Real Time



31
luglio

BREAKING AMISH: REAL TIME ALLA SCOPERTA DELLA NOTA COMUNITA’ RELIGIOSA

Breaking Amish

Sono ben pochi i confini che la tv non è riuscita a superare, soprattutto da quando esistono canali tematici come lo statunitense TLC (di proprietà di Discovery) che sfornano docureality in grado di esplorare qualsiasi realtà, anche le più chiuse. Così, dopo Il mio grosso grasso matrimonio Gispy, che racconta le abitudini di alcune comunità nomadi di solito molto restie a mischiarsi con “gli altri”, arriva adesso Breaking Amish, una nuova serie che indaga proprio la comunità religiosa più “antica” del mondo.

A trasmetterla da questa sera 31 luglio e per i prossimi mercoledì alle ore 23:00 è naturalmente Real Time, che con TLC è notoriamente gemellata. Vedremo dunque sul canale 31 del digitale terrestre le avventure di Abe, Rebecca, Sabrina, Jeremiah e Kate, cinque ragazzi cresciuti nella comunità Amish e giunti al Rumspringa, ovvero il periodo nel quale viene concesso loro di uscire dalla comunità per conoscere il mondo che c’è fuori e decidere così in piena autonomia se tornarci oppure no.

Perché la vita, per un Amish, è tutt’altro rispetto a quella che conosciamo noi. La comunità, nata in Svizzera nel cinquecento e stabilitasi negli Stati Uniti d’America dal settecento, segue l’Ordnung, una serie di regole consolidate nel tempo che devono essere rispettate alla lettera dai membri. Di fondo, la vita di queste persone è come ferma al diciannovesimo secolo partendo dagli abiti, dalle abitudini quotidiane e al rapporto con la modernità, di cui rigettano ogni forma che produca qualcosa di non necessario. Figurarsi che tipo di reazione potranno avere i cinque protagonisti dello show ad essere catapultati nella vivace e spregiudicata New York.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




25
luglio

QUATTRO MATRIMONI: DOPO RETE4 ANCHE FOX LIFE ADATTA LO SHOW DI REAL TIME

Quattro Matrimoni

C’è poco da fare: i programmi importanti da Discovery per Real Time piacciono al pubblico e talvolta diventano veri fenomeni di costume, tanto da trasformarsi in fonte di ispirazione per altri network ed indirizzarne le scelte e la programmazione. E’ il caso soprattutto di Fox Life che, dopo aver trasmesso Cucine da Incubo Italia, la versione tricolore del celebre programma di Gordon Ramsay, bissa l’esperienza.

Sono infatti partite le riprese di Quattro matrimoni in Italia, realizzato da Magnolia per Fox Channels Italy, che in quanto a struttura e schema di racconto si mantiene fedelissimo alla versione originale del programma, Four Weddings, realizzato in Gran Bretagna dal 2009 e trasmesso in Italia proprio da Real Time. Anche qui le protagoniste saranno quattro spose che prenderanno parte ognuna al matrimonio delle altre e dovranno poi dare un voto su location, cibo, abito e presentazione generale. Quella che otterrà un punteggio più alto vincerà un fantastico viaggio di nozze.

Le puntate previste sono sei da quarantacinque minuti ciascuna e andranno in onda da gennaio sul canale 114 di Sky. Nonostante la ripetitività, sarà sicuramente interessante vedere applicato il programma alla cultura italiana e alle varie realtà provinciali, ma soprattutto siamo curiosi di vedere se le spose nostrane mentiranno spudoratamente come le cugine inglesi dando voti bassissimi anche se immeritati pur di svantaggiare le rivali e portare a casa la vittoria finale.


23
luglio

REAL TIME: OBESI, UN ANNO PER RINASCERE… IN NORVEGESE

Obesi un anno per rinascere (Norvegia)

Ieri è stata ufficialmente la giornata dei qui pro quo televisivi. Dopo Canale 5 che ha mandato in onda una replica appena replicata de Le Tre rose di Eva, ci pensa Real Time a dare il colpo di grazia con un errore tecnico.

Alle 21.10 era prevista nel palinsesto del canale 31 la quarta puntata di Obesi: un anno per rinascere (Norvegia), versione nordica del programma originale, iniziata lo scorso 1 luglio. Quella parola che nel titolo è messa tra parentesi, ad un certo punto deve però essersi sentita messa da parte e allora è uscita allo scoperto prendendo il sopravvento: la puntata è stata infatti trasmessa in norvegese, senza doppiaggio.

Un imprevisto infelice a cui la rete ha pensato bene di rimediare interrompendo il programma per ripristinare l’audio corretto, pubblicare sulla pagina Facebook un messaggio di scuse, e tappare il buco momentaneo con un programma scelto a caso, uno qualsiasi. Caso ha voluto però che il programma scelto fosse Cucina con Ale, così il pubblico da un obeso con gravi problemi fisici è passato alle appetitose ricette dello chef italiano Alessandro Borghese che non è più neanche della squadra di Real Time.





