18
aprile

Sandokan: via alle riprese dal prossimo 22 aprile. Nel cast anche Alessandro Preziosi e Ed Westwick di Gossip Girl

Can Yaman

Can Yaman

Fumata bianca per le riprese di Sandokan, la serie internazionale, prodotta da Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, con protagonista l’attore turco Can Yaman. Nuovo adattamento della saga di romanzi di Emilio Salgari, la fiction sarà sul set a partire dal prossimo 22 aprile, con la messa in onda italiana, prossimamente, su Rai1.

Insieme a Can Yaman, scelto per calarsi nei panni della Tigre della Malesia in una versione del tutto originale rispetto al Sandokan del passato, ci sarà l’esordiente Alanah Bloor, che interpreterà Marianna. I due attori verranno dunque affiancati da volti noti ed internazionali del piccolo schermo: oltre ad Alessandro Preziosi, che sarà l’iconico Yanez de Gomera, ruolo che in precedenza era stato assegnato a Luca Argentero, ci saranno, nelle vesti dell’antagonista Lord Brook,  Ed Westwick – noto per il ruolo dell’iconico Chuck Bass di Gossip Girl -  e John Hannah. Cast completato da Madeleine Price, Gilberto Gliozzi, Mark Grosy e Samuele Segreto, ex allievo di Amici.

Nato da un’idea di Luca Bernabei, il nuoco Sandokan si presenta come una grande epopea che, insieme ai contorni tipici di una fiaba, avrà un forte legame con l’ambiente. La serie, che ha come obiettivo principale quello di raccontare le origini della Tigre della Malesia, ripercorrerà tutta la vita deli Sandokan: dalla scoperta di essere figlio di un antico re guerriero al suo amore profondo per Marianna, passando attraverso l’amicizia con Yanez e la rivalità con Lord Brooke. Un mix di avventura, azione, eroismo dentro un racconto che è pronto a incantare adulti e bambini, unendo tutta la famiglia. Non a caso, nel corso delle varie puntate, i protagonisti scopriranno se stessi e capiranno di appartenere a una storia molto più grande, fatta di rivoluzione, di amore per la natura e di lotta per la libertà.

Lux Vide ha rilasciato la sinossi ufficiale della serie, diretta da Jan Maria Michelini e Nicola Abbatangelo, sviluppata per la televisione da Alessandro Sermoneta, Scott Rosenbaum e Davide Lantier:

Borneo, metà del 1800. Un paradiso abitato dalle tribù native dei Dayak, che vivono secondo le loro antiche tradizioni, ma dominato dalla spietata legge degli inglesi, all’apice del loro potere coloniale. Sandokan vive alla giornata, senza schierarsi: combatte per se stesso e per la sua ciurma di pirati, tra cui il fidato Yanez. Ma la sua vita cambia quando, durante un’incursione, incontra Marianna, la bella figlia del console britannico di Labuan. È l’inizio di una storia d’amore impossibile tra due anime inaspettatamente simili: Marianna, di sangue nobile, ma con lo spirito selvaggio di chi è cresciuto in un paradiso tropicale, e Sandokan, leader pirata e avventuriero, che porta in sé il sangue di re guerrieri. Sulle loro tracce si metterà il leggendario cacciatore di pirati, Lord James Brooke, che non si fermerà davanti a niente pur di catturare Sandokan e conquistare il cuore di Marianna“.

Le riprese partiranno da Formello, dove il set di Sandokan inaugurerà il nuovo Teatro 7 nel polo produttivo targato Lux Vide, e poi si sposteranno tra il Lazio, la Toscana, l’isola di Reunion e la Calabria, dove è stata costruita la colonia inglese di Labuan a Lamezia Terme, con il sostegno della Film Commission e della Regione Calabria. Destinata a Rai1, la fiction sarà distribuita in tutto il mondo da Fremantle International e in Spagna da Mediterráneo Mediaset España Group.



Articoli che potrebbero interessarti


Can Yaman (da Instagram)
Sandokan torna in Rai con Can Yaman. A fine aprile al via le riprese in Calabria


Can Yaman
Can Yaman è il protagonista di Viola come il Mare con Francesca Chillemi. Sandokan slittato al 2022


Can Yaman
Can Yaman è Sandokan nella nuova serie Lux Vide


Sant' Agostino - Alessandro Preziosi
SANT’AGOSTINO: STASERA E DOMANI LA FICTION DI QUALITA’ SFIDA NUOVAMENTE TALENT E REALITY SHOW

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.