4
marzo

Ascolti TV | Giovedì 3 marzo 2022. Doc domina (6,13 mln – 27.4%), il GF Vip crolla (2,79 mln – 17.4%), Piazzapulita (7.3%) supera Dritto e Rovescio (6.1%)

Doc - Nelle tue Mani 2

Doc - Nelle tue Mani 2

Nella serata di ieri, giovedì 3 marzo 2022, su Rai1 Doc – Nelle tue Mani 2 ha conquistato 6.130.000 spettatori pari al 27.4% di share (primo episodio a 6.169.000 e il 25.6%, secondo episodio a 6.088.000 e il 29.7%). Su Canale5 Grande Fratello Vip ha incollato davanti al video 2.797.000 spettatori con uno share del 17.4% (Night di 8 minuti a 1.336.000 e il 28.5%). Su Rai2 Non ci resta che il crimine è seguito da 694.000 spettatori (3%). Su Italia1 Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 ha raccolto 1.155.000 spettatori pari al 5.1%. Su Rai3 Per Lucio è visto da 943.000 spettatori con il 3.9%. Su Rete4 Dritto e Rovescio totalizza un a.m. di 1.109.000 spettatori (6.1%). Su La7 Piazzapulita registra 1.314.000 spettatori pari al 7.3%. Su Tv8 Life on the Line segna 237.000 spettatori (1%). Sul Nove Faster arriva a 288.000 spettatori (1.2%). Su Rai4 Le ultime 24 ore è visto da 208.000 spettatori (0.9%). Su Iris Nikita arriva a 337.000 spettatori (1.4%). Su SkyUno la finale di MasterChef è la scelta di 860.000 spettatori (3.5%) nel primo episodio e 714.000 spettatori (3.9%) nel secondo episodio.

Access Prime Time

Striscia a metà tra Amadeus e Gruber.

Su Rai1 Soliti Ignoti – Il Ritorno realizza un ascolto di 5.513.000 spettatori con il 22%. Su Canale5 Striscia la Notizia raccoglie una media di 3.763.000 spettatori pari al 15%. Su Rai2 Tg2 Post interessa 1.527.000 spettatori (6%). Su Italia1 N.C.I.S. – Unità Anticrimine conquista 1.364.000 spettatori con il 5.5%. Su Rai3 Che Succ3de? è visto da 1.259.000 spettatori (5.3%) e Un Posto al Sole da 1.641.000 spettatori (6.6%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 1.128.000 individui all’ascolto (4.7%) nella prima parte e 1.218.000 spettatori (4.8%) nella seconda parte. Su La7 Otto e Mezzo ha interessato 2.023.000 spettatori (8.1%). Su Tv8 Guess My Age – Indovina l’Età interessa 293.000 spettatori (1.2%). Sul Nove Don’t Forget the Lyrics ha raccolto 420.000 spettatori (1.7%).

Preserale

Bonolis sfiora il 20%.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 7 ha ottenuto un ascolto medio di 3.488.000 spettatori pari al 20.8%, mentre L’Eredità è visto da 4.880.000 spettatori pari al 24.1%. Su Canale5 Avanti il Primo ha intrattenuto 2.842.000 spettatori (17.4%), mentre Avanti un Altro ha convinto 3.952.000 spettatori (19.9%). Su Rai2 Blue Bloods raccoglie 645.000 spettatori (3.4%) e 9-1-1 818.000 spettatori (3.6%). Su Italia1 C.S.I. Miami è visto da 558.000 spettatori (2.6%). Su Rai3 Tg Regione informa 2.703.000 spettatori pari al 12.8%, mentre Blob segna 957.000 spettatori pari al 4.2%. Su Rete4 Tempesta d’Amore interessa 914.000 spettatori (4%). Su Tv8 4 Ristoranti ha conquistato 248.000 spettatori (1.2%). Sul Nove Little Big Italy totalizza 218.000 spettatori (1.1%).

Daytime Mattina

Coffee Break arriva al 5.4%.

