Piero Chiambretti



24
luglio

PIERO CHIAMBRETTI: “CONDURRE LE IENE? ERA SOLO UNA SUGGESTIONE”. TRA I PROGETTI UN PROGRAMMA ON THE ROAD

Piero Chiambretti

Soltanto un paio di mesi fa Piero Chiambretti parlava della sua esperienza a Mediaset quasi con un tono da ex, ricordando i fasti della seconda serata di Italia 1 e le fatiche della promozione su Canale 5. Al punto da dichiarare di voler rafforzare il “rapporto” con la radio, qualora la tv gli avesse definitivamente voltato le spalle. Ora, invece, “sbandiera” certezze. La prima è che non condurrà Le Iene:

“Il direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi, ha espresso il desiderio di vedermi in un programma che mi sarebbe stato, in un certo senso, congeniale ma era solo una suggestione, credo che le Iene abbiano una loro direzione e nomi definiti per affiancare Ilary Blasi”.

Queste, come riporta l’Ansa, le parole rilasciate da Pierino in un’intervista contenuta nel numero di Chi in edicola domani, in cui annuncia altresì l’intenzione di tornare presto in tv con un nuovo programma che lo porterà in giro per il Belpaese:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




23
giugno

DM LIVE24: 23 GIUGNO 2012. LA BERTE’ SI AMMAZZEZRA’, CHIAMBRETTI VS CECCHI PAONE (PAROLE SANTE!), A LA7 NON SONO PIU’… INTOCCABILI!

Diario della Televisione Italiana del 23 giugno 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Chiambretti VS Cecchi Paone. Parole sante!

Reuccio ha scritto alle 15:52

Piero Chiambretti dichiara durante il programma L’Intervista del Tg1 del 22/06/2012: “Non si capisce perché ogni volta che c’è una qualunque manifestazione, con cassa di risonanza, Cecchi Paone si infila. C’è il calcio e si fidanza con due calciatori, c’è Sanremo e si fidanza con due cantanti, c’è il Giro d’Italia si fidanza con due ciclisti… Insomma basta è affamato”.


  • Loredana Bertè: “mi ammazzerò”

Critico Tritatutto ha scritto alle 15:44

Ha appena pubblicato il nuovo singolo “Ma quale musica leggera” scritto per lei da Edoardo Bennato ed è pronta a partire in tour, come guest star, nei concerti di Gigi D’Alessio. Intanto la regina del rock italiano Loredana Bertè lancia il grido dall’allarme dalle pagine di “Diva e Donna”. E lo fa alla sua maniera: “Penso spesso alla morte, la vita mi sta disgustando. Non mi dà niente… Mi ammazzerò, già prendo i farmaci per dormire”. “Penso al futuro che mi sembra molto incerto – racconta Loredana -. Per tutti noi, mica solo per me, per come vanno le cose. Un dramma continuo. Guarda quei poveri terremotati, ogni giorno ce n’è una. E poi, chissà perché, da un po’ di tempo penso alla morte. Questa storia del club dei ventisette anni mi dà da pensare. Amy Winehouse. E prima di lei Kurt Cobain, Jimmy Hendrix, Jim Morrison. Mi sembra così irreale, una vita intera davanti. Ho 61 anni. C’è un sacco di gente che muore alla mia età, anche più giovane di me. Io per ora sto bene in salute poi chi lo sa…”. La Bertè ammette di essere autodistruttiva: “Da bambina fantasticavo di essere una regina e ora non più, purtroppo. La mia storia è quasi conclusa…”. La cantante però non ha nessuna intenzione di cambiare: “Io, se una cosa non mi va, non la faccio proprio, non se ne parla, nemmeno sotto tortura. Se la trasmissione non m’interessa, non ci vado. Non vado a nessun talk show. Non esco mai. Che esco a fare? Per andare dove? Ho già fatto tutto quello che si poteva fare. Io sono il risultato di tutto quello che ho visto e ho fatto”. Al suo fianco ci sono gli amici di sempre, Mario Lavezzi e Renato Zero, intanto è in partenza per un tour estivo: “Insieme a D’Alessio, è un amore d’uomo, pieno di attenzioni, molto dolce, sarò la guest nei suoi concerti. Poi, farò delle serate per conto mio. Devo cantare per forza, sfogarmi, se no mi suicido dalla noia”. [Tgcom24]

  • Niente più Intoccabili a La7

lele ha scritto alle 16:52


20
giugno

PIERO CHIAMBRETTI ATTACCA FABIO FAZIO: IL RE DEL NULLA

Piero Chiambretti

Anche (e soprattutto) nella prossima stagione Fabio Fazio giocherà un ruolo di primo piano sul piccolo schermo, dal prime time del lunedì di Rai 3 con Che tempo che fa (in coppia con Roberto Saviano) alla conduzione del suo terzo Festival di Sanremo, a distanza di oltre dieci anni dai fasti del biennio 1999/2000.

