Mediaset Premium



26
luglio

SKY VS MEDIASET PREMIUM, NUOVI LISTINI A CONFRONTO: MEDIASET MOLTO PIU’ CONVENIENTE PER CALCIO E CINEMA

Sky vs Mediaset Premium

Sky vs Mediaset Premium

Sky alza bandiera bianca, Mediaset invece continua con una politica commerciale aggressiva, alla ricerca spasmodica di nuovi clienti. Dopo l’exploit dello scorso anno, l’azienda che fa capo a Rupert Murdoch sembra rinunciare, nonostante il mancato traguardo dei 5 milioni di abbonati e la crisi economica che investe le famiglie italiane, alla guerra dei prezzi con la paytv di Cologno, cambiare completamente strategia commerciale e alza notevolmente i prezzi della propria offerta, perché la quantità e la qualità da adesso… si pagano.

Ci eravamo abituati male, verrebbe da dire. Chi infatti decidesse da oggi di abbonarsi a Sky si ritroverà di fronte ad un listino stravolto, definito anglosassone – e non solo per la nuova suddivisione dei pacchetti. In primis, i vari pacchetti base vengono accorpati in due macropacchetti: Sky TV, obbligatorio per tutti, al prezzo di 19 euro al mese comprendente i vecchi canali di Intrattenimento e News, a cui sono stati aggiunti anche quei pochi di Lifestyle (Discovery Travel&Living, Gambero Rosso, Marco Polo, Alice e Leonardo). Per chi volesse anche i vecchi pacchetti Bambini, Musica e Documentari – Sky Famiglia – dovrà aggiungere 5 euro al mese ai 19 precedenti, per un totale di 24 euro al mese. Tutti i canali si intendono in standard definition: chi infatti volesse i canali in HD con SkyGo dovrà aggiungere altri 5 euro al mese (prima era tutto gratis), mentre chi volesse anche l’On Demand, My Sky e la Digital Key dovrà sborsare 99 euro una tantum, per il decoder base Sky con la Digital Key 50 euro una tantum, per l’unico canale in 3D bisognerà invece pagare 5 euro in più al mese.

Mediaset Premium offre invece due pacchetti base, entrambi a 24 euro al mese: il primo comprende Serie TV (compreso Disney Channel), Documentari, Cinema, Premium Play (l’equivalente di SkyGo), i canali HD e il decoder Premium (per l’On Demand e Premium Play); il secondo invece comprende Serie TV, Documentari, Calcio – il meglio della Serie A, la Champions League e l’Europa League -, Premium Play e i canali HD. Chi volesse anche il pacchetto Bambini – composto da Cartoon Network e Disney Junior – dovrà aggiungere 4 euro al mese per un totale di 28 euro al mese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




20
luglio

IL CALCIO D’ESTATE IN TV E I 10 EURO PER VEDERE NAPOLI E ROMA IN PPV

Napoli-Bayern Monaco

Ha iniziato la nuova Roma di Zeman (martedì nel match amichevole contro il Rapid Vienna) e la brutta abitudine è stata ripresa anche dal Napoli che già lo scorso anno aveva optato per questa soluzione. Alla faccia della crisi economica le amichevoli estive delle due squadre saranno visibili dagli appassionati solo in pay per view al “modico” prezzo di 10€ per ciascun match che sarà trasmesso sia da Sky Sport che su Mediaset Premium.

Così, domenica 22 luglio in diretta da Chicago, i lupacchiotti giallorossi dovranno scucire un “bel deca” per vedere il friendly match che vede opposta la squadra di capitan Totti ai polacchi dello Zaglebie Lubin mentre l’appassionato tifoso partenopeo dovrà sicuramente rinunciare a qualche giornata di mare con la propria famiglia per gustarsi i quattro incontri precampionato dei propri beniamini per un totale di 40€ pari a poco meno di 80mila lire del vecchio conio. Il Napoli infatti inizierà i suoi test di preparazione in attesa della Supercoppa Italiana dell’11 agosto (almeno quella è in chiaro su Rai1) questo pomeriggio alle 18.30 contro il Bayern Monaco, proseguirà il 29 luglio sfidando il Bayer Leverkusen mentre il 1°agosto sarà la volta del Bordeaux. Dopo la Supercoppa, l’appuntamento sarà il 19 agosto contro i greci dell’Olympiacos, tutti i match saranno ovviamente in pay per view.

