23
giugno

PALINSESTI RAI3, DARIA BIGNARDI: ARRIVA SEMPRINI, FUORI GIANNINI. GAZEBO IN PRESERALE, CHI L’HA VISTO ANCHE TUTTI I GIORNI A MEZZOGIORNO

Daria Bignardi in Vigilanza Rai

Dentro Semprini, fuori Giannini. In arrivo Gazebo in fascia preserale e una striscia quotidiana per Chi l’ha visto. Daria Bignardi scioglie le riserve ed annuncia le principali novità della prossima stagione di Rai3. Durante l’audizione odierna in Commissione di Vigilanza, la direttrice della terza rete ha spiegato come il palinsesto verrà modificato, a partire dall’assetto informativo del canale. “Non più un talk show di tre ore, ma di 90 minuti” ha annunciato.

A Palazzo San Macuto, la Bignardi ha innanzitutto confermato le indiscrezioni sull’arrivo del giornalista Gianluca Semprini a Rai3.

Semprini si è dimesso da Sky per raggiungere la Rai e per occuparsi del nuovo programma informativo di Rai 3, che non sarà Ballarò, perché penso che sia finito per motivi legati al suo format (…) Ho scelto Gianluca Semprini perché non potevo rischiare, non avevo tempo per fare prove, né volevo bruciare un volto. Semprini è, infatti, un grande professionista della tv ed è un volto nuovo. E tra l’altro, ingabbiato negli schemi di Sky, ha potuto mostrare solo una parte delle sue capacità“.

Come accennato, la direttrice ha spiegato che nella prossima stagione non ci saranno più talk show lunghi, ma confronti di 90 minuti circa, perché – ha aggiunto – “il lenzuolo di tre ore non funziona da almeno tre anni“. “Ora la politica è cambiata, è meno polarizzata, è più complessa e il racconto, di conseguenza, deve essere fatto in modo diverso” ha detto la Bignardi.

Non è mancato un giudizio su Massimo Giannini, il cui contratto non verrà rinnovato.

Giannini funzionava bene come ospite, ma credo che sulla sua conduzione ci sia una criticità. Un giornalista bravissimo di quotidiano può non avere la stessa resa in tv. E’ un altro linguaggio. Una scelta che secondo me ha portato a un risultato sin troppo buono. E’ stato molto bravo, è stato eroico, perché buttato a fare una prima serata di tre ore“.

Il racconto della politica sarà affidato anche a Concita De Gregorio, che terrà una striscia quotidiana in access prime time per una settimana e poi solo il lunedì. “Il resto della settimana sarà affidato a Gazebo” ha proseguito la Bignardi, che ha chiesto alla squadra di Zoro di lavorare per 20 minuti sulla parte dei social. “Andranno in onda dalle 20.10, senza fare concorrenza ai tg perché sono linguaggi diversi” ha aggiunto, annunciando la nuova collocazione del programma.

Agorà, con Gerardo Greco confermato alla conduzione, cambierà scenografia e diventerà una vera e propria newsroom. “Ci sarà più attenzione alla parte dei filmati, un po’ meno alle parole. Io lo avrei voluto farlo anche il sabato. Si rivedrà nel 2017“. La direttrice ha anche parlato di Mi manda Raitre: “è un programma storico della rete, con un gruppo di lavoro che ha un fortissimo patto con il cittadino. Un grandissimo patrimonio di informazioni e storie che va molto valorizzato“.

Inoltre, più spazio alla cronaca: Chi l’ha visto? avrà una striscia quotidiana di 25 minuti alle 12.25, con aggiornamenti dalla redazione del programma. Tuttosalute è il nuovo brand dedicato alla salute, e Rischiatutto di Fabio Fazio occuperà nove puntate in autunno. Il conduttore ligure – come da lui stesso anticipato – rinuncerà al sabato fino a dicembre e allungherà la puntata domenicale di Che tempo che fa.

Report e Presadiretta andranno il lunedì.La domenica avevamo due fuoriclasse, Fazio e Gabanelli. Un po’ uno spreco. C’è ciccia per due importanti prime serate” ha detto la Bignardi argomentando la sua scelta.

Infine un riferimento a Maurizio Crozza, che recentemente ha firmato per Discovery.

Ho provato a portarlo sulla rete, ma per ora non ci siamo riusciti. Abbiamo provato, ma non ce lo possiamo permettere“.



Articoli che potrebbero interessarti


techetechetè
Pagelle TV dell’Estate 2017. Promossi Techetechetè e Reazione a Catena. Bocciata la Rai dalla doppia morale


Daria Bignardi rai3
Daria Bignardi, addio a Rai3: cosa ricorderemo della sua direzione


Stefano Coletta
Stefano Coletta verso la direzione di Rai3 al posto di Daria Bignardi


daria bignardi (1)
Daria Bignardi ha lasciato la direzione di Rai3

13 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

23 giugno 2016 alle 18:42

La striscia quotidiana di Chi l’ha visto mi sembra inutile. Il resto delle cose si poosono provare. Vediamo come andrà.



2. kalinda ha scritto:

23 giugno 2016 alle 18:53

La Clerici sarà furibonda per la striscia di Chi l’ha visto.



3. Ba Lordo ha scritto:

23 giugno 2016 alle 19:26

Ma i capelli della Bignardi?



4. Michele ha scritto:

23 giugno 2016 alle 19:49

Gazebo alle 20:10 è da folli. Così lo bruciano. Ne azzeccassero una eh.
Ma dico io, non l’hanno capito che il pubblico di Gazebo è quello che segue il TG di Mentana. Fare delle indagini prima di spostare i programmi a caso no?



5. aleimpe ha scritto:

23 giugno 2016 alle 20:17

E il sabato al posto di Fazio, doppio “Un posto al Sole” per il ventennale ?



6. Luna ha scritto:

23 giugno 2016 alle 21:12

Se con Vianello Rai 3 ha perso tantissimi telespettatori con la Bignardi si raschierà il fondo del barile. Floppone assicurato. Mancano solo le suore per le preghiere del mattino e dei vespri.



7. Valentina ha scritto:

23 giugno 2016 alle 22:20

E Blob?



8. Valentina ha scritto:

23 giugno 2016 alle 22:22

Lo riducono sempre di più…



9. Luca ha scritto:

24 giugno 2016 alle 01:13

Mamma mia la Bignardi come è invecchiata !!!



10. ales79 ha scritto:

24 giugno 2016 alle 09:07

Ma la nonna della Bignardi cosa ci faceva lì???



11. Luna ha scritto:

24 giugno 2016 alle 14:51

1) @ Valentina : “E Blob” ?
Troppo sovversivo, da eliminare !

2) @ Luca : “Mamma mia la Bignardi come è invecchiata” !!!
E’ in linea con la nuova tendenza di Rai 3 !



12. Luca ha scritto:

24 giugno 2016 alle 16:32

@ Luna
Hai ragione
Rai 3 rivolta ad un pubblico sempre più anziano e perbenista e nativo analogico
I nativi digitali invece vanno su Netflix , su altri media e reti tematiche



13. Claudio ha scritto:

24 giugno 2016 alle 18:45

Daria Bignardi porta su Rai 3 un giornalista di punta di Sky e nel contempo valorizza le eccellenti risorse a disposizione. Io mi sento di dire: “ottimo lavoro”.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.