Vincitori



12
gennaio

GOLDEN GLOBES 2015: EDIZIONE DOMINATA DALLE NOVITA’ THE AFFAIR, FARGO E TRANSPARENT. PRIMO GOLDEN GLOBE NELLA STORIA DI CW

Gina Rodriguez

Presentata dalle sempre brillanti Tina Fey ed Amy Poehler, si è svolta questa notte dal Beverly Hilton Hotel di Los Angeles la cerimonia dei 72esimi Golden Globes, i premi annuali assegnati dalla Foreign Press Association – organizzazione che riunisce tutti i corrispondenti esteri dello spettacolo che lavorano a Hollywood – alle migliori produzioni televisive e cinematografiche dell’anno appena concluso.

Sul versante televisivo, l’edizione 2015 ha visto come prevedibile protagonisti i canali via cavo e i colossi dello streaming on demand, che – quando si tratta di ricevere premi dalla critica – offuscano i grandi network in chiaro, ormai da diversi anni pressoché assenti. Quest’anno, però, abbiamo assistito ad una piccola e inaspettata eccezione.

Le novità Fargo (FX), The Affair (Showtime) e Transparent (Amazon) dominano la scena dividendosi equamente i premi. La dark comedy Transparent, a tema LGBT, fa l’en plein portandosi a casa ben due premi su due: miglior serie comedy e miglior attore protagonista in una commedia, consegnato all’attore Jeffrey Tambor per l’interpretazione del controverso capofamiglia transgender Mort. Dopo l’incetta di Emmy lo scorso settembre, anche Fargo – serie più nominata – si difende bene guadagnando due globi nella categoria miglior miniserie e miglior attore in una miniserie consegnato a Billy Bob Thornton, che “strappa” al favorito Matthew McConaughey il riconoscimento per la migliore performance attoriale. Anche The Affair, targato Showtime, si aggiudica due premi nella categoria miglior drama e miglior attrice protagonista, consegnato a Ruth Wilson per l’interpretazione della cameriera Alison.




11
gennaio

GOLDEN GLOBES 2015: ECCO I VINCITORI

Golden Globe 2015

Giunge come ogni anno ad Hollywood, il momento dei Golden Globes. Importante premio americano sia cinematografico che televisivo, giunto alla sua 72esima edizione e capace di catalizzare milioni e milioni di telespettatori. Confermata alla conduzione, per la seconda volta, la coppia Tina Fey – Amy Poehler, la cerimonia di premiazione è andata in onda per l’Italia su Sky Atlantic HD a partire dall’una di questa notte con la diretta del Red Carpet.

Golden Globe 2015: già annunciati i vincitori?

Intanto un piccolo caso è sorto 48 ore prima degli annunci ufficiali dei vincitori. Pare che sul sito ufficiale dei Golden Globe Awards siano per sbaglio stati introdotti, per pochi minuti, nelle caselle destinate ai vincitori come miglior film commedia e miglior film drammatico i titoli “Into the Woods” e “Selma”. L’Hollywood Foreign Press Association, che ogni anno organizza l’evento, ha prontamente smentito che si trattasse dei reali vincitori, giustificando il tutto come un semplice guasto tecnico del sito.

A guidare le candidature con ben 7 nomination è “Birdman”, il film di Alejandro Gonzàlez Iñárritu interpretato da Michael Keaton, che concorre come miglior commedia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior attore protagonista per Keaton e miglior attore non protagonista sia per Emma Stone che per Edward Norton, nonché per la regia stessa. A seguire, le 5 nomination di “The Imitation Game” diretto da Morten Tyldum e “Boyhood” di Richard Linklater. Assente tra i film candidati come miglior pellicola straniera l’italiano “Il capitale umano” di Paolo Virzì.