Non è tanto grave il fatto che i match non vengano mandati in chiaro, ad essere discutibile è che gli incontri non saranno visibili nemmeno da chi è già abbonato alle pay tv e versa già decine di euro mensili per poter vedere il calcio. Sui forum specializzati infuria la protesta dei tifosi partenopei che suggeriscono metodi di visione ‘alternativi’ alla pay per view. D’altronde, a dare un’occhiata alle probabili formazioni di Napoli-Bayern Monaco salta subito all’occhio l’assenza di big come Cavani e De Sanctis e non giocheranno nemmeno gli ultimi acquisti Behrami e Gamberini. Vale davvero la pena spendere questi 10€ se si pensa che col trascorrere dei minuti il Napoli sarà infarcito di riserve e primavera?


17
luglio

LA SERIE B SU SKY E MEDIASET PREMIUM FINO AL 2015

Serie B (nuovo logo)

Mancava solo il campionato cadetto per arricchire l’offerta calcistica più completa di sempre e l’annuncio è arrivato qualche ora fa direttamente da Andrea Abodi, Presidente di Lega: la Serie B (che perde lo sponsor Bwin e tornerà a chiamarsi come piace ai puristi) sarà trasmessa su Sky e Mediaset Premium fino al 2015. Si tratta sicuramente di un’ottima notizia per tutti gli appassionati che avranno la sicurezza di poter vedere i match sin dalla prima giornata e di evitare quella situazione di incertezza che ha caratterizzato il torneo nella scorsa stagione, quando le prime tre giornate non furono trasmesse sul digitale terrestre.

Venendo nel dettaglio, sembra che Sky abbia acquisito i diritti per la messa in onda di tutte le partite che saranno visibili in pay per view ad eccezione dell’anticipo del venerdì sera trasmesso anche da Sky Sport1 e Sky Supercalcio, quindi accessibile da tutti gli abbonati al pacchetto Sport o Calcio. Mediaset Premium, invece, si limiterà alla diretta di alcuni anticipi e posticipi a mosaico.

Lo stesso Abodi ha altresì annunciato ufficialmente la nascita della tv ufficiale del torneo cadetto sul digitale terrestre che vede la luce in largo anticipo rispetto a quella dedicato alla Serie A e che probabilmente dedicherà il proprio palinsesto agli highlitghs e rubriche di approfondimento. Sull’argomento, il Presidente di Lega ha dichiarato:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





6
luglio

CHAMPIONS LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM PER LE PROSSIME DUE STAGIONI E L’EUROPA LEAGUE ANCHE SU SKY

Champions League su Mediaset Premium

I giochi sono fatti. La voce che da tanto tempo circolava nei corridoi delle pay tv si è concretizzata e – come potete evincere dalla foto tratta direttamente dal sito ufficiale di Mediaset Premium – si può finalmente dire che per le prossime due stagioni la Champions League sarà trasmessa anche sul digitale terrestre.

Raggiunto, dunque, un accordo tra Mediaset e Sky Italia che prevede uno scambio di diritti acquisiti separatamente dalla Uefa. La tv di Murdoch ha rinunciato all’esclusiva pay sulla Champions in cambio del match del mercoledì sera fino a ieri destinato in esclusiva assoluta ad Italia1 e ai diritti televisivi dell’Europa League. Da segnare che è la prima volta che Sky ospiterà l’ex Coppa Uefa che farà parte sia del pacchetto Sport che di quello Calcio.

Dal canto suo, Mediaset, in un comunicato, esprime soddisfazione per l’impostazione di una politica di acquisizione diritti che, con un impiego oculato di risorse, ha consentito di assicurare al proprio pubblico tutti gli incontri di tutte le squadre italiane impegnate nelle Coppe europee 2012-2014.