Su Rai1 Tg1 – Edizione Straordinaria, in onda dalle 7 alle 9:02, interessa 1.186.000 spettatori (20.2%), mentre Unomattina dalle 9:10 alle 9:52 arriva a 1.171.000 spettatori (20.1%). A seguire, dopo gli appuntamenti con il tg, la prima parte di Storie Italiane è seguita da 961.000 spettatori (17.4%). Su Canale5 Tg5 Prima Pagina dalle 6 alle 7:56 informa 647.000 spettatori con il 17.8% e Tg5 Mattina 1.378.000 spettatori con il 21.4%, mentre Mattino Cinque News ha raccolto 1.164.000 spettatori con il 19.1% nella prima parte dalle 8:41 alle 9:47 e 1.025.000 spettatori con il 18.5% nella seconda parte dalle 9:52 alle 10:37 (I Saluti di 3 minuti a 910.000 e il 16.5%). Su Rai2 Radio2 Social Club è visto da 211.000 spettatori (3.5%), mentre Tg2 Italia arriva a 232.000 spettatori (4.2%) e Tg2 Flash a 232.000 spettatori (4%). Su Italia1 Chicago Fire ottiene un ascolto di 125.000 spettatori (2%) nel primo episodio e 180.000 spettatori (3.2%) nel secondo episodio, mentre Chicago P.D. è scelto da 205.000 spettatori (3.5%) nel primo episodio. Su Rai3 Buongiorno Italia dalle 6:59 alle 7:26 realizza un ascolto pari a 525.000 spettatori e l’11.8%, mentre TgR – Buongiorno Regione dalle 7:30 alle 8 835.000 spettatori e il 14%. A seguire Agorà convince 515.000 spettatori pari all’8.3% e Agorà Extra 423.000 spettatori pari al 7.6%. Su Rete4 Hazzard ha raccolto 113.000 spettatori con il 2%. Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 214.000 spettatori (3.6%) e Coffee Break di 301.000 spettatori (5.4%).

Daytime Mezzogiorno

Merlino stacca Elisir.

Su Rai1 la seconda parte di Storie Italiane raccoglie 1.047.000 spettatori (16.3%), mentre E’ Sempre Mezzogiorno conquista 1.695.000 spettatori (15.3%). Su Canale5 Forum totalizza 1.467.000 spettatori con il 17.5%. Su Rai2, preceduto da Tg Sport a 273.000 spettatori (4.6%), I Fatti Vostri segna 564.000 spettatori (7.9%) nella prima parte e 884.000 spettatori (8.4%) nella seconda parte. Su Italia1 il secondo episodio di Chicago P.D. è seguito da 274.000 spettatori (3.5%). A seguire, dopo Studio Aperto, Grande Fratello Vip arriva a 643.000 spettatori (5.1%) e Sport Mediaset a 653.000 spettatori (4.6%). Su Rai3 Elisir interessa 341.000 spettatori pari al 5.2% (presentazione a 290.000 e il 5.2%), Tg3 Speciale dalle 12 alle 12:58 informa 897.000 spettatori (8.8%), Geo conquista 533.000 spettatori (4%) e Passato e Presente arriva a 597.000 spettatori (4.2%). Su Rete4 Carabinieri 2 ha incollato 146.000 spettatori (2.3%) e, dopo il tg, Il Segreto 136.000 spettatori (1.2%) e La Signora in Giallo 515.000 spettatori (3.7%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 494.000 spettatori con il 7.5% nella prima parte e 614.000 spettatori con il 5.4% nella seconda parte denominata Oggi. Su Tv8 4 Ristoranti raccoglie 161.000 spettatori (1.2%).

Daytime Pomeriggio

Beautiful al 18.3%.

