Prima Serata



12
settembre

THE DEFENDERS: JIM BELUSHI VESTE I PANNI DI UN AVVOCATO NELLA NUOVA SERIE DI RAI3

The Defenders

Gli ingredienti per piacere al pubblico c’erano tutti: attori popolari nei panni di “personaggi incredibili” (come li ha definiti uno dei due produttori esecutivi della serie, Joe Gantz), un giusto mix tra leggerezza e seriosità e un network importante come la CBS che ha trasformato un originario progetto di documentario in un accattivante telefilm. Qualcosa però è andato storto e The defenders, al via questa sera in prime time su Rai3, non è andato oltre la prima stagione per un totale di soli 18 episodi.

L’idea di The defenders, dunque, ha subito delle modifiche in fieri. I produttori avevano passato un mese a Las Vegas, città in cui è ambientata la storia, a stretto contatto con due avvocati del posto con l’obiettivo di realizzare un documentario ma la CBS – che aveva regolarmente acquistato i diritti del prodotto – ha preferito convertire il tutto in una serie tv affidandosi a protagonisti dalla lunga esperienza seriale come Jim Belushi (La vita secondo Jim) e Jerry O’Connell (Il mio amico Ultraman e Crossing Jordan su tutte).

Si tratta di personaggi molto diversi: il primo veste i panni di Nick Morelli, un indefesso lavoratore, amante del diritto e alle prese con una complicata crisi matrimoniale; il secondo invece è Pete Kaczmarek, prototipo del giovane rampante appassionato di macchine veloci, abiti firmati e assiduo frequentatore dei sexy-bar di Las Vegas che nasconde al collega una relazione clandestina con un’acerrima rivale sul lavoro. Hanno in comune lo studio associato che porta il loro nome e la sete di guadagno che li porta ad accettare qualsiasi tipo di causa a condizione che il cliente sia disposto a ricompensarli con cifre importanti.




10
settembre

ARRIVANO SU RAI2 LA TERZA STAGIONE DI CASTLE E LA SECONDA DI THE GOOD WIFE (RICCA DI GUEST STAR)

Michael J. Fox in un episodio di The good wife

Archiviato l’estivo ciclo di thriller Nel segno del giallo (ormai pietra miliare della programmazione di Rai2) il neodirettore Pasquale D’Alessandro decide di affidare il sabato sera della sua rete a due telefilm statunitensi che hanno avuto un discreto riscontro anche nel Belpaese. Si parte alle 21.05 con la terza stagione di Castle - alla quale farà seguito alle 21.50 la seconda stagione di The good wife.

Nei nuovi episodi, già trasmessi a marzo su FoxLife con un ottimo riscontro di pubblico e punte di 400.000 telespettatori, il “detective tra le righe” sarà alle prese con la trasposizione cinematografica del suo ultimo romanzo. Una circostanza che porterà il protagonista a conoscere la bella Natalie, scelta per impersonare l’investigatrice Nikki Heat, personaggio principale delle sue fatiche letterarie. Un nuovo personaggio si affaccia anche nella vita della Beckett che riceverà delle avances dal motociclista Josh provocando le gelosie di Castle. Sarà la molla che porterà ad una definizione dell’equivoco rapporto tra i due? A complicare le cose anche i “guai” familiari del detective, stretto tra le provocazioni della moglie Gina e la prima storia sentimentale della figlia Alexis.

L’ironia di Castle cederà la staffetta alla seconda stagione di The good wife, nella quale assisteremo all’ingresso di alcune guest star dal nome altisonante (in attesa nell’ingresso in pianta stabile nel cast di Lisa Edelstein, la Cuddy in Dott. House, previsto per la terza stagione). Si riparte dal cliffhanger che aveva concluso la prima stagione con Alicia impegnata in una difficile scelta sentimentale. Ricordate? La protagonista deve scegliere se tornare con il marito, che sembra aver superato lo scandalo corruzione per il quale era stato arrestato, o accettare la corte di Will e iniziare una nuova storia d’amore.


