Mediaset Premium



20
novembre

MEDIASET PREMIUM SI INVENTA LA PAY PER VIEW PER LA PRIMA SERATA

Mediaset Premium

Mediaset Premium

In quel di Cologno di fantasia ne hanno veramente tanta, ma in tempi di magra e con i conti in rosso per la prima volta dalla nascita dell’azienda, ogni occasione è buona per fare cassa. Una zavorra di Mediaset è rappresentata dall’offerta pay  Mediaset Premium che, nonostante gli investimenti e le promozioni in atto, non riesce ancora ad ingranare come dovrebbe (soprattutto per quanto riguarda tutto ciò che non è calcio). Fortuna che la guerra con Sky sia stata serenamente archiviata: un po’ a me e un po’ a te e speriamo di guadagnarci entrambi.

Tra l’altro l’azienda che fa capo a Rupert Murdoch non sta neanche attuando alcuna strategia aggressiva per accaparrarsi nuovi abbonati. La crisi è pressante, i soldi mancano, i costi lievitano, l’utile crolla e non conviene al momento svendere la propria offerta se poi la crescita degli abbonati rimarrebbe comunque esigua. Mediaset invece ha il necessario bisogno di far conoscere il più possibile i propri cavalli di razza, anche se la propria piattaforma – in virtù dell’accordo con Sky – ne è uscita fortemente indebolita rispetto agli annunci della scorsa estate.

Per questo ai piani alti hanno pensato di mettere in campo una ulteriore offerta, che a dire il vero pare avere il solo scopo di fare un po’ di sana autopromozione. Oltre al listino Ricaricabile e Easy Pay, gli spettatori possono infatti optare anche per la visione in pay per view dei contenuti in prima serata. Al prezzo di 9 euro è possibile infatti guardare, fino alle 23.59 della sola giornata di attivazione, tutti i contenuti dei pacchetti Serie & Doc e Cinema, escluso Disney Channel.




2
ottobre

CHAMPIONS LEAGUE: STASERA LA JUVE (PER GLI ABBONATI), DOMANI IL MILAN. ECCO GLI APPUNTAMENTI TV

UEFA Champions League 2012/2013

Torna la due-giorni di Champions League 2012/2013 con il secondo turno della fase a gironi. Come da contratto, il martedì europeo è riservato ai soli abbonati Sky e Mediaset Premium – che stasera potranno seguire in diretta le otto partite in programma nei gironi E, F, G, e H – mentre è la serata del mercoledì a “concedersi” in pasto, o meglio in chiaro, a tutti i telespettatori, con la messa in onda su Italia 1 di Zenit-Milan.

Ma andiamo con ordine, a cominciare dalla serata di stasera – martedì 2 ottobre – che segna l’esordio nella massima competizione europea dello Juventus Stadium, l’impianto torinese che farà da cornice al match Juventus-Shakhtar Donetsk (fischio d’inizio alle 20.45). Si parte, però, già alle 18.00 con l’incontro Spartak Mosca-Celtic, mentre in serata, in contemporanea al match dei bianconeri, tutte le altre partite in programma: Nordsjaelland-Chelsea, Benfica-Barcellona, Bate Borisov-Bayern Monaco, Cluj-Manchester United, Valencia-Lille e Galatasaray-Braga.

Al termine di tutti i match, dalle 23.00 su Italia 1 scatta Speciale Champions League: Alberto Brandi, in compagnia di Roberto Bettega, ripropone highlights, interviste e commenti a caldo nel consueto post-partite.


28
settembre

MEDIASET PREMIUM SEGUE DEL PIERO: ACQUISTATI I DIRITTI DEL CAMPIONATO DI CALCIO AUSTRALIANO

Il benvenuto dell'Allianz Stadium a Del Piero

Alessandro Del Piero sbarca sulle reti Mediaset. Non si tratta della solita ospitata da Maria De Filippi a C’è Posta per Te (per questo ha già dato sabato scorso), e neppure del ruolo di telecronista – auspicato dai vertici del Biscione ad inizio stagione – per le partite di Champions League della Juventus.

Mediaset Premium, infatti, ha acquistato i diritti per trasmettere in esclusiva il campionato di calcio australiano, dove milita attualmente l’ex numero 10 bianconero.

Già osannato dai tifosi d’Australia come l’eroe tra i due Oceani, il debutto è atteso per sabato 6 ottobre, quando la sua nuova squadra, il Sidney FC, andrà a fare visita al Wellington Phoneix. Il match sarà trasmesso in diretta sul canale Premium Calcio a partire dalle 9.30 del mattino (ora italiana).





17
settembre

L’ULTIMO DI HARRY POTTER IN PRIMA TV ASSOLUTA SU CANALE 5, POI SU PREMIUM. ARRIVANO GLI SPOT NEI FILM DI PREMIUM CINEMA

Premium Cinema

Premium Cinema

Brutte notizie in arrivo per gli abbonati a Mediaset Premium. Se gli appassionati di calcio, quest’anno, possono ritenersi tutto sommato soddisfatti, tra il meglio della Serie A, la Serie B in pay per view, l’Europa League e il ritorno della Champions League ad un prezzo – a listino – accessibile a tutti, lo stesso non si può certo dire per gli amanti del cinema, considerati evidentemente abbonati meno remunerativi. A dire il vero, secondo le indagini, è proprio il cinema a trainare le pay tv assieme al calcio, il che rende la nuova strategia di Mediaset piuttosto curiosa.

