2
maggio

UN MEDICO IN FAMIGLIA 9: IL PUBBLICO PROTESTA PER L’USCITA DI SCENA DI MELINA E DANTE SCENDE IN CAMPO

Melina - Beatrice Fazi

Melina - Beatrice Fazi

Va bene perdere Lele, ché ci sono anche abituati. Va bene perdere Bianca, dal momento che è l’interprete Francesca Cavallin a voler abbandonare e non la si può certo costringere a restare. Ma a perdere Melina il pubblico di Un Medico in Famiglia non ci sta e bombarda Twitter di appelli e Rai Fiction di email affinché Beatrice Fazi sia riconfermata per la nona serie.

L’attrice, quando ha dato la notizia della sua uscita di scena era dispiaciuta della cosa e dunque è apparso chiaro che la decisione fosse passata sopra la sua testa. Adesso invece è grata e commossa per le straordinarie dimostrazioni d’affetto che sta ricevendo.

Certo che le colf di casa Martini sanno davvero farsi amare. Nessuno ha mai dimenticato Cettina (Lunetta Savino), presente fino alla quinta serie con una breve “visita” nella sesta, e addirittura i fan sognatori intravedono nell’uscita di scena di sua cugina Melina uno spiraglio per un suo possibile rientro. Ma è cosa assai improbabile e dunque i forum stanno combattendo con le unghie e con i denti per non perdere il personaggio comico della serie. A Melina è legato a doppio filo il marito Dante Piccione, a cui dà il volto Gabriele Cirilli, che proprio in questi giorni ha iniziato a gestire in prima persona il proprio account Twitter: un modo per tenere saldo il contatto con i telespettatori in vista della possibile tempesta? L’attore, contattato da DM, dice di non sapere ancora nulla.

Quello che si sa è che gli autori vorrebbero ridurre lo spazio dedicato alla linea comica, ormai troppo presente nelle puntate. Ma la cosa non è così semplice: senza Melina tutte le responsabilità finirebbero non sulle spalle di Lino Banfi (anche se nonno Libero da sempre se ne lamenta) ma su quelle di Emanuela Grimalda che dopo aver interpretato un ruolo minore nella quarta serie è entrata nel cast fisso dalla sesta col ruolo di Ave Battiston, madre biologica dello scomparso Guido (Pietro Sermonti). Ave, comica pure lei, è diventata assieme alla signora Piccione un punto di riferimento fondamentale vista la confusa staffetta che i protagonisti portano avanti da alcuni anni: ormai quando c’è Lele non c’è nonno Libero e viceversa e addirittura nelle puntate in onda adesso non c’è nessuno dei due. Conclusione? I piccoli Martini sarebbe soli senza Ave e Melina, considerato che Maria è in altre faccende affaccendata.

Vedremo quali saranno le risposte della Rai e degli autori alla ricerca di un centro di gravità permanente che sta affliggendo i telespettatori e se si eviterà un’altra debacle dopo quella della quinta serie.



Articoli che potrebbero interessarti


Beatrice Fazi, Lino Banfi e Milena Vukotic
UN MEDICO IN FAMIGLIA 9, FUORI UN ALTRO: BEATRICE FAZI (MELINA) NON CI SARA’


I Cesaroni - Christiane Filangieri
I CESARONI 6 ANTICIPAZIONI: LO SPETTRO DI UN MEDICO IN FAMIGLIA INCOMBE SULLA GARBATELLA


Un Medico in famiglia 9
UN MEDICO IN FAMIGLIA 9: QUESTA SERA IL GRAN FINALE


Un Medico in famiglia 9
UN MEDICO IN FAMIGLIA 9: ANTICIPAZIONI ULTIMA PUNTATA DI GIOVEDI 29 MAGGIO 2014

15 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 19:37

Cos’ è, il clericalismo tipico della nuova dirigenza impone di dover dare una linea meno comica alla serie? Ma se regge proprio per questo!
Scelta assurda, soprattutto considerando il punto che non torna Cettina! Perchè devono ” rovinare” quello che funziona? Le ultime puntate non sono state pessime.
Vedendo che aria tira, ” tutti pazzi per amore” è un’ utopia che venga realizzata…Forza Melina!!!!!



2. Peppe93 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 19:40

Secondo me commettono un gande errore a ridurre il filone comico. Credo che il succeso di questa srie è dovuto proprio al fatto di alternare la comicità a momenti sentimentali/familiari



3. fabulous ha scritto:

2 maggio 2013 alle 19:43

mi spiace ma questi personaggi non hanno più nulla da dire. capisco che è dura accettare la realtà per cirilli e fazi,ma bisogna sfoltire il cast,togliendo i personaggi superflui e facendone entrare di nuovi



4. Marco89 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 19:55

Beh Fabulous, permettimi, Melina è tutto tranne che un personaggio superficiale. In questa edizione la sfilza dei cosiddetti è lunghissima, e Melina, almeno per la maggior parte degli affezionati della serie, non entra tra questi. E’ un’ ottima spalla comica per Ave e per Libero.
Se poi consideriamo la stanchezza, del format in generale, ok, ma allora si allarga il discorso.



5. Luna90 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 19:55

Devono restare: nonno Libero, nonna Enrica, Ave, Melina, Maria, Annuccia, i gemelli, Marco, Palù, Jonathan e tutti i dottori dell’ospedale.
Fuori: Lele, Bianca, Inge, Gus, Gemma e Giulio.



6. Luna90 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 19:56

Giulio non deve andare fuori, pardon



7. Luna90 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 20:01

Ah, Cirilli deve rimanere ovviamente



8. Matteo G. ha scritto:

2 maggio 2013 alle 20:13

Ridurre il filone comico? Ma dai non ci credo. Sono proprio i momenti comici tra Libero/Ave Ave/Melina Melina/Libero che tengono in vita questa serie.



9. fabulous ha scritto:

2 maggio 2013 alle 20:22

in questa serie quei due sono parecchio inutili comunque. vogliamo allungare l’agonia anche nella prossima?



10. Markos ha scritto:

2 maggio 2013 alle 20:32

Questa serie è divertente proprio grazie a Ave/Melina/Dante e loro vogliono eliminare 2 componenti su 3…mah



11. Andrew ha scritto:

2 maggio 2013 alle 20:54

Ridurre la comicità?? Ma i primi caldi hanno dato alla testa agli autori! E’ giusto quello che salva attualmente la serie tra amori improbabili e storie campate per aria!
Non ho capito, che hanno intenzione di trasformare la fiction da una commedia ad un dramma? Che fanno, al posto di Don Matteo mettono Nonno Libero che investiga su omicidi di Poggio Fiorito??



12. gè95 ha scritto:

2 maggio 2013 alle 21:02

parlo da fan del medico in famiglia che lo guarda dalla prima serie dopo Alice, Cettina, Torello, Guido, Ciccio, Alberto e Nilde non possono togliere anche Melina
per me i personaggi che devono assolutamente rimanere sono: nonno Libero, nonna Enrica, Maria, Marco, Annuccia, Emiliano, Melina, Dante, Bobò, Elena, Palù, Jonathan, i medici dell’ospedale e Ave
quelli che hanno stufato e devono andare via: Lele, Bianca, Guss, Giulio, Gemma e Roberto



13. rien ha scritto:

2 maggio 2013 alle 23:50

Oddio chi sarebbe questo pubblico che protesta per cosa? Per un ruolo che non aggiunge nulla alla serie: non è un’attrice comica (non fa ridere) non è un’attrice drammatica.
Concordo con chi dice che certi personaggi non hanno nulla da dire a differenza di altri di ben altro spessore come l’attrice che interpreta Ave che tiene in piedi da sola quasi mezza serie grazie alla sua bravura e presenza scenica.



14. Nadia ha scritto:

6 maggio 2013 alle 11:44

Non facciamo lo stesso errore che hanno fatto in Don Matteo a escludere la Saino dal cast, interrompere la bellissima storia d’amore che ha appassionato tutti i fan aumentando gli ascolti!!Interrompere il filone comico in un Medico in famiglia è assurdo,è proprio questo che sdrammatizza la fiction e piace infinitamente ai fan,senza comicità sarebbe troppo pesante,ma perché non la smettono di pensare al posto nostro,un po’ di buon senso per cortesia,pensate invece a regolare il personaggio di Maria che in questa serie è uscito di senno,da seriosa e severa che era con i sentimenti, è andata fuori di testa in un attimo con Roberto senza pensarci due volte,non stravolgete il resto per cortesia,non esageriamo!!!!



15. bruna ha scritto:

9 maggio 2013 alle 13:40

d’accordo con Nadia su tutto!!! non stravolgiamo tutto a forza di voler cambiare…ma dobbiamo x forza piangere….lasciateci qualche sorriso vi prego!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.