11
agosto

DM LIVE24: 10 AGOSTO 2011. LA LEI TAGLIA, MAGNINI BAILA (?), TEMPESTA D’AMORE TORNA IN PRIMA SERATA

Diario della Televisione Italiana dell'11 Agosto 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Taglie-RAI

lauretta ha scritto alle 13:09

La scure di Lorenza Lei si abbatte anche sulla spedizione veneziana della Rai. E fa vittime illustri. La lettera indirizzata ai direttori di Rai2, Rai3, Rai4, Rainews24, invitati a sospendere le loro trasferte al Lido per la prossima mostra del cinema. In sostanza se non ci saranno cambi di programma non andranno al Lido Marco Giusti con il suo ‘Stracult’ di cui erano previste due puntate, Enrico Ghezzi con il suo ‘Fuoriorario’, gli autori di ‘Wonderland’, la nuova rubrica della rete diretta da Carlo Freccero e la troupe di Rainews. Oltre ai Tg, la rappresentanza della Rai alla Mostra sarà affidata a ‘Cinematografo’, striscia notturna condotta da Gigi Marzullo e alla rubrica ‘Ciakpoint’ di Rai Movie. Risparmiare è la parola in voga a Viale Mazzini di questi tempi: ma è proprio sicuro che si debba iniziare dalla trasferta per la manifestazione italiana più nota al mondo? (fonte Il Giornale)

  • Filippo Magnini Baila?

Master ha scritto alle 15:29

I curatori di «Baila» starebbero facendo carte false per assicurarsi la presenza di Magnini tra i ballerini in concorso. L’accordo è vicino, «per ora la differenza tra domanda e offerta è di 15mila euro. Le trattative proseguono» (fonte: Chi)

  • Tempesta d’Amore torna in prima serata

lauretta ha scritto alle 21:34





31
marzo

TOP SECRET: CLAUDIO BRACHINO TORNA AL CRIME E AL MISTERY DA STASERA SU RETE4. IL PORNO AL CENTRO DELLA PRIMA PUNTATA

Claudio Brachino

Claudio Brachino al timone di Top Secret

Il primo amore non si scorda mai. Claudio Brachino, al timone del segmento giornalistico di Domenica Cinque e Direttore della testata Videonews, torna su Rete4 al timone della trasmissione che l’ha lanciato nell’etere televisivo nel lontano 2002: Top Secret.

Per festeggiare le 10 candeline, il programma dedicato al crime e al mistery torna eccezionalmente in prima serata nel pieno della garanzia primaverile cercando, nonostante la forte concorrenza del giovedì, di eguagliare i risultati dell’ultima edizione, che ha toccato anche il 10% di share e più di 2 milioni di spettatori, assestandosi su una media tutto sommato positiva dell’8%.

La prima puntata, in onda questa sera alle 21.10, sarà incentrata su un tema piuttosto caro alla testata diretta dal conduttore: il mondo delle luci rosse. “Un mondo dove si vede tutto ma di cui si sa poco – racconta il padrone di casa - un ambiente che affascina molti, scandalizza altri, ma semisconosciuto a livello di funzionamento, regole e personaggi. Di sicuro un mondo che frutta molto danaro”.


27
marzo

IL SENSO DELLA VITA: PAOLO BONOLIS TORNA SENZA L’ASSILLO DELL’AUDITEL. OSPITI DELLA PRIMA PUNTATA LIGABUE E CHRISTIAN DE SICA

Il senso della vita con Paolo Bonolis e Luca Laurenti

Il senso della vita con Paolo Bonolis e Luca Laurenti

Basta con i marmocchi di Chi ha incastrato Peter Pan?, chiuso il capitolo con Ciao Darwin e in attesa di inquadrare il proprio futuro lavorativo (nel preserale di Canale5?) dopo le 50 candeline, per Paolo Bonolis è tornato il momento di fare la televisione “impegnata” che probabilmente pagherà poco in ascolti, vista la serata particolarmente difficile (su Rai1 andrà in onda la prima della settima stagione di Un medico in famiglia), ma almeno eleva gli standard qualitativi della televisione attuale. Si tratterà a tutti gli effetti, come ha spiegato il padrone di casa, di un esercizio di qualità senza l’assillo dell’Auditel.

