Luca Laurenti



19
marzo

CIAO DARWIN 6, LA REGRESSIONE: REDUCI DA REALITY CONTRO LAVORATORI NELLA PRIMA PUNTATA IN ONDA STASERA.

Da sempre l’uomo ha cercato di scoprire quali fossero le fattezze dell’avo più anziano, se fosse alto o basso, bello o brutto. Poi ne ha scoperto il quoziente intellettivo, e dopo ancora ha indagato quali pregi o difetti del nostro tempo avesse. Da stasera riprenderemo il nostro bizzarro uomo primitivo da dove l’abbiamo lasciato. Torna Ciao Darwin su Canale 5 alle 21.10. Giunto ormai alla sua sesta edizione, lo show porta un titolo simpaticamente inquietante: “la regressione”. E il perchè di tale appellativo lo spiega proprio Paolo Bonolis dalle pagine online di Mediaset: 

“Rispondo con una domanda: dove la vede l’evoluzione? Oggi avremmo a disposizione tutto quello che ci serve per evolverci, ma non lo usiamo. Al contrario, tutto ci parla di regressione. Viviamo in un mondo ricco di tecnologia, che ha sviluppato strumenti e risorse che dovrebbero garantire a tutti benessere e serenità; invece permangono la povertà, la fame, la guerra. Ci siamo illusi che l’evoluzione ci riguardasse, invece ha coinvolto solo la tecnologia”. 

Un claim che induce alla riflessione per uno show che di serio ha davvero poco, a cominciare dall’accoppiata vincente Bonolis-Laurenti, capaci di strappare un sorriso anche con sketch a volte un po’ banali. Spesso basta anche solo guardarli in faccia per ridere (famosa ed esemplare la loro espressione all’ingresso in studio di Madre natura). Tra le novità proprio Madre Natura, la genitrice di tutta l’umanità e mano del fato, che in questa sesta edizione avrà il volto di Keyla, 25enne di Santiago di Cuba. Ma la giovincella non sarà sola: al suo fianco ci sarà di nuovo Padre Natura, il bel mulatto dai capelli rasta e gli occhi verdi della prima edizione. Ecco, le donne ringrazino Sonia Bruganelli, consorte del padrone di casa, perchè l’idea del “paparino” appartiene proprio alla Signora Bonolis.




9
marzo

AMICI SI SPOSTA AL LUNEDI, CIAO DARWIN AL VENERDI E LO SHOW DEI RECORD AL SABATO

Non è ancora sbocciata la primavera, che già incominciano a balenare i primi cambiamenti di palinsesto in corso d’opera. Pochi giorni fa, infatti, vi abbiamo annunciato quello che sarebbe dovuto essere il palinsesto di Canale 5 di questi mesi, già a sua volta modificato rispetto alle previsioni iniziali di Publitalia. Ma Massimo Donelli ce lo ricorda sempre, i palinsesti sono materia viva e non vogliono saperne di stare fermi. Le novità principali riguardano Amici, Ciao Darwin ed il nuovo Show dei Record.

Maria si dovrà accontentare. Sappiamo che la Sanguinaria non ama i balzi di programmazione delle sue creature, come è giusto che sia. Ma la necessità di far ”brillare” le ultime tre puntate dello show avranno determinato la volontà di postare Amici al lunedi sera a partire dalla prossima settimana, prendendo il testimone dal Grande Fratello conclusosi ieri sera. Domenica prossima vedremo, invece, la reunion dei ragazzi della casa. Lo scopo vuol essere quello di trainare gli aficionados da reality nella scuola della De Filippi per cercare di rianimare gli ascolti quest’anno un po’ in crisi.

Il caro Bonolis, invece, anticipa l’attesissima edizione di Ciao Darwin dal sabato al venerdì, evitando così di scontrarsi con Antonella Clerici ed i ragazzi di Ti Lascio una Canzone – L’Originale (è bene sottolinearlo!): giorno sicuramente più adatto al varietà cui darà vita la sempreverde coppia Bonolis-Laurenti. E se teniamo conto che si tratterà dell’ultima edizione del programma, sarà bene che si congedi dagli schermi con un bel botto!


