Gabriel Garko



17
settembre

C’E’ POSTA PER TE E LA MANIA DEL RITO: SI RIPARTE ANCORA DA GABRIEL GARKO

C'è posta per te- Gabriel Garko

Perfetto emblema di quello che la letteratura televisiva definisce surrogato di ritualità, specchio di un’Italia periferica dolente che vive ai margini dei cambiamenti  e delle transizioni o che, peggio, subisce nella forma più drammatica realtà ormai consolidate come separazioni e allontanamenti, divorzi e abbandoni, trasgressioni di tutto quel codice di valori su cui C’è Posta per te basa da ormai 14 edizioni la sua forza narrativa. Novità in vista? Forse solo quella di Gianfranco Apicerni come nuovo postino.

Difficile trovare in televisione una trasmissione d’intrattenimento rimasta così uguale a se stessa. Indenne all’usura del tempo e della frammentazione Maria De Filippi ritorna nelle famiglie italiane, quelle che il sabato sera lo trascorrono in casa, con le storie di sempre e lo schema fortissimo di azione. Antonella Clerici, costretta a scendere in campo in controprogrammazione, ha già messo le mani avanti parlando del suo Ti Lascio una Canzone come format indebolito.

La Sanguinaria intanto non concede nulla (nonostante le voci sempre più insistenti che la accoppiano virtualmente alla Clerici sul palco dell’Ariston) e, grazie alla comodissima formula modulare del programma che le consente di calibrare al meglio la propria scaletta, gioca un bruttissimo scherzo alla boccolosa di Raiuno mettendogli contro la sua ossessione, l’incubo e la nemesi che l’ha strapazzata più volte: Gabriel Garko, più volte ospite di Maria, l’unico ad aver osato l’inosabile di mettere eroticamente in imbarazzo la ‘conduttrice meno narcisa della tv’ con un bacio in puntata.




16
settembre

SANGUE CALDO: FUORI GABRIEL GARKO, DENTRO MANUELA ARCURI (FOTOGALLERY)

Sangue Caldo - Asia Argento e Gabriel Garko

Rapinatori, criminali, orfani, puttane, passioni, vendette, e tanto, tanto, tanto Sangue Caldo. La prolifica penna di Teodosio Losito, supportata dalla regia di Luigi Parisi e Alessio Inturri, anche quest’anno ha regalato al pubblico di Canale5 un nuovo appuntamento melò targato Ares Film. Il primo episodio in onda la scorsa settimana è stata seguito da 3.733.000 spettatori con il 17,48% di share. Risultati lontani dai successi di fiction “sorelle” come L’onore e il rispetto e Il Peccato e la vergogna, ma destinati con buona probabilità a crescere di pari passo con l’evolversi dei restanti avvincenti (e sempre più intricati) cinque appuntamenti.

Nella prima puntata, ambientata a Roma nel 1958, la prostituta Anna Rosi, interpretata da Asia Argento, è in procinto di abbandonare la sua attività per sposare “Mister” Arturo La Paglia alias Gabriel Garko, noto rapinatore di banche. L’uomo è disposto a riconoscere come propri i figli di Anna, e intende ritirarsi dopo aver fatto un ultimo ricchissimo colpo. La rapina in banca però finisce male. Alcuni uomini della banda vengono uccisi. Mister fugge con i duecento milioni del bottino, ma non ha fatto i conti con il complice Gianni Fontana (Bruno Eyron), deciso ad impossessarsi dei soldi. Braccato dalla polizia, Mister chiede ad Anna di fuggire a Lugano con il denaro. Intanto Fontana lo raggiunge, obbligandolo a dirgli dove si trova il bottino. Di fronte al suo rifiuto, lo uccide.

Fontana ha capito che i milioni sono in mano di Anna. Per recuperare i soldi, cerca in tutti i modi di conquistare la donna che una sera viene misteriosamente assalita. Si tratta di una trappola architettata dallo stesso Fontana, che è omosessuale e ha un compagno. L’uomo finge di salvare Anna. I due si frequentano e si sposano. Presto però la verità viene a galla e la donna è costretta a fuggire per proteggere i suoi figli.

Dopo il salto le  anticipazioni del secondo  appuntamento in onda questa sera.


