Serie TV



24
settembre

EMMY AWARDS 2012 – I VINCITORI: TRIONFO PER HOMELAND, CONFERMA PER MODERN FAMILY

Aaron Paul

Un video sobrio e ironico che vede Jimmy Kimmel a braghe calate lamentarsi nel camerino di alcune grandi attrici seriali per la remota possibilità di non riuscire più a condurre la serata: e così che inizia la 64esima edizione degli Emmy Awards 2012. Spodestato per anni da una concorrenza agguerrita e spietata, finalmente il canale Showtime è riuscito a prendersi la sua rivincita facendo incetta di premi con il suo originale Homelandeletta da DM in tempi non sospetti “serie dell’anno” -, vincitore di quattro statuette fondamentali: miglior drama, miglior sceneggiatura, miglior attrice a Claire Danes e miglior attore a Damian Lewis.

Quattro premi anche a Modern Family, ormai padrona di casa della categoria comedy. Per la serie ABC le statuette di miglior Comedy, miglior attore non protagonista a Eric Stonestreet, miglior attrice non protagonista a Julie Bowen e miglior regia. Il premio per la miglior interpretazione femminile in una comedy spetta perà a Julia Louis-Dreyfus per Veep così come la miglior sceneggiatura di una comedy è quella dell’episodio “Pregnant” di Louie. A bocca asciutta di premi di rilievo le serie cult Mad Man e Game Of Thrones, così come non brillano Breaking Bad (premio ad Aaron Paul come migliore attore non protagonista in una serie drama) e Boardwalk Empire.

L’atmosfera british e distensiva di Downton Abbey è stata premiata altresì con la statuetta come miglior attrice non protagonista in una serie drama all’inossidabile Maggie Smith, la cinica Madre Superiora di Sister Act e la rassicurante Porfessoressa McGranitt della saga di Harry Potter. Grande delusione, invece, per American Horror Story riuscita a portarsi a casa solo il riconoscimento alla magistrale Jessica Lange che, dopo anni, riconquista la sensualità e la credibilità degli esordi grazie all’interpretazione della petulante vicina Constance.




23
settembre

CANALI FOX: AD OTTOBRE ARRIVANO TRUE BLOOD 5, THE WALKING DEAD 3 E UNA PICCANTE JENNIFER LOVE HEWITT

The Client List, Jennifer Love Hewitt

Mese che viene, telefilm che arrivano sui canali Fox. A dare il là al valzer di prime tv, il primo ottobre alle 21, ci sarà la seconda stagione inedita di King in onda su Fox Life. Durante questa nuova stagione, Jessica King (Amy Price-Francis) dovrà affrontare numerosi cambiamenti sia a livello lavorativo, con l’ingresso di nuovi membri nel dipartimento, che a livello personale, con una gravidanza su cui grava il segreto dubbio che il figlio non sia di suo marito, oramai rovinato dal vizio del gioco d’azzardo, ma del collega Derek Spears (Alan Van Sprang).

Sulla stessa rete, il 15 ottobre alle 21.55, esordisce The Client List, la comedy piccante che vede Jennifer Love Hewitt (già protagonista di Ghost Whisperer) nei panni di una giovane donna che, dopo essere stata abbandonata dal marito e lasciata con tre figli a carico, è costretta a cercare un impiego per far fronte alle spese familiari. La donna trova lavoro in un centro benessere ma ben presto si accorge che i trattamenti offerti vanno ben oltre i semplici massaggi. A causa dei gravi problemi finanziari che la tormentano, decide di scendere a compromessi, coniugando la figura di madre con quella della donna di affari.

Sulla stessa rete, dal 19 ottobre 2012 ogni venerdì alle 22.45, torna  il gruppo di giovani ragazze lesbiche di Glasgow, protagonista di Lip Service. Durante questa nuova stagione, il gruppo dovrà fare i conti con amori, gelosie e un nuovo personaggio, la dottoressa australiana Lexie (Anna Skellern) che, alla ricerca di un nuovo appartamento, entra in contatto con le ragazze e incontra di nuovo Frankie, con la quale in passato ebbe una storia di una notte. Al debutto assoluto Last Resort, in onda in anteprima dall’8 ottobre ogni lunedì alle 21.00 in versione doppiata e alle 21.50 in versione originale sottotitolata su Fox. Ricca di azione e adrenalina, la serie racconta le vicende dell’equipaggio del sottomarino balistico americano U.S. Colorado.