Su Rai1 Oggi è un altro Giorno ha fatto compagnia a 1.924.000 spettatori (15.2%), mentre Il Paradiso delle Signore ha raccolto 1.966.000 spettatori (17.9%). A seguire, dopo gli appuntamenti con il tg (Tg1 a 1.530.000 e il 14.4%, Tg1 Economia a 1.685.000 e il 16.1%), La Vita in Diretta realizza un ascolto di 1.895.000 spettatori con il 17.4% nella presentazione dalle 17:05 alle 17:26 e 2.373.000 spettatori con il 18.3% dalle 17:26 alle 18:43. Su Canale5 Beautiful conquista 2.612.000 spettatori (18.3%) e Una Vita 2.410.000 spettatori (17.8%), mentre Uomini e Donne sigla 2.781.000 spettatori pari al 23% (Finale a 2.289.000 e il 20.8%), Amici 2.103.000 spettatori (19.1%), Grande Fratello Vip 1.920.000 spettatori (18%) e Love is in the Air 1.603.000 spettatori (14.8%). A seguire Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.473.000 spettatori pari al 13.2% nella presentazione dalle 17:25 alle 17:38 e 1.948.000 spettatori pari al 14.8% dalle 17:42 alle 18:33 (I Saluti di 7 minuti a 1.941.000 e il 12.8%). Su Rai2 Ore 14 conquista 604.000 spettatori con il 4.6% e Detto Fatto incolla 428.000 spettatori con il 3.9%; Speciale Tg2 dalle 17:30 alle 19 interessa 422.000 spettatori con il 3.1%. Su Italia1 I Simpson ha raccolto 514.000 spettatori (3.7%) nel primo episodio, 524.000 spettatori (3.9%) nel secondo episodio e 523.000 spettatori (4.1%) nel terzo episodio. A seguire Big Bang Theory ha conquistato 404.000 spettatori (3.5%), The Goldbergs 273.000 spettatori (2.5%), Modern Family 232.000 spettatori (2.2%) e Due uomini e mezzo 279.000 spettatori (2.3%). Su Rai3 Tg Regione informa 2.281.000 spettatori (16.3%), mentre Tg3 Speciale dalle 15:05 alle 16:45 sigla 672.000 spettatori (5.9%). A seguire Aspettando… Geo arriva a 905.000 spettatori (8.4%) e Geo a 1.290.000 spettatori (9.7%). Su Rete4 Lo Sportello di Forum ha convinto 802.000 spettatori con il 6.1%, mentre Tg4 – Diario di Guerra dalle 15:37 alle 16:31 arriva a 399.000 spettatori con il 3.6%. Su La7 Tagadà è visto da 456.000 spettatori pari al 3.9% (presentazione a 544.000 e il 4.1%, #Focus a 404.000 e il 3.8%). A seguire TgLa7 Speciale dalle 17:01 alle 19:54 segna 569.000 spettatori con il 3.8%.

Seconda Serata

Bene Vespa (col traino di Doc).

Su Rai1 Porta a Porta è seguito da 1.366.000 spettatori con il 14.3%. Su Canale5 Tg5 Notte totalizza una media di 507.000 spettatori pari al 14.3%. Su Rai2 Speciale Anni 20 – Notte di Guerra segna 247.000 spettatori (2%). Su Italia1 Chucky incolla 271.000 spettatori (2.4%). Su Rai3 I Grandi Protagonisti – Lucio Dalla interessa 707.000 spettatori con il 3.5%. Su Rete4 La giornata balorda è la scelta di 217.000 spettatori (4.4%). Su La7 TgLa7 informa 232.000 spettatori (4%).

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 3.483.000 (24.2%)
Ore 20.00 6.009.000 (26.1%)
TG2
Ore 13.00 2.131.000 (15.8%)
Ore 20.30 1.770.000 (7.3%)
TG3
Ore 14.25 1.584.000 (11.8%)
Ore 19.00 2.390.000 (12.8%)
TG5
Ore 13.00 3.069.000 (22.6%)
Ore 20.00 4.954.000 (21.4%)
STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.240.000 (11.2%)
Ore 18.30 685.000 (4.5%)
TG4
Ore 11.55 297.000 (3.5%)
Ore 18.55 884.000 (4.6%)
TGLA7
Ore 13.30 746.000 (5.2%)
Ore 20.00 1.347.000 (5.8%)

Ascolti TV per fasce auditel (share %)