10
settembre

SANGUE CALDO: FOTOGALLERY E ANTICIPAZIONI SECONDA PUNTATA

Sangue Caldo

Chi si è sintonizzato ieri sera su Sangue Caldo sperando di rivedere Gabriel Garko e Manuela Arcuri in una appassionante scena d’amore, di quelle tipiche del melodramma autunnale di Canale 5, avrà sofferto di una delusione cocente: Garko ha disertato le scene dopo circa un’ora di trasmissione e dell’Arcuri non c’è stata traccia. Protagonista della prima puntata è stata Asia Argento nei panni di Anna che, al termine del primo appuntamento, abbiamo lasciato nelle mani dei cattivi Gianni Fontana e Riccardo Bossi, decisi a riprendersi il malloppo della rapina alla banca centrale che Anna custodisce gelosamente.

Ecco qualche anticipazione sulla seconda puntata, in onda venerdì prossimo su Canale 5. Anna ha capito le vere identità del neo-marito Gianni e di Riccardo Bossi. E’ consapevole anche del fatto che per lei non c’è via di fuga dai malviventi e, decisa a salvare i figli a costo della sua stessa vita, mette in allarme Loretta. Passano gli anni e Antonia, la figlia ora maggiorenne interpretata da Manuela Arcuri, è una donna forte e decisa a vendicarsi per il male che è stato fatto alla sua famiglia. Antonia vuole anche ritrovare Enea e il fratello Sergio dal quale è stata separata. Fontana è ancora sulle tracce del bottino ma il Commissario Malaspina sempre più sospettoso della sua vera identità, non gli toglie gli occhi di dosso.

Ecco la fotogallery della prima puntata.





9
settembre

SANGUE CALDO: DA STASERA LA NUOVA STAGIONE DEL MELODRAMMA MEDIASET

Sangue Caldo - Asia Argento e Gabriel Garko

Sei puntate e un cast ricco e variegato: per l’ammiraglia Mediaset è (già) tempo di sfoderare l’arma della fiction con Sangue Caldo. Si ricomincia da Gabriel Garko, di cui vi abbiamo già raccontato i progetti per il caldo autunno, e Manuela Arcuri, spalla in L’onore e il rispetto e Il peccato e la vergogna, ma stavolta protagonista primaria e mai in scena con il compagno della precedente stagione televisiva.

Ma è soprattutto la ‘prima volta’ televisiva di Asia Argento che a poche ore da questo nuovo traguardo professionale ha dichiarato:

Sono emozionata al pensiero di vedermi domani in tv. Dopo tanto cinema, questa è la mia prima volta con una serie televisiva. Spero che il pubblico si appassionerà a questa storia come è successo a me. E’ davvero forte. Con Gabriel c’è stata da subito forte intesa, è un grande professionista. Nella storia ci amiamo follemente, è stata una bellissima esperienza”

Lo sfondo storico è la Roma della fine degli anni Cinquanta. Precisamente il 1958, anno di una svolta culturale di non poco rilievo nella società italiana: la legge Merlin rifiuta il modello delle case chiuse e ne decreta la soppressione. Anna, il personaggio interpretato dalla Argento, che per vivere fa la prostituta in concomitanza con la chiusura del casino s’innamora di Mister, il ruolo fugace di Garko.


30
agosto

DM CHARTS: LUCA ARGENTERO TARTARUGA D’ORO. OSSINI A SORPRESA SECONDO BATTE ANCHE GARKO

Luca Argentero

Vittoria a mani basse. Luca Argentero è senza dubbi l’uomo più sexy della televisione italiana, questo il vostro responso alla nostra richiesta di eleggere la ‘tartaruga d’oro’ del piccolo schermo tricolore. Può cominciare dunque con il migliore degli auspici l’avventura dell’attore a Le Iene, l’ottimismo di Luca Tiraboschi per la scelta dei nuovi volti può anche essere giustificato.

Se però l’ex gieffino ha una fama di bello ben nota non sono mancate le sorprese in questa Dm Chart. Chi avrebbe mai scommesso sul piccolo esemplare che Massimiliano Ossini nasconde sotto le camicie durante le sue scorribande mediatiche? Nonostante la conduzione di programmi che sicuramente non ne esaltano l’erotismo voi lettori invece avete dimostrato di intravedere nel giovane volto Rai una qualità estetica non indifferente.

