3
ottobre

TRUE DETECTIVE: DA STASERA SBARCA SU SKY ATLANTIC LA SERIE RIVELAZIONE DI HBO. ADRIANO GIANNINI E PINO INSEGNO DOPPIANO I PROTAGONISTI

True Detective

Intensa e avvincente, questa serie in 8 episodi rappresenta una voce unica, che non ha praticamente eguali nel panorama televisivo”. Così Variety, bibbia dell’intrattenimento made in Usa, consacra True Detective, la serie di HBO che debutta stasera alle 21.10 su Sky Atlantic HD (canale 110) e in streaming anche su Sky Online.

Definita dal suo creatore Nic Pizzolatto “un’antologia visiva”, la serie ha ricevuto una cascata di premi e una grande attenzione a livello internazionale ed è stata già definita una pietra miliare della serialità. Acclamata da pubblico e critica, 12 nomination agli Emmy (5 vinti, di cui 1 a Cary Fukunaga per la sua intensa regia), un cast d’eccezione con il Premio Oscar Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club, The wolf of Wall Street) e il nominato all’Oscar Woody Harrelson (The Messanger).

L’innovazione che True Detective porta sul piccolo schermo parte dal suo carattere prettamente autoriale: otto puntate tutte firmate da Pizzolatto, autore e screenwiter di culto, e dirette da un unico regista, Cary Fukunaga. Anche grazie a tale impostazione, la serie è stata apprezzata da critica e pubblico per la capacità di aprire un dialogo diretto con il linguaggio tipicamente cinematografico, segnando una vera e propria rivoluzione sul piccolo schermo. True Detective è un noir intenso ambientato nella paludosa Louisiana. Una detective story diversa da tutte le altre, in cui il punto focale non sono gli omicidi ma i due protagonisti, i detective Rustin Cohle e Martin Hart, interpretati rispettivamente da Matthew McConaughey e Woody Harrelson in stato di grazia.

True Detective: trama e anticipazioni

La storia inizia nel 1995 quando i due detective si imbattono nel corpo di Dora Lange, vittima di un omicidio rituale, e copre un arco di tempo di 17 anni sviluppandosi su due piani temporali: il 1995, anno in cui i due iniziarono a indagare sul caso, e il 2012 anno in cui il caso viene riaperto. ‘Rust’ e ‘Marty’ e sono due uomini agli antipodi, con i loro difetti e i loro limiti, due mondi in conflitto e che si trovano a lavorare quasi per caso a un omicidio che li legherà per quasi 17 anni. Rust è un detective indifferente e cinico, fascinoso e colto quanto nichilista e arrogante, Marty è segnato da una vita di insoddisfazioni, abuso di alcool e una serie di relazioni extra coniugali, costretto a vivere all’ombra del collega maggiormente dotato di carisma, fascino e brillantezza.

True Detective: Insegno e Giannini i doppiatori

A dare voce, letteralmente, ai personaggi principali nella versione italiana della serie, due doppiatori d’eccezione: Adriano Giannini è Cohle-McConaughey e Pino Insegno è Hart-Harrelson.

True Detective 2 con Colin Farrel e Vince Vaughn

True Detective è stato confermato per una seconda stagione che sarà caratterizzata da una nuova storia e da nuovi protagonisti. Colin Farrell e Vince Vaughn saranno i volti di True Detective 2.

True Detective su Sky Online e Cielo

Per l’occasione, i primi due episodi della serie saranno visibili gratuitamente a tutti coloro che si collegheranno a partire da oggi pomeriggio sul sito www.skyonline.it. Per poter accedere all’evento basterà inserire il proprio indirizzo e-mail, selezionare una password personale e inserire alcuni dati anagrafici, ma non sarà necessario aggiungere i dati di pagamento. Non verrà dunque richiesta nessuna carta di credito o conto corrente. Domenica 5 ottobre l’episodio pilota sarà trasmesso anche in seconda serata su Cielo.



Articoli che potrebbero interessarti


Picture shows: Nessa Stein (MAGGIE GYLLENHALL)
THE HONOURABLE WOMAN: IL DRAMMATICO CONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE NELLA NUOVA MINISERIE IN ONDA DA STASERA SU SKY ATLANTIC


Looking 2
LOOKING: SKY ATLANTIC RELEGA LA SERIE GAY DI HBO IN TERZA SERATA


Taboo
Taboo: la serie che fa un tuffo nelle Indie Orientali con un affascinante ereditiero redivivo (foto)


Sarah-Paulson
Serie tv news: Il Trono di Spade 7, True Detective, Lucifer, Feud, The Knick, Bones e Grey’s Anatomy

5 Commenti dei lettori »

1. Gianni ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 18:25

Basta Pino Insegno! Basta ve ne prego! Basta! Qualcuno gli dica che non può doppiare tutto lui. non esistono più altri doppiatori? Cosa è successo una ecatombe? In ogni singola cosa che vedo c’è sempre Pino Insegno. Ha una voca così inconsonfondibile ormai che distrugge la magia del film sempre e comunque. Persino ieri vedendo Lego Movie ci ho trovato Insegno.

Ma non esistono dei turni tra i doppiatori? Una alternarsi per variare un po’?

Meno male che quel capolavoro di True Detective me lo sono visto in originale. So per certo che con Insegno non sarà la stessa cosa.

Basta Pino Insegno! Vi prego…più varietà nelle voci al cinema e in tv Grazie!



2. carlo ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 18:50

serie magnifica…ottimi gli interpreti e il livello dei dialoghi…sicuramente perderà un pò doppiata ma è sicuramente una delle serie tv più belle degli ultimi anni



3. Sandy ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 21:51

Vomito Insegno!!W l’originale di tutte le serie le stanno massacrando con tutte ste voci sempre uguali!!Ma non ci sono altre persone in Italia??Hanno praticamente rotto questi sempre gli stessi, ok il doppiaggio ma con nuove voci, che schifo questa è l”Italia purtroppo. Ogni tf o film so sempre gli stessi ma che palle!



4. Lex ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 21:53

Concordo e dico basta!So sempre gli stessi che palle, stanno massacrando serie e film, dare spazio anche agli altri no??Povera Italia vittima di questo schifoso sistema clientelare.



5. Lex ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 21:55

ovviamente parlo di Insegno e co, w l’originale sempre e comunque. Ma poi ci saranno in Italia altri doppiatori o so sempre i soliti 15!!VOMITO!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.