Michele Criscitiello



4
gennaio

CALCIOMERCATO 2016: TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN DIRETTA TV

Calciomercato

Per gli appassionati e tifosi di calcio inizia la “partita fuori dal campo” più importante e attesa della stagione: quella con il calciomercato. Nella giornata di oggi – lunedì 4 gennaio 2016 – prende il via la sessione invernale dedicata al cosiddetto rafforzamento delle squadre, dalla Serie A alla Lega Pro. E la tv non manca di puntare riflettori e telecamere sugli hotel milanesi, in particolare l’Ata Hotel, teatro principale di tutte le trattative fino all’ultimo giorno disponibile (1° febbraio). Ecco, nel dettaglio, dove seguire in tv il calciomercato.




11
settembre

DM LIVE24: 11 SETTEMBRE 2014. SPORTITALIA TORNA SU SKY AL CANALE 225

Michele Criscitiello

Michele Criscitiello

Sportitalia anche su Sky – canale 225

Continua l’ascesa della rinnovata Sportitalia. Dalle 6:00 di ieri mattina, mercoledì 10 settembre, l’emittente posizionata al 153 del digitale terrestre, ha raddoppiato la propria presenza ed è sbarchata anche sul satellite, in virtù di un accordo raggiunto nella giornata di ieri tra il direttore dell’emittente Michele Criscitiello e l’amministrazione delegato di Sky Italia, Andrea Zappia.

Si tratta a tutti gli effetti di uno storico ritorno al passato, più che mai apprezzato dagli utenti del canale: Sportitalia, infatti, è tornata visibile sulla piattaforma satellitare al canale 225, incluso nel pacchetto Sky Tv.

Si è concretizzato, pertanto, un altro punto importante del progetto di rilancio, che in pochissimi mesi è riuscito a ridare valore al brand Sportitalia e soprattutto a riconquistare la fiducia e il gradimento dei telespettatori, cresciuti esponenzialmente con le storiche trasmissioni dedicate al calcio e al mercato, con le puntuali finestre informative e soprattutto con i tantissimi eventi acquisiti in esclusiva dal 2 giugno ad oggi.


25
maggio

BOOM! ECCO IL PALINSESTO ESTIVO DELLA NUOVA SPORTITALIA

Sportitalia - Il palinsesto

Altro giro, altra chicca. Dopo avervi informato in anteprima del ritorno in tv di Sportitalia e delle nuove presenze al femminile arruolate dall’emittente, DM è in grado di annunciare per il suoi lettori il palinsesto estivo del canale che sarà visibile sul canale 153 del digitale terrestre (anche se il posizionamento potrebbe cambiare dato che a Luglio è prevista la riassegnazione dei canali dtt) e in streaming. Allo stato, pare che ci siano trattative in corso per portare l’emittente anche sulle piattaforme Sky e Tivusat. In sostanza sono previste oltre 16 ore di diretta quotidiana con interessanti novità relative soprattutto al daytime.

Palinsesto Sportitalia – Daytime Mattina

Si comincia alle 7 con Buongiorno Sportitalia che per terrà compagnia in diretta ai telespettatori mattinieri con la conduzione di Marcello Piazzano e Alessandro Acton. Due ore di highlights con le sintesi delle gare di NBA, NHL, NFL giocate nella notte oltre alla rassegna stampa e all’approfondimento dei temi calcistici trattati il giorno precedente. Alle 9 prende il via una trasmissione creata dalla sinergia tra Radio Sportiva e Sportitalia, a cura della redazione della prima, che andrà in onda in diretta in contemporanea sia in tv che in radio. Alle 11, invece, sarà la volta della replica della puntata di Speciale Calciomercato del giorno precedente.

Palinsesto Sportitalia – Daytime Pomeriggio

Alle 13 si torna in diretta con due ore di Sportitalia News, due ore di telegiornale e approfondimento con Marcello Piazzano mentre alle 15 – prima della maratona di calciomercato – occhi puntati sugli altri sport con The Magazine, trasmissione che focalizzerà l’attenzione sul volley e sul basket. Per gli appassionati della palla a spicchi, in particolare, sono previste interessanti novità e bollono in pentola diverse idee nate nel corso di una cena tra Criscitiello e la guardia della Pallacanestro Cantù e della Nazionale Italiana di basket, Pietro Aradori. Alle 17 parte il fiume di diretta relativa alla compravendita di calciatori con Deborah Schirru, volto storico di Sportitalia, al timone di Calciomercato Live che alle 19 cederà la staffetta alla new entry Katia Nicotra.





