15
marzo

IL TAR DEL LAZIO BOCCIA LO STOP DEI TALK SHOW POLITICI PER LE TV PRIVATE. IL CDA RAI CONVOCATO D’URGENZA

C’è grande fermento nei corridoi di Viale Mazzini. Non solo per la vicenda che riguarda Santoro,  Minzolini, Berlusconi e l’AgCom ma soprattutto per la decisione del Tar del Lazio sui talk-show politici delle emittenti private, sospesi giorni addietro dall’Autorità per la garanzia delle comunicazioni varando un provvedimento-costola del regolamento predisposto per la Rai dalla Commissione di Vigilanza.

La terza sezione del Tribunale Amministrativo Regionale presieduta da Maria Luisa De Leoni ha accolto il ricorso di Sky e Telecom Italia Media in relazione alla sospensione del regolamento varato dall’AgCom. Ne consegue che tutte le tv private (in primis Mediaset, Sky e Telecom Italia) potranno riprendere le trasmissioni di qualsivoglia talk show politico, purchè conforme alle canoniche norme sulla par condicio.

Grande soddisfazione per Sky Italia e, in particolar modo, per il direttore di SkyTG 24 Emilio Carelli, da sempre estimatore dei “faccia a faccia” politici in periodo elettorale. Anche Mediaset si è dichiarata appagata dalla sentenza e deciderà “responsabilmente” (a causa della ristrettezza degli spazi a disposizione) nei prossimi giorni come posizionare i propri programmi di informazione.

C’è chi, intanto, è nel caos più totale. Parliamo del Consiglio di Amministrazione della Rai, convocato oggi d’urgenza (alle 12) dal Presidente Paolo Garimberti.

Il provvedimento dell’AgCom per i media privati si basava infatti su un’intepretazione restrittiva (simile a quella del CDA Rai) del regolamento varato dalla Commissione di Vigilanza Rai (che non richiedeva affatto la chiusura dei talk politici), bersaglio di critiche a destra e a manca .

Non avendo il Tar le giuste competenze per esprimersi sull’azienda pubblica, sta allo stesso Consiglio di Amministrazione decidere come procedere per i programmi di approfondimento Rai. In merito si è espresso ieri il Presidente della Vigilanza Sergio Zavoli che ha esortato l’azienda pubblica a ripristinare tutti i talk show sospesi. Dure le repliche del Presidente Paolo Garimberti e del consigliere Giovanna Bianchi Clerici, favorevoli alla ripresa delle trasmissioni ma contrari all’atteggiamento adottato dalla Vigilanza – che ha di fatto scaricato tutte le colpe sul CDA.

Non ci resta che attendere la riunione del Consiglio di Amministrazione fissata per oggi per capire come si evolverà la delicata situazione.



Articoli che potrebbero interessarti


Talk Show Politici
IL CDA RAI CONFERMA LO STOP AI TALK SHOW: LA PALLA PASSA ALLA COMMISSIONE DI VIGILANZA


Matteo Renzi
AGCOM: LIMITARE LA PRESENZA DEL PREMIER IN TV. NEI TG PREVALE IL SÌ ALLA RIFORMA


Sky - Mediaset
C’ERA UNA VOLTA IL DUOPOLIO: I RICAVI DI SKY SUPERIORI A QUELLI DI MEDIASET


AgCom
L’AGCOM DETTA LEGGE SULLE FREQUENZE DIGITALI IN ATTESA DELLO SWITCH-OFF

9 Commenti dei lettori »

1. Pape Satan ha scritto:

15 marzo 2010 alle 12:08

Aridatece Annozero

io sono d’accordo
noi siamo d’accordo
Zavoli è d’accordo
Il Tar è d’accordo
l’edicolante è d’accordo
la vecchia del terzo piano è d’accordo

Ma mi sa
che c’è qualcuno che non è d’accordo…

mi dispiace
ma lui è lui

e voi non siete un cazzo



2. Davide Maggio ha scritto:

15 marzo 2010 alle 12:34

@ Pape Satan: beh, non santifichiamo chi santo non e’ per favore. Che ben vengano TUTTI i talk, in generale.



3. Pape Satan ha scritto:

15 marzo 2010 alle 13:06

Non essere demagogico, Davide Maggio

fammi fare il comunista
in santa pace

e poi lo dice anche il nome, no?

San Toro

è santo, è santo



4. giulia ha scritto:

15 marzo 2010 alle 13:09

Nonostante la mia profonda antipatia per Santoro, Travaglio, Ruotolo, Floris e compagnia bella penso che questa pagliacciata debba finire presto. E’ ridicolo che in televisione in questo periodo non si possa nemmeno pronunciare il nome di un politico ( una sorta di segreto di Pulcinella ), è una regressione a tempi di cui non ho memoria.



5. Davide Maggio ha scritto:

15 marzo 2010 alle 13:16

@ Pape: il comunista lo vai a fare altrove ;-)



6. Davide Maggio ha scritto:

15 marzo 2010 alle 13:17

@ giulia: assolutamente d’accordo. Voglio i confronti a due. E’ giusto che la gente possa farsi un’opinione.



7. Pape Satan ha scritto:

15 marzo 2010 alle 13:20

Davide Maggio
e allora fai il fascista fino in fondo
che diamine

di là c’è luigino che
dopo avermi fatto penare
per una settimana
se ne esce con una fregnaccia gargantuesca

sulla Setta

chiedo giustizia, vostro onore

nessun bannamento

sotto con l’olio
di ricino :D



8. lillina ha scritto:

15 marzo 2010 alle 13:28

E’ una decisione giusta, ben vengano i confronti da cui comunque qualcosa di valido esce sempre indipendentemene dalle inclinazioni politiche.



9. giulia ha scritto:

15 marzo 2010 alle 14:20

Davide Maggio :
Certo! Ed anche per evitare di rendere martire chi martire non è.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.