Le serie tv che si contenderanno il titolo di miglior serie drammatica sono: The Affair, Downton Abbey, Il trono di Spade, The Good Wife e House of Cards. Come miglior serie commedia o musical sono invece candidate: Girls, Orange is the New Black, Jane the Virgin, Silicon Valley e Transparent. Curioso notare, inoltre, come tra gli attori e le attrici candidati per la televisione spicchino molti volti noti per le loro performance al cinema, segno ormai che gli standard televisivi americani si stanno sempre più avvicinando a quelli del grande schermo; tra gli altri, troviamo infatti: Kevin Spacey (per House of Cards), Don Cheadle (per House of Lies), Clive Owen (per The Knick, diretto da Steven Soderbergh, anche lui regista principalmente di cinema), Maggie Gyllenhaal (per The Honourable Woman), Woody Harrelson (per True Detective) e Jon Voight (per Ray Donovan). Qui la lista di tutte le nomination.

Già annunciato poi il premio alla carriera per George Clooney, per la sua attività sia di attore (anche televisivo) che di regista.

Golden Globe 2015: nominations e vincitori (in grassetto)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


8
gennaio

PEOPLE’S CHOICE AWARDS 2015: THE BIG BANG THEORY SI AGGIUDICA IL PREMIO PIU’ IMPORTANTE. GREY’S ANATOMY SERIE PIU’ PREMIATA, “SORPRESE” IN CASA CW

Kaley Cuoco

I quarantunesimi People’s Choice Awards ieri hanno inaugurato su CBS la stagione delle più importanti premiazioni dedicate alle grandi produzioni di entertainment, che si concluderà il 22 febbraio con la cerimonia degli Oscar, passando prima per i Golden Globe di domenica prossima.

Grande parata di star ieri sera sul palco del Nokia Theatre di Los Angeles, dove l’ormai collaudata coppia formata da Anna Faris e Allison Janney (“Mom”), ha condotto la cerimonia dei People’s Choice Awards 2015, i premi decisi dal pubblico americano per le migliori performances in ambito televisivo, cinematografico e musicale.

Per quel che concerne le categorie televisive, vincitrice assoluta è la comedy The Big Bang Theory, che si è guadagnata il titolo di miglior show dell’anno. Rimanendo nella categoria “comedy”, la sitcom targata CBS si è aggiudicata anche il premio come migliore attrice consegnato a Kaley Cuoco-Sweeting, mentre come miglior attore è stato incoronato Chris Colfer per l’interpretazione di Kurt in “Glee”.

Sul versante “drama” si è imposta Grey’s Anatomy, che ha portato a casa il titolo di miglior serie, miglior attrice (Ellen Pompeo), miglior attore (Patrick Dempsey) e quello speciale per il personaggio più rimpianto (Cristina Yang), diventando ufficialmente la serie più premiata di questa edizione.

Nella categoria “crime” si è difesa benissimo la serie ABC Castle, che si è aggiudicata il riconoscimento di miglior serie, miglior attore (Nathan Fillion) e miglior attrice (Stana Katic). Nella sezione dedicata al “fantasy” grande sorpresa in casa The CW, che, con “Beauty and the Beast” e la sua protagonista Kristin Kreuk, si è aggiudicata ben due premi, che diventano quattro considerando il riconoscimento a Misha Collins per il ruolo di angelo in “Supernatural” e quello come “miglior coppia della tv” assegnato a Nina Dobrev e Ian Somerhalder (“The Vampire Diaries”).





9
novembre

MTV EMA 2014: TUTTI I VINCITORI. GLI EMA 2015 A MILANO IL 25 OTTOBRE AL FORUM DI ASSAGO

Alessandra Amoroso

MTV EMA 2015 a Milano

Come annunciato in diretta durante gli MTV EMA 2014 a Glasgow da Nicki Minaj sarà proprio l’italiana Milano ad ospitare la 21esima edizione degli EMA, gli Oscar della musica europei, anche in virtù dell’Expo 2015 (con cui la rete di Viacom collaborerà per portare all’attenzione dei più giovani le tematiche dell’esposizione), che ci vedrà assoluti protagonisti in tutto il mondo dal prossimo maggio. Con il ritorno degli Europe Music Awards, il capoluogo lombardo – che ha già ospitato l’evento nel lontano 1998 – si conferma la capitale italiana della musica. L’appuntamento è per il 25 ottobre al Forum di Assago. Andrea Castellari, AD di Viacom Italia, ha dichiarato (da La Stampa):

“Milano, una delle grandi città culturali, sarà sicuramente la sede di uno dei più grandi eventi musicali del prossimo anno. Siamo entusiasti di poter ospitare nuovamente gli EMA poiché MTV da sempre è in grado produrre eventi di grande livello internazionale; avere questo spettacolo durante l’EXPO sarà dunque una grande sfida e un’importante occasione per MTV Italia, per la città di Milano e per il nostro Paese di mostrare al mondo le nostre grandi potenzialità. Non vediamo quindi l’ora di metterci al lavoro per realizzare un’edizione davvero speciale!”