22
luglio

IO E LA MIA OSSESSIONE DI GUARDARE…LE OSSESSIONI ALTRUI

Sheyla Hershey

E’ inutile fingere di guardarlo con sufficienza, di cambiare repentinamente canale al suo passaggio o di scandalizzarsi a livelli epici ascoltando le sue storie. Io e la mia ossessione, il programma di Real Time sui feticismi e le dipendenze più strambe del pubblico statunitense, ha un non so che di affascinante, di ipnotico, peggio dei variopinti video antistress su Youtube o degli ammiccanti gattini dello screensaver di Ugly Betty.

Perché, non appena ci sintonizziamo la domenica alle 23.00 sul canale 31 del digitale terrestre (clicca qui per conoscere gli ascolti record), tutti i nostri problemi, tutte le nostre paturnie passano in secondo piano lasciando spazio a distrazioni e a dipendenze ben più strambe e nocive della sigaretta o delle lampade abbronzanti di Carlo Conti. E così, capita di incontrare il giovane Nathaniel che, probabilmente dopo la visione del film Cars, ha deciso, in mancanza d’altro, di fidanzarsi con la sua auto e di progettare un futuro insieme a lei. Malgrado i tentativi del padre di farlo rinsavire e la domanda assai ovvia su come approcciarsi sessualmente alla vettura, Nathaniel non demorde (almeno fin quando una Ferrari non gli passerà davanti e conquisterà il suo cuore). Pensate che non ci sia limite al peggio? Vi sbagliate. Prendiamo, ad esempio, Jaye e la sua dipendenza dal borotalco. Va bene essere dei fan sfegatati di Pollon, ma prendere alla lettera il suo verbo del “sembra talco ma non è, serve a darti l’allegria”, forse, è leggermente eccessivo e pericoloso.

E che dire della pin-up Sheyla, cugina di secondo grado di Cristina Del Basso e di Francesca Cipriani, e della sua ossessione di un seno taglia decima? Va bene, non potrà allacciarsi le scarpe e si sarà fatta rimuovere le costole per sostenere al meglio il suo peso (cosa avrebbe da dire D’Annunzio a riguardo?) ma, se Keira Knightley incrociasse il suo cammino, siamo pur certi che il pittore Giuseppe Arcimboldo avrebbe dato vita ad una nuova, straordinaria opera dal titolo “Il grissino e il big mac”. Perché queste ossessioni ci interessano e incuriosiscono tanto? Perché, malgrado la nostra attenzione sia catturata da persone mentalmente disturbate, riusciamo ugualmente ad arrivare alla fine del programma con gli occhi sgranati e un sorriso appena abbozzato?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


13
luglio

DMLIVE24: 13 LUGLIO 2013. MAGNOLIA FICTION DIVENTA CROSS PRODUCTIONS, VIDEOMEDIASET VINTAGE, LA REGINA DEI LUSTRINI SU REAL TIME

La Regina dei Lustrini

La Regina dei Lustrini

>>> Dal Diario di ieri…

  • Magnolia Fiction diventa tedesca

Magnolia Fiction, anche produttore di Una Grande Famiglia, diventa Cross Productions: Magnolia Spa ha infatti ceduto le sue quote alla tedesca Beta Film.

  • Su VideoMediaset un po’ di vintage!

seba7650 ha scritto alle 10:24

Ciao a tutti, non so se ve ne siete accorti (non ho trovato info su DM) ma su videomediaset.it è disponibile la nuova sezione Vintage, dove è possibile rivedere alcuni Cult anni 80 e 90 delle reti Mediaset! Tra i titoli: Non è la RAI, Gommapiuma, ZigZag, I ragazzi della III C e molto altro ancora! Una vera goduria per gli amanti del genere (come me!). Altro che Studio 5!

  • La Regina dei Lustrini su Real Time

Dal 13 luglio in PRIMA TV su REAL TIME (Canale 31 digitale terrestre free Sky canali 124, 125 e in HD, TivùSat canale 31) ogni sabato alle 22:05, la nuova serie “LA REGINA DEI LUSTRINI” con Sondra Celli:





11
luglio

SUMMER COOKING: DAL 14 LUGLIO CSABA DALLA ZORZA DI NUOVO SU REAL TIME

Csaba Dalla Zorza

Le sue ricette non sono mai sopra le righe e non fanno storcere il naso ai puristi: al massimo quando mette a bollire il polpo nell’acqua ci mette un po’ d’aceto, e se vuole mostrare particolare creatività nel piatto aggiunge qualche chicco di melograno facilmente scartabile. Tuttavia, vederla tra i fornelli mette un po’ di soggezione perché il pubblico lo sa che non riuscirà mai ad eguagliarla, e non per i piatti che prepara, quanto per il perfezionismo maniacale misto a calma innaturale che nessun altro riesce a conservare in cucina.

Lei è Csaba Dalla Zorza, scrittrice milanese che, a parte il nome, è di una semplicità disarmante: abiti essenziali, praticamente niente trucco, poca forma ma molta sostanza. E, nonostante l’aria da perfettina, al pubblico il suo esordio su Real Time a Natale con le sei puntate di Merry Christmas con Csaba è piaciuto, tanto che ora è pronta a tornare con la versione estiva, Summer Cooking con Csaba, che partirà domenica 14 luglio alle ore 14:10.

