CdA Rai



18
luglio

CdA Rai, eletti i quattro membri di nomina parlamentare. Ecco chi sono

Rai

L’intesa politica ha tenuto. Camera e Senato hanno eletto poco fa a scrutinio segreto i quattro membri del CdA Rai (due per ogni Aula) di nomina parlamentare. Igor De Biasio (Lega) e Gianpaolo Rossi (FdI) sono i due componenti del nuovo Consiglio eletti dalla Camera. Rita Borioni (Pd) e Beatrice Coletti (M5S, scelta con il voto on line) sono stati eletti al Senato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




20
giugno

Rai, Di Maio contro i raccomandati: «Nuovi vertici sganciati dalla politica». A breve, la prova dei fatti

Luigi Di Maio

La prova dei fatti arriverà a breve. E, a quel punto, le parole conteranno poco. Con l’ormai prossimo rinnovo dei vertici Rai (l’attuale governance scadrà a fine giugno), il governo Lega-M5S dimostrerà se intende cambiare registro o seguire le logiche della lottizzazione che – più o meno esplicitamente – hanno guidato le nomine del servizio pubblico anche nel recente passato. Su questo aspetto, il vicepremier ostenta certezze e azzarda promesse. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


5
giugno

CdA Rai: 236 i candidati per i posti di nomina parlamentare. Ci sono anche Santoro, Minoli e Del Noce

Michele Santoro

Ci sono conduttori tv, giornalisti, ex direttori di rete, politici. E aspiranti dirigenti in cerca di un posticino al sole. In tutto, sono 236 i candidati che hanno presentato il loro curriculum per i quattro posti disponibili nel prossimo CdA Rai. Due di essi verranno scelti dalla Camera, altri due dal Senato, dove sono giunte rispettivamente 196 e 169 candidature: 129 sono le candidature identiche inviate a entrambi i rami del Parlamento.





1
giugno

Governo Conte al via: entro un mese le nuove nomine Rai

Giuseppe Conte

Dopo il fischio d’inizio dell’arbitro Mattarella, il nuovo governo guidato da Giuseppe Conte entrerà finalmente in partita. Tra i primi banchi di prova per l’inedita formazione giallo-verde ci sarà il rinnovo dei vertici di Cdp, Autorità per l’Energia, Antitrust. E poi ci sarà il nodo cruciale della Rai, visto che il 30 giugno prossimo scadranno i mandati dell’attuale CdA e del DG Mario Orfeo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


7
maggio

Rai, bilancio 2017 con utili da 14,3 milioni e ricavi in calo. Orfeo annuncia al CdA: «Sanremo verso un Baglioni-bis »

Mario Orfeo

Diminuiscono i ricavi – colpa della riduzione del canone, dicono a Viale Mazzini – ma gli utili superano comunque i 14 milioni di euro. Il Direttore Generale della Rai Mario Orfeo ha dato i numeri del Bilancio 2017 del servizio pubblico, che il CdA ha approvato all’unanimità nella seduta odierna. Nella medesima circostanza, il giornalista e dirigente Rai ha formalizzato l’annuncio che già aveva dato ieri al Festival della Tv di Dogliani: c’è la disponibilità di Claudio Baglioni per un suo ritorno alla direzione artistica di Sanremo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





19
aprile

Rai: nuovi studi a Milano. Si trasloca da Mecenate al Portello (Fiera)

Milano Portello

La Rai di Milano apre la porta – anzi, il Portello – ad una nuova era. E si prepara al trasloco. Il CdA del servizio pubblico ha infatti dato un primo ma significativo via libera al progetto che porterà al trasferimento del Centro di Produzione milanese di Via Mecenate presso gli ex padiglioni 1 e 2 di Milano Fiera, nel quartiere Portello. Dopo anni di valutazioni e trattative, l’azienda di Viale Mazzini ha sciolto le riserve.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


6
dicembre

DiMartedì, Di Maio: «CdA Rai nominato ricorrendo al sorteggio». Poi la gag con Floris

Luigi Di Maio, diMartedì

Impossibile non pensare al sorteggione di fantozziana memoria. Anche se Luigi Di Maio era serissimo. Ieri sera, durante il suo intervento a diMartedì, il candidato premier del M5S ha suggerito un nuovo meccanismo pentastellato per l’elezione dei vertici Rai: un’estrazione a sorte tra alcuni nomi selezionati in base alle competenze. 


27
ottobre

Rai, approvato il contratto di servizio: ecco gli impegni presi. Il bilancio semestrale chiude in rosso

Rai, Mario Orfeo e Monica Maggioni

Il primo semestre ha chiuso in rosso (tutta colpa del canone, o quasi). Ma a Viale Mazzini sono fiduciosi: per il 2017 è previsto un “sostanziale pareggio”. Il CdA Rai ha dato il proprio via libera alla semestrale e soprattutto allo schema di contratto di servizio, cioè l’insieme degli impegni assunti dal servizio pubblico per il futuro nei confronti dei contribuenti. Tra gli obblighi imposti dall’azienda, l’avvio di un nuovo canale in inglese ed il sostegno ai produttori indipendenti.