Real Time



15
novembre

CERCO CASA DISPERATAMENTE: PAOLA MARELLA TORNA ALLA RICERCA DI CASE DA SOGNO, ANCHE ALL’ESTERO

Paola Marella

Paola Marella

Dicono che il mattone sia l’unico investimento sicuro in questo periodo di crisi economica. Ma per investire sul mattone un comune mortale deve aprire un mutuo, e per aprire un mutuo le banche richiedono delle garanzie, ma per avere delle garanzie il comune mortale deve presentare una valanga di documenti che attestino uno stato economico solido. E poi bisogna considerare l’IMU e tasse annesse e connesse che non stiamo qui ad elencarvi.

Elucubrazioni a parte, il tutto era solo per dire che forse un format come Cerco casa disperatamente potrebbe apparire un po’ lontano dalle esigenze del pubblico allo stato attuale, a differenza invece di Vendo casa. Ma non per Real Time, interessata al lato puramente “entertainment” mostrando ai telespettatori quelle “case da sogno” da cui prendere magari degli spunti per la propria (come raccontato da Paola Marella a DM). D’altronde sognare non costa nulla, e il factual immobiliare – aldilà delle variegate considerazioni economico-politiche che si possono fare – ha ancora un certo appeal sul piccolo schermo.

Ed è per questo che Cerco casa torna con una nuova stagione da 15 novembre ogni giovedì alle 21.10, che alla guida vedrà ancora il ciuffo bianco più famoso della tv: Paola Marella. Accompagnata dagli architetti Andrea Sera e Roberto Radisa, il famoso agente immobiliare cercherà di aiutare quei single, quelle coppie e quelle famiglie che sono alla ricerca della casa perfetta.




14
novembre

PAZZI PER LA SPESA SUPERSALDI: I SUPER RISPARMIATORI DI REAL TIME ALLA CONQUISTA DEL BLACK FRIDAY

Pazzi per la Spesa: Supersaldi

Pazzi per la Spesa: Supersaldi

Ammettiamolo, Pazzi per la Spesa è un format che mette ansia, ma che allo stesso tempo provoca un profondo senso di invidia verso gli americani, criticabili su tutto ma non sulle strategie commerciali aggressive. Se prendesse piede anche nel Belpaese, non osiamo immaginare le conseguenze del couponing nei supermercati nostrani, probabilmente presi letteralmente d’assalto per accaparrarsi scorte infinite di prodotti a costo zero.

Un problema che comunque per ora è inutile porsi: i grandi marchi italiani continuano con una strategia di vendita piuttosto classica, con le canoniche offerte, 3×2 e sottocosto settimanali, sempre limitati nel numero di prodotti acquistabili. Che il programma di Real Time possa essere uno stimolo per invogliare aziende e commercianti ad adottare il couponing ce lo auguriamo, ma per il momento possiamo solo limitarci a prendere atto del curioso fenomeno scoppiato nel paese a stelle strisce, che in Italia sta riscuotendo un discreto successo sul piccolo schermo sia nel racconto classico che in quello della sfida.

Per questo da stasera 14 novembre 2012 alle 22.10 partirà su Real Time il secondo spin off di Pazzi per la spesa, stavolta dedicato ai Supersaldi e in qualche modo slegato all’extreme couponing. In Pazzi per la spesa: Supersaldi vedremo all’opera i “super risparmiatori” che abbiamo avuto modo di conoscere nelle varie stagioni del programma, pronti a conquistare il maggior numero di prodotti in offerta nel famoso Black Friday, che come noto apre la stagione dello shopping natalizio. Non tutti riusciranno però a fruire dei tanti vantaggi del primo venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento: tanti infatti saranno gli ostacoli che dovranno affrontare e subìre, dagli aiutanti alle scorte limitate.


8
novembre

E VOI AVETE CORTESIE PER GLI OSPITI?

Cortesie per gli ospiti

Sta andando in onda in queste settimane l’ottava edizione di Cortesie per gli Ospiti, uno dei programmi di maggior successo realizzati da Real Time e quello con maggiori richieste di partecipazione. Novità di quest’anno è Riccardo Vannetti (no, non è Diego Passoni!!!) che ha sostituito Roberto Ruspoli come esperto di buone maniere, contribuendo al mood più buonista su cui il programma si è assestato dopo le prime stagioni in cui, paragonata ai giudici, Crudelia De Mon era una dog sitter.