22
maggio

SPORTITALIA: NON SOLO CALCIO E NUOVE CONDUTTRICI NEL PALINSESTO ESTIVO

Jolanda de Rienzo

Pronti per ripartire. Dopo l’anticipazione di DM e la conferma di qualche giorno dopo di Michele Criscitiello sul proprio profilo twitter, la nuova Sportitalia è pronta a vedere la luce. Non resta, dunque, che scandire il countdown che ci accompagnerà al 2 giugno, giorno in cui l’emittente ripartirà – sul canale 153 del dtt – con la programmazione, attraverso alcuni interessanti dettagli che ci apprestiamo a svelarvi.

New entry al femminile nella nuova Sportitalia

Tra importanti conferme, belle ragazze e graditi ritorni, la squadra di Sportitalia si arricchirà della presenza di due new entry che non dispiaceranno al pubblico maschile del canale. Si tratta di Katia Nicotra, collaboratrice del portale calcionews24, che ha all’attivo una partecipazione da co-conduttrice a Talent1 con Ciccio Valenti e Tommy Vee e diversi spot pubblicitari; a partire dal mese di luglio, invece, troveremo anche Jolanda De Rienzo, fidanzata dell’allenatore in seconda dell’Inter e storico collaboratore di Mazzarri, Nicolò Frustalupi. La De Rienzo è recentemente balzata agli onori delle cronache per aver abbandonato lo studio della trasmissione Goalshow in seguito alle asserzioni del conduttore, Walter de Maggio, che l’accusava di non essere nelle condizioni di effettuare un paragone tra il Napoli attuale e quello del passato (guidato, appunto, da Mazzarri e Frustalupi) proprio a causa dell’anzidetto legame sentimentale. Le due fanciulle saranno alla guida degli slot che precederanno l’appuntamento con Michele Criscitiello e il suo Speciale Calciomercato delle 23.

Sportitalia – spazio anche agli altri sport

Al fine di non essere inquadrata dagli addetti ai lavori come un’emittente di solo calcio, che resterà ovviamente il centro nevralgico del canale, la nuova Sportitalia garantirà un approfondimento sugli sport americani e sul basket italiano già a partire dal debutto del palinsesto estivo, di cui parleremo presto. Con lo start dei campionati partirà – pare il 3 settembre – la programmazione autunnale che potrebbe arricchirsi di eventi live come la Champions League di Volley anche se – il sogno nel cassetto – resta l’acquisizione dei diritti del campionato di basket di Serie A1.


15
aprile

BOOM! TORNA SPORTITALIA CON MICHELE CRISCITIELLO AL CANALE 155 DTT?

Michele Criscitiello

Moltissimi calciofili, specialmente coloro i quali non ha un abbonamento alle pay tv, ne sentono la mancanza. L‘interruzione delle trasmissioni del 31 ottobre 2013 ha privato tutti gli appassionati di quella competenza, quella passione e di quell’impegno profuso da chi ha lavorato al progetto Sportitalia per lunghi anni. Ma adesso l’avventura potrebbe riprendere. In mezzo al mare magnum delle voci che si sono susseguite in questi giorni, noi di DavideMaggio.it possiamo svelarvi in anteprima che…

Torna SportItalia al canale 155?

Michele Criscitiello, giornalista di punta dell’emittente – anche se qualcuno lo ha spesso identificato come l’unico responsabile delle fortune (ottimi ascolti) e delle disgrazie (fallimento della società che gestiva il marchio Sportitalia e della disoccupazione di giornalisti e tecnici che ne è scaturita ma l’avellinese si occupava solo del lato giornalistico e non di quello imprenditoriale!) del canale – è irreperibile. Come il suo account twitter non da segni di vita dal 13 Gennaio, anche il suo cellulare non risponde alle chiamate che abbiamo fatto in questi giorni. Qualora voleste incontrarlo, però, dovreste fare una capatina allo stadio Friuli di Udine, dove segue l’Udinese, o al Piola di Novara (ci risulta che lo stesso abbia intrecciato una relazione con Paola De Salvo, sorella del Presidente della squadra di calcio).