Stiamo parlando de Il senso della vita, la “creatura” a cui Bonolis tiene particolarmente e che tornerà da questa sera in prima serata (dopo l’esperimento tra prima e seconda serata di due anni fa) alle 21.30 su Canale5. In uno studio la cui scenografia è stata firmata Gaetano e Maria Chiara Castelli, affiancato dal fido Luca Laurenti, dalla Stefano Di Battista Jazz Quintet e da un’orchestra tutta al femminile (fiati e archi) di quindici elementi, il Paolino nazionale ospiterà nella prima delle dieci puntate previste Luciano Ligabue, che sarà al centro dell’intervista fotografica, e Christian De Sica, che stilerà anche una classifica con i momenti più significativi della sua vita.

E ancora Walter Bonatti, che racconterà la scalata al K2, Piergiorgio Odifreddi e le sue formule matematiche per spiegare i quesiti della vita e Gino Castaldo, critico musicale de La Repubblica che ci delizierà con la storia della musica. Il tutto sarà all’interno di due parti: la prima più leggera e divertente (ma comunque pensosa), la seconda più densa e impegnativa. Una novità che merita di essere segnalata è la partecipazione di giovani ricercatori provenienti da tutto il mondo che illustreranno i loro importanti progetti. A Il senso della vita saranno inoltre presenti le storie di vita comune e si partirà con un signore che sin da bambino voleva fare il becchino, con la “tettologa” pronta a spiegarci l’importanza della chirurgia estetica e con una mamma, che ci racconterà il rapporto difficile con i figli.





16
febbraio

SANREMO 2011: LA SQUADRA C’E', IL CAPITANO MENO.

Sanremo 2011- Antonella Clerici con Maelle

Il sessantunesimo Festival della canzone italiana si apre con la suggestione del fanciullino.  Sanremo comincia con la principessina Maelle che guarda coi suoi occhi la magia di questo grande evento che, come poche cose in Italia, riesce a unire, seppure nella grande e variegata platea di opinioni. Un’edizione che sembra cogliere dalla precedente l’ottima scelta della semplicità. La prima puntata ha un buonissimo ritmo: le esibizioni sono concentrate, i tempi sono giusti, le vallette più belle ed eleganti di quanto già ci aspettassimo, le spalle comiche come un motore diesel, dopo qualche minuto iniziale di panico, alla lunga carburano a meraviglia. A mezzanotte c’è già la busta col verdetto delle prime due eliminate.

Morandi rimandato. Luca e Paolo, Eli e Belen superano sicuramente la prima difficilissima prova e si muovono con gusto tra gli incantevoli e infiniti mondi che le suggestive scenografie metamorfiche dell’ottimo Gaetano Castelli disegnano di minuto in minuto. Per nulla convincente è invece il conduttore principe, un Gianni Morandi troppo poco brillante, inamidato nelle convenzioni di quei festival che seguiva nei bar delle colline dell’amena Monghidoro del tempo che fu. I lunghi discorsi tremendamente autoreferenziali lo fanno sembrare un uomo fuori dal presente rispetto alla bella ed effervescente gioventù che lo affianca. Buona l’idea di tenere alta la suspence sulle pulzelle e lo spirito di squadra ma Sanremo non è Grazie a tutti, bisogna essere creativi, non celebrativi.