RAI 1 20.09 20.14 17.7 16.73 17.02 22.74 23.46 21.88
RAI 2 4.37 2.24 5.06 8.55 3.5 3.49 5.08 2.21
RAI 3 6.84 10.39 6.68 8.59 7.04 9.6 4.88 3.45
RAI SPEC 5.06 6.93 7.57 5.11 6.39 4.86 3.9 3.64
RAI 36.36 39.71 37.01 38.97 33.95 40.69 37.31 31.17
CANALE 5 17.79 18.96 18.07 19.16 18.92 18.75 14.74 19.02
ITALIA 1 3.9 2.89 3.15 5.21 2.73 2.7 4.92 4.23
RETE 4 4.26 1.14 2.06 4 4.09 3.92 5.15 6.04
MED SPEC 8.73 9.23 8.12 7.38 9.41 6.88 9.05 9.56
MEDIASET 34.69 32.21 31.41 35.76 35.14 32.25 33.87 38.85
LA7 5.67 3.58 6.3 5.13 4.48 4.41 7.08 7.56
SATELLITE 12.65 13.26 12.8 10.67 14.78 11.98 11.61 13.19
TERRESTRI 10.62 11.25 12.49 9.48 11.64 10.67 10.14 9.23
ALTRE RETI 23.28 24.51 25.29 20.15 26.43 22.65 21.75 22.42



Articoli che potrebbero interessarti


L'Ora - Inchiostro contro Piombo - Claudio Santamaria
Ascolti TV | Mercoledì 29 giugno 2022. Modalità Aereo (15.8% – 2.3 mln) doppia L’Ora – Inchiostro contro Piombo (7.1% e meno di 1 mln). Chi l’ha Visto vola al 14%


Ben is Back - Julia Roberts
Ascolti TV | Lunedì 27 giugno 2022. L’Isola dei Famosi chiude al 23.3% (2.5 mln). Le Morning News di Simona Branchetti partono dal 17.5%-15.5%


Gran Premio Olanda - MotoGP
Ascolti TV | Domenica 26 giugno 2022. Tornare a vincere si ferma all’11.1% (1,5 mln), vince Mina Settembre in replica (2,3 mln – 16.4%), exploit di Brindisi e Mentana (entrambi 8.3%). Tv8 di pomeriggio sfiora l’11 con la MotoGP


Carlo Conti
Ascolti TV | Venerdì 24 giugno 2022. La replica di Top Dieci (17.7% – 2.4 mln) doppia New Amsterdam (9.6%, 1.2 mln). Mattino Cinque News leader incontrastato del mattino (20.3%, 21.2%)

37 Commenti dei lettori »

1. EMA87 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:13

Ormai sono anni che il GF e i reality in generale funzionano di lunedì, non ho capito il motivo sinceramente, io preferivo la collocazione al venerdì, così posso guardarlo fino alla fine tanto il giorno dopo non lavoro, spostare l’appuntamento al giovedì non è stata una grande idea!



2. john2207 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:26

Con questi venti di guerra, ti rifugi nell’informazione seria (Piazza Pulita) e rifiuti le sciocchezze dei reality (GF)



3. MARCELLO79 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:30

Buongiorno,
ogni GIOVEDI’ una chicca su RAI 3. Continua il percorso improntato all’eleganza, alla bellezza e prosegue con uno speciale dedicato a LUCIO DALLA. Un altro cantautore di cui l’Italia può essere fiera, il tempo è volato, un vero e proprio viaggio a dieci anni dalla sua scomparsa. Oggi avrebbe compito 79 anni. E la sua data di nascita è un brano entrato nella leggenda: 4/3/1943. Negli anni Duemila, dopo essersi avvicinato al mondo della lirica e della musica classica, nel suo incredibile desiderio di sperimentazione, tornò a SANREMO accompagnando PIERDAVIDE CARONE nel 2012 con il brano NANI’ E’ giusto che vengano celebrati artisti di questo calibro, anche se non sempre si rende onore al talento come si dovrebbe. Mi riferisco ad altri cantautori o interpreti, in particolare a MANGO, un caso unico nella musica leggera italiana, troppo presto dimenticato, per il quale lo stesso LUCIO scrisse il testo di un brano stupendo come BELLA D’ESTATE. Improponibile e quasi oltraggioso il paragone con molti di coloro che affollano oggi il panorama musicale italiano, i quali fanno ricorso a sovrastrutture, costumi carnevaleschi, che costituiscono la vetrina di loro stessi, per celare, ma neanche tanto attentamente, la vacuità delle proposte. Tutto fumo e molto poco arrosto. I MANESKIN in prima fila, ma ACHILLE LAURO fa loro ottima compagnia. L’orrore del suo ultimo brano è stato accompagnato da provocazioni che non hanno alcun obiettivo, se non far parlare di sè, come inscenare il proprio battesimo toccandosi i genitali a torso nudo. Qui non si tratta di essere bigotti, ma di avere, classe, gusto, eleganza e di tener conto del contesto in cui ci si trova. Se penso in quale abisso, in quale voragine è caduta la musica italiana………, fatte salve ovviamente le dovute eccezioni. Peccato che gli ascolti per LUCIO si siano fermati al 4%.