Sì, perché dalle parti di Cologno hanno deciso che una prima tv assoluta come quella di Harry Potter e i Doni della morte – Parte 2 non merita di finire in esclusiva su Premium Cinema, come sarebbe naturale aspettarsi, bensì direttamente in chiaro sulla rete ammiraglia.

Ma non è finita qua: tempo fa vi abbiamo segnalato la presenza di brevi spot all’interno delle serie tv trasmesse da Joi, Mya e Steel, nonostante le promesse a mezzo stampa dei dirigenti di viale Europa. Novità di quest’autunno è l’introduzione di alcuni break pubblicitari all’interno dei film trasmessi dai canali Cinema, con un incremento forsennato – e del tutto ingiustificabile per una televisione a pagamento – dell’affollamento pubblicitario, che rischia solo di creare più di qualche malumore tra gli abbonati.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


31
agosto

IL SORTEGGIO DI EUROPA LEAGUE SU SKY, EUROSPORT E PREMIUM CALCIO

Guarin esulta dopo il gol che permette all'Inter di accedere in Europa League

E sono 4! Il segno della crisi calcistica ed economica si riflette sul campo delle competizioni europee: in questa stagione il Belpaese sarà rappresentato nell’Europa di Serie B, vedi alla voce Europa League, da ben 4 squadre. Nella speranza che i club italiani non snobbino la competizione – d’altronde il calo del numero dei posti in Champions è causato proprio dalla mancanza di impegno delle nostre squadre nell’ex Coppa Uefa – conosceremo quest’oggi (a partire dalle 13) la composizione dei dodici gironi nei quali verranno collocati Inter, Napoli, Udinese e Lazio.

Il meccanismo del sorteggio è simile a quello previsto per la coppa più importante: le 48 squadre che si presentano ai nastri di partenza sono divise, a seconda della posizione rivestita nel ranking Uefa, in 4 fasce e in ciascun girone verrà inserito un team per ogni fascia. L’Inter, vincitrice della Champions nel 2010, è inserita in prima fascia e ha le maggiori possibilità di confidare in un’estrazione più agevole. Napoli e Udinese sono in seconda fascia mentre la Lazio è in terza. I sorteggi verranno ‘pilotati’ al fine di evitare che in uno stesso girone ci siano squadre della stessa Nazione.

Pur non avendo l’appeal del gala di ieri, anche il sorteggio di Europa League si svolgerà presso il Grimaldi Forum di Montecarlo ed anche in questo caso è garantita un’ampia copertura televisiva all’evento, visibile su Premium Calcio (col commento di Simone Malagutti e Giancarlo Camolese), Sky Sport1 (che schiera Anna Billò, Billy Costacurta e Stefano De Grandis) ed Eurosport. La novità televisiva dell’anno è rappresentato dall’acquisizione dei diritti della competizione da parte di Sky che si affianca a Mediaset Premium nella messa in onda live delle gare, previste ricordiamo per le 19 e le 21.05 del giovedì sera. E chissà che a Cologno non si stiano mangiando le mani per lo scambio concluso a giugno con la pay tv di Murdoch e senza il quale Sky sarebbe rimasta con la sola partita del martedì di Champions mentre Mediaset avrebbe avuto l’esclusiva free del match del mercoledì sera e di tutta l’Europa League con ben 4 team italiani.

Dopo il salto, trovate la suddivisione delle squadre in 4 fasce secondo il ranking Uefa.





30
agosto

IL SORTEGGIO DELLA CHAMPIONS LEAGUE SU ITALIA2, SKY SPORT, EUROSPORT E PREMIUM CALCIO

Sorteggio Champions League

Il dado è tratto. I play-off terminati ieri sera hanno aggiornato il lotto della ‘magnifiche 32′, le squadre che parteciperanno alla fase a gironi di Champions League e tutto è ormai pronto per uno degli appuntamenti più emozionanti dell’anno, vale a dire quello dei sorteggi che determineranno la formazione degli 8 gruppi in cui saranno divisi i team partecipanti. In un’epoca in cui tutto ciò che è relativo al calcio è commercializzato e oggetto di spettacolo, quello odierno è un vero e proprio gala: il Grimaldi Forum di Montecarlo ospiterà la fase delle estrazioni preceduta dalla premiazione dei migliori giocatori della scorsa edizione della Champions.

Sarà una delle estrazioni più tristi degli ultimi anni per il football nostrano: dopo 13 stagioni infatti, a causa dell’eliminazione dell’Udinese nei playoff e della riduzione (da 4 a 3) dei club partecipanti, i team tricolori che prenderanno parte al torneo più importante d’Europa saranno soltanto due, la Juventus Campione d’Italia e il Milan fortemente ridimensionato dalle cessioni eccellenti dell’ultimo calciomercato. Le 32 squadre saranno divise in quattro diverse fasce determinate dalla posizione raggiunta nel ranking Uefa e la composizione di ciascun girone avverrà estraendo una squadra da ogni singola fascia.

