Sky Cinema



27
settembre

DIABOLIK: SU SKY CINEMA UNA SERIE SUL CELEBRE FUMETTO IN 13 EPISODI

Diabolik

Diabolik, il celebre Re del Terrore nato dalla fantasia delle sorelle Angela e Luciana Giussani, abbandonerà le rassicuranti pagine del fumetto per acquisire sembianze umane nella serie in 13 episodi che Sky Cinema sta per realizzare. Dal film futurista di Mario Bava del 1968 a un celebre spot di una nota azienda automobilistica di qualche anno fa, Diabolik ha sempre esercitato un crescente fascino sul pubblico incantato al cospetto della sua furbizia e del suo sex-appeal.

Proprio in occasione del 50esimo anniversario della sua nascita, il satellite è pronto ad omaggiare lo scaltro ladro di gioielli e profondo ammiratore di opere d’arte, intenzionato a trasporlo fedelmente sul piccolo schermo ricreando l’universo e l’alone di mistero che è da sempre il marchio di fabbrica di Diabolik. Con la fedele e bellissima Eva Kant al suo fianco, il criminale, che vanta ancora 400mila lettori al mese, è pronto a pianificare il suo prossimo colpo affidandosi alle più sofisticate tecnologie a servizio del crimine e sfrecciando con la sua luccicante Jaguar nera.

A dargli la caccia sarà sempre la sua storica nemesi, l’Ispettore Ginko, intenzionato a scoprire l’identità del Re del Terrore ad ogni costo per restituire ai facoltosi cittadini la sicurezza. La serie targata Sky è pronta a riproporre un mondo sospeso nel tempo e fatto di luci ed ombre,  di avidità e onore, di fughe spettacolari e colpi di scena a non finire.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




7
luglio

DIAZ: DI BELLA VUOLE IL FILM SU RAI3. INTANTO A DICEMBRE ARRIVA SU SKY

Diaz - Non pulire questo sangue

Notizia politico-giudiziaria di spicco degli ultimi giorni è la sentenza della Corte di Cassazione con la quale i giudici della V Sezione Penale hanno confermato le condanne per falso aggravato a carico di diversi dirigenti di polizia coinvolti in quanto accaduto il 21 luglio 2001, durante il G8, presso la scuola Diaz di Genova. Non è sicuramente questa la sede per disquisire sul pronunciamento della Suprema Corte, ma è opportuno spendere due parole sul destino televisivo che verrà riservato alla pellicola Diaz – Non pulire questo sangue, uscita nelle sale ad aprile e oggetto di un vero e proprio ‘caso‘.

A maggior ragione dopo la sentenza, infatti, si sono fatte sempre più insistenti le richieste concernenti la messa in onda sulla Rai, nel ruolo di Sevizio Pubblico, del film di Daniele Vicari. In particolare,  il sito Articolo 21 ha lanciato una vero e proprio appello online per sostenere la causa. Tra i primi ad aderire alla sottoscrizione, il direttore di Rai3 Antonio Di Bella, che ha “rassicurato” tutti:

Abbiamo trasmesso questa mattina (ieri, ndDm) vari estratti di ‘Diaz’ e già da alcune settimane abbiamo chiesto a RaiCinema di poter acquisire i diritti del film. Già altre volte abbiamo stravolto il palinsesto per affrontare temi di stringente attualità, come abbiamo fatto di recente mandando in onda proprio il documentario ‘Black Block’ di Carlo Augusto Bachschmidt che ricostruisce i fatti del G8 di Genova”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


30
maggio

SKY: TG DOVE PREDOMINA LA NOTIZIA E NON IL CONDUTTORE. OFFERTA CINEMA ASSOLUTAMENTE DEFICITARIA

Sarah Varetto, direttore di Sky Tg 24

di Massimo Dorati – [Hai perso la quinta parte? Clicca qui] Continuiamo a parlare di Sky. Sulle news tout court dopo il cambio di direttore Emilio Carelli e l’arrivo di Sarah Varetto, moglie del “ciglionato” Salvo Sottile, nulla è cambiato. Nessuna modifica sostanziale in una sorta di senso di continuità con la linea editoriale precedente, con caratteristiche identificative e caratterizzanti immutate, dal taglio superpartes, svelto, agile, essenziale, patinato, quasi asettico, con un sottile e leggero ammiccamento anti Berlusconiano, ma molto radical non marchiatamente fazioso.