Un successo professionale decisamente invidiabile, per qualcuno addirittura esagerato e immeritato. Quel qualcuno è Piero Chiambretti che, intervistato dal settimanale A, non risparmia un duro attacco al conduttore savonese:

“L’hanno definito il re del nulla. Il suo successo è di relazioni, non di talento acquisito. Dovrebbe essere studiato dai sociologi negli anni a venire. Fazio è un caso più unico che Fazio. Lo dice uno che non ha mai avuto una tessera di partito, non ha una famiglia importante, non frequenta salotti e non conosce sottosegretari. Ce l’ho fatta con fortuna e talento. Ma per uno che ce la fa, migliaia stanno a casa”.





5
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (28/05-3/06/2012). PROMOSSI CROZZA E POMERIGGIO CINQUE CRONACA, BOCCIATI CENERENTOLA E IL CAOS PALINSESTI IN RAI

Alessandra Viero

10 a Maurizio Crozza.  Altro che Fabio Fazio e Roberto Saviano, il comico genovese si conferma Re Mida de La7 con ascolti superiori all’8% di share. Risultati sì inferiori a quelli fatti segnare da Quello che (non) ho ma, a differenza di quest’ultimo programma, sono stati raggiunti senza poter contare né su budget milionari né tanto meno su grandi ospiti e notevoli battage pubblicitari.

9 alla scelta di Mediaset di non mandare in vacanza Pomeriggio Cinque proponendone una versione rinnovata e affidata alla giovane giornalista Alessandra Viero.

8 a Arturo che fa il colpaccio aggiudicandosi il canale 20 del DTT. L’auspicio è che il canale Sitcom possa essere all’altezza di siffatto posizionamento.

7 alla conferma della giuria di X Factor. D’accordo, una variazione sul tema non avrebbe guastato alla sesta edizione del talent, che a differenza dello scorso anno non potrà contare sull’effetto novità, ma è anche vero che il mix tra Simona Ventura, Arisa, Elio e Morgan era pressochè perfetto.

6 al pungente Piero Chiambretti che, ospite di Tv Talk, dice la sua senza peli sulla lingua in relazione a Quello che (non) ho. Il conduttore stigmatizza l’aspetto didascalico dello show dei ”troppo buoni” Fazio e Saviano mettendosi nei panni dei telespettatori:  “Noi poveri stupidi a casa non sapevamo che il bene era meglio del male“. In più ha da ridire sugli ascolti non eccezionali rispetto ai costi; cosa che si potrebbe far notare anche in relazione ai suoi di programmi.


25
maggio

PIERO CHIAMBRETTI CONTRO LA7: “MI HANNO CACCIATO PERCHE’ ERO TROPPO CARO. GLI ALTRI PAGATI E DIFESI”

Piero Chiambretti

Ha lasciato La7 nel periodo in cui la rete, non ancora sotto l’effetto Mentana, cominciava a muovere i primi passi, a fare sul serio. Piero Chiambretti diede un volto alla seconda serata del settimo canale generalista con Markette, programma che l’ha (ri)lanciato nella tv che conta. Un matrimonio, quello con la rete del terzo polo, terminato in maniera tutt’altro che consensuale:

Mi hanno cacciato, ancora non ho capito perchèdichiara all’Ansa durante la presentazione a Torino del suo locale Sfashion Cafè – L’ad Stella mi disse che il mio programma era troppo caro, che era per fighetti, un programma insostenibile. Io dissi umilmente ‘ok’. Ma poi di tutti quelli che costavano molto, sono andato via solo io, non Lerner nè Crozza o Bignardi. Tutti tranne me furono pagati e difesi.