4. il-Cla83 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:35

Se Doc cala, il GFVip ieri crolla. E’ un periodo particolare, molta gente che magari di giorno lavora e non segue gli aggiornamenti la sera preferisce l’informazione. Del Debbio molto bene oltre il milione (sicuramente ha levato qualcosa al GF). Formigli in forte crescita oltre il 7% (probabilmente non ha levato al GF ma ad altre reti, ad esempio Rai3). A proposito di Rai3 il documentario su Lucio, uno degli artisti più amati ottiene meno ascolti rispetto ad esempio a quello su Caterina Caselli.. ripeto è il periodo che stiamo vivendo che determina questi ascolti..solo qualche settimana fa un doc su Dalla avrebbe agevolmente superato il milione. Malissimo Rai2, non ho ancora visto quel film e non ricordavo che fosse programmato, altrimenti lo avrei guardato apprezzando molto Edoardo Leo. Harry Potter fa quel che può. Molto male Striscia la notizia. Ottima la Gruber. Pomeriggio piò o meno coi soliti ascolti, torna leggermente a crescere Avanti un altro.



5. Lupin ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:43

Come al solito gli stessi risultati. Comunque ci tengo a precisare la mia posizione; cioè i vari programmi non devono non parlare della guerra ma devono evitare che quei cinque minuti, mal narrati, siano una sorta di lavacro alla Ponzio Pilato per poi dire, in un certo senso, noi l’argomento l’abbiamo trattato ma ora si passa alle altre cavolate. Perchè, comunque, sia Bortone, in misura nettamente peggiore, sia Mara non sono adatte all’argomento delicato di questi giorni.
Inoltre rimango basito dal totale menefreghismo di mediaset, per loro la guerra praticamente non c’è. Divertente il loro modo di inserire nel tg, se così lo si può chiamare, le notizie di calcio; cioè iniziano con notizie inerenti gli sportivi che deplorano la guerra per poi passare ai risultati, montati una pupù, e alle varie pubblicità mediaset.
Non solo ma alla fine, il tg sostanzialmente finisce all’una e dieci per poi continuare con filler o pubblicità occulte, si ha il giornalista che manda la pubblicità per poi tornare riferendo l’ultima notizia che, sebbene venga dichiarata ultima, è già uscita o il giorno prima o, al meglio, nella mattina. Chiedo, dunque, ma pensano davvero che la gente sia così cretina da aspettare questa pseudonotizia e non cambiare? Altra cosa, che credo sia ai limiti della legalità, è quella di porre il simbolo prima, con cui indicano le prime visioni, ma mandare ore e ore di pezzi di soap opera già mandati il giorno prima. Credo non sia un bene.



6. MARCELLO79 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:48

Ascolti in picchiata per il GF VIP, condivido l’analisi di IL CLA-83, come sempre circostanziata e precisa, in più aggiungo che probabilmente la serata di ieri sarà partita senza il solito pepe a cui ci aveva abituati SIGNORINI. Siamo alle battute finali e terminato la soap BELLI-DELIA-SOLEIL, si va avanti per forza di inerzia. Vero è che il reality il GIOVEDI’ non ha mai eguagliato gli ascolti del LUNEDI’, ma almeno il 17%, seppur raggiunto con una chiusura monstre, ha risollevato un pò le sorti del biscione nel totale giornata. Il day time di CANALE 5 si mantiene su ottimi dati, con i programmi della DE FILIPPI che continuano a macinare ascolti. AMICI, questa settimana, mi pare abbia sempre superato il diretto competitor IL PARADISO DELLE SIGNORE.
Stasera ultima di FOSCA contro il CANTANTE MASCHERATO.
Un saluto speciale a PAOLO, IL CLA-83, VIOLA, LUCA P (il folle), FABRI, ALBERTO&LAURA, MARIA CRISTINA e al numero uno SALVO!
ALBERTO, come è andata la settimana di ritiro spirituale? Te lo avevo chiesto, credo, anche MARTEDI’, forse non hai letto.
MARIA CRISTINA, dove sei? La tua assenza si avverte e non sai quanto!



