Alessandra Mastronardi



16
marzo

NON SMETTERE DI SOGNARE: IL TALENT SHOW DIVENTA FICTION DA QUESTA SERA SU CANALE 5

Non Smettere di Sognare

Nel giugno del 2009, furono circa in 7 milioni a seguire il tv movie Non smettere di sognare e appassionarsi alle vicende di Stella, novella cenerentola interpretata da Alessandra Mastronardi. Un successo che ha permesso al film tv ambientato nel mondo della danza e dei talent show di diventare una serie televisiva di 8 episodi, al debutto questa sera alle 21,10 su Canale 5.

Girata nell’ “incantevole cornice” di Cologno Monzese, la fiction diretta da Roberto Burchielli, in questa nuova versione seriale, dovrà però fare a meno della sua “storica” protagonista. Alessandra Mastronardi, reduce dal successo della miniserie Atelier Fontana, non sarà più presente nel cast. Una vera sciagura, giacché all’epoca della messa in onda del film tv, fu proprio la presenza della giovane attrice a garantire al prodotto una buona fetta di pubblico. Del resto, la fiction dalla trama piuttosto scontata, ricca dei più banali luoghi comuni e realizzata con pochi mezzi a disposizione, ben poco avrebbe potuto fare senza il supporto di un volto molto noto e amato dal pubblico televisivo come quello della Eva Cudicini de I Cesaroni.

La serie (che si dota tra l’altro di una pagina Facebook apposita) torna dunque con una nuova protagonista, la giovane Katy Saunders, già vista nel ruolo di Babi nel film Tre metri sopra il cielo. L’attrice inglese vestirà i panni di Giorgia, figlia di un’umile portinaia e di un musicista, che per seguire i suoi sogni artistici ha abbandonato moglie e figlia. Per guadagnarsi da vivere, Giorgia è costretta a lavorare come donna delle pulizie in un’importante emittente televisiva, la stessa che con la trasmissione Non smettere di sognare ha dato popolarità alla ballerina Stella. Un giorno Giorgia, che sogna di diventare una ballerina e nel tempo libero si esercita nella scuola di danza di una sua amica, incontra il produttore della trasmissione Lorenzo Molinari, interpretato da Roberto Farnesi (già presente con lo stesso ruolo anche nel film). Il produttore televisivo rivede nella giovane ragazza la stessa situazione di Stella, anche lei costretta a fare i conti con una vita difficile, piena di stenti e un unico grande sogno da realizzare.




6
marzo

DM LIVE24: 6 MARZO 2011. LA MASTRONARDI SPERA, SIGNORINI LANCIA IL TOTO-CORNA, TRA BELEN E CORONA E’ CRISI.

Diario della Televisione Italiana del 6 Marzo 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Ne devi fare di gavetta!

lauretta ha scritto alle 15:31

La Mastronardi a Tv Talk: “Ho 25 anni, spero di non essere già stata etichettata con i Cesaroni”.

  • Toto-corna!

Phaeton ha scritto alle 16:23

A Verissimo Alfonso Signroini dice che una famosissima conduttrice molto amata dal pubblico italiano è stata tradita dal compagno. Le foto su Chi, ma lui prima chiamerà la conduttrice. Chi è?

  • Belen-Corona: è crisi


2
marzo

LA TV GENERALISTA NON E’ MORTA E FA ANCORA OTTIMI ASCOLTI

Alessandra Mastronardi e Piera Degli Esposti in Atelier Fontana

La tv generalista è morta, si è letto più volte su giornali e blog. La nascita del digitale terrestre, la moltiplicazione dell’offerta dei canali e i modesti risultati di alcuni programmi, un tempo di successo, lo hanno fatto pensare a più di qualcuno. Ma ci sono serate in cui tutto questo passa in secondo piano, quando gli ascolti prendono il volo e l’asticella della qualità torna a livelli più che buoni.

I risultati delle ultime settimane ci fanno capire come il pubblico abbia ancora voglia di riunirsi davanti alla tv e il fatto di considerare il 18-20% di share come un grande successo è una scusa che non regge più di tanto di fronte a errori di produzione, conduzione o programmazione. E’ un esempio lampante lo straordinario successo della miniserie Atelier Fontana – Le sorelle della moda, arrivata lunedì sera a sfiorare i 9 milioni di spettatori (8.894.000 – 29.92%), con una media delle due puntate pari a 7.973.000 spettatori con il 28% di share. Una fiction di qualità con ottimi interpeti (su tutti una bravissima Alessandra Mastronardi) e una storia familiare in grado di coinvolgere gli animi dei telespettatori, soprattutto donne (lo share tra il pubblico femminile è volato al 35.5%), che ha portato Rai1 a livelli record.