Da lì il passaggio a Italia 1 alla guida di Chiambretti Night – Solo per numeri uno, il cui successo gli consentì nella stagione 2010/2011 lo sbarco sull’ammiraglia. A Canale 5, però, la ciambella non riuscì col buco (il programma registrò numeri talvolta inferiori all’edizione in onda su Italia 1), ma l’esperienza a Mediaset la considera comunque positiva, salvo ammettere un certo debole per mamma Rai:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





9
marzo

DM LIVE24: 9 MARZO 2012. TIRABOSCHI SODDISFATTO DI CHIAMBRETTI

Diario della Televisione Italiana del 9 marzo 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Tiraboschi soddisfatto di Chiambretti

Luca Tiraboschi, direttore di Italia Uno: «Ad avventura terminata, sono davvero soddisfatto che Piero abbia accettato la mia proposta di andare in onda con il suo show in prima serata. Tutto ciò che avevamo sperato accadesse in fase di presentazione del programma si è realizzato e da oggi posso senz’altro affermare che l’offerta editoriale di Italia Uno si è ulteriormente arricchita. Quindi non finiremo qui. Ho già in mente una eccitante suggestione da proporre a Piero: mettere al servizio del suo talento la materia da me amata del ‘game-show’. Spero tanto che accetterà con sprezzo del pericolo anche questa nuova sfida».


3
gennaio

CHIAMBRETTI SHOW, PIERINO SENTE ODORE DI FLOP E ‘CAMBIA MUZIKA’? ROCCO SIFFREDI NEL CAST

Chiambretti Muzik Show

Ci si chiedeva se, dopo i magri risultati della puntata d’esordio (8.21% di share cavalcando prima e seconda serata), Italia1 avrebbe avuto il ‘coraggio’ di proporre un intero ciclo di puntate del Chiambretti Muzik Show. Ebbene la risposta è nì: Pierino la Peste tornerà sì in prima serata sulla rete giovane di Mediaset ma con una versione riveduta e corretta dello show. Il titolo da Chiambretti Muzik Show – Tutta Roba Buona passa a Chiambretti Show  – La muzika sta cambiando (dal 22 gennaio ogni domenica in prima serata) con evidenti ripercussioni sulla struttura del format. A Chiara Maffioletti del Corriere della Sera il vulcanico conduttore spiega:

“(…) Abbiamo cercato di sintonizzarci sul Paese. Negli ultimi tre mesi tutto è diverso. C’è stata un’accelerazione verso la fine del mondo. Abbiamo aggiunto un po’ di spread al programma… e anche un po’ di sprint”.

Sembrerebbe, dunque, che a Cologno abbiano cercato di invertire la rotta; una mossa che però Piero Chiambretti nega seccamente. Per il conduttore gran parte delle modifiche erano già previste sin dall’inizio:

“La parola musica è stata inglobata dal sottotitolo, che da sempre indica la filosofia dei miei show. Ma il programma resta quello che era nelle premesse iniziali. Forse lo speciale ha creato l’equivoco. (…) Non abbiamo cambiato il progetto ma preso coscienza, come altri, che la musica è cambiata.”


3
novembre

CHIAMBRETTI MUZIK SHOW: PIERINO PUNTA TUTTO SULL’ESCLUSIVA DELLA PAUSINI. MA LAURA ANDRA’ ANCHE DA MARIA.

Piero Chiambretti

Meno otto giorni al ritorno in tv di Pierino Chiambretti, meno sei alla registrazione di Chiambretti Muzik Show. Crisi economica e taglio dei costi di produzione, del resto, non consentono investimenti sullo slot più congeniale al padrone di casa che abbandona il night e la seconda serata per concentrarsi sugli speciali in prime time in onda su Italia1.

Una crisi che si rifletterà anche sul Chiambretti Muzik Show, la sua nuova creatura, nella quale il conduttore – come dichiarato al Corriere – metterà in scena l’austerità dei tempi in cui viviamo, “minacciando” di presentarsi in trasmissione vestito con un saio, emblema della precarietà. Anche la scenografia del programma risentirà del periodo: al bando dunque lo sfarzo e l’opulenza del Night, si punta tutto sui contenuti e sulla forza degli ospiti musicali, Laura Pausini in primis, in attesa di capire quando è prevista la messa in onda seriale dello show (e per la quale si parla di puntate dedicate a Ligabue, Antonello Venditti e Roberto Vecchioni) dopo lo speciale dell’11.11.11 dedicato alla cantante italiana più popolare e conosciuta.

Una Pausini che, come affermato a Sorrisi e Canzoni da Pierino, avrebbe persino preferito il Chiambretti Muzik Show allo spettacolo di Fiorello per lanciare il suo nuovo lavoro discografico dal titolo “Inedito”. Peccato che l’esclusiva annunciata in pompa magna sembra perdere vigore se si pensa che la stessa artista dovrebbe proseguire il suo tour promozionale a C’è posta per te a otto giorni di distanza da quello che nei proclami del conduttore “è un evento creato su misura per lei più che il debutto del mio show“.