MTV EMA 2014

Si parte stasera alle 20 con il red carpet, mentre dalle 21 – in diretta su MTV canale 8 – gli MTV EMA 2014 prendono ufficialmente il via con la conduzione dell’apprezzatissima stella del rap Nicki Minaj. Con oltre 700 milioni di spettatori potenziali in tutto il mondo, gli EMA spengono ben 20 candeline con tanti ospiti internazionali, pronti a regalarci le loro hit dal vivo.

MTV EMA 2014 – Gli ospiti musicali

Tra gli artisti sul palco, infatti, sono confermati gli U2 – che tornano per la quarta volta, anche perché in promozione con il nuovo album –  e Enrique Iglesias, in Italia in vetta all’air play radiofonico da settimane con la sua Bailando, mente Alicia Keys è presente in video con un’esibizione dalla O2 Arena, “a pochi passi” dal SSE Hyrdro. Tra le nuove leve musicali, Charli XCX con la sua Boom Clap, che ha fatto il giro del mondo grazie al successo del film Colpa delle Stelle, Kiesza, i Royal Blood e, soprattutto, Ariana Grande. Se il DJ Calvin Harris è assente per motivi di salute, a salutare gli spettatori di tutto il mondo c’è anche Ed Sheeran. Atteso Ozzy Osbourne dei Black Sabbath, che riceve il Global Icon Award.

MTV EMA 2014 – Alessandra Amoroso gareggia per il Worldwide Act

Tra i premi più attesi qua in Italia, invece, vi è senza dubbio il Worldwide Act che vede Alessandra Amoroso - vincitrice del Best Italian Act – gareggiare per il Sud Europa. Purtroppo l’ex amica di Maria non ce l’ha fatta vista la concorrenza, tra gli altri, dei One Direction (per il Nord Europa), i 5 Seconds of Summer (per Australia/Nuova Zelanda) e, soprattutto, Bibi Zhou vista la mole notevole dei voti in arrivo dagli asiatici (si è, infatti, aggiudicata il premio).

MTV EMA 2014 – Tutti i vincitori


26
agosto

EMMY AWARDS 2014: TUTTI I VINCITORI. BREAKING BAD FA INCETTA DI PREMI TRA I DRAMA! MODERN FAMILY MIGLIOR COMEDY. JESSICA LANGE E KATHY BATES VINCONO PER AHS COVEN. EXPLOIT DI SHERLOCK

Julia Louis Drefyus e Bryan Cranston

E’ stata la notte di Breaking Bad. L’ultima stagione della serie capolavoro di AMC trionfa agli Emmy Awards 2014 portandosi a casa i premi – nella macro categoria delle Serie Drammatiche – come miglior serie, miglior attore protagonista, miglior attore e attrice non protagonista e miglior sceneggiatura.

Emmy Awards 2014 vincitori (drama): delusione True Detective

La serie con Bryan Cranston surclassa la rivelazione di questa stagione televisiva, True Detective, che deve accontentarsi del premio per la miglior regia. Non è riuscita, dunque, a Matthew McConaughey l’impresa di conquistare in uno stesso anno Oscar ed Emmy Awards. Nella categoria drama spicca altresì il secondo Emmy come miglior attrice protagonista di Julianna Margulies, premiata per la sua interpretazione in The Good Wife.

Emmy Awards 2014 vincitori (comedy): Jim Parsons miglior attore

Miglior comedy è per l’ennesimo anno Modern Family, che batte Orange is The New Black e porta, altresì, a casa il premio per miglior attore non protagonista, andato a Ty Burrel. Migliore attore protagonista di una comedy è, invece, Jim Parsons, inconfondibile Sheldon Cooper di The Big Bang Theory (ruolo che gli vale anche il titolo di attore tv più pagato d’America) mentre Julia Louis Drefyus è la miglior attrice femminile in una sitcom. La protagonista di Veep, a sorpresa, prima di salire sul palco ha ricevuto un bacio appassionato (e organizzatissimo) da Bryan Cranston.