22
settembre

ROMA FICTION FEST 2012: DALL’ANTEPRIMA DI DA VINCI’S DEMONS AL CAST DI TRUE BLOOD

Alexander Skarsgard (Eric, True Blood)

Si sa, la fiction è sempre stata uno dei cavalli di battaglia della tv generalista, pronta ad allietare le serate vuote e noiose di un pubblico ansioso di farsi coinvolgere dagli intrecci narrativi più disparati. E così la sesta edizione del Roma Fiction Fest è pronta a presentare in esclusiva i prossimi prodotti che vedremo sul piccolo schermo, a premiare i nostri beniamini e a proporre le anteprime più ghiotte delle serie d’oltralpe. 80 anteprime internazionali e 5 mondiali coloreranno Roma dal 30 settembre al 5 ottobre 2012.

Oltre ai dovuti riconoscimenti alle fiction di casa nostra e ai suoi protagonisti, la manifestazione guarda oltre, pronta a rendere omaggio alla fraterna concorrenza di altre reti straniere, a cominciare da BBC Worldwide che presenterà le armi segrete della corporation inglese: Ripper Street alla presenza del protagonista Matthew Mcfadyen – già visto al fianco di Keira Knightley in Orgoglio e Pregiudizio – che vestirà i panni del tenebroso Jack Lo Squartatore, Great Expectations ispirato al celebre romanzo di Dickens con protagonista il risoluto Pin e l’attesissimo Da Vinci’s Demons con il suo sceneggiatore David Goyer, già autore dei dialoghi dell’ultimo capolavoro di Christopher Nolan The Dark Knight Rises.

Mercoledì 3 ottobre, poi, attenzione a girare per strada dopo mezzanotte, perché i vampiri di True Blood Kristin Bauer, Alexander Skarsgard con Valentina Cervi invaderanno la Città Eterna con due episodi inediti della quinta stagione della fortunata serie HBO. Importante anche la partecipazione del pluripremiato Kelsey Grammer che presenterà Boss, prossimamente su Rai3, in cui interpreterà Tom Kane, il sindaco di Chicago al quale è stata diagnosticata una terribile malattia degenerativa neurologica.





16
settembre

CSI:NY 8 E LA PRIMA STAGIONE DI PERSON OF INTEREST DA STASERA SU ITALIA1

Person of interest

Ritornano da stasera alle 21.25 su Italia1 i casi misteriosi e cupi indagati dall’occhio vigile e clinico dell’ex marine Mac Taylor (Gary Sinise) nell’ottava stagione di CSI:NY, spin-off del celebre CSI. L’inizio della serie è nel segno della memoria, di quel tragico 11 settembre 2001 dove l’America, terrorizzata e indifesa, si è trovata a fare i conti con una realtà cruda e violenta, piombando inesorabilmente nel terrore e nell’incubo.

E così che “Invisibile”, la prima puntata dell’ottava stagione di CSI:NY, racconta il decimo anniversario di quella tragedia, condito da una serie di flashback di operazioni ed episodi di cui, quel memorabile giorno, furono protagonisti Mac e la sua squadra. Insieme al commovente ricordo e omaggio dell’11 settembre della serie ideata da Anthony E. Zuiker, un’altra importante creatura si prepara a debuttare in prima serata sulla rete giovanile Mediaset: parliamo di Person of interest (per maggiori info clicca qui), la nuova avventura targata J.J. Abrams, il geniale papà di Lost.

In “La macchina della conoscenza”, entriamo in contatto con uno dei nodi principali della serie: ossia la realizzazione di un potente e complesso marchingegno in grado di analizzare e filtrare la miriade di dati provenienti da telefoni cellulari, satelliti, intercettazioni e telecamere, minando la privacy e l’intimità dell’umanità ignara. Il genio machiavellico dietro questa operazione è il misterioso Finch (Michael Emerson), riuscito nella non facile impresa di poter prevedere futuri attentati terroristici ma anche reati comuni come furti e omicidi.


10
settembre

NCIS LOS ANGELES E BLUE BLOODS STASERA SU RAI2 DALLE 21.05

Blue Bloods 2

Rai2 continua inarrestabile la sua corsa seriale fra gialli e polizieschi iniziando la settimana con NCIS Los Angeles e con la seconda stagione di Blue Bloods. In attesa della ripresa della terza stagione che debutterà sulla seconda rete Rai lunedì prossimo alle 21.05 con l’episodio “Massima Potenza”, viene riproposta stasera l’undicesima puntata della seconda stagione del dramma poliziesco incentrato sugli agenti speciali Callen (Chris O’Donnell) e Hanna (LL Cool J).

In “Simulazione”, l’agente Kensi (Daniela Ruah) e il resto del team si occupano di una sparatoria in cui due uomini hanno perso la vita. L’unico testimone della strage è un ex ufficiale della Marina Militare che soffre di disturbi da stress post traumatico. In esclusiva invece, ritorna, dopo la pausa estiva, la seconda stagione di Blue Bloods alle 21.45 con due episodi: “La divisa” e “Il mestiere”, rispettivamente l’undicesimo e il dodicesimo episodio. Nel primo Danny (Donnie Wahberg) e Jackie (Will Estes) dovranno indagare su un efferato omicidio commesso in una tavola calda dove è stato avvistato un poliziotto che correva in fretta e furia dal medesimo locale. Che sia lui il killer?

Nel secondo, in onda alle 22.30, mentre si trova in auto con la sua famiglia, Danny rimane coinvolto in una sparatoria con un uomo che sta scappando da un pericoloso assassino, il tutto mentre Frank (Tom Selleck) dirà addio a un amico e collega. La decisione di Rai2 di dividere in due blocchi la messa in onda delle avventure adrenaliniche vissute dalla famiglia Reagan potrebbe, però, rivelarsi controproducente. Il pubblico, sempre più annoiato e dal dito veloce e impaziente, potrebbe abbandonare la visione di una serie le cui prime dieci puntate sono state trasmesse da marzo a maggio scorso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





8
settembre

CASTLE 4 E BODY OF PROOF 2 AL VIA STASERA SU RAI2 A PARTIRE DALLE 21.05

Castle

Rai2, la rete seriale per eccellenza, è pronta a inaugurare la nuova stagione televisiva proponendo due ghiotti titoli per il sabato sera targato Rai: la quarta serie di Castle e la seconda di Body Of Proof, rispettivamente in onda alle 21.05 e alle 21.55. Nuove avventure attendono il pavido Richard Castle (Nathan Fillion), pronto ad aiutare la fedele detective Kate Beckett (Stana Katic) nella ricerca di chi la volesse morta nell’ultima puntata della scorsa stagione.

Dopo la promozione di Victoria Gates (Penny Johnson Jerald) a nuovo capo del New York City Police Department, nuovi e complicati casi aspettano di essere abilmente risolti dallo scrittore di gialli più famoso della tv e da Beckett: da un’improbabile zombie nelle vesti del sospettato numero uno, a un efferato omicidio commesso negli anni Quaranta. A seguire, andrà in onda la seconda stagione di Body of Proof con una sempre straordinaria Dana Delany, Katherine Mayfair in Desperate Housewives, che metterà nuovamente a servizio della polizia il suo prezioso aiuto in qualità di esperto medico legale.

Megan, il suo personaggio, cercherà di non pensare esclusivamente al lavoro e alla carriera concentrandosi anche sulla maturazione di rapporti umani, provando ad accettare la nuova relazione dell’ex marito Todd (Jeffrey Nordling) con il suo capo Kate (Jeri Ryan). La seconda stagione sarà l’ultima in cui rivedremo Peter (Nicholas Bishop), che potrebbe uscire di scena in maniera tragica, Samantha (Sonja Sohn), fedele alleata di Megan, e Bud (John Carroll Lynch).


