Benedetta Parodi



10
settembre

BENEDETTA PARODI A DM: SOGNEREI DI FARE GLI ASCOLTI DE L’ISPETTORE BARNABY. FARO’ DELLE INCURSIONI NEL PROGRAMMA DI CRISTINA.

Benedetta Parodi

Benedetta Parodi è pronta e fiduciosa per la nuova stagione de I Menù di Benedetta. Il suo piatto forte – al via oggi alle 18.25 su La 7 – si presenta ai nastri di partenza con una ricetta ricca di nuovi ingredienti: il primo è la presenza del pubblico che interagirà con la cuoca-conduttrice rendendo più dinamica l’atmosfera che si respira nella casa televisiva della signora Caressa; poi ci saranno nuove rubriche e ospiti e un traino davvero particolare, quello rappresentato dal Cristina Parodi Cover… Il ritorno del cooking show è al centro della nostra chiacchierata con Benedetta Parodi, in cui la giornalista confessa una certa nostalgia per il “suo” minuto e mezzo di Cotto e Mangiato.

Quali sono le novità della seconda edizione edizione de I Menù di Benedetta?

La prima novità è il pubblico. L’anno scorso mi sentivo un po’ sola e ora avrò un pubblico con cui interagire, che mi dà suggerimenti, mi aiuta a girare il sugo mentre sto facendo altro o mi ricorda di mettere il sale se lo dimentico. E’ un pubblico familiare. Un’altra caratteristica sarà la presenza di ospiti che contribuiranno alla creazione di alcune rubriche. Per esempio impareremo a fare i cupcake e ci sarà uno studente universitario simpaticissimo che ci farà le “ciccionate”, quei piatti un po’ così ma che a volte viene voglia di mangiare. Inoltre cucina e soggiorno sono nuovi.

L’innesto del pubblico lascia supporre ad una pesante modifica del format.

Diciamo che l’anno scorso siamo stati più didascalici mentre quest’anno, visto l’orario più giocoso, abbiamo cercato di rendere il programma più dinamico.

Avete mai pensato alla diretta?

Non si riesce a fare, ci sono dei passaggi di cottura troppo lunghi. Alcuni piatti non potremmo farli, basti pensare che io per montare i bianchi a neve impiego cinque minuti! Quest’anno però sarà una “finta diretta” con molto meno montaggio. Elimineremo solo i tempi morti.

Su La7 nella fascia dalle 18:00 alle 20:00 quest’estate L’ispettore Barnaby ha ottenuto ottimi ascolti. Giovedì scorso ad esempio ha toccato il 4.46% di share: temi il confronto?

Mamma mia, sì sognerei di fare come L’Ispettore Barnaby… che ha un pubblico più maschile però mentre il mio ruolo e anche quello di Cristina è quello di attirare il pubblico femminile. Secondo me, non perché ci sono io, ma il pomeriggio de La7 è forte quest’anno. Io ci credo molto.

Tu sarai in onda subito dopo Cristina Parodi Cover: ci sarà competizione?

No, siamo all’unisono proiettate verso la stessa meta. Faremo incursioni reciproche nei rispettivi programmi e trovo molto carino anche il fatto che veniamo di seguito.

Chi guadagna di più tra te e tua sorella?




13
agosto

DM LIVE24: 13 AGOSTO 2012. MARISA LAURITO CONTRO LE AMERICANATE DELLA PARODI E LE MONTAGNELLE DELLA FERILLI

Diario della Televisione Italiana del 13 Agosto 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Marisa Laurito contro tutti!

Sul canale Vero Marisa Laurito dice la sua su Benedetta Parodi: “E’ spiacevole vedere che un’italiana cucina con cose comprate. E’ una mentalità americana che non mi piace”.

Sul canale Vero, si parla degli zigomi di Sabrina Ferilli e Marisa Laurito: “E’ certo che sono rifatti, sono due montagnelle!”.


5
agosto

I MENU’ DI BENEDETTA: ARRIVA IL PUBBLICO IN STUDIO NEL PROGRAMMA DELLA PARODI

Promo de I menù di Benedetta

Benedetta Parodi cambia ricetta. I risultati non eccezionali – almeno per quanto riguarda gli ascolti – de I Menù di Benedetta hanno spinto la cuoca giornalista e Magnolia a varare qualche novità per la nuova stagione del cooking show de La7.

Dal 10 settembre Benedetta potrà contare su un traino nuovo di zecca, costituito dalla seconda parte (quella più gossipara) del nuovo magazine condotto da sua sorella Cristina. Leggermente diverso e un tantino più ambizioso sarà anche l’orario (si va dalle 18.25 alle 19.20). Ma la novità più stuzzicante è un’altra.