Durante la prima stagione, quando i giudici, probabilmente troppo influenzati dalle atmosfere inquietanti del libro di Ian McEwan (Cortesie per gli Ospiti, appunto), cui il format si ispira, salutavano con il claim “Un saluto cortese da Cortesie per gli Ospiti”, il telespettatore temeva che sotto il tavolo conservassero la mano del concorrente che aveva sbagliato a tagliare la cipolla o la lingua dell’altro che aveva detto “piacere” incontrando una persona per la prima volta. Potremmo considerare Cortesie per gli Ospiti il format che fa pagare l’IMU all’egocentrismo che risiede in ognuno di noi e che possiamo facilmente calcolare in base all’intensità del desiderio di partecipare al programma.

Siete assolutamente egocentrici se venite presi dall’incontrollabile impulso a candidarvi come “padrone di casa” per mettere in mostra la vostra abilità culinaria, la casetta che avete arredato con tanta cura e la vostra capacità di ricevere ospiti, per poi scoprire, con ogni probabilità, che cucinate come se Antonella Clerici e Benedetta Parodi non fossero mai esistite, che casa vostra sta all’architettura di interni come Lapo Elkann al congiuntivo e che quando avete gente a cena venite accolti ad honorem nella razza ovina. Da un paio di caproni con il vestito della festa. Per chi non avesse mai visto il format, vi riassumiamo cosa succede. Due padroni di casa, ognuno con un aiutante, si sfidano preparando una cena a cui sono invitati a partecipare i tre giudici, Alessandro Borghese per la cucina, Chiara  Tonelli per l’interior design, Riccardo Vannetti per le buone maniere oltre agli altri due contendenti.





3
novembre

PARTY MAMAS: TORNANO I SUPER COMPLEANNI DI REAL TIME

Party Mamas, camerieri nudi

Party Mamas, camerieri nudi

Alzi la mano chi non ha mai partecipato all’organizzazione di una festa di compleanno. Probabilmente nessuno, e anche da bambini avrete sicuramente contribuito almeno alla scelta della torta o degli invitati. Ecco, ciò che non succede praticamente mai in Party Mamas, dove i festeggiati si ritrovano nel loro compleanno ma… a loro insaputa.

Proprio così, nelle famiglie più abbienti d’America l’intero party finisce volenti o nolenti nelle mani delle intraprendenti mamme, delle ricche disoccupate tutt’altro che consapevoli del valore dei soldi, pronte a trasformare il compleanno della propria prole nel loro personalissimo party “oversize”, per ostentare ricchezza e potere davanti a parenti e amici – come se interessasse realmente a qualcuno. E a partire da oggi, 3 novembre 2012, Party Mamas ritorna su Real Time con la quinta stagione in prima tv a partire dalle 13.30.

Ovviamente gli inconvenienti non mancano mai, a partire dalle fastidiose lamentele dei figli solitamente insofferenti nei confronti di queste madri inutilmente esuberanti. Ma come sempre basterà una pacca sulla spalla e una sulla carta e tutto si risolverà, in apparenza. Non c’è dubbio che Party Mamas sia uno dei programmi meno educativi della televisione, con queste mamme egoiste e arroganti che tra spese folli, i loro capricci e ricatti vari rappresentano solo un cattivo esempio per i più piccoli (e per i genitori).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


29
ottobre

CLIO ZAMMATTEO A DM: IL MIO LAVORO NON E’ SOLO TRUCCO

Clio Zammatteo

La sua è la storia di una moderna Cenerentola. Clio Zammatteo era una semplice studentessa con la passione per il trucco quando ha deciso di condividere su You Tube i segreti del make up, appresi a New York. Da lì libri, collaborazioni con case produttrici di cosmetici, eventi e un programma televisivo tutto suo su Real Time (qui tutte le novità del canale). Un successo inarrestabile che non l’ha cambiata, anzi l’ha resa ancora più legata al pubblico di internet che le ha permesso di spiccare il volo.

