Carmen Russo



4
aprile

CARMEN RUSSO A DM: L’ISOLA SPAGNOLA? PIU’ DURA MA IL CAST ITALIANO HA UN’ALTRA CARATURA

Carmen Russo

E’ stata una delle icone degli anni’80. Le trasmissioni alle quali ha preso parte hanno fatto la storia della televisione commerciale, e tutti ricordano le sue mise sexy ma anche la professionalità che ha dimostrato. Carmen Russo non può fare a meno di provare nostalgia per lo spessore di quegli anni. E anche se ha saputo andare oltre i lustrini e le paillettes, trovando spazio nella nuova televisione dei reality, auspica un ritorno dei programmi dell’epoca, gli stessi che insieme a Mediaset ha scelto di rinverdire con Centopercento Carmen, dvd contente un best of dei suoi balletti e dei suoi sketch. Proprio la recente uscita della raccolta è il pretesto della nostra chiacchierata con Carmen.

Carmen perché Mediaset raccoglie in un dvd dei balletti e degli sketch anni ’80 ma non produce più programmi simili?

Non te lo so dire, posso dirti che questa è stata un’idea mia e di Enzo Paolo.  Abbiamo proposto un progetto ed è stato subito accettato. Sono molto contenta del dvd per due motivi: in primis si tratta di un mio successo personale e ne godo, il secondo motivo è che i giovani di oggi possono vedere balletti che oggi non si fanno più. Canale 5 è stato il fautore dei mitici anni ‘80, magari non fa più programmi semplicemente perché gli autori non c’hanno pensato.

Non lo trovi un paradosso?

Il dvd sta vendendo molto e mi auguro che un produttore capisca che tutti rimpiangono gli anni’80 e decida di fare un programma con lo spessore di quel tempo. In quel caso io sarei subito pronta anche perché siamo in poche a poterlo fare. Negli ultimi anni sono venute fuori tante ragazze che sono diventate molto popolari ma dovrebbero imparare a far qualcosa perché il pubblico non si accontenta dell’apparenza. Io all’inizio sono passata per una ‘bella e basta’, ma poi ho dimostrato personalità e talento. All’epoca non si aveva tempo per il gossip. Non voglio fare la bacchettona, ma se andavi in televisione non potevi pensare di non saper ballare, cantare e recitare.

Tra le nuove leve chi ce la può fare?

Tutte ce la possono fare, se penso a una Fico o a Belen. In generale le nuove leve dovrebbero avere l’umiltà di studiare. Il problema è che se loro non lo fanno, dall’altro lato non viene chiesto loro. Io, ad esempio, vedevo la Carrà e per me la donna di spettacolo doveva dimostrare qualcosa.

Ci racconti un aneddoto di quegli anni?

Era un continuo di aneddoti: a Drive in si provava uno sketch e subito ne nasceva un altro perché avevamo tanto spirito. Ah ecco, ho fatto una sigla finale di Drive e nell’ultima scena salivo in piedi su un letto con Enzo Paolo e avevo come abito un velo appoggiato come fossi una Venere. Il velo si spostò un attimo e uscì un seno, a quel punto tutti i fotografi in studio cominciarono a scattare, io, che non me ne ero accorta, ero impassibile e contenta. Pensavo che ci fotografassero perché la sigla era una cosa pazzesca. All’epoca uscì su molte copertine ed era uno scandalo, oggi potrebbe essere la normalità.

In quegli anni hai lavorato con Silvio Berlusconi…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




3
maggio

CARRAMBA CHE FOTO, RAFFAELLA! PER TELECINCO LA CARRA’ E’ DEPRESSA.

Raffaella Carrà senza trucco

Anche le star piangono. Corre voce oltre i Pirenei, infatti, che il personaggio di gran fama ritratto nella foto sia affetto da una sorta depressione che la porterebbe a trascurarsi. Il motivo della cupezza d’animo sarebbe riconducibile all’astinenza da video, alla televisione che sembra essersi dimenticata di lei.