Le canzoni. Il primo ascolto spesso inganna ma l’impressione è che Morandi almeno nella scelta abbia avuto un coraggio che non si vedeva da tempo. Persino la Tatangelo lascia la canzonetta tentando invano un restyling rock. Al Bano non canta il Figliol prodigo evangelico ma si dedica alla prostituzione. Gli arrangiamenti sono più ricercati, ci sono protagonisti più sofisticati e si sfiorano quasi tutti i generi musicali. Ottima la scelta di portare sul palco artisti di nicchia come La Crus e Van Der Sfroos insieme a grandissime icone trasgressive come Oxa e Pravo, senza chiudere gli occhi alle nuove belle prospettive e al rinnovamento timbrico di Marrone, Giannitrapani e Ferreri.  Una bella panoramica sulla ricchezza musicale del nostro paese spesso avvilita da melodismo piatto.


15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: LA PRIMA PUNTATA E’ LIVE SU DM. ELIMINATE OXA E TATANGELO

Festival di Sanremo, "la squadra"

E Sanremo sia. Tutto pronto all’inizio della 61° edizione del Festival della Canzone Italiana, l’appuntamento nazional-popolare più atteso della tv. Anche quest’anno la kermesse canora porta con sè aspettative, rumors e polemiche, segno che l’evento è vivo e lotta insieme a noi, che, in fondo, ’o festivàl ci piace. Go Gianni go: stasera sul palco del Teatro Ariston scenderà in campo la “squadra” capitanata dal conduttore Gianni Morandi, assieme a Belen Rodriguez, a Elisabetta Canalis e alla coppia di ‘disturbatori’ ufficiali Luca&Paolo. L’orchestra, cuore pulsante e indispensabile della rassegna canora, sarà diretta anche quest’anno dal Maestro Marco Sabiu.

Nella première di oggi, assisteremo all’esibizione dei 14 “big” in gara, come ormai consuetudine delle ultime edizioni. Secondo l’ordine della scaletta, stasera ascolteremo le canzoni di Giusy Ferreri “Il mare immenso”, Luca Barbarossa con Raquel Del Rosario “Fino in fondo”, Roberto Vecchioni “Chiamami ancora amore”, Anna Tatangelo “Bastardo”, La Crus “Io confesso”, Max Pezzali “Il mio secondo tempo”, Davide Van de Sfroos “Yanez”, Anna Oxa “La mia anima d’uomo”, Tricarico “3 Colori”, Emma Marrone con i Moda’ “Arriverà”, Luca Madonia con Franco Battiato “L’Alieno”, Patty Pravo “Il vento e le rose”, Nathalie Giannitrapani “Vivo Sospesa”, Al Bano “Amanda Libera”. Della gara canora verranno eliminati subito due artisti, che avranno comunque la possibilità di rientrare nella competizione grazie al ripescaggio della terza puntata.

Per quanto riguarda gli ospiti, stasera il Festival sarà inaugurato dalla presenza di Antonella Clerici, re mida della scorsa edizione; inoltre si esibirà il ballerino argentino Miguel Anguel Zotto, che ballerà La Cumparsita con Belen Rodriguez, e la Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica, che lancerà un appello per la 13enne scomparsa Yara Gambirasio. Le cinque serate di Festival saranno seguite in liveblogging su DM, osservatore privilegiato e commentatore spietato della tv. Seguite assieme a noi la kermesse, giudicate in diretta le esibizioni e i testi dei brani in gara. Quest’anno a Sanremo gliele canteremo noi…

AFFILATE UGOLE E TASTIERE. VI ASPETTIAMO DALLE 21.00

Ore 21.16: Dal Teatro Ariston di Sanremo inizia la 61° edizione del Festival della Canzone Italiana. Attacca banda! Buon live su DM.

Ore 21.20: Su il sipario. Antonella Clerici racconta alla figlia Maelle i suoi Festival. “Ogni anno qui si rinnova la magia“ dice. Dal fondo del Teatro spunta Gianni Morandi: “Ciao Antonella!“. Go Gianni, gooo!