2
marzo

PRIMAVERA 2010, GRANDI RIENTRI A CANALE 5: PEREGO DA RECORD, BONOLIS CON CIAO DARWIN E IL TRITTICO DI ITALIA’S GOT TALENT. POI FICTION E POCHE REPLICHE

UPDATE: voci non ufficiali, ci comunicano che a differenza di quanto riportato sui palinsesti pubblicati da Publitalia (e riportati nel post che segue), Lo Show dei Record dovrebbe andare in onda al sabato, mentre il venerdi sarebbe la giornata scelta per la messa in onda di Ciao Darwin.

Se lo scorso anno qualche flop di troppo costò all’ammiraglia Mediaset la garanzia di primavera (citofonare Bagaglino, Fattoria), quelli del Biscione quest’anno ci vanno coi piedi di piombo. Archiviati i metodi spiccioli delle repliche tappabuchi, i prossimi mesi ci riservano ancora qualche piatto forte.

Archiviato il colosso del Grande Fratello 10 (finale lunedi prossimo 8 marzo e Reunion il 15) che in queste settimane ha trainato la rete di Donelli a pochi passi dall’ammiraglia Rai, toccherà a Paola Perego riceverne la pesante eredità.  In onda il lunedì, dal 22 marzo, con Lo Show dei Record, la conduttrice dovrà redimersi da un 2009 poco entusiasmante tra una pluri-telerattata Fattoria e una Tribù mai partita, ma soprattutto dovrà dimostrare che ne è valsa la pena affidarle lo show che fu di Barbara d’Urso.

L’altro pezzo forte del palinsesto è il ritorno della coppia Bonolis-Laurenti con la sesta edizione di Ciao Darwin, “la regressione”. Alla regia è confermato Roberto Cenci, ormai uomo tuttofare di Canale 5 che, terminato l’impegno con Io Canto, continuerà a lavorare al sabato sera dell’ammiraglia, scontrandosi dal 27 marzo con la sua vituperata creatura, Ti Lascio una Canzone.





17
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2010: PRIMA PUNTATA SENZA PERSONALITA’. ELIMINATI: TOTO CUTUGNO, NINO D’ANGELO E I “RACCOMANDATI” PUPO-EMANUELE FILIBERTO

Ritrovarsi sintonizzati a guardare la prima puntata del Festival di Sanremo è un pò come ritrovarsi a cena con un lontano parente che, per fortuna o per cattiva sorte, si incontra solo una volta all’anno. Con il telecomando in mano lo si scruta, si cerca di capire se è cambiato o magari invecchiato; si ascolta per vedere se ha argomenti interessanti di cui parlare e  scoprire se durante l’anno trascorso ci è mancato oppure no. Ieri sera su Raiuno è partita la sessantesima edizione del Festival targata Antonella Clerici, e di rifessioni su questo “lontano parente” ce ne sono tante da fare.

La prima arriva puntuale nel momento in cui ad inizio trasmissione Paolo Bonolis consegna il testimone della kermesse canora all’amica Clerici. Una riflessione che arriva dal cuore, perché dopo i minuti di divertenti siparietti con il fidato Luca Laurenti, probabilmente non pochi spettatori hanno pensato e invocato: “Paolo resta! Fallo per noi!”. Il confronto era già in partenza difficile, la presenza di Bonolis sul palco ha definitivamente evidenziato la differenza tra i due conduttori “compagni di scuderia” (by Lucio Presta) e tra gli spettacoli delle due annate coinvolte. Il problema della Clerici, infatti, non è stato la comprensibile emozione iniziale nè tanto meno la necessità di dover far filare liscia una gara che comunque è lunga e a tratti ripetitiva, ma piuttosto la sua scarsa abilità nel “riempire i vuoti” dello show. Complice anche, come vedremo tra poco, la totale assenza di una spalla su un palco difficile come quello dell’Ariston.

La bionda conduttrice è stata puntualmente in grado di mancare l’appuntamento con lo sprint e con l’adrenalina necessaria per condurre un carro armato televisivo come Sanremo. Sicuramente garbata e rassicurante, non è però riuscita a dare un’impronta tangibile del suo essere anche in circostanze come il discorso virtuale a Morgan (che non era sul palco, così come la sua canzone) oppure i fischi della platea a Pupo ed Emanuele Filiberto, rimanendo imbarazzata e poco incisiva negli unici momenti in cui lo spettacolo concedeva un po’ di spazio all’imprevisto.  La gara è proseguita regolare e il giudizio della giuria demoscopica ha alla fine condannato all’esclusione  Toto Cutugno, Nino d’Angelo e i due conduttori de “i Raccomandati” (tutti i dettagli dopo il salto).


