5
gennaio

PAGELLE TV DEL 2015: I BOCCIATI

Raffaella Carrà

Raffaella Carrà

1 a Raffaella Carrà. Tornata in prima serata su Rai1, la regina del Tuca Tuca si è resa protagonista di uno dei flop più fragorosi (e ad onor del vero prevedibili) della stagione, quello di Forte Forte Forte. Come se non bastasse Raffaella ne è uscita indebolita anche per le fastidiose celebrazioni che il programma metteva in scena trasmettendo suoi filmati del passato e affidandole un ruolo dominante in giuria. Un insuccesso per cui la Carrà si è dovuta confrontare per la prima volta con le pesanti critiche del web, talmente feroci da risultare in alcuni casi ingiustificate. Fallita l’esperienza su Raiuno, alla star bolognese non è rimasto che fare un passo indietro e tornare con la coda tra le gambe a The Voice. Grimilde ammansita.

2 a J AX. Il rapper ha debuttato alla guida di Sorci Verdi e, a dispetto dei grandi annunci che promettevano una rivoluzione nel linguaggio e nei contenuti, si è reso protagonista di una trasmissione mediocre cancellando in un sol colpo tutto l’appeal televisivo che l’esperienza (finita male) a The Voice gli aveva regalato. Italiano medio.

3 a Daria Bignardi. Urbano Cairo, sulla scia degli ascolti poco esaltati de Le Invasioni Barbariche, ha deciso di “dare un taglio” per l’annata 2015/2016 al talk show della conduttrice emiliana che entra a pieno titolo tra i (non molti) trombati del 2015. Del resto era visibile nelle ultime stagioni una certa stanchezza della Bignardi, quasi annoiata nel riproporre per oltre tre ore di diretta le stesse situazioni. Trombata.

4 ad Antonella Clerici. E’ stato un anno ‘no’ per la bionda conduttrice. Senza Parole non ha funzionato e a sorpresa pure Ti Lascio Una Canzone – che ha avuto gli ospiti tanto invocati – si è dovuto accontentare di magri risultati. La Prova del Cuoco ha perso la leadership incontrastata e paradossalmente l’unica consolazione viene da I Dolci dopo il Tiggì che pur non avendo furoreggiato rappresentano il programma andato meglio (meno peggio se preferite) della fascia post prandiale degli ultimi anni. Leonessa ferita.

4 a Federica Panicucci e Michelle Hunziker. Accomuniamo le due bionde di Canale 5 – dal profilo e curriculm ben distinto – perchè sono anni ormai che fanno più o meno le stesse cose, più o meno bene, ma faticano a crescere. Incompiute.

4 a Luciana Littizzetto. C’è stato un momento in cui sembrava oro tutto ciò che toccava, e quel momento non è stato mai capitalizzato sino in fondo. La comica torinese non ha più quell’effetto dirompente a Che Tempo Che Fa, dove strappa sempre una risata ma a lungo andare è ripetitiva, la fiction Fuoriclasse dagli 8 milioni della prima stagione è passata a battersela alla pari con Il Segreto, Italia’s got talent le ha fatto gonfiare il portafoglio tradendo le sue peculiarità. Disco rotto.

4 a Michele Santoro. Sarà l’assenza di Berlusconi ma Michele ha lasciato La7 nel silenzio generale. Nessuno sembra rimpiangerlo: pare che abbia presentato a diversi editori dei progetti da produttore ma tutti rispediti al mittente. Probabile che il “teletribuno” sogni il ritorno in Rai. Robespierre alla ghigliottina.

4 a Simona Ventura. Un altro anno passato nelle “retrovie” del piccolo schermo per Simona Ventura. Tra Agon Channel, Fox Life e La7 (per una sfortunata Miss Italia bis), un po’ poco per una abituata a dominare auditel e media. Certo gode ancora di un discreto appeal ma più il tempo passa e più le persone cominceranno a dimenticare la potenza dei suoi ruggiti catodici. E pensare che avrebbe fatto bene a L’isola dei Famosi ma anche all’Italia’s got talent targato Sky. Regina senza trono.

5 a Caterina Balivo. La signora Brera ha dovuto incassare il sonoro flop di Monte Bianco unito alla beffa della crescita di ascolti de Il Più Grande Pasticcere che aveva (forzatamente) lasciato, proprio per dedicarsi al reality montano. A giugno non aveva entusiasmato nemmeno l’esperimento in prima serata di Detto Fatto Night. Il programma di tutorial, invece, prosegue in daytime con discreti risultati, ai quali – bisogna ammettere – contribuisce con forza. Ritenta, sarai più fortunata.