Il conduttore avellinese, infatti, pare si stia impegnando in prima persona per dar vita alla creazione di un nuovo progetto che nascerebbe dalle ceneri della defunta Sportitalia anche se ad oggi, pur parlandosi del 28 Aprile come data per la presente del nuovo canale, non c’è ancora nulla di ufficiale. A DM risulta che il giornalista, che evidentemente non sarebbe solo il conduttore ma avrebbe anche un ruolo manageriale, starebbe incontrando i giornalisti e i tecnici che sono rimasti disoccupati in seguito al fallimento della società che gestiva il marchio di Sportitalia per coinvolgerli e dargli la possibilità di tornare a lavorare.

Anche Alfredo Pedullà potrebbe far parte della nuova creatura





23
dicembre

MICHELE CRISCITIELLO E MATTIA POGGI: E’ POLEMICA (PER MOTIVI DIVERSI) SUI SOCIAL NETWORK

Michele Criscitiello

Michele Criscitiello

Che su LT Multimedia si stia scatenando la tempesta non c’è alcun dubbio. Ed è pure guerra tra fazioni opposte, ognuna in polemica seppur per motivi diversi. Da una parte Michele Criscitiello, il “guru” dell’ex Sportitalia, dall’altra Mattia Poggi, tra i volti più noti di Alice e Arturo: in mezzo gli spettatori, che stanno assistendo ad una vera e propria soap opera che si sta consumando in pubblica piazza sui social network.

Criscitiello e La Tona ai ferri corti

Partiamo dall’amato-odiato Criscitiello, che si è visto crollare nel giro di poche settimane la visibilità che aveva faticosamente acquisito negli anni. Il giornalista aveva anzitempo rassicurato gli spettatori dopo la scomparsa di Sportitalia e la conseguente nascita di LT Sport: tutto cambia ma nulla cambia, in sostanza, a parte il destino di tecnici e operatori – in capo a EDB Service. Dopotutto pure a noi di DM non si era fatto problemi a raccontare che, dopo il trasferimento a Roma della sua squadra giornalistica, sarebbe tornato a Milano e da gennaio avrebbe ottenuto da LT l’appalto di alcune nuove produzioni, gestite in loco direttamente da lui nel doppio ruolo di imprenditore e conduttore.

Tutto rose e fiori quindi? Manco per niente, dal momento che in virtù della sospensione delle trasmissioni dei canali Sport Uno, Due e Tre, il giornalista di Avellino ha iniziato a togliersi più di qualche sassolino dalla scarpa, anche per rispondere ai diversi spettatori che si sono visti sparire in un battibaleno i nuovi canali sportivi. Dal post su Facebook, sembra chiaro che tra Criscitiello e il nuovo editore (Valter La Tona) non corra affatto buon sangue:


31
ottobre

MICHELE CRISCITIELLO A DM: PER IL MIO PUBBLICO NON CAMBIA NULLA, CI VEDREMO TRA 7 GIORNI SU LT SPORT 1

Michele Criscitiello

La chiusura di Sportitalia, televisivamente parlando, è la notizia principale di questi giorni. Ai rumors che si sono susseguiti negli ultimi giorni ha risposto ieri sera Michele Criscitiello, giornalista di punta dell’ormai ‘defunta’ emittente, con un discorso ‘cuore a cuore’ ai telespettatori ai quali ha dato appuntamento tra 7/10 giorni su LT Sport 1, il canale di Valter La Tona. L’avellinese ha svelato a DM cosa bolle in pentola col passaggio ai nuovi canali e il cambio di editore.

Allora Michele, a livello umano quanto dispiacere c’è per la chiusura di Sportitalia?

Moltissimo. In questi anni ho avuto rapporti con oltre 100 persone tra tecnici e giornalisti con i quali ho anche litigato anche se tutti insieme eravamo uniti dall’obiettivo comune di realizzare degli ascolti pazzeschi in tutte le stagioni nonostante le mille difficoltà che adesso tutti conoscono.

Cosa senti di dire a tutti i tecnici, i giovani redattori, le maestranze che in questi giorni stanno scioperando e sono preoccupati per il loro futuro?

Innanzitutto voglio precisare che non è uno sciopero al quale hanno aderito tutti. Io, Longari, Letizia, la Schirru ed altri giornalisti, ad esempio, non abbiamo aderito. I tecnici, invece, hanno aderito tutti. Per molti di loro purtroppo l’esperienza lavorativa si concluderà qui perché la politica aziendale sarà diversa e perché se siamo arrivati a questo punto vuol dire che a livello economico c’era qualcosa che non andava. Io sono solidale con quelli che stanno scioperando anche se non ho partecipato perché credo sia meglio avere un confronto con l’editore piuttosto che passare per i Sindacati che non hanno mai portato a nulla.

