Gabriel Garko



24
ottobre

DM LIVE24: 24 OTTOBRE 2011. LA CARTA IGIENICA DELLA PANICUCCI, IL CALZONE DI GABRIEL GARKO, I FLOP DEI CAMPIONISSIMI

Diario della Televisione Italiana del 24 Ottobre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • La Panicucci e la carta igienica

lauretta ha scritto alle 16:17

A Domenica Cinque, Parpiglia avverte la Panicucci: la prossima settimana si parlerà di lei e la parola d’ordine sarà “carta igenica”.

  • Il Calzone di Gabriel Garko

lauretta ha scritto alle 17:24

A Domenica Cinque la Panicucci intervista Garko e quando gli chiede del film con Tinto Brass, lui: “Per quel film ho messo un paletto… durante le scene di nudo io lì indossavo un calzino. O forse un calzone”.

  • I campioni fanno flop

Il criticone TV ha scritto alle 18:48




23
ottobre

VISO D’ANGELO: GABRIEL GARKO DIVENTA ISPETTORE. DA VENERDI, SU CANALE5

Gabriel Garko in Viso d'Angelo

Dimenticate il malavitoso Tonio Fortebracci de L’onore e il rispetto o il turbolento Nito Valdi de Il peccato e la vergogna. Dopo tanti ruoli da cattivo, per Gabriel Garko è finalmente arrivata una parte da buono: in Viso d’Angelo, ennesima produzione Ares, in partenza venerdi prossimo 28 ottobre su Canale5, il bell’attore interpreterà il ruolo di Roberto Parisi, un ispettore di polizia specializzato nella risoluzione di omicidi seriali.

La serie dalle atmosfere noir è diretta da Eros Puglielli, già regista di fiction come So che ritornerai (2009) e Caldo Criminale (2010), e vanta soggetto e sceneggiatura a firma della prolifica penna di Teodosio Losito. Tutto si svolge in una cittadina sul mare, la cui tranquillità viene improvvisamente turbata da un misterioso killer che uccide lasciando come firma un rosario intrecciato tra le mani in preghiera delle sue vittime. Uno spietato assassino che massacra persone per sacrificare a Dio anime che crede di redimere con il suo rito purificatore.

Il difficile caso viene affidato all’ispettore Parisi, il cui destino s’incrocia ben presto con quello di Angela Garelli (Cosima Coppola), una giovane poliziotta precipitata negli inferi della droga a causa di un tragico errore: ha freddato con un colpo di pistola l’uomo che avrebbe dovuto sposare, un collega sotto copertura. Quando Parisi capisce che tutte le vittime del serial killer sono riconducibili al  Santa Teresa, un centro di recupero guidato da suor Serafina (Angela Molina), fa in modo che Angela sia ospite di quella comunità. Insieme cercheranno di scoprire chi si cela dietro l’impenetrabile maschera dell’assassino, facendo affiorare inconfessabili segreti della “tranquilla cittadina”.


23
ottobre

LA SFIDA DELLA DOMENICA: GABRIEL GARKO DALLA PANICUCCI, CARLUCCI A L’ARENA, BUZZANCA DALLA CUCCARINI, BISIO E PANDOLFI DALLA CABELLO

Gabriel Garko ospite questo pomeriggio di Federica Panicucci

Seconda vera sfida della domenica con tutti e tre i contenitori pronti a darsi battaglia. Nel primo scontro a uscirne con le ossa rotte è stato il programma di Victoria Cabello, precipitato a quota 8% di share: un risultato insufficiente che Simona Ventura non ha perso tempo a sottolineare. L’Arena prosegue con successo, mentre non esaltano per i risultati gli spazi di Lorella Cuccarini e Federica Panicucci. Ma vediamo le proposte di questa settimana.

Ospiti di Quelli che il calcio saranno Claudio Bisio, Antonio Cornacchione e Aura Rolenzetti (capo schedina della scorsa edizione), che presentano il film di Massimo Martelli Bar Sport, l’attrice Claudia Pandolfi presenta Quando la notte, il film di Cristina Comencini con Filippo Timi e l’ex calciatore e ora vice presidente della Federcalcio, Demetrio Albertini e Rocco Tanica, istrionico musicista degli Elio e le Storie Tese. Ospiti musicali della puntata sono Raphael Gualazzi e il pianista Stefano Bollani, alla sua ultima puntata del programma di Rai3 Sostiene Bollani.