Rimanendo sulle reti Rai, in tutta la stagione non si erano visti 6 milioni di telespettatori al sabato sera. La prima puntata di Ballando con le stelle è riuscita a catalizzare l’attenzione di 5.994.000 spettatori e il 27.6% di share (profilo donne al 33.9%), battendo nettamente la concorrenza. Milly Carlucci e i suoi ballerini fanno rivivere il sapore del varietà di un tempo, quando tutta la famiglia si riuniva davanti al televisore. Ballando è un esempio di show elegante e appassionante, che si è saputo adattare ai ritmi dei talent show senza sfociare in risse da reality o distriscarsi in pruriginose indagini nel privato dei concorrenti.





1
marzo

DM LIVE24: 1 MARZO 2011. LA MASTRONARDI SI LAGNA E RICCI FA LA VITTIMA.

Diario della Televisione Italiana dell'1 Marzo 2011

4.000.000 di volte grazie!

DM nel solo mese di febbraio ha sfondato l’incredibile numero di 4.000.000 di contatti. Grazie a tutti.

>>> Dal Diario di ieri…

  • Felicità

mats ha scritto alle 01:14

Da domani, il GF live su La 5 andrà in onda anche alle 20.25. Con tutte queste finestre live, saranno contenti quelli che hanno l’abbonamento a Mediaset Premium…

  • Ringrazia per ciò che hai

AnTo ha scritto alle 14:38

La bella attrice venticinquenne Alessandra Mastronardi, celebre per essere stata tra le protagoniste di serie tv quali “I Cesaroni”, “Un Medico in famiglia”, “Romanzo Criminale” e in questi giorni su Rai Uno nella nuova fiction “Atelier Fontana”, si sfoga sulla pagine di “Diva e Donna” di questa settimana. “Oggi vivo il momento più duro della vita a livello professionale. Non ho progetti nuovi, sono ferma; è difficile lavorare nel nostro paese che sta vivendo un periodo storico e politico molto delicato. I fondi sono stati tagliati e bisogna accettare cose che non vorresti fare” dice Alessandra con una certa preoccupazione. Continua la Mastronardi: “Se penso al mio futuro ho tanti dubbi. Anche per questo ho partecipato alla manifestazione per la dignità e i diritti delle donne: oggi la società non aiuta le donne che lavorano. Ruby non è il modello delle giovani italiane…” sottolinea l’attrice. Alessandra parla anche dell’addio alla serie “I Cesaroni” e dice: “Mai avuto dubbi: bisogna avere il coraggio di dire basta quando non ci sono più storie degne di essere chiamate tali”.

  • Ora fa la vittima? Beh va beh


27
febbraio

ATELIER FONTANA – LE SORELLE DELLA MODA: ALESSANDRA MASTRONARDI E ANNA VALLE FANNO RIVIVERE IL MITO DELLE STILISTE SU RAI1

Atelier Fontana - Le sorelle della moda

Atelier Fontana – Le sorelle della moda, questo il titolo della miniserie coprodotta da Rai Fiction e Lux Vide, in onda questa sera e domani in prima serata su Rai 1. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con Coco Chanel, la prima rete Rai torna a parlare di moda proponendo la vita delle celebri Sorelle Fontana.

La storia di Micol (Alessandra Mastronardi), Zoe (Anna Valle) e Giovanna (Federica De Cola) parte da Traversetolo, un paesino della provincia emiliana, dove in una piccola bottega di famiglia, guidata dalla madre Amabile (Anna Bonaiuto), le tre sorelle muovono i primi passi nell’arte del taglio e cucito. Caratterialmente molto diverse ma profondamente unite e complementari nel lavoro, sentendosi strette nella realtà di provincia decidono di trasferirsi a Roma dove, con talento e passione, da semplici sarte si trasformano nelle regine dell’alta moda creando un vero e proprio impero. Grazie all’indiscusso stile e alla grande classe, riusciranno a vestire le donne più belle e importanti del Novecento.

Una storia che non riguarderà solo la moda ma, allo stesso tempo, rappresenterà  uno spaccato del costume e della vita in Italia che parte da prima della seconda guerra mondiale e arriva agli anni Sessanta. La fiction diretta da Riccardo Milani, con soggetto e sceneggiatura a cura di Lucia Zei, vede anche la partecipazione di Piera Degli Esposti, nel ruolo della principessa Caetani e la partecipazione straordinaria di Gianni Cavina nel ruolo di Giovanni Fontana. Completano il cast Massimo Wertmuller (Mazzocchi), Marco Bocci e Marco Foschi nel ruolo di Enrico e Leonardo, i due grandi amori di Micol.





7
febbraio

CANALE5 A TUTTA FICTION: RIMANDATI I LICEALI, ARRIVANO I RIS, NON SMETTERE DI SOGNARE E L’OMBRA DEL DESTINO.

Le nuove serie di Canale5

Se ne erano perse le tracce. Con l’eccezione di Al di là del lago, Canale5 per questo inizio 2011 ha messo in soffitta le fiction per puntare sull’intrattenimento che sta ottenendo buoni risultati, tanto da tallonare Rai1 in prime time. Conclusosi l’evento Sanremo, il Biscione sarà pronto a far debuttare tre nuove serie nelle serate di martedì, mercoledì e giovedì.

