita di 294,5 milioni nel 2016. Berlusconi: «Senza il caso Vivendi saremmo in pareggio»


Cologno Monzese
Digitale Terrestre: Mediaset pronta a rilevare il canale 20, Viacom tratta per il 49

6 Commenti dei lettori »

1. Lorenzo ha scritto:

16 marzo 2017 alle 12:06

Ma che ci fanno con tutti questi canali???? 10 milioni di eurooo???? Ma spendeteli e investiteli sulle tre generaliste (canale5,Italia1 e Rete4). Meglio avere tre canali fortissimi che 15 inutili.



2. kalinda ha scritto:

16 marzo 2017 alle 16:13

farei un canale di cucina.



3. sboy ha scritto:

16 marzo 2017 alle 17:10

secondo indiscrezioni la cifra del passaggio si aggirerebbe attorno ai 10 milioni di euro

Ma Mediaset, per alcuni, non era con le pezze al cu..?!
Ottima mossa da parte di Mediaset. Il 20 è un canale (numero) prestigioso.. cercassero ora di fare scelte oculate e magari, cercare anche di rafforzare La5 e Italia2



4. xxxxx ha scritto:

16 marzo 2017 alle 22:01

Cioè, Mediaset spende 10 milioni di euro per fare un canale nuovo e anche un’altra ingente somma per fare il restyiling a rete 4 e poi ha problemi con Premium? Bah… Io, comunque, visto che comunque i mezzi li hanno, gli direi di chiudere Premium e i canali digitali e di tenere solo Canale 5, Italia Uno e Rete 4 (e Mediaset Extra per le repliche e per i daytime h24 dei vari reality). Con i soldi e le risorse che hanno, in Mediaset potrebbero far vedere i sorci verdi a tutti… Peccato che poi saltino fuori sempre queste idee assurde.



5. sboy ha scritto:

17 marzo 2017 alle 00:18

Premium ormai per Mediaset è una zavorra..se ne liberasse al più presto! Extra va bene in modalità catch-up e i reality H24 (ha sorpreso il boom del GF e la extended dell’Isola fà buonissimi ascolti), basta vintage che non funziona. Da rifare però le maratone domenicali a tema (Non è la Rai, Bim Bum Bam). Iris è quella più in perfetta forma tra le digitaline Mediaset. Le uniche ad essere senza una precisa identità sono Italia2 e La5



6. Fra X ha scritto:

17 marzo 2017 alle 18:13

Bah! Comprano, rivendono, chiudono canali, ne prendono altri… curioso che la TBS venda i canali del digitale. A meno che poi non rientrino in altro modo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.