Lo scorso 15 ottobre su Real Time è partita la seconda stagione di Clio Make Up (dal lunedì al venerdì alle 14.30) che, a differenza della precedente, avete girato in America. Come mai questa scelta?

Quando mi è stato chiesto di continuare con il programma, ero a New York e così da parte di Real Time c’è stata la voglia di provare ad ambientare il programma in un altro continente, dove comunque avevano già girato Cortesie per gli Ospiti e altre cose.

Come avete fatto a trovare le concorrenti?

Alcune erano italiane che lavoravano a New York, altre turiste. E’ venuta anche una sposina in viaggio di nozze.

Nelle nuove puntate di Clio Make Up ti vediamo anche più in forma…

Sì, ho qualche chilo in meno, non direi che sono dimagrita perchè la verità è che mi ero “gonfiata”. Vivere in America, per quanto riguarda il cibo, è devastante. Per quanto ti sforzi di mangiare sano tutto è gonfiato con ormoni e altre cose. Ora sono tornata al peso che avevo all’età di 24-25 anni cioè prima di partire per gli Usa e quando ho conosciuto mio marito.

Pensi che la magrezza sia fondamentale per un personaggio televisivo?

No, per me è importante soprattutto da un punto di vista fisico. Mi sono resa conto che facevo fatica persino a salire le scale della metropolitana e a quasi trent’anni era inammissibile. Non ho fatto una vera e propria dieta, perchè alla fine mangiavo un po’ di tutto ma in porzioni ridotte, e sono tornata a fare sport. Ora mi sento più tonica e attiva.

Allora dobbiamo aspettarci anche dei tutorial per perdere peso?





26
ottobre

TUTTE LE NOVITA’ DI REAL TIME E DMAX ANNUNCIATE DA DISCOVERY A DAVIDEMAGGIO.IT. DA ALICE ARRIVA CSABA DALLA ZORZA

Csaba Dalla Zorza

Csaba Dalla Zorza, nuovo volto di Real Time

L’abbiamo conosciuta ieri, quando, su queste pagine, ha analizzato insieme a noi il ‘fenomeno’ Real Time. Adesso, Laura Carafoli, Vice President Content & Programming di Discovery Italia, annuncia a DM le prossime novità che riguardano i canali del gruppo.

Laura, ieri ci parlavi di una collaborazione con Fremantle per DMax. Di cosa si tratta?

E’ un programma di current affair che andrà in onda nel 2013. Sarà un tentativo di avvicinarsi al giornalismo anglosassone.

Alessandro Borghese, invece, da chi sarà sostituito?

Alessandro Borghese non sarà sostituito perchè nel suo genere è unico ed è stato fondamentale. Gli auguriamo ogni bene possibile per il suo nuovo programma. Noi avremo due personaggi molto forti. Due pasticceri: uno è Renato Ardovino, con il quale stiamo girando Le Torte di Renato, e poi Ernst Knam. Il primo fa torte, il secondo cioccolato. Abbiamo fatto un casting tape perchè eravamo pazzi di entrambi ed è venuto fuori che tutti e due avevano un gradimento alto, per ragioni diverse (Ernst è un po’ un Gordon RamsAy del cioccolato, Renato è un piacione, napoletano). Così abbiam deciso di dire ’si’ a tutti e due.

Oltre ai nuovi chef di Real Time e al programma di current affair su Dmax, quali novità ci saranno sui canali free di Discovery?

Su DMax è già partito molto bene Milano City Tatoo. Prossimamente ci sarà Materazzi che si farà tatuare nel corso del programma. E posso già dirti che faremo una seconda stagione nel 2013 con 12 episodi di mezz’ora e non più di 10 minuti. Stiamo poi lavorando su un progetto originale di cibo bizzarro sempre per DMax, anche questo in onda nel 2013.

Per quanto riguarda le acquisizioni, invece?

Per quanto riguarda le acquisizioni ci concentreremo su Louis Theroux, il maestro della BBC di giornalismo investigativo. Fa delle inchieste dove rischia la vita.

Enzo Miccio che fine farà?

Ha anticipato proprio a voi le novità che lo riguardano. Shopping Night 2 partirà prossiamente e poi farà un programma in daytime. Dobbiamo fare ancora la zero ma si concentrerà su moda e trasformazioni. Poi ci sarà un nuovo programma di matrimoni.