Cosa cambierà per i telespettatori più affezionati?

E’ come passare da “La Favorita” al “Renzo Barbera” (sono i due nomi dello stadio di Palermo, nDM). In questa settimana non andremo in onda per sette giorni, poi torneremo in onda con alcuni contenuti nuovi. Si punterà sul calcio giovanile, faremo il countdown per l’inizio dei Mondiali in Brasile, ci sarà molta produzione esterna e molta post-produzione senza ovviamente tralasciare il live. D’altronde se il leone non lo ammazzi e resta vivo, questo può farti molto più male. Siamo molto incattiviti dalla disinformazione che è stata fatta in questi giorni, tanti colleghi dovrebbero guardare in casa propria.


26
luglio

MICHELE CRISCITIELLO (SPORTITALIA) A DM: NON SONO RACCOMANDATO. SPORTMEDIASET AVRA’ UNA CRESCITA CLAMOROSA CON CLAUDIO BRACHINO

Michele Criscitiello

Fare del calciomercato una nobile arte. E’ questa la mission di Michele Criscitiello e della squadra di Sportitalia che ogni giorno, dalle 19 a mezzanotte inoltrata non risparmia ai suoi ascoltatori nessuna trattativa, indiscrezione, scoop. Dalla Serie A alla Lega Pro passando per i campionati stranieri, non c’è movimento relativo ai trasferimenti dei calciatori che non venga passato al setaccio da una redazione stakanovista. I risultati d’ascolto, del resto, dimostrano che il lavoro del team è ben ripagato: Speciale Calciomercato arriva all’1.2% e ‘Lo sai che?’ ha registrato picchi superiori al 2%. Abbiamo intervistato Michele Criscitiello, conduttore e capo della redazione calcistica di SportItalia.

Allora Michele, ascolti ottimi nonostante si parli di calciomercato ininterrottamente dalle 19 alle 24.30. Sei stupito?

Si tratta di una crescita graduale dal 2008, anno in cui abbiamo iniziato, ad oggi. Non credevo che quest’estate potevamo fare questo botto e arrivare all’1,5%-2% di share. Rispetto all’anno scorso, peraltro, è anche aumentata anche la concorrenza, oltre a Sky e Mediaset Premium è arrivata anche Italia1 a parlare di calciomercato…

Quindi non è previsto alcun cambiamento al format per diversificare un po’ la proposta…

Assolutamente! Il format Calciomercato non si tocca perché va bene e il prodotto piace così. Rispetto agli altri programmi, ho inventato la redazione che chiama in diretta i procuratori, anche – eventualmente – per smentire le notizie che abbiamo dato. Abbiamo in programma delle modifiche per settembre…

Quali?

Beh, Sportitalia sarà sempre più una tv parlata e con qualche diritto in meno. Rispetto a Sky e Fox Sports che punteranno più sugli eventi, andremo a coprire la parte “parlata”, giornalistica e di approfondimento. La nostra linea guida, la cui bontà è suffragata dagli ascolti, sarà quella di stare sempre sul pezzo anche se tornerà il campionato Primavera e, forse,  ci sarà anche un po’ di Lega Pro.

In effetti, avete perso la Ligue1. Era proprio impossibile riprendere il campionato francese?

Noi siamo una piccola realtà. Abbiamo scoperto campionati che prima in Italia non erano considerati, penso anche al brasiliano e all’argentino, poi è un po’ come il calciomercato. Diciamo che siamo come l’Udinese: prendiamo a 1 e poi, quando il prezzo aumenta non possiamo competere.

Hai citato l’Udinese, la tua squadra del cuore insieme all’Avellino. Avessi fatto il tifo per Milan o Juventus l’avresti dichiarato? Perché i giornalisti sportivi nascondono la propria fede calcistica?

L’avrei dichiarato. Io dico sempre – a costo di pagarne le conseguenze – tutto quello che faccio. Non riesco a tenermi nulla in bocca perché non potrei fingere di essere super partes. Gli altri giornalisti probabilmente non lo fanno perché si farebbero una piazza amica e quindici nemiche. Fino a 9 anni sono stato tifoso del Milan, se fossi stato ancora milanista l’avrei dichiarato.

Perchè tra i suggerimenti di google accanto a “Criscitiello” spunta immediatamente la parola “raccomandato”?


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »