18
maggio

EUROVISION SONG CONTEST 2013: ECCO TUTTI I PRIMI 10 CANTANTI FINALISTI

Eurovision Song Contest 2013

Eurovision Song Contest 2013

La finale dell’Eurovision Song Contest 2013 è alle porte, e anche l’Italia è pronta a salire sul palco della Malmo Arena con Marco Mengoni, pronto a darsi battaglia contro i restanti 25 paesi. Il vincitore di Sanremo parrebbe avvantaggiato: si esibirà infatti come 23esimo, a ridosso dell’apertura del televoto, anche se il Belpaese non sembra affatto favorito per la vittoria. Ma vediamo brevemente contro chi il nostro Mengoni dovrà vedersela. Di seguito i 10 paesi che si esibiranno nella prima metà dello show, in ordine di scaletta.

2 – Lituania, Andrius Pojavis canta Something. Canta da quando era piccolo e durante il liceo ha fatto parte di una band, strada percorsa anche dopo la laurea in storia. Proprio in questo periodo ha preso parte a diversi gruppi, finché con gli Hetero non ha vinto l’EuroRock. Piuttosto famoso in Lituania, si divide tra la madrepatria e l’Italia, dove ha inciso peraltro il suo album di debutto.

3 – Moldavia, Aliona Moon canta O mie. Già protagonista dell’Eurovision dello scorso anno, era infatti nel coro di Pasha Parfen, quest’anno è invece sbarcata da protagonista, con una canzone scritta proprio da Pasha.

4 – Finlandia, Krista Siegfrids canta Marry me. Nata in una band, ha poi proseguito nel campo dei musical, finché non le si sono aperte le porte di The Voice, dove però si è fermata in semifinale. E’ arrivata all’ESC ottenendo il massimo dei voti dalla giuria e dal televoto al Uuden Musiikin Kilpailu 2013, il concorso locale per la scelta del rappresentante finlandese. Si è fatta notare sul palco di Malmo per il bacio lesbo, un atto – ha dichiarato – per esortare la Finlandia a regolarizzare i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

6 – Belgio, Roberto Bellarosa canta Love kills. Di origini pugliesi, Roberto ha iniziato a studiare al Conservatorio dall’età di 9 anni e ha scoperto la passione per il canto grazie alla sua insegnante che, notata la sua voce, ha deciso di fargli impartire delle lezioni di canto. E’ divenuto famoso in madrepatria grazie alla prima edizione di The Voice, da cui ne è uscito vincitore.

7 – Estonia, Birgit Õigemeel canta Et uus saks alguse: Si esibisce sul palco di Malmo con un bimbo in grembo, la giovane Birgit è divenuta famosa nel 2008 grazie a Pop Idol, che le ha aperto le porte del mercato musicale estone, dove è divenuta senza dubbio uno dei protagonisti. Parte di un coro Gospel, è anche attrice e già dopo la vittoria a Pop Idol tentò di arrivare all’ESC partecipando al programma Eesti Laul, ma arrivò solo terza.

8 – Bielorussia, Alyona Lanskaya canta Solayoh. Doveva rappresentare la Bielorussia a Baku, lo scorso anno, ma è stata squalificata all’ultimo a causa del televoto truccato dal suo producer durante la finale del concorso interno e sostituita dai Litesound. Dopo la squalifica, si è ripresentata ed è riuscita ad aggiudicarsi la vittoria con il relativo accesso all’ESC.

9 – Malta, Gianluca Bezzina canta Tomorrow. Dottore a tempo pieno e cantante part time. Ha iniziato a suonare il piano all’età di 7 anni, anche se nel mentre non ha disdegnato il canto entrando nel coro Malta Children. E’ frontman dei Funk Initiative, con cui ha pubblicato tre singoli.

10 – Russia, Dina Garipova canta What if. Nata nel 1991, la Garipova è nata musicalmente grazie alla versione russa di The Voice, da cui sono usciti diversi rappresentanti dell’ESC 2013. Studentessa di giornalismo, è stata scelta con un’audizione interna direttamente dal broadcaster pubblico Channel One.