4
settembre

CSI MIAMI: LA DECIMA E ULTIMA STAGIONE DA STASERA SU ITALIA1

David Caruso

Negli anni è riuscita ad appassionare milioni di telespettatori diventando un vero e proprio cult nel suo genere: parliamo di CSI Miami, la serie della Cbs che torna su Italia1 stasera alle 21.10 per l’ultima volta con la trasmissione della decima e ultima stagione. Risale allo scorso maggio la decisione di chiudere definitivamente il popolare telefilm sulla squadra scientifica di Miami a causa di un calo d’ascolti progressivo e soprattutto degli alti costi. Una decisione drastica che molti reputano ancora oggi avventata e imprudente.

Rivedremo così Horatio Cane (David Caruso) guidare il suo Dipartimento di Polizia per l’ultima avventura, quella protratta per ben dieci anni e seguita da un clamoroso successo di pubblico e critica, tanto da ricevere nel 2006 il titolo di serie più vista in 20 Paesi. In onda stasera i primi due episodi dell’epilogo del ‘figlio’ di CSI: Scena del crimine: Contromisure e Il cadavere. Nel primo, Natalia (Eva LaRue), in pericolo di vita, verrà salvata da Horatio mentre l’intera squadra si dedicherà alla ricerca e cattura di due pericolosi evasi; nel secondo si esaminerà l’improvvisa morte di una giovane insegnante, uccisa da un’arma misteriosa forse per mano dell’avvenente gigolò con il quale si sarebbe dovuta incontrare.

Assistiamo spesso alla prosecuzione forzata di serie di successo che, di anno in anno, perdono inevitabilmente l’originalità e la verve che le caratterizzava. E’ sempre più difficile trovare i mezzi e le idee giuste per stupire e appassionare un pubblico sempre più volubile e, certe volte, occorre il coraggio di dire “basta” e di concludere una bellissima avventura prima che degeneri fino a ridursi a un prodotto mediocre e schiavo del mercato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


25
agosto

AMERICAN HORROR STORY 2: ARRIVA IN RETE GLASS PRISON, IL SESTO TEASER DI ASYLUM (VIDEO)

American Horror Story Asylum

Ryan Murphy, il nuovo uomo d’oro della serialità made in Usa, ha scelto i social neywork per pubblicizzare i suoi prodotti di successo: dalle locandine della quarta stagione di Glee ai teaser di American Horror Story Asylum. Dapprima era stata una suora vestita di bianco che cammina in un bosco disseminando quelli che sembrano resti umani, poi una donna con tonaca religiosa e una maschera di cera bianca che si muove in una stanza bianca portando in mano una giacca scura (Blue Coat), un’altra che percorre una rampa scale (Ascend) e così via.

Il tutto per solleticare l’attesa per la nuova stagione della serie. Ecco quindi arrivare il sesto teaser, Glass Prison, che trasmette da subito ansia e adrenalina (video dopo il salto). Abbiamo davanti a noi una parete trasparente con uno spioncino dal quale sbucano le braccia di una persona che cerca disperatamente di uscire dalla sua trappola. Che ci sia un riferimento alla clinica psichiatrica che fungerà da location alla serie? Sicuramente sì.

I teaser messi in circolo in rete mostrano quelli che sembrano frammenti sconnessi col semplice scopo di agghiacciare lo spettatore. Non a caso la seconda stagione di AHS si pone l’obiettivo di indagare i meccanismi reconditi della sanità mentale e quale modo migliore di farlo se non proporre videoclip intriganti come White Rose, dove da una bellissima rosa bianca si schiude mostrando una malata mentale che urla dimenandosi? Sicuramente potremo aspettarci nei prossimi giorni altri filmati promozionali che il suo creatore diffonde con piacere, quasi come un monito di attenzione ai suoi seguaci per l’imminente ritorno della loro serie preferita.