Lontani i tempi di quando Berlusconi le fece arrivare 100.000 rose rosse per convincerla a lavorare per lui, ora solo ospitate di lusso per la regina del Tuca Tuca. Eh sì, la signora che vedete nella foto è Raffaella Carrà, icona della televisione nostrana e non solo. Ma è proprio così? La Raffa internazionale è depressa? Ne dubitiamo: che l’assenza di un programma tutto suo non le vada giù è cosa nota, ma da qui ad esser depressa ce ne passa. E se anche il male oscuro l’avesse colpita crediamo che i 200 mila bigliettoni per partecipare ad Io Canto le avrebbero risollevato il morale.

E poi si sa, i cugini di Spagna sono amanti del sensazionalismo. Fortunatamente a difendere la regina delle sorprese ci ha pensato Carmen Russo, super ospite del programma di Telecinco “La Noria” (in cui è stata mostrata e commentata la foto), che ha provveduto a gettare acqua sul fuoco dicendo, in uno spagnolo maccheronico, che Raffaella non torna in tv non per mancanza di offerte, ma perchè troppo esigente. Riguardo alla foto, risalente a qualche mese fa, che proverebbe la depressione, la showgirl ci tiene a sottolineare che sia solo brutta, o come il conduttore la definisce in italiano “stronza”.


5
gennaio

DANIELA MARTANI FA IL ‘CHECK IN’ DI RAI UNO. ATTENZIONE A NON SCHIANTARSI!

Check In (Daniela Martani)

Mauro Mazza continua a ripetere: “vinciamo la garanzia con la tv di qualità”. Ed ecco che, a proposito di tv di qualità, debutta su Raiuno l’ex hostess Daniela Martani, già Grande Fratello e Fattoria, con ben due seconde serate su Rai Uno. Dopo aver interpretato in teatro ‘Crazy airplane’, la grande Sorella torna a puntare tutto sulle proprie reminiscenze alitalia-ne e il 5 e il 12 gennaio prossimi vedrà la luce “Check in“.

Definito come il “terminal più folle del mondo”, lo show potrà contare su sketch divertenti, gags, parodie di film celebri e cabarettisti emergenti, il tutto condito dall’avvenenza di hostess un po’ sui generis (le prorompenti Delisa Varik, Federica Albasini, Janina Martig, Jeanene Fox, Lydie Pages) diretti dall’inconfondibile regia di Gian Carlo Nicotra, sono gli ingredienti di un varietà che promette di riportarci al clima del cabaret d’autore degli anni ‘80.

Insieme alla Martani, Francesca Ferro, figlia del grande Turi Ferro, giovane attrice siciliana; parteciperà alla trasmissione anche Carmen Russo, in splendida forma e felice di tornare a lavorare col regista che la lanciò ai tempi di Drive-in. Tra gli interpreti maschili Pier Maria Cecchini (R.I.S., Caterina e le sue figlie) nella parte del fascinoso comandante, Beppe Braida (Colorado, Tutti pazzi per la tele), Andrea Santonastaso il protagonista maschile di “Così fan tutte”, Savino Zaba, conduttore radiofonico e televisivo (Ottovolante su Radio 2) e Pippo Santonastaso, che ritorna in tv dopo tanti anni di assenza, ed tanti altri giovani cabarettisti.





13
marzo

BREVEMENTE: ARGOMENTI E OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 13 MARZO 2009

Federica Rosatelli e Nicola Molinari
Brevemente - Ospiti e Argomenti dei principali programmi tv @ Davide Maggio .it

Il piano casa in esame domani al Consiglio dei Ministri sarà al centro della puntata di “Otto e mezzo”. A discuterne in studio, ci saranno l’architetto Massimiliano Fuksas e Paolo Buzzetti, presidente dell’Ance, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili. Conducono Lilli Gruber e Federico Guiglia. All’interno, la consueta rubrica “Il punto” affidata a Paolo Pagliaro.

La seconda puntata de “I Raccomandati”, presentata da Pupo con l’aiuto di Elizabeth Kinnear vedrà in gara otto grandi personaggi del mondo dello spettacolo che “raccomanderanno” otto fra amici, parenti, persone care, persone comuni dotate di un grande talento artistico. Questa settimana si esibiranno nel “Pezzo Forte” Lorena Bianchetti, Massimo Boldi, Barbara De Rossi, Fabrizio Frizzi, Bianca Guaccero, Paola e Chiara, Clemente Russo, Enzo Paolo Turchi insieme a Carmen Russo. Le quattro coppie che passeranno la “prima manche” si esibiranno una seconda volta con “La Prova” stabilita dalla Commissione. Solo dopo questa performance, nel corso della finale, verrà decretata, tra le ultime due, la coppia vincitrice della puntata. Continua l’arduo lavoro dei due “Avvocati difensoriLuca Giurato e Maurizio Casagrande, che sosterranno le otto coppie in gara. Curiosa la parentesi di Gianni Ippoliti e del Maestro Roberto Pregadio alle prese con la ricerca di “padrini ideali”. Infine, il suggestivo momento in cui Pupo regalerà al pubblico “Un’Emozione”.