3
luglio

CHAMPIONS LEAGUE, BERLUSCONI JR. APRE AD UNO SCAMBIO CON SKY

Champions League 2012 - Chelsea campione

Curioso il comportamento delle pay tv che trasmettono il grande calcio giocato nelle notti europee. Sia Sky che Mediaset Premium hanno infatti pubblicato i listini prezzi e pacchetti relativi ai nuovi clienti  - validi cioè per i soggetti che non hanno ancora ancora sottoscritto un abbonamento – per la stagione 2012/2013 quando in realtà i contenuti offerti allo spettatore pagante potrebbero cambiare.

Invero, i dubbi non riguardano mica prodotti di poco conto ma afferiscono proprio al contenuto che spinge il 90% della popolazione italica ad abbonarsi all’una o all’altra tv a pagamento, vale a dire il dio pallone e in particolare l’affascinante Champions League i cui diritti pay attualmente appartengono a Sky  (eccetto la partita  di cartello del mercoledi sera) mentre quelli free sono di  Mediaset (highlights e partita di cartello mercoledi). In questo momento, Mediaset Premium sarebbe fuori dai giochi e dovrebbe accontentarsi della messa in onda dell’ Europa League.

Si tratta di una situazione in divenire, in quanto nelle settimane scorse si sono fatte sempre più insistenti le voci che vorrebbero le due pay tv ’scambiarsi’ i diritti con Mediaset Premium che tornerebbe a trasmettere la competizione principale e Sky che potrebbe offrire ai propri abbonati anche un’Europa League 2013 potenzialmente molto appetibile data la presenza di squadre come Inter, Napoli e Lazio. A margine della presentazione dei palinsesti Mediaset, anche Piersilvio Berlusconi si è detto possibilista su un eventuale scambio:





8
giugno

SERIE TV MEDIASET DEL 2012: ESTATE DI PRIME TV PER PREMIUM, LA QUARTA STAGIONE DI THE MENTALIST SU RETE 4 DAL 12 SETTEMBRE

The Mentalist

Palinsesto ricco mi ci ficco. Mediaset ha annunciato le serie in calendario per il 2012, tra repliche e prime tv, per le reti generaliste, digitali e per i canali di Premium. Dunque prendete carta e penna e incominciate a segnare. Nel mese di giugno – dopo i debutti di ieri su Mya di The Vampire Diaries e The Secret Circle - arriva in prima serata domani la terza stagione inedita di Parenthood su Joi, mentre a luglio, sempre nella fascia oraria più prestigiosa, su Steel debutta Grimm (dal 2 luglio) seguito dalla quarta stagione inedita di Being Human.

Su Rete4 in prima serata arriva la nuova serie in prima tv Chase (dal 7 luglio) mentre Canale 5 trasmetterà nello slot di Centovetrine la seconda stagione inedita di Cougar Town (dal 9 luglio). Joi invece proporrà in prima serata la settima stagione inedita di How I Met Your Mother (dal 13 luglio) mentre su Mya tornerà Shameless con la seconda stagione inedita (dal 20 luglio). Inoltre su Canale 5 andrà in onda la puntata conclusiva di Dr. House (il 3 luglio).

Di nuovo su Steel arriverà la terza stagione inedita di Rookie Blue (dall’11 agosto) mentre nel prime time di Rete 4 sbarcherà La signora in giallo (dal 7 agosto). A settembre sarà Canale 5 a proporre la nuova stagione di Dallas mentre su Mya arriva la nuova serie Hart of Dixie (dal 4 settembre) seguita dall’ottava stagione inedita di One Tree Hill. Il prime time di Rete 4 si rafforzerà con la quarta stagione inedita di The Mentalist (dal 12 settembre) e con la dodicesima stagione inedita di Law & Order: Special Victims Unit (dal 15 settembre). Ancora su Mya ci sarà la seconda stagione inedita di Fairly Legal (dal 17 settembre).