5Costantino della Gherardesca. Lo sdoppiamento tra Rai2 e Discovery non ha dato i suoi frutti: Hair non resterà certo agli annali, Tanto Vale – sua prima vera prova da conduttore a 360 gradi – è un insuccesso mentre il nuovo Boss in Incognito non sente la sua mancanza. Può consolarsi con la crescita di Pechino Express. Chi troppo vuole nulla stringe.



Articoli che potrebbero interessarti


gabriel-garko
LE PAGELLE DELL’ANNO 2016: I BOCCIATI


Gerry Scotti
PAGELLE TV DEL 2013: I PERSONAGGI


Amici-11-pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/03-01/04/2012). PROMOSSI ALBERTO ANGELA E LA CARRA’, BOCCIATI I “TONI” DELLA INCONTRADA E SANTORO DG RAI


MARIA DE FILIPPI
LE PAGELLE DELL’ANNO 2016: I PROMOSSI

26 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 13:33

Concordo su tutti i voti e soprattutto sulle motivazioni, oneste, intelligenti e argute: solamente, tra i bocciati avrei inserito anche la Perego che non mi sembra proprio abbia siglato nell’anno ascolti positivi o conduzioni memorabili. In questa lista di bocciati ci sarebbe stata benissimo.
Dispiace tanto per Simona, un talento non sfruttato più a dovere.



2. mino ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 13:40

avete dimenticato la Perego…. che merita uno pieno più della Carrà… La Perego messa forzatamente da tutte le parte pur di farle fare centro con fatica…visto che sei onesto nei giudizi si onesto fino in fondo…. a buon rendere



3. Groove ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 14:02

@mino: guarda che la Perego l’hanno messa nella pagella dei promossi



4. Michele87 ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:25

In effetti la Perego tra i promossi mi sa tanto di ”leccata”: tra l’altro ha chiuso il 2015 con un altro sonoro flop: il suo programma in prima serata è stato battuto da un film già replicato più volte.



5. Jake Brown ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:28

Sono d’accordo ma tra i bocciati ci dovrebbe essere pure la Carlucci



6. giorgia ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:34

Concordo con i voti, però devo dire che è un vero peccato per la Ventura che trovo molto talentuosa anche se ultimamente ha fatto delle scelte non proprio giuste e per la Hunziker che per suo volere o per volontà degli altri sono anni che ormai fa sempre le stesse cose…



7. Marco18 ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:40

Incredibile come a questo blog sia antipatica la bravissima Antonella Clerici!!



8. mino ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:45

mettere la Perego nella pagella dei promossi è gravissimo…..



9. mino ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:46

e tra i bocciati non vedo neanche Barbara D’Urso con le sue orribili talk tutti costruiti a tavolino…. date i voti alla buona televisione…



10. elsa ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 15:49

Concordo tutti a casa!!! “hanno rotto-minestre riscaldate “



11. Davide Maggio ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 16:05

Marco18: è incredibile come in questo blog i commentatori parlino a vanvera. Che sia stato un anno negativo è un dato di fatto. E se ci tieni a saperlo Antonella è una delle professioniste che stimo maggiormente per un fatto molto semplice. Ci mette la faccia e si mette sempre in gioco.



12. Mattia Buonocore ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 16:07

Effettivamente la Perego poteva avere anche 5, l’anno scorso però aveva avuto 3 e quest’anno secondo me c’è stato un grosso miglioramento.



13. Qwerty ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 16:49

…ed è incredibile come sia sempre ridicolizzata la carra’ (nonostante il flop) in questo blog…



14. Vince! ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 17:20

Ricordo a chi se la prende che queste pagelle sono il frutto delle discutibili opinioni personali di scrive. E’ inutile arrabbiarsi, tanto valgono come le mille lire!



15. Giovannil ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 20:05

Concordo su tutto. Mi dispiace solo per Costantino. Se Pechino Express ottiene quei risultati non è soltanto merito del format forte, ma anche suo. Se fosse rimasto Emanuele Filiberto dubito che gli ascolti sarebbero stati quelli che sono stati. Hair era un programma molto godibile e l’impronta di Costantino si sentiva molto e calzava bene con il format. Tanto Vale è un programma carino, forse non realizzato benissimo, e Costantino risulta un po’ sacrificato. Con dei miglioramenti il programma potrebbe fare più ascolti. In sostanza, la maggior parte delle colpe non sono attribuibili a lui.
Per quanto riguarda la Balivo, per Monte Bianco il discorso è più o meno lo stesso, però si aggiunge il fatto che la Balivo non è adatta a un format del genere.