Anchormen e anchorwomen sempre perfetti, sorridenti al punto giusto, rassicuranti come si conviene ma più che giornalisti sembrano usciti da un fitting o da un casting di modelli: tutti belli, abbronzati, eleganti ma un po spersonalizzanti.

Sky Tg 24 è un telegiornale strapremiato per equidistanza, professionalità, immagine, luci, approfondimenti. Un telegiornale fatto bene, sempre sulla notizia, ma dove predomina la notizia piuttosto che il conduttore. Per capirci, l’esatto opposto del Tg di Mentana dove per Tg di Mentana vogliamo sottintendere la presenza caratterizzante e connotante del direttore nella conduzione: è lui che detta i tempi, c’è la sua mano nella scelta nella scaletta, si percepisce in modo tangibile la sua presenza in video.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





26
febbraio

ACADEMY AWARD 2012: LA NOTTE DEGLI OSCAR E’ IN DIRETTA SU SKY. E DOMANI SIMONA GOES TO HOLLYWOOD IN DIRETTA

Notte degli Oscar 2012

Il colpaccio dovrebbe farlo The Artist, il film muto e in bianco e nero del regista Michel Hazanavicius. Secondo i bookmakers, infatti, stasera la pellicola francese farà incetta di statuette sbaragliando i lungometraggi concorrenti, quelli coloratissimi e in 3D. Ad Hollywood è tutto pronto per la grande Notte degli Oscar, l’evento più atteso dagli amanti della celluloide. In Italia, la cerimonia sarà seguita in diretta e in esclusiva da Sky Cinema, a partire dalle 22.55.

A commentare la kermesse cinematografica ci saranno gli esperti Gianni Canova, Francesco Castelnuovo e la giornalista Martina Riva. I tre si collegheranno anche con il celebre red carpet del Kodak Theatre, per seguire in tempo reale l’arrivo degli ospiti assieme a Simona Ventura e Alessandra Venezia. Tra gli attori, sfileranno anche Brad Pitt, George Clooney, Meryl Streep e Michelle Williams. Poi inizierà la grande liturgia degli Academy Awards, che sarà condotta anche quest’anno dall’attore e comico statunitense Billy Crystal.

Saranno 9 i film in gara a contendersi l’ambita statuetta, ma la sfida più accesa sarà quella tra il favoritissimo The Artist Hugo Cabret di Martin  Scorsese. Nella rosa dei candidati al premio, anche Paradiso Amaro, Millennium, Uomini che Odiano le Donne, L’arte di Vincere War Horse. Brad Pitt (L’arte di vincere), George Clooney (Paradiso Amaro) Demian Bichir (A Better Life), Jean Dujardin (The Artist) e Gary Oldman (La talpa) si giocheranno il titolo di Miglior attore Protagonista.


17
febbraio

1992: DA UN’ IDEA DI STEFANO ACCORSI SKY PREPARA LA SERIE TV SU TANGENTOPOLI

Stefano Accorsi, ideatore di '1992'

A vent’anni esatti (era il 17 febbraio 2002) da quello che è stato il primo, simbolico, atto – l’arresto dell’allora presidente del Pio Albergo Trivulzio e esponente del PSI Mario Chiesa - con il quale si fa coincidere l’inizio dell’inchiesta che ha sconvolto l’Italia e frantumato la Prima Repubblica, Sky annuncia che è in fase di scrittura la prima fiction televisiva incentrata su Mani Pulite.

Si chiamerà semplicemente 1992 e racconterà in dieci episodi, uno per ogni mese dell’anno solare, la storia di sei persone comuni che vedono le proprie vicende personali intrecciarsi con l’inchiesta. Nel periodo compreso quindi tra il 17 febbraio e il 15 dicembre – quando Bettino Craxi venne raggiunto dal primo avviso di garanzia – assisteremo alle avventure di un poliziotto che collabora con il pool di Mani Pulite, un pubblicitario decisamente anticonformista che pone le basi per la nascita di un nuovo progetto politico, un reduce della guerra in Iraq che si avvia alla carriera parlamentare, una giovane showgirl che deve trovare nuovi “agganci politici” perchè i precedenti sponsor sono stati coinvolti in Tangentopoli, una rampante giornalista che vuole ad ogni costo primeggiare e una giovane che si ribella alla famiglia finchè suo padre non viene travolto dallo scandalo.

L’idea creativa è di Stefano Accorsi mentre ad occuparsi della produzione sarà Wildside, che ha già lavorato alla realizzazione del ‘telepanettone’ Un Natale per due (con Brignano e Gasmann,  trasmesso da Sky il 25 dicembre) e del film di Boris oltre ad aver collaborato con la Taodue per la fiction di Canale5, Benvenuti a Tavola – Nord vs Sud, ex Famiglia Italiana.





25
dicembre

UN NATALE PER DUE: SKY CINEMA INAUGURA IL ‘TELEPANETTONE’

Un natale per due

Che il popolo dei ‘tele-laici’ ringrazi Enrico Brignano che, in un palinsesto zeppo di concerti di Natale, film d’animazione e Sante Messe, regala un’oasi di intrattenimento allo spettatore che trascorre l’odierna in giornata davanti al piccolo schermo. Nel pomeriggio il comico romano infatti è stato il protagonista del primo blocco della trasmissione di Antonello Piroso ‘Ma anche no’ mentre stasera lo vedremo alle prese con Un Natale per due, il film tv prodotto da Sky Cinema e in onda alle 21.10

Si potrebbe dire che Sky inaugura il genere dei tele-panettoni. Per la prima volta, dopo essersi cimentata con prodotti di lunga serialità (Romanzo Criminale) e miniserie (Moana), la pay tv satellitare gioca la carta del film per famiglie da mandare in onda in un’unica serata affidandosi a due volti popolari come Enrico Brignano e Alessandro Gassman. La parola d’ordine di Un Natale per due è, naturalmente, ‘leggerezza’: il tv-movie cerca di far ridere il pubblico giocando su classici temi della commedia all’italiana, quali la diversità tra caratteri e le tante contraddizioni che animano il Belpaese.

Gassman interpreta Claudio, businessman cinico e donnaiolo, mentre Brignano è Danilo, un impiegato goffo ed invadente ma dal cuore d’oro. Il primo, è un “tagliatore di teste” che deve decimare il personale dell’azienda siciliana in cui è impiegato proprio Danilo. Diversissimi tra loro, ma legati dalla comune necessità di tornare a Natale al Nord dalle rispettive famiglie, per una serie di coincidenze e disavventure si trovano a condividere la stessa auto. Il loro viaggio on the road da Catania a Torino si trasforma in un’odissea, ricca di divertenti contrattempi, malintesi, equivoci e situazioni comiche, durante il quale si odieranno, si scontreranno, impareranno a conoscersi fino a stringere una forte quanto inaspettata amicizia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


11
novembre

IL TRONO DI SPADE: STASERA LA PREMIERE SU SKY CINEMA

Il Trono di Spade

Un po’ signore degli anelli, un po’ I Soprano dei tempi che furono. Sky Cinema lancia questa sera Il trono di Spade, la serie Hbo rivelazione della scorsa stagione, costata una cifra come 50 milioni di dollari. Politica, trame segrete e tradimenti sono alla base della trasposizione televisiva della saga best seller di George R.R. Martin, Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