Al pari de La Prova del Cuoco, la seconda edizione de I Menù di Benedettà  avrà il pubblico in studio. Ebbene sì la cucina di Benedetta sarà anche un po’ salotto. Interessante sarà vedere come e se questa novità impatterà sul format perchè ad occhio e croce potrebbe rivelarsi assai significativa. 





18
marzo

LA7: RUFFINI SPOSTA MAMMA MIA CHE DOMENICA SU LA7D. ASCOLTI TIEPIDI ANCHE DA PARODI E CUCCIARI

Geppi Cucciari

Pace non trova Paolo Ruffini. Il suo arrivo a La7, che doveva sancire la svolta definitiva per la rete, è invece coinciso con un susseguirsi di problemi. Gli ascolti dell’emittente terzopolista prima hanno smesso di crescere e, poi, hanno cominciato a calare. Se in prima serata il direttore ha preferito astenersi dal prendere provvedimenti – nonostante The Show Must Go Off di Serena Dandini (da lui fortemente voluto), come ampiamente prevedibile, registra miseri risultati dovuti anche (ma non solo) ad una collocazione azzardata – in daytime ha cominciato a muovere le pedine.

L’ultima vittima è Camila Raznovich. Il suo Mamma Mia Che Domenica non è riuscito a risollevarsi neanche dopo lo spostamento alle 14 e così, visti gli ascolti da rete all digital (sette giorni fa ha toccato l’1.01%), il direttore ha decretato la messa in onda su La7d. A partire da oggi il programma dedicato alla maternità andrà in onda sul canale 29 del DTT, che già ospita le strisce quotidiane, nel vecchio orario delle 17.40. E pensare che a DM la conduttrice aveva rivelato che la rete, non aspettandosi grossi numeri da subito, le avrebbe dato tutto il tempo per far apprezzare il programma (clicca qui per leggere le dichiarazioni).

Se la Raznovich “piange” non ridono Benedetta Parodi e Geppi Cucciari, accomunate da ascolti (discreti) non all’altezza della loro notorietà e delle ambizioni dei loro programmi. La signora dei fornelli ha traslocato I Menù di Benedetta al pomeriggio e si è ritrovata proprio a trainare la collega alle prese con un G-Day in versione extralarge. Il risultato è stato che il cooking show, nelle prime due settimane di trasmissione, è rimasto al di sotto della soglia del 3% di share. Ad influire in maniera decisiva sull’auditel la messa in onda in replica, nel vecchio orario, che ha fatto sì che parte del pubblico non sentisse la necessità di “spostarsi” al pomeriggio.


22
febbraio

I MENU’ DI BENEDETTA SI SPOSTANO AL POMERIGGIO PER RISOLLEVARE GLI ASCOLTI. RUFFINI CAMBIA ANCORA

Benedetta Parodi

Trasloco in vista per Benedetta Parodi. Alla signora dei fornelli del piccolo schermo toccherà dare una sterzata agli ascolti (attorno al 3%) del suo show, insoddisfacenti per una che ha venduto oltre 2 milioni di libri, con un cambio d’orario. Da lunedì 5 marzo, infatti, l’appuntamento con I Menù di Benedetta si sposta alle 17.55 (alle 12.25 il programma rimarrà in replica) con il triplice obiettivo di aumentare gli ascolti, dar luce al pomeriggio de La7 e trainare la versione allungata di G-Day, che con il cooking show della Parodina condivide i magri risultati.

Curioso è segnalare che proprio il tardo pomeriggio (18.30) era l’orario inizialmente pensato per il debutto di Lady Caressa sull’emittente terzopolista, ma, complice anche il volere della stessa conduttrice - che ad agosto 2011 a Libero dichiarava “ho chiesto di mantenere le 12.30 come orario di messa in onda” - si è optato per il mezzogiorno.

Lo spostamento de I Menù di Benedetta è l’ennesima variazione messa in atto da Paolo Ruffini che da quando si è insediato alla direzione de La7 ha dovuto fare i conti con ascolti non in linea con le attese. Considerando solo il daytime, il direttore ha allungato L’Aria che Tira e G’Day (da marzo), chiuso Ma anche No, spostato Mamma Mia che Domenica alle 14 e Ahi Piroso dalla mattina alla terza serata, abolite le strisce preserali di The Show Must Go Off.





15
gennaio

LA SFIDA DELLA DOMENICA: I BIG DI SANREMO ALL’ARENA. LUXURIA, FIOCCO DI NEVE E LA PARODI A QUELLI CHE. TORNA LA PANICUCCI SENZA BRACHINO

Massimo Giletti - L'Arena

La sfida della domenica torna nel vivo. Dopo la pausa natalizia anche il contenitore Domenica cinque si riaffaccia in palinsesto, anche se registrato e ridimensionato. Si parte alle 16.05 con la conduzione di Federica Paniucci. Essendo registrato, la Fede dovrà rinunciare alla cronaca live, in questo caso agli aggiornamenti della tragica vicenda della nave da crociera naufragata al Giglio.