Su Rai1, invece, dopo la cronaca e l’attualità de L’Arena che ospiterà quest’oggi Milly Carlucci, la Cuccarini aprirà le porte del programma a Roberto Giacobbo ed Emanuela Aureli, che verificheranno le abilità dell’americano Scott Flansburg, soprannominato il “Calcolatore Umano”, che riesce ad effettuare addizioni, divisioni e radici cubiche a una velocità portentosa. Ci saranno anche Gabriella Pession e Daniele Pecci che presenteranno la nuova fiction Dove la trovi una come me?, in onda stasera e domani. Amore, tradimento, perdono e voglia di ricominciare saranno gli ingredienti della docufiction di Così è la vita. Su questo tema interverranno Irene Pivetti, Pierluigi Diaco, Floriana Secondi, don Mario Pieracci e la sessuologa Chiara. Infine, Lorella Cuccarini intervisterà Lando Buzzanca, che parlerà della sua carriera e della sua vita attraverso tanti ricordi con sorprese “dal vivo”.





20
ottobre

ONORE E RISPETTO PER JACK VANORE

Jack Vanore- L'Onore e il Rispetto 3

Tronista buono e sensibile nonostante la stazza maiuscola, uno dei preferiti di sempre della padrona di casa De Filippi. Jack Vanore Uomini e donne l’amore non l’ha trovato davanti alla telecamera ma nel backstage, con la postina, redattrice e tuttofare Raffaella Mennoia e da lì in poi sono stati anni di poca esposizione e molto lavoro nell’ombra.

Ma ora Jack è pronto al grande salto nella fiction con L’Onore e il Rispetto 3. L’ex protagonista del trono blu realizza il sogno di una vita: la recitazione. A Sorrisi racconta brevemente l’emozione di questo debutto e qualche anticipazione sul sequel della serie.

“Ho saputo che stavano facendo il casting  e mi sono presentato. Quando mi hanno detto che dovevo farmi crescere i capelli ho capito che era un sì e ho fatto i salti di gioia. Stiamo girando tra Bulgaria, Roma e Siracusa, mi vedrete dalla seconda puntata”

Subito un ruolo impegnativo per testarne le reali capacità al di là del magnetismo scenico. A dispetto della sua immagine da gigante buono Vanore interpreterà Jaws, un losco scagnozzo mafioso. Non fa fatica infatti Jack a svelare le difficoltà di questi primi passi, alle prese con un personaggio molto diverso dalla sua essenza.


1
ottobre

ROMA FICTION FEST 2011: LA CRITICA PREMIA ATELIER FONTANA E ROMANZO CRIMINALE 2, IL PUBBLICO INCORONA GARKO E L’ARCURI

Romanzo Criminale 2

E’ calato ufficialmente il sipario sulla quinta edizione del Roma Fiction Fest, l’evento che anche quest’anno ha visto protagonista indiscusso il mondo della fiction. Nonostante il notevole ridimensionamento del budget (si è passati da 6,5 a 3,5 milioni di euro), la kermesse ha offerto agli appassionati del settore, cinque giornate ricche di eventi, anteprime, incontri e retrospettive. Notevole l’affluenza degli addetti ai lavori e del pubblico, divisi tra l’Auditorium Parco della Musica, l’Auditorium di Via della Conciliazione e La Casa del Cinema.

Durante la cerimonia di chiusura, come di consueto, l’annuncio dei vincitori di questa edizione. Riccardo Milani, regista della miniserie Atelier Fontana – Le Sorelle della moda (Lux Vide per Rai Fiction), ha vinto il premio unico (trasversale alle tre categorie lunga serie, miniserie e tv movie), come migliore regista dell’anno. Ad assegnare il premio, una giuria di giornalisti e di esperti presieduta dall’attore Remo Girone.

Romanzo Criminale 2 – La Serie (Cattleya per Sky Cinema), ha portato a casa il premio RomaFictionFest come migliore lunga serie della stagione, e il premio ”Francesco Scardamaglia” per la migliore sceneggiatura, assegnato da una giuria di sceneggiatori indicati da Sact (Scrittori Associati di Cinema e Televisione Italiani) e dall’Associazione 100Autori. Il premio alla migliore miniserie è stato assegnato a Le cose che restano (Bibi Film per Rai Fiction). A Edda Ciano e il comunista (Casanova Multimedia per Rai Fiction) è andato invece il premio come miglior tv movie.





25
settembre

GABRIEL GARKO SBARCA SU RAI1 CON ‘LE MEMORIE DI ADRIANO’

Gabriel Garko

Chissà se dietro questo “storico” passaggio ci sia lo zampino di Antonella Clerici. La boccoluta conduttrice di Rai1, da anni “televisivamente perseguitata” da Gabriel Garko e dalle sue fiction campioni d’ascolto, potrebbe presto trovarsi l’aitante attore non più in diretta concorrenza ma magari ospite proprio di uno dei suoi programmi a promuovere una nuova serie tv.

Garko è, infatti, prossimo al debutto sugli schermi Rai come protagonista de Le Memorie di Adriano, miniserie nella quale vestirà i panni del celebre imperatore. L’attesa fiction in costume sarà prodotta dalla Notorius, società legata al produttore Alberto Tarallo che, con la più nota casa di produzione Ares Film, ha consacrato l’attore, re Mida della fiction italiana.