Nessuna new entry femminile?

Arriverà da noi Csaba Dalla Zorza che farà uno speciale di 6 puntate sul Natale a partire dal 2 dicembre, una cosa molto all’americana. E’ un volto che arriva da Alice ed è la prima volta che ‘acquisiamo’ un personaggio.

Perchè non sarete voi a produrre Cucine da incubo? (Real Time trasmette la versione originale ma Fox Life realizzerà la versione italiana, ndDM)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


24
ottobre

TABATHA MANI DI FORBICE: LA GORDON RAMSAY DEI PARRUCCHIERI TORNA SU REAL TIME IN PRIMA TV

Tabatha Mani di Forbice

Tabatha Mani di Forbice

I cattivi in televisione tirano, e non solo in cucina. Gordon Ramsay spopola al grido di “stupida vacca” ed epiteti vari nei confronti, seppur in buona fede, dei suoi colleghi,alla continua ricerca della perfezione in cucina, nei locali e, a breve, anche negli alberghi, ma c’è chi seguendo le sue orme si sta facendo strada – anche nel Belpaese – tra i saloni di bellezza.

Parliamo ovviamente di Tabatha Coffey, la Mani di Forbice di Real Time, che torna sulla rete al femminile di Discovery con la quarta stagione del suo programma, ogni mercoledì alle 22. Portata al successo dal reality Shear Genius, di cui è stata concorrente, per la sua schiettezza fu ingaggiata – nonostante la sconfitta – dal network via cavo Bravo (e dalla Shine dei Murdoch) per ridare lustro, grazie alla sua esperienza non solo come hairstylist ma anche nel settore business, marketing e in generale imprenditoriale, ai saloni di bellezza in crisi.

E stasera torna su Real Time con la quarta stagione che, per l’occasione, ha cambiato titolo (Tabatha Takes Over) e si è dato una rinfrescata, allargando il “bacino d’utenza” delle proprie consulenze. Non più solo saloni di bellezza, forse diventati un po’ troppo ripetitivi, ma anche bar, yogurterie, bed&breakfast, hotel per animali e toelettatori.


23
ottobre

CUCINE DA INCUBO: GORDON RAMSAY PROSEGUE SU REAL TIME A DETTARE LEGGE NEI PESSIMI RISTORANTI STATUNITENSI

Gordon Ramsay

Gordon Ramsay

Che Gordon Ramsay sia la vera rivelazione televisiva degli ultimi anni non c’è alcun dubbio. A ben pensarci nessun personaggio  è riuscito nel giro di un decennio a convincere all’unanimità (o quasi) gli spettatori di tutto il mondo e – anche nel Belpaese – patria del buon cibo e sempre un po’ restio nei confronti delle produzioni estere – è riuscito a far faville con il suo atteggiamento “estremo” e poco canonico in campo culinario. E dopo il successo di Hell’s Kitchen, i network italici hanno fatto letteralmente a gara per accaparrarsi i diritti delle sue produzioni.

Tra i più grandi successi impossibile non citare Cucine da Incubo (Kitchen Nightmares), che torna su Real Time con l’ultima parte della quinta stagione inedita ogni martedì con due puntate dalle 22. In attesa del varo su Fox Life della versione italiana – come da DM anticipato -, torniamo nei disastrosi ristoranti del paese a stelle e strisce, dove Gordon è chiamato ad intervenire per cambiare velocemente rotta ed evitare il baratro.

Nel giro di una settimana, il pluristellato chef scozzese (conta la bellezza di 14 stelle Michelin) dovrà non solo osservare attentamente la gestione dei locali, dei menù e della qualità del cibo offerto, ma dovrà scontrarsi con i vari gestori, sempre piuttosto orgogliosi del proprio (pessimo) lavoro e tutt’altro che disponibili ai cambiamenti – il più delle volte drastici – proposti dal temibile Ramsay. Un aiuto, quello dello chef, che si rivelerà ovviamente una “manna dal cielo”, anche se non tutti i ristoratori saranno poi in grado di camminare con le proprie gambe, distruggendo di fatto quanto di buono consigliato.