Il sorteggio avrà la copertura televisiva più ampia possibile: Mediaset lo trasmette sia in chiaro su Italia2 che sui canali Premium Calcio e schiera per l’occasione un tris di commentatori formato da Marco Foroni, Maurizio Pistocchi e Roberto Bettega. Sky Sport1 (collegamento a partire dalle 17.30) risponde con Fabio Caressa, Luca Marchegiani e Massimo Mauro in studio e l’inviato Alessandro Alciato a Montecarlo per le interviste e i commenti a caldo ma le estrazioni saranno visibili sul satellite anche su Eurosport.

Dopo il salto, trovate il quadro completo dei 32 club divisi per le 4 fasce. Il Milan è testa di serie mentre la Juventus, in terza fascia, può essere collocata in un girone davvero insidioso:


23
agosto

VALSUI-INTER SU SKY E MEDIASET PREMIUM

Andrea Stramaccioni, allenatore dell'Inter

Alla fine c’è stata la tanto attesa fumata bianca! Il match di andata dei playoff di Europa League tra Valsui e Inter sarà trasmesso in diretta da Sky Sport1 e Mediaset Premium a partire dalle 20 di questa sera. La notizia dell’accordo raggiunto tra le pay tv e il club rumeno, detentore dei diritti del match, è stata comunicata pochi minuti fa e mette fine alla ridda di voci che si era venuta a creare nella giornata di ieri intorno a questo evento.

Come avevamo detto sembrava infatti che la cifra richiesta dal Valsui per la cessione dei diritti (circa 450mila per la singola partita d’andata) fosse insormontabile per qualsiasi emittente italiana. Le tv italiane, con La7 che aveva cercato di inserirsi per poter offrire la partita in chiaro, hanno continuato a trattare fino a stamattina quando è arrivata la notizia che a spuntarla last minute sono state Sky e Mediaset Premium.

L’altro incontro valido per i play-off di Europa League Mura-Lazio sarà invece trasmesso in esclusiva, a partire dalle ore 21, dal canale Premium Calcio con la telecronaca di Giampaolo Gherarducci e il commento tecnico di Andrea Agostinelli. I clienti Premium potranno anche seguire “Diretta Europa League”, in onda su Premium Calcio 2 per non perdersi il meglio dei match di Inter e Lazio.


22
agosto

CALCIO E DIRITTI TV: NIENTE DIRETTA PER L’INTER IN EUROPA LEAGUE? SKY CONTINUA A TRATTARE LA LIGA, SUPERCOPPA SPAGNOLA SU PREMIUM

Antonio Cassano, neoacquisto dell'Inter

L’antipasto ci è stato offerto dal preliminare Hajduk Spalato-Inter con l’indimenticabile telecronaca vintage di Bruno Pizzul ma è da stasera che si inizia a fare sul serio. Con il play-off di andata di Champions League tra Sporting Braga e Udinese e l’inizio della Serie A (questo week end) infatti prende ufficialmente in via una stagione calcistico-televisiva che porterà alla bulimica messa in onda di un match a sera fino al periodo natalizio. In realtà però non tutto è risolto sotto il profilo dei diritti televisivi.

Il nodo principale riguarda infatti l’assenza dall’offerta Sky di due campionati esteri molto seguiti in Italia come Bundesliga e Liga Spagnola. Dalla pagina Facebook ufficiale, Sky Sport ha confermato la rinuncia al torneo tedesco mentre ha parlato di “distribuzione televisiva non ancora definita a livello internazionale” per quel che attiene le gare del campionato iberico. Fuori dai giri di parole usati dalla pay tv, il nodo della questione è sostanzialmente economico: pare infatti che le società spagnole abbiano richiesto il doppio della cifra pagata l’anno scorso da Sky per la messa in onda di un pacchetto di quattro partite a settimana. Sembra trattarsi di condizioni fuori mercato per un campionato che, esclusi gli incontri di Barcellona e Real Madrid (peraltro conclusi nella maggior parte dei casi con punteggi tennistici delle due squadre contro malcapitati avversari), sembra essere di un livello tecnico assai modesto.

In attesa che si risolvano le questioni relative alla Liga – Sky infatti continua a trattare e conta di definire l’accordo al più presto – gli appassionati italiani di Messi e Cristiano Ronaldo potranno vedere sfidarsi i due assi del calcio mondiale su Mediaset Premium il 23 e il 29 agosto in occasione della Supercoppa Spagnola, i cui diritti sono stati acquistati in esclusiva dalla pay tv di Cologno Monzese. Capita però che giovedì 23 sia anche la data del ritorno in campo dell’Inter di Stramaccioni e della Lazio nei play-off di andata di Europa League, ed anche per queste gare la situazione relativa alla copertura televisiva non è la migliore.