Nella puntata de “Le Iene Show”, andrà in onda un servizio che mostra come oltre 40 auto blu in servizio siano state utilizzate per ritirare presso la sede del Coni i biglietti di una partita di Champions League. Inoltre, la Iena Luigi Pelazza e un complice, per indagare a fondo sul fenomeno del commercio illegale legato alla produzione e vendita di pane, decidono di fingersi inizialmente venditori di farina e, successivamente, di seguire alcuni blitz condotti dalla Guardia di Finanza presso diversi forni abusivi. Dopo alcune segnalazioni, la iena Paolo Calabresi, fingendosi un modello, scopre una truffa che vede coinvolta un’agenzia di casting romana che utilizza impropriamente il marchio “D&G”. Inoltre, intervista doppia alla coppia più discussa del Grande Fratello 9: Nicola Molinari e Federica Rosatelli. La bionda ex modella di Roma, espulsa per aver lanciato un bicchiere contro un altro concorrente del reality, racconta la sua verità su tutto ciò che è successo dentro la casa di Cinecittà e non risparmia nessun commento nei confronti degli altri inquilini.


25
dicembre

MARA VENIER, CONTADINA PER PAOLA PEREGO?

Mara Venier @ Davide Maggio .itIl curriculum di Mara Venier sembra essere sempre più proiettato verso il reality. Fortunatamente, però, non in qualità di concorrente ma neanche di conduttrice, come avrebbe senz’altro meritato. Archiviata l’esperienza di opinionista d’eccezione a “L’Isola dei Famosi“, culminata con un’indagine da parte dell’Antitrust relativa ad un eventuale coinvolgimento per pubblicità occulta, l’ex signora della domenica sembrerebbe ormai prossima ad accettare il ruolo di inviata dal Brasile per la quarta edizione de “La Fattoria“.

Il reality contadino, che andrà in onda da marzo su Canale5, quest’anno sarà condotto da Paola Perego. Per questa ragione, il compagno della conduttrice, l’agente Lucio Presta, avrebbe pensato alla Venier con l’intento di ripetere il riuscito binomio conduttrice-inviata appena sperimentato a “La talpa“.

Massimo riserbo, in tal proposito, da parte della produzione mentre la diretta interessata si è chiusa in un ambiguo “ho voglia di avventura”, rilasciato al quotidiano Libero. In caso di rifiuto, al ruolo che in passato ha regalato qualche soddisfazione a Pupo e Francesco Salvi, sarebbe interessata l’ex velina Melissa Satta.





20
dicembre

A CANALE 5 IL CAPODANNO E’ GIA’ PASSATO

Happy New Year @ Davide Maggio .it

Il Natale quando arriva, arriva” recitava lo spot di un famoso panettone. Ma, a quanto pare, per il Capodanno le cose stanno diversamente.

A Canale5, infatti, quest’anno il 31 dicembre è arrivato il 18. Proprio giovedi, infatti, negli studi di Questa Domenica è stato registrato lo speciale che “allieterà” i telespettatori della notte di San Silvestro sull’ammiraglia del gruppo Mediaset. Un tour de force (durato oltre 6 ore di registrazione) che ha visto Paola Perego al timone del solito gruppo di ”reduci da reality” pronto a cavalcare surf, fare strip tease, inscenare improbabili discussioni apparentemente semi-serie. Qualche anticipazione? Eccola qua…

Lo show si apre con una sigla ballata da Carmen Russo che cede subito dopo la parola alla padrona di casa per iniziare quella che è stata, è e sarà la consueta accozzaglia del nulla per evitare che si dica che per la notte dell’ultimo dell’anno non si sia messo in piedi uno show per salutare il 2009. E se le premesse sono quelle che state per leggere, allora le prove generali tanto sponsorizzate nei promo natalizi sulle reti del Biscione saranno servite, e serviranno, a ben poco.