16
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2010. ECCO COSA VEDREMO NELLA PRIMA SERATA.

Tutto è pronto, Antonella Clerici, nei suo abiti-gioiello firmati Gai Mattiolo, si prepara ad aprire le danze della 60° edizione del Festival di Sanremo

L’apertura della prima serata è affidata alla coppia Bonolis-Laurenti che passeranno simbolicamente il testimone alla bionda presentatrice e l’accompagneranno nei primi ansiolitici minuti della kermesse. Bonolis non ha voluto anticipare niente della loro performance, ma certo è che Luca Laurenti tornerà a canterà sul palco dell’Ariston.

Il via alla gara sarà dato da Irene Grandi, capofila di questa serata che prevede le esibizioni dei 15 artisti e la presentazione delle 10 promesse di Sanremo Nuova Generazione. La cantante vola alto con “La cometa di Halley” canzone scritta in collaborazione con Bianconi dei Baustelle. A seguire Valerio Scanu con “Per tutte le volte che”, canzone scritta dall’”amico”  Pierdavide Carone . Subito dopo Toto Cutugno  canta un amore disperato in “Aeroplani”. Primo ospite della serata sarà Antonio Cassano accompagnato da mamma e fidanzata. Riprendono le performance canore con  Arisa, che con un look non meno sigolare del precedente porta una ventata retrò con la sua “Malamorenò”. In sequenza Nino D’Angelo che con “Jammo jà” mescola folk dialettale con  un tocco orientale e Marco Mengoni con “Credimi ancora”, già dato per vincente e preferito di Bonolis che vede in lui un qualcosa di David Bowie. E’ la volta poi del secondo ospite Susan Boyle la donna che ha conquistato l’America che proporrà il suo brano più celebre “I dreamed a dream”.





16
febbraio

SANREMO? PARLIAMONE: MAURIZIO COSTANZO METTE LA SUA FIRMA SUL PRIMO QUESTION TIME

La sessantesima edizione del Festival di Sanremo prende il via dalla sala stampa del teatro Ariston: una normale conferenza con i giornalisti sotto il Costanzo touch diventa un piacevole talk d’intrattenimento che ci regala le anteprime della serata ma anche dei momenti di buona leggerezza, su tutti il tentativo dell’anchorman di far cantare la storica critica televisiva Alessandra Comazzi, sfumato poi per un richiamo all’ordine, un pò troppo serioso, dei colleghi di testata.

Prima di entrare nel vivo va in scena il bollettino delle disgrazie, nome affibiato da Costanzo stesso alla sua immancabile nota di nostalgia che vorrebbe portare all’attenzione della platea la memoria di Mike Bongiorno, cui vorrebbe si dedicasse la presente edizione, e del comico Gian, i cui funerali si tengono proprio oggi a pochi km da Sanremo.

Grandissima curiosità in platea ha destato soprattutto l’annuncio dell’ingresso sul palco dall’alto della conduttrice. Smontate le scale, per il sollievo di Costanzo, l’avveniristica struttura sorprenderà i telespettatori con effetti imperdibili. Ma sarà anche la serata di Susan Boyle, Antonio Cassano, Dita Von Teese, oltre ad un siparietto Bonolis-Laurenti che promette molto bene.


9
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO: RECAP GENERALE. I COLPI A SORPRESA POTREBBERO ESSERE TIZIANO FERRO, JENNIFER LOPEZ E…

Sanremo 2010: iniziamo a tirare le fila del discorso. Si parte martedì 16 e sul palco dell’Ariston verranno presentati i 15 “Artisti” in gara (la categoria si chiama così) e i 10 selezionati della “Nuova Generazione”; a fine serata verranno eliminati 3 cantanti sulla base della votazione della giuria demoscopica presente in sala. Insieme alla Clerici per la serata inaugurale ci sarà un autentico “carico da 90” di ospiti: Paolo Bonolis, Luca Laurenti, Susan Boyle, Antonio Cassano e forse (budget permettendo) Bill Clinton, tutti insieme per “premere l’acceleratore” sulla prima puntata, consapevoli che sarà difficile ottenere la stessa suspance nelle serate successive (se si esclude la finale).

