4
marzo

THE VOICE – PIERO PELU’

Piero Pelù - The Voice of Italy

Piero Pelù - The Voice of Italy

E’ il personaggio di rottura, il “Morgan” di The Voice of Italy, con una lunga carriera nel mondo musicale. Per diversi mesi circolava insistentemente il nome di Fabri Fibra, più un’ipotesi del web che una reale certezza, poi la scelta come ben sappiamo è ricaduta su Piero Pelù, il frontman dei Liftibia, una delle rockstar più longeve e apprezzate nel Belpaese (e dal produttore Marco Tombolini). Sarà lui uno dei quattro giudici del nuovo talent show di Rai2, in partenza il 7 marzo, affiancato da Raffaella Carrà, Noemi e Riccardo Cocciante. Dicevamo di “rottura”, e infatti già dai promo in onda sulle reti Rai si è fatto subito notare con un’autoironica provocazione che lascerà probabilmente esterrefatte le nonnette che girano il sugo tra un servizio e l’altro della Vita in diretta: “Comincia a scaldare le canne, il tuo momento sta per arrivare baby”.

Se si tratterà di un consiglio o di una minaccia lo scopriremo solo dopo la prima puntata, fatto sta che sul web si è già scatenato un gran chiacchiericcio, segno che l’obiettivo è stato pienamente raggiunto. D’altronde lui stesso non ha rinnegato che ogni tanto qualche tiro ci scappa – mica è un santo, e mica è l’unico – ben cosciente comunque di quali siano i limiti e le conseguenze, vissute in prima persona, del passaggio alle droghe pesanti. Autoironia, appunto, e cervello. Salvato dallo spirito punk, non è mai stato un grande amante dei talent show né dei prodotti televisivi.

O meglio, preferirebbe che i musicisti percorressero prima altre strade, girando il Belpaese e facendosi apprezzare mano a mano. Ma d’altronde il mercato è fortemente cambiato rispetto al passato, e per quanto la tv sia falsa, e conseguentemente anche i talent show lo siano, ormai è l’unico sbocco per farsi notare dalle major, che detengono il 90% del marketshare e decidono chi, come, quando e perché lanciare un artista. Rimane comunque un punto di vista curioso quello di Pelù, visto che oggi – ad un anno da quelle dichiarazioni – si ritrova proprio all’interno di questo mondo, ironia della sorte al fianco di una giurata nata dal talent show concorrente. Un cortocircuito tra il dire e il fare, ma d’altronde – come si suol dire – solo i cretini non cambierebbero mai idea.

Pelù comunque lo abbiamo già potuto apprezzare da un punto di vista prettamente televisivo al fianco di Victoria Cabello in Quelli che, visto che è stato spesso ospite per i commenti in esterna sulle partite, mentre se la spassava con gli amici a guardare la sua Fiorentina. Da quello musicale invece, non c’è dubbio che sia un caposaldo del rock italiano: nato con i Mugnions, ai tempi del liceo, si è fatto strada con i Liftiba, ben 19 anni insieme, fino allo scioglimento del 1999. Dopo 10 anni da solista, il cantautore fiorentino è tornato sulle sue orme riunendo il suo gruppo storico. Un’anima veramente rock che potrebbe far bene al talent show di Rai2.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Il Volo, Claudio Baglioni
Sanremo 2018: al ‘Baglioni & Friends’ anche Il Volo, Piero Pelù e Gino Paoli con Danilo Rea


The Voice 2016 - Patty Pravo ed Emis Killa
THE VOICE 2016: DA DOMANI ARRIVANO GLI SPECIAL COACH


piero pelù-coach-the voice--
THE VOICE 2016, PIERO PELU’: RINGRAZIO TUTTI MA NON CI SARO’


the-voice-2014-coach-j-ax
THE VOICE 2014: CHI HA VINTO TRA I COACH J-AX, RAFFAELLA CARRA’, NOEMI E PIERO PELU’?

1 Commento dei lettori »

1. gio ha scritto:

4 marzo 2013 alle 18:34

Pelù è un grande! Dop tanti anni lui e Ghigo si sono riuniti e l’ultimo disco con i litfiba l’ho trovato molto bello.Io essendo della provincia di Torino li aspettavo in concerto l’anno scorso ma purtroppo il concerto è saltato per infortunio e mi aspettavo che recuperassero quella data……ed ora invece è in tv….che sfiga..Io sono da sempre un fan dei Litfiba e di Elio e le storie tese e mi dispiace veramente tanto vederli ora cimentarsui in tutte queste cagate televisive invece di fare la loro grande musica….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.