Le ultime ore dell’anno che ci sta per lasciare saranno, infatti, piene zeppe di… [Scoprilo dopo il salto]:


22
ottobre

LA GRANDE AVVENTURA (5^ PUNTATA) : STAGIONE 1986/1987, dall’ISTEL all’AUDITEL e IL GRANDE ESODO

Silvio Berlusconi (La Grande Avventura) @ Davide Maggio .it

Prima di passare alla stagione 86/87, c’è un evento da ricordare relativo all’estate del 1986 al quale è stata volutamente lasciata l’apertura di questa 5° puntata.

Il 5 Luglio 1986, dopo 18 anni dal suo esordio radiofonico, fa il suo debutto nel prime time del sabato sera estivo di Canale 5 la Corrida.

Corrado riscuote da subito un grande successo e riesce a toccare i 10 milioni di ascoltatori.

Ecco i primi minuti della prima puntata televisiva de La Corrida di Corrado.

Dopo questa breve ma doverosa parentesi approdiamo alla stagione 1986/1987, una stagione storica per un altro profondo cambiamento nelle abitudini e nei consumi della televisione italiana.

Dal dicembre 86, infatti, Istel cede il posto ad Auditel per la rilevazione dei dati. Un nuovo sistema che è ancora oggi in vigore.

Un metodo completamente nuovo nella rilevazione dei dati che riserverà non poche sorprese e non sempre positive come avremo modo di vedere.

Il giovedi sera di Canale5 è sempre affidato al grande Mike Bongiorno che vedrà riconfermato per la seconda stagione il suo Pentatlon.

Premiatissima, invece, visto il successo ritrovato con l’edizione precedente tornerà al sabato sera lasciando, però, per la prima volta gli studi di Cologno Monzese per trasferirsi nel mega Studio 1 del Centro Palatino in Roma.

Un altro cambiamento significativo nella nuova edizione di Premiatissima fu rappresentato dal cambio della regia. Da quella di Gino Landi si passerà a quella più raffinata di Davide Rampello.

Johnny Dorelli sarà affiancato da Enrico Montesano, Lello Arena, gli indispensabili cantanti che torneranno ad essere ai vertici della hit parade di quell’anno, un’orchesta composta da 100 violini tzigani e tanti tanti ospiti.

Ogni puntata avrà, come l’anno precedente, una showgirl sempre diversa e a rivestire il ruolo di Miss Fortuna troveremo Paola Perego che aveva avuto la prima esperienza berlusconiana nel 1983 su Italia quando, insieme a Marco Columbro, condusse Autostop). Guardate un po’ questo video e godetevi la… Fortuna!

Guarda il video e continua a leggere la 5^ puntata de La Grande Avventura :


15
ottobre

LA GRANDE AVVENTURA (4^ PUNTATA) : STAGIONE 1985/1986 e LA SERATA SINGOLA PIU’ COSTOSA DELLA STORIA DELLA TV

Silvio Berlusconi (La Grande Avventura) @ Davide Maggio .it

Nella scorsa puntata de La Grande Avventura ci eravamo fermati alla stagione 85/86.

Una stagione ricca di cambiamenti.

Il primo è rappresentato dal quiz di Mike del giovedi sera che cambia radicalmente i propri “presupposti”.

Da quiz a gioco-spettacolo, il nuovo programma di Mike non vedeva più la presenza di concorrenti iper-preparati su uno specifico argomento (senza rinunciare all’ormai arcinota cabina finale) ma dava la possibilità a chiunque di poter partecipare e vincere e consentiva una più ampia partecipazione del pubblico a casa.

Fu così che si arrivò  Pentatlon, titolo che non solo ricordava il 5 di Canale5, ma identificava anche il numero delle prove presenti nel quiz.

La location fu quella dello studio 5 di Cologno Monzese che si presentava, per l’occasione, particolarmente avveniristico : decine di migliaia di led elettronici riuscivano a far cambiare colore allo studio per ognuna delle 5 prove dello show. 