Emmy Awards 2014 vincitori (miniserie): Kathy Bates batte Julia Roberts

Miglior miniserie è Fargo mentre il miglior tv movie, come prevedibile, è The Normal Heart, con Mark Ruffalo e Julia Roberts. Quest’ultima – che ha annunciato la vittoria di Cranston – perde il confronto nella categoria miglior attrice non protagonista di una miniserie o tv movie, vinta da Kathy Bates per American Horror Story: Coven. La saga del terrore porta nuovamente un Emmy anche nelle mani della migliore attrice protagonista Jessica Lange.

Emmy Awards 2014: bocciato il commento di Gene Gnocchi

Se la serata americana è apparsa piacevole, snella e veloce nonostante i numerosi break pubblicitari, le ben 26 categorie e la durata 3 ore e mezza, lo stesso non può dirsi per il commento offerto da Rai4. La rete che, con merito, ha riportato in tv gli Emmy (e per di più in chiaro) non ha saputo scegliere le “voci” giuste per il commento della serata. Tralasciando il “povero” esperto Andrea Fornasiero (interpellato poche volte nel corso della serata), Joe Violanti è apparso volenteroso ma non abbastanza da risultare idoneo al contesto e Gene Gnocchi è stata una vera e propria nota dolente. Il comico si è lasciato andare a commenti inoppotuni e gaffes che denotavano una scarsa conoscenza dell’argomento seriale; se tra queste ultime c’è da annoverare American Horror Show, versione gnocchesca di American Horror Story, tra i commenti inopportuni c’è sicuramente l’ironica celebrazione della morte del leone della Metro Goldwin Mayer per alopecia, avvenuta dopo l’omaggio dedicato dall’Academy ai celebri attori scomparsi (Robin Williams su tutti). Vista la trasmissione su Rai4 e l’argomento seriale, non sarebbe stato più interessante affidarsi a giovani conduttori e comici?

Di seguito l’elenco di tutti i vincitori (indicati in grassetto).

Emmy Awards 2014: tutti i vincitori (elenco completo)





25
agosto

MTV VMA 2014 VINCITORI: TRIONFA BEYONCE SUL PALCO CON JAY Z E LA FIGLIA. ALLA SOBRIA MILEY IL PREMIO PIU’ IMPORTANTE

vma 2014 vincitori

VMA 2014 vincitori: Jay Z bacia Beyoncè e tiene in braccio Blue Ivy

MTV VMA 2014 Vincitori: Beyoncè è la regina

E’ stata Beyoncé la regina degli Mtv Video Music Awards 2014. A dispetto dalle voci che parlavano di separazione (come dimenticare la lite in ascensore tra la cognata e Jay Z), la cantante ha ricevuto il Michael Jackson Video Vanguard Award dalle mani del marito Jay Z, sul palco con la figlia, la piccola Blue Ivy. Il duo ha ottenuto anche il premio Best Collaboration con il brano “Drunk in love”.

MTV VMA 2014 Vincitori: brava Miley Cyrus, non sorprende Nicki Minaj

Se l’anno scorso aveva scandalizzato con il suo twerking, quest’anno Miley Cyrus ha deciso di fare un passo indietro e promuovere una battaglia sociale. La cantante ha mandato sul palco a ritirare il prestigioso premio di miglior video musicale dell’anno (lo scandaloso Wrecking Ball), un ragazzo in smoking di nome Jesse, disoccupato e senzatetto, che ha letto un discorso per sensibilizzare sul problema degli homeless di Los Angeles. Sopra le righe ma forse tutto sommato “prevedibile” l’esibizione di Nicki Minaj. La performer, poi, ha avuto un problema con il vestito (si apriva) durante l’esibizione al fianco di Jesse J e Ariana Grande. Di seguito l’elenco completo di tutti i vincitori della serata.