12 – Armenia, Dorians cantano Lonely Planet. E’ una delle due band presenti all’Eurovision, i Dorians sono diventati popolari grazie alle selezioni locali per la partecipazione all’ESC 2008. Non ce la fecero, ma il ritorno di immagine fu talmente importante tanto da permettere alla band di farsi strada nel mercato musicale armeno. Hanno vinto il premio come Best band rock, best video e best vocal ai National Music Awards.

13 – Paesi Bassi, Anouk canta Birds. Non ha bisogno di particolari presentazioni Anouk, già nota al pubblico europeo. Figlia di un cantante blues, bazzica il mondo musicale dal 1997 e ha all’attivo la bellezza di 11 album e una valanga di premi vinti in terra natia in questi anni.

> SCOPRI I RESTANTI 10 CANTANTI FINALISTI CHE SI SONO ESIBITI DURANTE LA SECONDA PARTE DELLA FINALE DELL’EUROVISION SONG CONTEST 2013

> SCOPRI I CANTANTI FINALISTI CHE RAPPRESENTANO LE BIG 5: ITALIA, FRANCIA, GRAN BRETAGNA, SPAGNA, GERMANIA E SVEZIA

ECCO IL VINCITORE DELL’ESC 2013: LA DANIMARCA. ITALIA CON MARCO MENGONI SETTIMA

> EUROVISION SONG CONTEST 2013: LA CLASSIFICA FINALE

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Eurovision Song Contest 2013
EUROVISION SONG CONTEST 2013, LA FINALE: ECCO I SECONDI 10 CANTANTI FINALISTI


GFVip 2017 - Daniele e Aida in finale
Grande Fratello Vip 2017: Daniele Bossari e Aida Yespica in finale – Video


Simona Izzo - Undicesima puntata GF Vip 2017
Grande Fratello Vip 2017, undicesima puntata del 20 novembre: fuori Cecilia, al televoto Ignazio e Malgioglio. Daniele e Aida in finale


Pechino Express 2017- Le Caporali
Pechino Express 2017: ecco i finalisti. La Elia all’adorata amica Jill: «Sei una str*nza, vaffanc*lo!»

1 Commento dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

18 maggio 2013 alle 17:27

ah, ok, hai tolto le big 5!

Dai, tenendo conto che so che ti fa piacere Daniele dò un mio giudizio a tutte le canzoni:

Lituania: mi piace tantissimo, tra le finaliste, essendo state fatte fuori la maggior parte delle mie favorite, è la preferita dopo l’Olanda. Il ritmo è fantastico, molto The Killers, anche se il cantante non centra un tubo con la canzone. Ma nella selezione nazionale ce n’era un’altra che ho letteralmente amato, “War in the wardrobe” di Gerai Gerai & Miss Sheep, vi consiglio di ascoltarla.

Moldavia: mi ha conquistato col tempo, hanno azzeccato la scelta di farla cantare in rumeno (in inglese era inascoltabile), lei ha una voce pazzesca, una bella ballata. Mi aspetto un ottimo piazzamento.

Finlandia: trascinante, lei è fuori come un balcone, e che soddisfazione vedere un bacio lesbo in diretta sulla RAI. Togliete la tv a Moige stasera.

Belgio: il mio guilty pleasure. La canticchio spesso…mi fa impazzire! Contento che sia in finale.

Estonia: puzza di naftalina da un miglio da quanto è anni ‘90, piatta e banale, ma lei ha fatto un’ottima esibizione, finale meritata.

Bielorussia: la Solaia. Orrenda, putridume, vomito e sterco allo stato puro. Ha rubato il posto al Montenegro. Fine.

Malta: carina, non pensavo ce la facesse ad arrivare in finale. Ha il mio stesso nome di battesimo, quindi un po’ di tifo lo farò anche per lui va là.

Russia: paraculissima, poi una canzone sulla pace e blablabla portata dalla Russia, ma per favore.

Armenia: lui è bravo, ma la canzone è proprio brutta. Addio.

Paesi Bassi: <3 <3 <3 la voterò, amo alla follia, brividi brividi brividi. Quanto vorrei vincesse…non succederà mai, parliamo del paese (col Portogallo e la Svizzera) più snobbato di sempre all'ESC. Non mi stupirei se arrivasse tra gli ultimi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.