Ore 21.25: Antonella e Gianni ballano abbracciati la colonna sonora del Festival 2010. E’ avvenuto il passaggio di testimone: Morandi dà ufficialmente inizio alla serata.

Ore 21.30: Sigla coreografica eseguita dalle campionesse di ginnastica ritmica. Morandi è emozionato… racconta di quando guardava i primi 10 minuti di Festival dal bar di Monghidoro, il suo paese natale. “Si comincia davvero la gara, c’è un cast favoloso” spiega Morandi, presentando la giuria demoscopica che eliminerà 2 dei 14 cantanti.

Ore 21.32: Giusy Ferreri canta “Il mare immenso”

Ore 21:40: Entra Luca Bizzarri…  presenta il compare Claudio Kessisoglu. Andare avanti o lanciare il promo? Si consuma il primo intoppo del festival 2011, stemperato da una battuta di Luca&Paolo.

Ore 21.44: Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario cantano “Fino in fondo”.

Ore 21.50: “Ormai abbiamo rotto il ghiaccio!” Morandi incoraggia Luca&Paolo, scherza con loro. Avvisa che “le ragazze (Belen e Elisabetta) arriveranno dopo…“. Viene presentato Roberto Vecchioni, che canta “Chiamami ancora amore”. Applausi per il professore.

Ore 21.57: Morandi incita la giuria demoscopica a mo’ di capo ultrà, poi presenta Anna Tatangelo con “Bastardo”, che non è un insulto gratuito ma il titolo della canzone di Lady Tata, stasera con un look aggressive che la invecchia di qualche anno.

Ore 22.02: Luca&Paolo scalpitano: vogliono le ragazze. Nonno Gianni li bacchetta, perchè è ancora tempo di musica. Bisogna prentare La Crus “con Io confesso”. Morandi lancia il suo grido di battaglia: “stiamo uniti”. Pubblicità.

Ore 22.13: Rullo di tamburi… eccole. Scendono le scale Elisabetta Canalis, abito rosso, e Belen Rodriguez, abito blu. “Siete stupende!” esclama Morandi ammirato. Belen è emozionata, ringrazia il pubblico italiano e abbraccia Gianni. Arrivano anche Luca e Paolo: “ecco la squadra compatta” per la foto di gruppo.


16
novembre

MARIA CARMELA PORTA DOMENICA CINQUE IN PRIMA SERATA? A CANALE 5 SI GIOCA A SPREMERE IL LIMONE

Barbara D'Urso

Che Barbara D’Urso tornasse al suo vecchio amore, la prima serata, un po’ ce l’aspettavamo. Che lo facesse con Domenica Cinque francamente no. E invece, secondo quanto riportato da Tv Sorrisi e Canzoni, pare proprio che la Bislacca del Biscione sia pronta a portare nello slot più prestigioso una versione riveduta e corretta del suo contenitore festivo. Lo sbarco sarebbe previsto in primavera, il 20 marzo, subito dopo la fine de Il Senso della Vita, in partenza con ogni probabilità a gennaio.

L’indiscrezione ci stupisce sia perchè Maria Carmela come “anchorwoman” rischia la saturazione sia perchè sembrerebbe il momento di rivederla nelle vesti, a lei più congeniali, di intrattenitrice. Forse, allora, più azzeccato sarebbe stato un clamoroso ritorno a Lo Show dei Record o un nuovo reality. Il programma del pomeriggio traghettato alla sera non è, però, una novità in casa Mediaset. In Spagna, Telecinco ha attuato con successo un’analoga operazione con Salvame. Da sottolineare che c’è più di una differenza nei toni e nelle atmosfere (più “scandalistiche”) tra Salvame e Pomeriggio Cinque.

Ragionando in termini di rete e palinsesti, il nuovo prime time bislacco porterebbe con sè due conseguenze La prima è che Maria De Filippi potrebbe finalmente collocare Amici in una serata meno complicata della domenica (a meno che non si decida saggiamente di immolarla al giovedi contro Santoro);