Persino l’uomo dei sogni delle fiction Mediaset Garko si è dovuto inchinare al biondo tartarugato che ancora faville in tv non ha fatto. Chissà che questo suggerimento dei nostri attenti lettori non aiuti a trovare per lui un profilo più adatto alle potenzialità nascoste del bell’Ossini. Un altro personaggio che ha riscosso più successo di quello che anche le più rosee aspettative pronasticassero è il giornalista Sky Paolo Fratter capace di entusiasmare i navigatori nei commenti e battere calciatori, personaggi da soap e tamarri palestrati.

Dopo il salto le percentuali finali e la classifica





26
agosto

GABRIEL GARKO NON PERDONA LA CLERICI E PROMETTE PASSIONI DA BOLLINO ROSSO CON LA COPPOLA

Gabriel Garko

Sarà ancora una volta lui, Gabriel Garko, il volto dominante della nuova stagione della fiction Mediaset, ormai un vero e proprio salvagente per un genere che dalle parti di Cologno prende sonore batoste se si confronta con la più ricca strategia produttiva Rai. Una sorta di ‘opportunismo’, secondo molti, quello di Canale 5 che lo immola all’altare dell’auditel vendendone più la bellezza che la bravura.

Nella sua lunga intervista a Sorrisi Garko precisa di avere ben presente questo rischio ma controbatte:

“Qualcuno ha chiesto se mi imbruttirei in un film per dimostrare di essere più bravo. [...] Chi mi stimasse di più perché mi rovino con il trucco, mostrerebbe di avere pochi neuroni in testa”.

Del resto non è nuovo ad accuse di essere un po’ un ‘bel soprammobile da spogliare’, che tira solo per le sue apparizioni più osè. E’ così viva ancora la punzecchiatura di Antonella Clerici, che aveva giustificato qualche sua crisi Auditel con i nudi del fusto in controprogrammazione, che l’attore non le manda a dire nemmeno stavolta alla signora dei fornelli di Raiuno:

“Disse che era facile per me fare ascolti perché mi spoglio di continuo. E’ liberissima di attaccarmi e sputare veleno, ma io vado per la mia strada. E quando poi ha deciso di invitarmi in trasmissione ho deciso di non andare”.

Questa volta Antonellina potrà mugugnare a metà. Nei due progetti in cui è stato coinvolto, e che saranno trasmessi nei prossimi mesi, Garko ha fatto mostra di sé in maniera diversa regalando anche un’inedita interpretazione da buono. Un ladro gentiluomo ma che non lesina baci passionali alla compagna d’avventura.


24
agosto

DM CHARTS: LA TARTARUGA DA SALVARE

DM CHARTS

Ce l’avete chiesta con forza una versione maschile della chart dedicata alle curve più sexy dell’estate. Beh, eccovi accontentati. Per la serie l’occhio catodico vuole sempre la sua parte arriva per voi un nuovo sondaggio da cavalcare come il miglior cavallone per surfista. Dieci personaggi, freschi o in qualche modo più stagionati, di diversissimo curriculum e varia provenienza ma con un minimo comune denominatore: l’essere stato anche per un breve periodo legato a programmi o personaggi televisivi. Oltre naturalmente al dono della celeberrima tartaruga. Spalle larghe, bicipite sodo, pancia piatta e creste iliache scolpite…ed è fatta.

Ecco, in ordine alfabetico, i dieci uomini tra cui DM oggi vi chiede di scegliere la tartaruga da salvare:

Luca Argentero: indubbiamente l’ex gieffino che se la passa meglio, un po’ per fortuna (che ci vuole sempre!) ma anche per una grande capacità di non strafare mai, di essere garbato, umile e volenteroso, quasi un concorrente da reality di altra epoca. Numerosi ruoli al cinema, icona gay per la bravura nelle interpretazioni sul grande schermo di protagonisti omosessuali, un’esperienza di conduzione alle porte nelle vesti di iena. Da qualche anno si prospettava qualche avventura televisiva e finalmente ecco arrivata la grande chance.