La cosa singolare del nuovo quiz fu l’aver portato alla ribalta due nuovi giochi dai quali verranno tratti altrettanti spin-off negli anni seguenti. Vediamo, dunque, quali erano i 5 giochi in cui dovevano cimentarsi i 3 concorrenti :

  1. La prima prova era La Ruota della Fortuna che aveva lo stesso meccanismo del quiz che debutterà nel 1989 (troviamo un’anticipazione di quella che sarebbe poi diventata La Ruota della Fortuna anche in Ciao Gente, come ricorderete, ma in questo caso la ruota non c’era);
  2. L’inchiesta (gioco ripreso da SuperFlash) : i concorrenti, due alla volta in tutte le combinazioni possibili, dovevano sfidarsi per avvicinarsi il più possibile alle percentuali dei risultati dell’inchiesta. Al termine della seconda prova si formava una classifica tra i 3 concorrenti in gara. I primi due accedevano direttamente alla 4° prova mentre il terzo si scontrava col concorrente dello sponsor nella prova n. 3.
  3. Prontezza : a questa prova, realizzata con gli sponsor Bio Presto e Coccolino, prendevano parte come abbiamo detto il concorrente classificatosi 3° al termine della seconda prova e il concorrente dello sponsor. Andavano a creare l’accoppiata vincente proprio come i due sponsor. Da questa prova verrà successivamente tratto lo spin-off Tutti Per Uno a partire dal 7 ottobre 1993.
  4. Il Gioco dei Dadi : la prova era abbastanza semplice. Ogni concorrente che rispondeva correttamente alla domanda posta dopo il lancio dei dadi spegneva un numero di caselle pari al punteggio totalizzato con i dati nel tabellone alle spalle del conduttore. Vinceva chi spegneva più caselle;
  5. Il Raddoppio.

Un’altra novità di Pentatlon consisteva nella presenza, per la prima volta, di un cast all’interno di un quiz. Troviamo, infatti, il ventriloquo Josè Louis Moreno e il celeberrimo corvo Rockfeller scippati alla RAI.

Nel primo video di questo post, l’esibizione di Moreno nella prima puntata di Pentatlon.

Altra grande novità riguarda il venerdi sera. L’edizione del 1984 di Premiatissima fu sonoramente schiacciata dal primo Fantastico dell’era Baudo (Fantastico 5) che riusciva a totalizzare 18.000.000 di ascoltatori contro i 5 dello show Fininvest. La passione di Silvio Berlusconi per Premiatissima che rappresentava il Suo programma simbolo fa si che il programma continui ma sceglie di spostarlo dal sabato al venerdi.

Il programma si presenta con un cast tutto nuovo. Al timone ancora una volta Jhonny Dorelli che, però, in quest’edizione presenta da solo e viene affiancato da una showgirl diversa ogni settimana. Miss Fortuna è Sabrina Salerno che debutta in tv sedicenne. Nel cast figurano ancora l’imitatore Alfredo Papa come ospite fisso del programma (successivamente verrà assoldato al Raffaella Carrà Show), il gruppo comico La Tresca e i 4 gruppi in gara che interpretano le canzoni più popolari del passato nazionale ed internazionale.

I gruppi in gara sono :

  • I Robot : acronimo di Rossana Fratello, Bobby Solo e Little Tony che cantano insieme per la prima volta. In seguito condurranno insieme a Gino Rivieccio il quiz musicale mattutino di Canale5 “Cantando Cantando” nella stagione 87/88 e “Casa Mia” con l’aggiunta di Lino Toffolo;
  • I Passengers;
  • I Ricchi e Poveri : avevano partecipato alle precedenti edizioni di Premiatissima con l’eccezione di quella del 1984 ed erano considerati il portafortuna di Canale5;
  • Gruppo Italiano : per intenderci coloro che cantavano Tropicana.

Il programma vide anche la partecipazione straordinaria di Nino Manfredi che curava la rubrica Viva gli Sposi.

L’aver “giocato d’anticipo” si rivela una scelta azzeccata che riporta Premiatissima ai 10.000.000 di ascoltatori.

La vera novità arriva il sabato sera che era rimasto orfano di Premiatissima e doveva contrastare Fantastico 6.

Leggi tutte le altre novità della stagione 85/86 e scopri qual è stata la più costosa produzione mai realizzata per una singola serata :