La storia si svolge nei Sette Regni di Westeros, una terra misteriosa dove «le estati possono durare decenni e gli inverni un’intera vita». Qui impazza una lotta senza esclusione di colpi, in cui re e regine, cavalieri e ribelli, uomini leali e feroci traditori, si affrontano per la conquista del potere in un «gioco di troni» tra le principali dinastie. Il conflitto oppone in particolare le casate Stark, Lannister e Targaryen, che si affrontano senza pietà per il Trono di Spade.

Tutto è epico: luoghi e regni immaginari, infinite diramazioni genealogiche. E’ presente l’elemento magico senza mai però prevaricare il racconto, l’ambientazione è immaginaria ma l’intreccio appare sempre assolutamente contemporaneo. Tra gli attori, nel ruolo del nobile Eddard Stark, compare Sean Bean la cui immagine è legata al Boromir de ‘Il Signore degli Anelli’.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


26
ottobre

ASCOLTI TV SATELLITARI SETTEMBRE 2011: NELLE 24 ORE E’ SKY SPORT 1 IL CANALE PIU’ VISTO (0.79%). SKY SPORT 24 BATTE SKY TG24. IN ATTESA DI X FACTOR ARRANCA SKYUNO (0.12%) TALLONATO DA POKER ITALIA24 (0.11%)

Poker Italia24

Come ampiamente prevedibile il calcio la fa da padrone ma il cinema tiene botta e si assiste anche ad una crescita dei canali di informazione. Si potrebbe riassumere in questi termini l’analisi Auditel dei canali satellitari del mese di settembre che tiene conto del periodo compreso tra il 4 settembre e l’1 ottobre 2011, proprio quello dominata dalla ripresa del Campionato di calcio di Serie A e della Champions League.

Non deve stupire, quindi, se la prima rete della piattaforma satellitare è Sky Sport 1, il canale delle gare serali di Serie A e delle grandi sfide europee, con uno share giornaliero dello 0.79% che sale all’1.91% (con circa 480.000 spettatori di media) se si considerano i dati del prime time. Medaglia d’argento tra i canali sportivi per quella che è una vera e propria “Bibbia” dei calciofili italiani, con il canale all news Sky Sport24 che sigla lo 0.34% nelle 24 ore scendendo allo 0.18% nella fascia 20.30-22.30 quando l’abbonato si sposta sui canali che offrono l’evento sportivo in diretta. Si tratta di un risultato prestigioso per il canale 200 del satellite che si permette il lusso di battere il “fratello maggiore” Sky Tg24 (nonostante quest’ultimo registri quotidianamente un numero maggiore di spettatori unici) fermo allo 0.29% nelle 24 ore e allo 0.12% in prime time.

Bene i canali Cinema, soprattutto grazie alle prime tv del lunedì sera (il 5 settembre è andato in onda il film The Social Network che ha raccolto 582.000 spettatori, il 12 I Mercenari è arrivato a quota 656.000, Salt con Angelina Jolie ne ha portato a casa 791.000 e Maschi contro Femmine ha chiuso in bellezza il mese totalizzando ben 1.138.000 ascoltatori). Sky Cinema 1 in particolare ha siglato lo 0.38% (0.59% se aggiungiamo il dato del canale timeshift) nelle 24 ore e lo 0.65% (0.80% con il dato di Sky Cinema +1) in prime time con circa 163.000 spettatori medi. Buona performance anche per Sky Cinema Comedy che, grazie alla riproposizione di successi come ‘Cado dalle nubi’ con Checco Zalone, si aggiudica il secondo posto tra questo gruppo di canali con lo 0.23% nelle 24 ore.

Dopo il salto i dati dei canali Fox, SkyUno, Real Time e tanti altri.