Alex Belli: a Centovetrine, soap che lo porta tutti i pomeriggi nelle case degli italiani, è Jacopo Castelli. Il suo curriculum è ricco e di tutto rispetto, così come il suo fisico. Uno che fuor di metafora è capace di suonare ovunque lo tocchi. Pittura, musical, teatro, pianoforte e conservatorio, spot televisivi: quando si dice un uomo per tutte le stagioni. Per lui una scena in mutande in piena strada in una delle puntate della soap.

Bruno Cabrerizo: ha ballato con le stelle e non solo. Insieme a Thiago Alves ha fatto sognare le italiane che del Brasile non apprezzano solo il Redentore di Rio de Janeiro, diciamola così. Nel gruppo di quelli della pagnottao si è fatto notare per il fascino e il garbo. Velino di Maria Carmela, interprete di qualche piccolo ruolo al cinema, indossatore, conduttore insieme a Katia Follesa di Salsa Rosa per Comedy Central, al suo attivo un range eclettico di esperienze.

Fabrizio Corona: il prototipo del bello e dannato. Forse tra tutti i partecipanti a questo sondaggio è colui che con meno pudore si è mostrato agli obiettivi come mamma l’ha fatto. Personaggio capace di spuntare nelle cronache per azioni scellerate, liti eclatanti, provocazioni audacissime. Nudo per i paparazzi nelle sue avventure esotiche con Belen e nudo per il cinema per il documentario sulla tv italiana di Gandini. Numerose le sue ospitate in tv tra reality, talk e qualche interpretazione attoriale.

DM Charts: qual è la tartaruga da salvare?

  • Luca Argentero (39% con 99 Voti)
  • Alex Belli (6% con 15 Voti)
  • Bruno Cabrerizo (6% con 15 Voti)
  • Fabrizio Corona (5% con 12 Voti)
  • Paolo Fratter (7% con 18 Voti)
  • Gabriel Garko (10% con 26 Voti)
  • Alessandro Matri (4% con 9 Voti)
  • Massimiliano Ossini (13% con 32 Voti)
  • Claudio Pallitto (4% con 11 Voti)
  • Francesco Testi (6% con 16 Voti)

Voti Totali : 253

Loading ... Loading ...


21
luglio

SANGUE CALDO: CANALE 5 PUNTA SULLA FICTION CON MANUELA ARCURI, ASIA ARGENTO E LA PARTECIPAZIONE DI GABRIEL GARKO

Sangue Caldo

C’è chi non apprezza le trame troppo patinate, chi storce il naso di fronte alle scarse doti recitative degli interpreti, e chi invece trova da ridire sulla scelta dei titoli spesso e volentieri altisonanti e di grande impatto. Fatto sta che da qualche stagione a questa parte, in barba alle critiche, le fiction a marchio Ares Film rappresentano per Canale 5 una garanzia di grandi ascolti. Ecco perchè grande attesa è riservata a Sangue Caldo, miniserie in 6 puntate con protagonisti Manuela Arcuri, Francesco Testi, Giulio Berruti, Nathalie Rapti Gomez e Asia Argento.

La fiction, diretta da Luigi Parisi e Alessio Inturri, potrà beneficiare anche della partecipazione straordinaria di Gabriel Garko, volto familiare in casa Ares, nonché re Mida in materia di ascolti. Nel cast saranno inoltre presenti Claudio Corinaldesi nel ruolo di Pasquale Esposito, detto O’Sarracino, un potente Boss della Camorra, ed Elena Russo. Quest’ultima, già vista in Amiche Mie e L’onore e il rispetto – Parte Seconda, (s)vestirà i panni di Cha Cha Cha, una prostituta napoletana, eterna rivale di Anna (Asia Argento).

La storia si svolge tra il 1958 e il 1967 ed è incentrata sulle vicende di tre fratelli legati da un segreto: il codice di un conto cifrato che custodisce la refurtiva di una sanguinosa rapina. I tre ragazzi, separati e cresciuti in mondi completamente diversi, grazie all’amore che li lega, riusciranno tra mille disavventure a ritrovarsi e condividere la sete di vendetta nei confronti di chi ha distrutto le loro vite. Un intreccio di storie e grandi amori, che come nella migliore delle tradizioni Ares, promette di coinvolgere, appassionare ed emozionare il pubblico femminile e non solo.