MTV VMA 2014 Vincitori: l’elenco completo

BEST HIP HOP:
Drake ft. Majid Jordan – “Hold On (We’re Going Home)”

BEST MALE:
Ed Sheeran ft. Pharrell – “Sing”

BEST FEMALE:
Katy Perry ft. Juicy J – “Dark Horse”

BEST POP:

Ariana Grande ft. Iggy Azalea – “Problem”

BEST ROCK:
Lorde – “Royals” – video

MTV ARTIST TO WATCH:
Fifth Harmony – “Miss Movin On”


18
agosto

CREATIVE ARTS EMMY AWARDS 2014, I VINCITORI: TRIONFANO HBO E IL SATURDAY NIGHT LIVE. PREMIATO ANCHE SHARK TANK

Creative Arts Emmy Awards 2014: Allison Janney vince per Masters of Sex

Sono stati assegnati a Los Angeles i Creative Arts Emmy Awards 2014, riconoscimenti tecnici al meglio della tv a stelle e strisce (il 25 agosto i Prime Time Emmy Awards). A dominare HBO con 15 premi (tra questi quello a True Detective come miglior casting in una serie drammatica), seguita da NBC con 10 riconoscimenti (5 dei quali legati al Saturday Night Live che è anche lo show più premiato).

Prima di lasciarvi all’elenco completo dei vincitori, segnaliamo l’Emmy nella categoria Outstanding Structured Reality Program andato a Shark Tank, nuovo show di Italia1.

Creative Arts Emmy Awards 2014: i vincitori

Outstanding Casting for a Comedy Series
Orange Is the New Black

Outstanding Casting for a Drama Series
True Detective

Outstanding Casting for a Miniseries, Movie or a Special
Fargo

Outstanding Picture Editing for Reality Programming
Deadliest Catch

Outstanding Picture Editing for Nonfiction Programming
The Square

Outstanding Picture Editing for Short-Form Segments and Variety Specials
The Daily Show with Jon Stewart

Outstanding Guest Actor in a Drama Series
Joe Morton, Scandal

Outstanding Single-Camera Picture Editing for a Miniseries or a Movie
Sherlock: His Last Vow

Outstanding Single-Camera Picture Editing for a Comedy Series


28
luglio

COCA COLA SUMMER FESTIVAL 2014: QUESTA SERA L’ULTIMA PUNTATA CON L’ANNUNCIO DEI VINCITORI

Fiorella Mannoia alle prove del Coca cola summer festival (da facebook)

Appuntamento stasera con l’ultima puntata del Coca Cola Summer Festival 2014 che andrà in onda in prima serata su Canale 5 e in contemporanea radiofonica su RTL 102.5, condotto da Alessia Marcuzzi, insieme a Angelo Baiguini (speaker di RTL 102.5) e Rudy Zerbi.

Coca Cola Summer Festival: stasera i vincitori

Durante l’ultima puntata, RTL 102.5 assegnerà lo speciale “PREMIO RTL 102.5 – CANZONE DELL’ESTATE 2014”. Dopo i 3 “vincitori di tappa” delle puntate precedenti (Emma con il brano “La mia città” si è aggiudicata la vittoria della prima puntata, Dolcenera con il brano “Niente al Mondo” la seconda e Alessandra Amoroso con il brano “Non devi perdermi” la terza), verrà decretato il brano “vincitore finale” delle quattro puntate risultato, ancora una volta, del gradimento ricevuto dal pubblico sul sito rtl.it e dai dati della classifica Earone (se non vi va di aspettare qui trovate tutti i vincitori).

Coca Cola Summer Festival: scaletta ultima puntata

Per l’ultima puntata del Coca Cola Summer Festival (con la regia di Luigi Antonini) si alterneranno sul palco: Annalisa, Arisa, Bianca Atzei, Alessandro Casillo, Il Cile, Gigi D’Alessio, Gianluca Grignani, Emis Killa, Danny Lahome, Nek, Noemi, Gabry Ponte, Francesco Renga, Tiromancino. Clean Bandit, Cris Cab, Jarabedepalo e Nico & Vinz sono invece gli ospiti internazionali. La serata vedrà la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia.

Coca Cola Summer Festival: finale anche per i giovani