Sempre sei puntate per imparare cosa cucinare e come prepararsi agli eventi quotidiani dell’estate come una cena romantica o un cocktail a bordo piscina, un barbecue, un picnic o una più familiare colazione all’aperto. Quello che conta per Csaba, e anche per chi segue i suoi consigli, non è soltanto il risultato in tavola ma anche la possibilità per chi cucina di ritagliarsi del tempo per sé, per prepararsi alla serata e godersi il relax. Benvenute dunque lavagnette e scalette, per organizzare bene il tempo e non finire annientati dagli impegni.


10
luglio

DMLIVE24: 10 LUGLIO 2013. IL PORTFOLIO DISCOVERY SUPERA IL 6% DI SHARE A GIUGNO

Io e la mia Ossessione

Io e la mia Ossessione

>>> Dal Diario di ieri…

  • I Canali Discovery superano a giugno il 6% di share

I canali Discovery chiudono un mese da record raggiungendo a giugno il miglior risultato in assoluto del network con l’intero portfolio con 6,4% di share (ind. 4+) e 732k spettatori in media al giorno e l’estate promette performance di ancora maggior rilievo.

Commenta Giuliano Cipriani, Direttore generale di Discovery Media: “Le performance del portfolio Discovery sono straordinarie. Siamo orgogliosi di poter offrire ai nostri clienti un ventaglio di canali di qualità come Real Time, Dmax e Discovery Channel ai quali si sono recentemente aggiunti Giallo e Focus. A fronte di un calo generalizzato degli ascolti televisivi nel periodo estivo – con punte  del -20% – i nostri canali garantiscono ascolti stabili ed un’offerta editoriale di qualità anche durante l’estate. Le audience share del nostro portfolio, toccano l’8% sui target commerciali più interessanti, come gli adulti 25-54 anni e addirittura si avvicinano al 9% sui 15-34 anni. In una battuta si può dire che l’estate spegne la TV e Discovery accende l’intrattenimento”.

Real Time registra un picco di 222k amr e uno share con l’1,95% (+17% anno su anno). Sul proprio core target (donne 20-49) si è posizionato al 5° posto tra le reti più seguite con una share del 4,3%. (superando anche le generaliste RaiTre, Rete4, La7). Fra i programmi trainanti: Io e la mia ossessione (con 707k amr e 5.6% shr su ind 4+ e l’11% sulle donne 20-49 è il top title del mese), l’ottimo esordio di Randy: Sos matrimoni (5,3% shr su donne) che insieme a Ma come ti vesti si conferma tra i programmi più visti della rete.


9
luglio

NIGELLISSIMA: UN ESEMPIO DI CUCINA ITALIANA CHE NON PRENDE PER LA GOLA

Nigella Lawson

Se c’è una cosa che abbiamo capito sull’idea che gli americani o gli inglesi si sono fatti di noi, è che ci considerano persone con le quali parlare da almeno tre metri di distanza. L’avevamo già visto con Buddy Valastro, che nelle sue ricette ispirate al Belpaese usava quantità industriali di aglio e ce lo ha confermato Nigellissima, che per fare un piatto di (veramente poco) tipiche patate alla toscana, ha messo nella padella piena di olio vari spicchi che ha poi pensato bene di servire insieme al resto, benché bruciacchiati. Non ci siamo. Veramente no.

Queste ricette alternative potranno essere appetibili per chi non conosce la vera cucina italiana e ha uno stomaco a prova di bomba, ma il pubblico di Real Time lo sa bene che, benché sulla pizza ormai ci si metta qualunque cosa, la Meatzza non è affatto un piatto tipico. E la tagliata tipicamente fiorentina tutto è tranne che un pezzo di carne alto un centimetro. Ciònonostante il programma di Nigella Lawson può comunque risultare piacevole per la serenità con la quale lei si appresta ogni volta a cucinare, per il divertimento che evidentemente prova, per come condivide il risultato con amici e parenti e per il sorriso che ha sempre stampato sul volto.

Sorriso che fuori dal set ultimamente la conduttrice inglese di numerosi programmi tv nonché autrice di svariati libri di cucina non conserva più tanto. Dopo lo spiacevole episodio di qualche settimana fa, nel quale il marito l’ha presa per la gola (e non in senso metaforico) in un locale pubblico, il suo nome è finito soprattutto nel gossip e continua a starci, visto che lui, il miliardario Charles Saatchi, ha appena reso nota la notizia del loro divorzio, provando a giustificare il suo gesto e in parte recriminando per il fatto che la moglie non gli ha dato modo di spiegarsi e soprattutto non ha chiarito ai media che si era trattato solo di un incidente, non della loro normalità. A quanto pare Nigella, nonostante sia figlia di un politico, non conosce l’arte della negoziazione ed ha preferito andare via subito, e per sempre, di casa. Una donna sicura, dunque, e si vede anche ai fornelli.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,