Condanna



20
febbraio

Mediaset vince la causa contro Facebook: «Violazione di copyright e diffamazione»

Facebook

Mediaset mostra nuovamente i muscoli in materia di tutela del copyright e ottiene una storica sentenza a proprio favore. Per la prima volta in Italia, a seguito di una causa intentata dal Biscione, Facebook è stata condannata dal Tribunale di Roma per violazione del diritto d’autore e per diffamazione, illeciti commessi ospitando link non autorizzati sulle pagine della propria piattaforma.




26
settembre

Bill Cosby condannato da 3 a 10 anni di carcere: «Violento predatore sessuale» – Video

Bill Cosby in manette

“Violento predatore sessuale”. Bill Cosby ha abbandonato il tribunale con le manette strette ai polsi. L’attore afroamericano, ex papà simpaticone nella sitcom I Robinson, dovrà scontare da tre a dieci anni di carcere statale in isolamento. La sentenza di condanna è stata emessa dal giudice Steven O’Neill nell’ambito del processo per la violenza compiuta ai danni dell’ex cestista Andrea Constand, che lo aveva accusato di averla drogata e aggredita nella sua abitazione nel 2004. 


27
aprile

Bill Cosby condannato per violenza sessuale. L’ex papà de «I Robinson» rischia 30 anni di carcere

Bill Cosby

Bill Cosby è colpevole. L’attore afroamericano, oggi 80enne, è stato condannato per violenza sessuale nei confronti di una donna, Andrea Constand, in riferimento ad avvenimenti accaduti nel 2004. Ad emettere la sentenza, a seguito della quale l’ex papà della sitcom I Robinson rischia fino 30 anni di reclusione, è stata una giuria di Norristown, in Pennsylvania.





21
settembre

CASO SEMPRINI: RAI CONDANNATA PER COMPORTAMENTO ANTISINDACALE

Semprini e Bignardi

Semprini e Bignardi

Non bastava il flop d’ascolti. Ora c’è pure una condanna. Il giudice del lavoro di Roma ha infatti accolto il ricorso di Usigrai e Fnsi ed ha condannato la Rai per comportamento antisindacale in relazione all’assunzione di Gianluca Semprini. Il conduttore di Politics, strappato a Sky, era approdato in Rai tra le polemiche. In particolare, l’Usigrai aveva denunciato che l’assunzione del giornalista era avvenuta senza che fosse stato seguito l’iter previsto dal contratto di lavoro della sua categoria.


21
marzo

LE IENE: FILIPPO ROMA CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE

Le Iene - Filippo Roma

Il Moralizzatore, per una volta, la morale dovrà farla a se stesso: lo showman e inviato de Le Iene Filippo Roma (noto, appunto, per il suo ruolo da “moralizzatore” nel celebre programma di Italia1) è infatti stato condannato in primo grado per diffamazione a mezzo stampa, e per questo dovrà pagare un risarcimento di 52mila euro a favore dell’editore Urbano Cairo, dei direttori responsabili dei settimanali Nuovo e Diva e Donna, e di una giornalista. Tutti gli altri imputati sono stati assolti: tra loro il direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi, l’autore e regista della trasmissione, Davide Parenti, ma anche le presentatrici Vanessa Incontrada ed Eleonoire Casalegno oltre a Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo.





18
marzo

DIRITTI TV GONFIATI: PIERSILVIO BERLUSCONI E FEDELE CONFALONIERI CONDANNATI IN APPELLO PER FRODE FISCALE. “SENTENZA INCOMPRENSIBILE”

Piersilvio Berlusconi, Fedele Confalonieri

Sentenza ribaltata per Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri. Nell’ambito del processo Mediatrade, la Corte d’appello di Milano ha condannato il Vicepresidente e il Presidente di Mediaset a un anno e due mesi di carcere per frode fiscale. Il verdetto, emesso ieri, ha smentito il pronunciamento di primo grado ed ha sancito l’assoluzione degli altri sei imputati coinvolti, tra cui il produttore statunitense Frank Agrama. Secondo l’accusa, i diritti tv oggetto di compravendita sarebbero stati “gonfiati” per ragioni fiscali.


15
dicembre

CASO FERRARIO: MINZOLINI CONDANNATO A 4 MESI PER ABUSO D’UFFICIO. “DECIDERE E’ UNA COLPA”

Augusto Minzolini

Quattro mesi di reclusione per abuso d’ufficio. E’ la condanna emessa oggi dalla quarta sezione del tribunale di Roma a carico dell’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini per la vicenda riguardante la rimozione di Tiziana Ferrario dalla conduzione del notiziario delle 20. I fatti risalgono al 2010, quando la giornalista si dichiarò vittima di una vendetta da parte del suo superiore.


28
ottobre

RAI, AUGUSTO MINZOLINI CONDANNATO IN APPELLO PER PECULATO. L’EX DIRETTORE: SONO ALLIBITO

Augusto Minzolini

I giudici hanno cambiato idea: ora Augusto Minzolini non è più innocente. L’ex direttore del Tg1, oggi senatore di Forza Italia, è stato condannato a due anni e sei mesi di reclusione per peculato continuato, nonostante lo scorso anno fosse stato assolto in primo grado per la medesima accusa. La Corte d’Appello di Roma ha ribaltato quella sentenza e ieri ha giudicato il giornalista colpevole di aver utilizzato in modo improprio la carta di credito della Rai durante la permanenza a Saxa Rubra. Per l’ex direttore, il tribunale ha anche disposto l’interdizione dai pubblici uffici per l’intera durata della pena.

Sono allibito, attonito” ha dichiarato il senatore su Twitter, chiedendosi dove fosse finita la certezza del diritto. Riguardo alla vicenda della carta di credito, a Minzolini era stato contestato di aver sforato, in quattordici mesi, il budget a sua disposizione nella misura di circa 65 mila euro. L’ex direttore – è doveroso precisarlo – aveva rimborsato a Viale Mazzini l’intera somma contestatagli. In primo grado i giudici avevano assolto il giornalista, riconoscendone la buona fede: a seguito di quel pronunciamento, il giornalista aveva chiesto il reintegro alla direzione del Tg1. Ora invece le toghe hanno gli hanno inflitto più di quanto l’accusa avesse richiesto (due anni).