Il mercoledì invece sarà il turno di Rania di Giordania, Raoul Bova, Michelle Rodriguez (direttamente dal film “Avatar”) e del “Trio” ( i tre baby tenori scoperti nell’ultima edizione di “Ti lascio una canzone”); per quanto riguarda la gara, altri due Artisti verranno depennati, mentre inizia la competizione della “Nuova generazione”: dei cinque che si esibiranno, ne rimarrano due. Giovedì 18 sarà poi dedicato al revival sanremese. “Quando la musica diventa leggenda”: 8 vecchie canzoni eseguite da big come Elisa, Bennato, Renga, la Consoli, Cocciante e Bosè. Anche nella terza serata ovviamente non mancheranno le eliminazioni (altri tre della categoria “Nuova generazione”) e il fatidico ripescaggio, ad opera del televoto e del parere dell’Orchestra, di 2 dei 5 big esclusi.

L’Orchestra torna poi a far sentire il suo parere autorevole (insieme a quello dei telespettatori) nell’elezione del giovane vincitore della “Nuova generazione” del venerdì. I “Big” si cimenteranno intanto nei duetti con altri cantanti famosi (certo quello Valerio Scanu-Alessandra Amoroso) e approderanno alla finale 10 dei 12 in gara. Gli ospiti che si alterneranno sull’Ariston saranno: Gabriel Garko, Bob Sinclair e i Tokio Hotel. La full immersion canora ovviamente si concluderà Sabato 20 con la finalissima e l’elezione del sessantesimo vincitore della kermesse.


27
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2010: CASSANO E BOB SINCLAIR SI AGGIUNGONO AL PARTERRE DELLA CLERICI. MA ANTONELLINA PARLA DI ALTRI ASSI ANCORA DA UFFICIALIZZARE

Occhi puntati su Sanremo: è terminata poco fa la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo condotto da Antonella Clerici. Tra ospiti, dichirazioni e foto di rito, si comincia a fare sul serio. Mancano appena tre settimane al 16 febbraio, serata d’apertura del sessantesimo Festival della Canzone Italiana.

Un’emozionata Antonella Clerici è pronta ad accogliere sul palco dell’Ariston molti artisti (e tanti amici) per realizzare una grande festa, anche per l’auditel. Così il martedì ci saranno Paolo Bonolis e Luca Laurenti, Susan Boyle e il calciatore Antonio Cassano (vera sorpresa della giornata). Mercoledì sarà la volta della regina Rania di Giordania, di Robbie Williams e del balletto del Mouline Rouge con una comparsata della stessa conduttrice.

Giovedì, serata dedicata alla leggenda della musica italiana, parteciperanno otto grandi cantanti tra cui Elisa. E poi Christian De SicaBob Sinclair e i Tokio Hotel. Il venerdì spazio ai duetti dei cantanti in gara con ospiti ancora top secret. Per la serata finale ci saranno Lorella Cuccarini senza veli e Maurizio Costanzo con la moglie Maria de Filippi, per il momento data per certa in platea ma che, come vi abbiamo anticipato in esclusiva, potrebbe essere per la seconda volta sul palco dell’Ariston. 

Conferme ufficiali, per il momento, non sono arrivate. Ma provate ad interpretare per bene le parole del Direttore Artistico Gianmarco Mazzi (a parer nostro profetiche):

Sicuramente pensiamo che vorra’ andare a vedere il marito alla serata finale e sara’ in platea.  [...] Il bello del nostro lavoro è che accadono sempre fatti curiosi. Lui stesso (riferito a Costanzo, ndr) ha detto di non essere mai entrato all’Ariston nella sua vita. Negli anni Ottanta, mi raccontava che partecipò a un programma collaterale, ma allora l’organizzazione gli impedì di entrare all’Ariston“. E se Maria fosse in prima fila a godersi lo spettacolo per poi fare un “casuale” salto sul palco?

Non a caso la Clerici ha parlato di altri assi nella manica ancora da ufficializzare. Ad esempio sono ancora aperte le trattative per avere Lady Gaga che potrebbe esibirsi live con l’orchestra, dimostrando così ancora una volta la sua originalità artistica. Attendiamo fiduciosi!