26
febbraio

MILAN – JUVE, CARLO PELLEGATTI PERDE LA TESTA: “CONTE E’ MALATO MENTALE”. OGGI LE SCUSE

Carlo Pellegatti

Milan – Juventus di ieri sera (big match della 25° giornata di Serie A) ha infuocato per 90 minuti lo stadio San Siro di Milano. Ma nulla è paragonabile a quel che è successo nel post-gara, ancora in fermento per gli errori arbitrali che hanno impedito, nel primo tempo, alla squadra rossonera di salire 2 a 0 (gol annullato a Muntari), mentre a quella bianconera, nel secondo, di pareggiare i conti (gol annullato a Matri). Alla fine, però, il tabellone recita 1 a 1, in virtù di un altro gol dell’attaccante della Juventus, questa volta convalidato.

E mentre sul terreno di gioco, dopo il fischio finale dell’arbitro Tagliavento, si consumano gli inevitabili scontri verbali tra i giocatori, è sul secondo canale di Mediaset Premium che va in onda quello che nessun telespettatore vorrebbe mai sentire. La rabbia ingiustificata del telecronista Carlo Pellegatti, storicamente di fede rossonera, che si scaglia senza mezze parole contro l’allenatore della squadra avversaria, Antonio Conte, reo di non aver perso la partita. Una caduta di stile clamorosa, che macchia quel “simpatico” tifo che ha da sempre contraddistinto il giornalista:

“(…) Conte è senza vergogna e va a protestare. Conte è senza vergogna, Conte è senza vergogna. E ancora Chiellini protagonista, ancora la provocazione. Senza vergogna la Juventus. E’ senza vergogna. Conte è malato mentale. Vai e vai negli spogliatoi stasera, cazzo rompi i coglioni stasera?! Stasera muto e vai negli spogliatoi. Guarda che roba, guarda che roba. Guarda, guarda. Colpa di quel testa di cazzo, colpa di quel testa di cazzo. Vai negli spogliatoi e vai”.


26
gennaio

MEDIASET PREMIUM FA INCETTA DI SERIE TV PER IL 2012. ALCATRAZ E SMASH DEBUTTANO FREE

Smash, la serie di Steven Spielberg su Mediaset Premium

Se i diritti per la trasmissione delle partite di calcio sono un terreno fertile per la battaglia tra le due maggiori pay tv italiane, non è meno combattuta la ‘guerra’ delle serie tv. Sky nell’ultimo anno ha potuto garantire alcuni dei titoli più attesi (Glee, Flash Forward e Terra Nova tra gli altri) grazie al pacchetto dei tre canali Fox e nonostante il contratto oneroso con cui Mediaset si era aggiudicata la library di Warner e Universal. Ma il gruppo di Cologno per il 2012 ha notevolmente potenziato i magazzini di Premium, rifornendolo di titoli e autori piuttosto chiacchierati.

Si parte da Alcatraz, ultima creatura di J.J.Abrams, che sta incuriosendo buona parte del pubblico in attesa di vedere l’episodio pilota il prossimo 30 gennaio su Premium Crime. Da un altro colosso del cinema e della tv come Steven Spielberg, arriva la serie evento Smash, un musical che mostra il dietro le quinte di uno spettacolo teatrale a Broadway, e che segna il ritorno sul piccolo schermo di Debra Messing (Will&Grace) e, per cinque episodi, di Uma Thurman. La serie sarà in onda sul canale Mya dal 19 febbraio. In entrambi i casi, sia per Alcatraz che per Smash, i debutti saranno free, cioè visibili da tutti sul canale 309 del digitale terrestre.

Il 6 aprile su Premium Crime debutta Person of Interest, dai produttori esecutivi J.J. Abrams e Jonathan Nolan (fratello del più famoso Christopher Nolan). Tra i protagonisti Michael Emerson, l’enigmatico Benjamin Linus di Lost. Il 4 maggio sarà la volta di 2 Broke Girls che andrà ad occupare la seconda serata di Mya. Si tratta di una fortunata sitcom sulla vita, le aspirazioni e le delusioni di due  cameriere di una tavola calda di Brooklyn, una di umili origini e l’altra proveniente da una famiglia agiata ma caduta in rovina. La serie sarà preceduta in prima serata da Suburgatory, la storia di un padre che si trasferisce dal centro di New York in periferia con la speranza di dare un futuro migliore alla figlia sedicenne.