Per il prolifico Tarallo, che per la Rai questa estate ha girato la miniserie Né con te né senza di te con protagonista Sabrina Ferilli, si sono dunque aperte le porte della tv di Stato e chissà che in futuro lo stesso Gabriel Garko non possa diventare un volto familiare della fiction Rai. Al momento, però, l’esperienza de Le Memorie di Adriano sembrerebbe un caso isolato. Nei prossimi mesi, infatti, il bell’attore continuerà a essere uno dei principali protagonisti del fortunato sodalizio tra la Ares e Canale5.


23
settembre

I MIGLIORI ANNI vs SANGUE CALDO: SI RINNOVA LA SFIDA DEL VENERDI SERA

I Migliori Anni o Sangue Caldo?

Il venerdì sera torna ad essere terreno di sfida tra I Migliori Anni e Sangue Caldo. Sette giorni fa, infatti, la prima manche: il debutto della quinta edizione dello show di Rai 1 ha interessato 3.994.000 spettatori (share del 18,77%), mentre gli appassionati del secondo episodio della fiction targata Canale 5 sono stati 3.663.000 (16,48%).

Numeri impensabili appena un anno fa, quando il venerdì canterino di Carlo Conti superava abbondantemente (almeno in queste prime battutte) i 5 milioni di spettatori, mentre la fiction del Biscione, sulla scia de Il Peccato e la Vegogna, ha mantenuto parte del cast (Manuela Arcuri, Gabriel Garko e Francesco Testi su tutti) ma “dimezzato” gli ascolti. Una sfida, dunque, tra delusi? E’ forse presto per emettere la sentenza definitiva, certo è che dalle due proposte ci si aspettava molto di più. E stasera? Riusciranno a risalire la china, si manterrano su un livello appena sufficiente oppure tenderanno ad un clamoroso “tramonto”?

Conti & C. puntano tutto (o quasi) sulla presenza in puntata di uno degli attori di maggior fama a livello mondiale: Antonio Banderas. La star di Hollywood (in Italia per presentare il nuovo film “La pelle che abito”) si racconterà in un’intervista esclusiva, ripercorrendo le tappe di una carriera che l’ha portato ad essere considerato da tutti una vera icona cinematografica. Ma di cinema si parlerà anche con Ricky, Gianmarco e Maria Sole Tognazzi, figli dell’indimenticato Ugo. Un’altra icona, questa volta del panorama musicale italiano, che farà visita a Carlo Conti è Milva, a pochi mesi dal suo addio alle scene. E poi ancora tanti ospiti, da Nikka Costa (la bambina artefice del clamoroso successo discografico degli anni ‘80 con On my Own) ad Alessandra Amoroso.


17
settembre

TI LASCIO UNA CANZONE SFIDA C’E’ POSTA PER TE: ANTONELLA ‘SISTEMA’ LA PUBBLICITA’, MARIA CHIAMA GARKO. CHI VINCERA’ IL SABATO SERA?

Antonella Clerici e Maria De Filippi

Antonella Clerici e Maria De Filippi di nuovo una contro l’altra: sul campo di battaglia non si fronteggiavano dall’autunno del 2007 quando il Treno dei desideri deragliò dopo aver incontrato il people show della sanguinaria. A distanza di quattro anni, la signora delle tagliatelle riprova a far breccia nella corazzata defilippica puntando questa volta sui giovani talenti di Ti lascio una canzone.

E’ certo che nel corso degli anni C’è posta per te sia diventato uno spauracchio anche per i personaggi più celebri e affermati del piccolo schermo. Nel 2001 Fiorello e il suo Stasera pago io impiegarono tre puntate e una valanga di ospiti per mettere a segno il sorpasso sullo show di Maria: 8.148.000 (33.5%) per Rai1, 7.884.000 (32.5%) per Canale 5. L’anno seguente, nel 2002, fu la volta di un incredibile testa a testa con Gianni Morandi: il suo show Uno di noi partì alla grande (7.305.000 telespettatori con il 36,93% al debutto) ma dovette fare i conti con un inaspettato recupero di C’è posta che lasciò il rivale letteralmente in mutande alla terza puntata.

Nel 2003 alle storie della gente comune, il pubblico del sabato sera preferì le gag di Giorgio Panariello: a Canale 5 non rimase che giocare in difesa con C’è posta al 26.95% contro il 33.78% di Torno sabato..e tre. La stessa sfida ma c0n esiti differenti si è ripetuta nel 2004: Maria De Filippi ha riconquistato pubblico e share, tornando a sfiorare il 31% in un autunno nero per Canale 5. Il 2005 fu invece l’anno dell’ultima consistente vittoria dell’ammiraglia Rai nel sabato sera autunnale.