Mercoledì 23 febbraio prenderà il via L’ombra del destino che raddoppia la programmazione il 24 febbraio e proseguirà il giovedì sera dal 3 marzo. La fiction in sei puntate con protagonisti Romina Mondello e Adriano Giannini, si articolerà tra misteri, profezie e incroci del destino.

Mercoledì 2 marzo, invece, sarà la volta del debutto della fiction Non smettere di sognare. Il grande successo del film tv (6.744.000 spettatori e il 30.71% di share il 3 giugno 2009) ha fatto sì che si procedesse alla realizzazione di una serie vera e propria che vede protagonista non più Alessandra Mastronardi ma Katy Saunders. Peccato che sul sito Fiction Mediaset non ci sia traccia di questo prodotto. Nel cast farà il suo ingresso la ballerina e ora attrice Alice Bellagamba, quarta classificata ad Amici 8.


18
novembre

ROMANZO CRIMINALE 2: L’ATTESA E’ FINITA, IL RITORNO DELLA BANDA DELLA MAGLIANA TRA LA VENDETTA DEL LIBANESE E UN’INEVITABILE DISGREGAZIONE DA QUESTA SERA SU SKY CINEMA 1.

Romanzo Criminale 2

L’attesa uccide recitava il promo, trasmesso in estate, di Romanzo Criminale 2. Attesa è un termine che non rende l’idea di quel che hanno aspettato i numerosissimi fan di una serie che ha cambiato il modo di concepire la fiction del Belpaese. Sono passati quasi due anni dalla prima tv dell’ultimo episodio della prima stagione, il 12 gennaio 2009, giorno in cui, il Libanese – vero ed unico leader carismatico della banda – veniva crivellato sotto casa dell’amata madre dai colpi di pistola di due personaggi a volto coperto. Da quel 12 gennaio 2009, il Libanese è morto innumerevoli volte, tante quante le repliche andate in onda su Sky Cinema, Fox Crime, Italia 1, tante quante le migliaia di visualizzazioni su youtube delle scene di un telefilm con un seguito che va ben oltre quello televisivo (comunque alto con 500.000 spettatori di media su Sky).

Adesso l’attesa è finita e questa sera inizia una seconda stagione che ruoterà intorno a due temi fondamentali: la voglia di vendicare l’uccisione del capo e la disgregazione di una banda, i cui componenti non hanno più voglia di remare nella stessa direzione. Il tutto accompagnato da una domanda, apparentemente scontata (tutto fa pensare che i killer siano stati i fratelli Gemito) ma che promette di avere una risposta definitiva soltanto nella fase finale della stagione: Chi ha ucciso il Libanese?

I ragazzi che avevano conquistato Roma sono cresciuti, la parabola discendente della banda è iniziata ed i contrasti e i tradimenti saranno all’ordine del giorno all’interno di queste dieci puntate prodotte dalla Cattleya per Sky Cinema (la prima stagione era stata coprodotta anche da Mediaset, ma il biscione ha deciso di uscire di scena). Il Libanese, capace di tenere unito tutto il gruppo al grido di “Stecca para pe’ tutti“, prima di perdere la lucidità, invaso da cocaina e delirio di onnipotenza, non ha trovato un degno erede e si consumerà lo scontro tra il Freddo, per il quale la vendetta dell’amico diventa una priorità assoluta, e il Dandi che sembra più interessato a mantenere il controllo degli affari.


10
novembre

CHI HA INCASTRATO PETER PAN: BONOLIS RISPONDE A SANTORO CON CARLO CONTI, FRANCESCO FACCHINETTI E MARCO MENGONI

Marco Mengoni ospite di Chi ha incastrato Peter Pan?

L’emergente e il veterano della Rai riuniti per una sera sull’insolito palcoscenico dell’amico cerimoniere. Francesco Facchinetti e Carlo Conti saranno gli ospiti del sesto appuntamento, in onda domani, con Chi ha incastrato Peter Pan?. Un’incursione eccezionale nella tana del nemico per i cavallieri di Viale Mazzini che, però, a ben guardare, non sorprende più di tanto.

Con la sua ospitata, infatti, Conti sdebita le apparizioni di Bonolis e Laurenti in una puntata di qualche settimana fa de I Migliori Anni, mentre la presenza, anticipata in tempi non sospetti da DM, di Francesco Facchinetti va a suggellare l’ingresso del figlio di Pooh nella scuderia Presta. E poi non si sa mai: il mattatore di Canale 5 potrebbe pure decidere di ricambiare il favore con una comparsata ad XFactor.

Oltre ai conduttori de I Migliori Anni e XFactor, al cospetto dell’allegra brigata di bambini ci saranno la cesarona Alessandra Mastronardi e Marco Mengoni. Per il fresco vincitore del Best European Act agli EMA sarà anche l’occasione per ritrovare capitan Facchinetti. Un nutrito parterre attende, dunque, Paolo Bonolis cui spetterà ancora una volta il compito di affrontare lo spauracchio Santoro che sfodera Bocchino e Casini per una puntata di Annozero dal titolo Papa Nero, incentrata sulla scissione di Fini e sul futuro del centro destra.