All’Arena di Massimo Giletti riflettori puntati sul Festival di Sanremo: Gianni Morandi, accompagnato dal direttore artistico Gianmarco Mazzi, renderà noti in anteprima assoluta i nomi dei big in gara (per maggiori info clicca qui). Nel corso della puntata notizie, aneddoti e retroscena della kermesse canora più famosa d’Italia. Storie, docufiction, ospiti e talk nello spazio Così è la vita di Lorella Cuccarini che continuerà ad occuparsi anche del naufragio della Concordia.

Su Rai2, nel rinnovato Quelli che il calcio, si partirà con due grandi ospiti che saranno in studio per tutta la puntata: Claudio Lippi e Arrigo Sacchi. Nel parterre di tifosi il deejay e scrittore Federico Russo, la “iena” Pif, il comico Davide Paniate e il giocatore della Nazionale di rugby Mirco Bergamasco. A pochi giorni dal suo debutto, Vladimir Luxuria sarà in studio per presentare la nuova edizione dell’Isola dei Famosi, condotta insieme a Nicola Savino. Ospite anche Benedetta Parodi che presenterà il suo nuovo libro di ricette.


11
gennaio

DM LIVE24: 11 GENNAIO 2012. CATERINA BALIVO INCINTA, LE INVASIONI PARODIANE, 2/3 DELLA GIALAPPA’S A RADIO 101

Diario della Televisione Italiana dell'11 Gennaio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • 2/3 della Gialappa’a a Radio 101

pippo ha scritto alle 02:04

Marco Santin e Giorgio Gherarducci, ovvero due terzi della Gialappa’s Band, insieme a Flavia Cercato debutteranno lunedì 16 gennaio su Radio R101 alle 13, per un programma di due ore dal titolo Stile libero. (fonte “radio 101″)

  • Le Invasioni Parodiane

Phaeton ha scritto alle 12:05

Durante un break della Prova del Cuoco va in onda la pubblicità del libro di Benedetta Parodi che uscirà con il Corriere della Sera…

MisterGrr ha scritto alle 13:06

Subito dopo Cotto e Mangiato va in onda uno spot sul libro di Benedetta Parodi. Come la prenderà Mulè?

  • Caterina Balivo incinta

pippo ha scritto alle 14:44

Dolce attesa per Caterina Balivo, che sta concludendo il terzo mese di gravidanza; a giugno diventerà mamma. Lo annuncia ‘Chì, il settimanale diretto da Alfonso Signorini, nel numero in edicola da domani presentando un servizio fotografico della conduttrice e del compagno Guido Maria Brera in vacanza alle Maldive. (fonte “leggo.it”)


5
gennaio

GRASSO E MULE’ VS BENEDETTA PARODI. RELEGATA A COTTO E MANGIATO PERCHE’ GIORNALISTA DISASTROSA?

Aldo Grasso, Benedetta Parodi e Fabio Caressa

“#Grasso su B. #Parodi dice alcune verità (parlo per scienza diretta), altre non può saperle. Prima o poi le svelerò.”

A cinguettare, con fare sibillino, è Giorgio Mulè, ex direttore di Studio Aperto, in riferimento a quanto asserito da Aldo Grasso, a proposito di Benedetta Parodi, nella sua consueta rubrica su Corriere Tv.

Non bastassero i maliziosi nomignoli di “Gabanelli di Studio Aperto” o di “Fabio Volo della cucina”, il popolare critico è tornato a parlare (oggi in video, lo scorso 28 dicembre sul Corriere cartaceo) della Parodina per un “suggerimento”: trasformare I Menù di Benedetta in una sitcom familiare perchè Casa Parodi sarebbe la prosecuzione esemplare di Casa Vianello.

Quando, tra una frittura e un impasto, ci racconta del cambio degli armadi e si erge a moglie ideale, quando le cadono per terra i biscotti appena sfornati, ebbene in quel momento il suo programma cambia genere e diventa una sitcom”, dice Grasso sul Corriere.

Tutto questo non prima di una ‘doverosa’ premessa al vetriolo sulla carriera della Parodi giornalista:

[...] “quando conduceva Studio Aperto, e lasciatemelo dire era un mezzo disastro, di lei si ricordavano solo le papere, il modo un po’ così, gioioso, quasi infantile di raccontare la cronaca cioè non era proprio adatta a fare la conduttrice del telegiornale. E infatti le fu affidata una rubrica al termine del telegiornale, la famosa rubrica Cotto e Mangiato, secondo alcuni una promozione, secondo altri una retrocessione” [...]