16. Mattia Buonocore ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 20:06

@Vince! Tra qualche anno le mille lire varranno moltissimo.



17. Marco18 ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 20:09

@Davide Maggio che sia stato un anno no è oggettivo. Ma secondo te ti lascio una canzone e senza parole come potevano mai fare ascolti altissimi?? Specialmente contro 2 colossi come Amici e Tu si que vales non poteva mai fare ascoltoni!!!



18. Marco18 ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 20:12

Sono d’accordo con te anche del fatto che ci mette sempre la faccia e si mette sempre in gioco a differenza di altre sue colleghe!!!



19. grilloparlante ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 20:37

Bocciature condivisibilissime, a parte Costantino che in ogni caso a Pechino ha fatto grandi cose. Al suo posto avrei messo anche io la Perego.
La Balivo non mi entusiasma ma Monte Bianco ha risentito anche dello scarso appeal dei concorrenti (eccezion fatta per Filippo Facci) e della totale mancanza di quell’intelligente ironia che è invece la chiave vincente di Pechino.
La Clerici dovrebbe avere il coraggio di voltare radicalmente pagina, i suoi programmi sono strausurati. La Prova del Cuoco anni fa era un programma godibilissimo, oggi ha fatto il suo tempo.



20. fabolous ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 23:07

concordo abbastanza, soprattutto coi giudizi più che con i voti, che spesso sono discutibili. Tipo la Litizzetto la vedo più per un 5 (ricordiamo anche il boom a c’è posta). La Balivo so che la “amate” ma non la avrei inserita, a monte bianco come al pasticcere lo scorso anno la sua presenza era irrilevante e per il resto, fa il suo programmino senza infamia e senza lode



21. Giorgio ha scritto:

5 gennaio 2016 alle 23:41

Non si capisce perché tra i bocciati non ci sia la D’Urso. Gli ascolti sono calati a picco, il web non la ama e nessuna prima serata per una donna che ormai ha fatto il suo tempo! Una nota per jack Brown: la Carlucci oltre ad essere la conduttrice per eccellenza per eleganza e professionalità sono 12 anni che conduce un programma sempre molto seguito e rinvigorito con le tappe di ballando on the road.



22. Saa ha scritto:

6 gennaio 2016 alle 09:27

Sicuramente anno no per Antonella, ma non per colpa sua..viene sempre collocata al sabato contro forti competitor rodati da tempo e con programmi mediocri.
Per quanto riguarda la prova del cuoco non credo abbia perso la leadership ma il calo degli ascolti puó essere imputato sia al flop della isoardi prima sia al frazionamento degli ascolti che ha colpito la tv ultimamente, non credo sia scontato trovare un altro programma capace di fare pgni giorno circa 2 milioni di telespettatori.
Detto questo, anche io avrei bocciato la d’urso che non fa altro che fare continui scoop anche sul tipo di mutante che puó indossare la lecciso o simili .



23. Jake Brown ha scritto:

6 gennaio 2016 alle 10:15

Professionalità ed eleganza a parte (che hanno pure le odiate perego Clerici parodi ecc ) gli ascolti di ballando a dire il vero sono gli unici che hanno “tenuto” nel disastroso sabato di Raiuno alla prima pure vinto ma se poi parliamo dell’ emorragia di ascolti di settimana in settimana, di notti sul ghiaccio affondato dalle buste e la roba Twitter per le votazioni premio tv
Un 5 ci voleva!



24. Marco18 ha scritto:

6 gennaio 2016 alle 14:43

Concordo soprattutto per la prima parte con @Saa!!



25. mino ha scritto:

6 gennaio 2016 alle 16:13

la Carrà possono anche ridicolizzarla ma è l’unica Diva della della tv italiana presa in considerazione all’estero e ancora adesso e a modo suo fa il suo… comunque rimane la numero uno per i suoi 73 anni a parte la De Filippi che è una macchina industriale di successi conoscendo e anticipando i gusti del pubblico … la Clerici non mi è molto simpatica ma le va riconosciuto il merito di concorrere con mostri sacri come la De Filippi… la Balivo merita molto più della Perego almeno per spontaneità… anche la Ventura dovrebbe essere considerata in positivo tenuto conto che lavora in reti secondarie…. boccerei senza limiti D’Urso, Carlucci e Perego….



26. Dani ha scritto:

6 gennaio 2016 alle 16:37

RAFFA rimane una grande e unica della tv….forse a questi blog rode che una star del suo calibro non gli rilascia mai un’intervista come tutte ke altre ciccione e non della tv….

RAFFA IL MITO….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.