7. ILMAPA ha scritto:

4 marzo 2022 alle 10:51

Volevo fare alcune riflessioni sulla Indiscussa Regina degli Ascolti TV che è MARIA DE FILIPPI anche in vista della puntata di domani sera.

C’E’ POSTA PER TE: Pur essendo una delle trasmissioni di punta di C5 che mantiene pressoché stabile lo share (anche se numericamente gli ascolti sembrano essere in calo rispetto alla lenta crescita del competitor RAI1) credo che abbia bisogno di una riconsiderazione. Se ne era già parlato in questo blog con l’amico Marco3.0 ma voglio tornare con altre considerazioni. Lo schema è pressoché identico, puntata dopo puntata: la storia strappalacrime in primis con l’Ospite; due storie di conflitto fra genitori e figli che non si vedono da anni, una storia di infedeltà coniugale ed una storia strappa sorrisi (con il secondo ospite). L’abilità della DE FILIPPI è quella di presentare quelle storie con un contorno ben fatto di messa in scena (per i segmenti con gli ospiti) con colori, proiezioni, inserimento di elementi scenografici portati in scena da bimbi o calati dall’alto. Si fa poi apprezzare quando si cala nei panni di un paciere, quasi psicologa per risolvere i conflitti. Tutto questo da 25 anni a questa parte. Necessita di un aggiornamento per non essere troppo ripetitiva. Ed anche il ricorso agli Ospiti sta diventando un passo indietro rispetto alle ospitate delle grandi star degli anni passati; ora solo ospiti italiani sempre presenti da tante edizioni: Bova, Littizzetto, Argentero e per non continuare all’infinito concludo con un ultimo nome: Totti che nella puntata della scorsa settimana era intervenuto per la 12° volta! E domani sera gli ospiti non saranno altrettanto di grido: Chiellini, Bonucci e Cannavacciulo. Chi si accontenta, gode. Un’ultima annotazione: in due puntate si è cercato di inserire la presenza di un 92enne in cerca di moglie: ma per questo non c’è UOMINI E DONNE?

TU SI QUE VALES: Doveva essere il ripiego della DE FILIPPI dopo la perdita dei diritti di ITALIA’S GOT TALENT, ma rispetto al format originale credo ci siano state parecchi adattamenti che secondo me hanno peggiorato il programma. Ci dovevano essere esibizioni che venivano giudicate con il ricorso ad una clessidra che a secondo dei giurati e della bacchetta poteva diventare verde (promosso) o rosso (bocciato): CHE FINE HA FATTO? Ora i giudizi si basano quasi esclusivamente sui promossi, su alcuni che non sono promossi ma su tutto il ricorso alla SCUDERIA SCOTTI che sembra fare sbellicare dalle risate tutti i giurati ed il pubblico presente. Forse sarò l’unico a non gradire questo passaggio (ed in quel momento cambio canale) ma se la gente apprezza tutto questo allora credo che veramente io sono fuori dai tempi. E che dire del pupazzetto che insidia la Ferilli e che fa divertire a dismisura la De Filippi e che la Ferilli è costretta a recitare mostrandosi infastidita, irrequieta e spaventata? Come in un film con Laura Antonelli e Michele Placido: DIO MIO COME SONO CADUTA IN BASSO!

Non voglio abusare di ulteriore spazio (e chiedo scusa alla Redazione e a chi legge) anche se riflettevo su AMICI che può contare soprattutto sull’entusiasmo in studio del cantante belloccio del momento o quando alcuni ballerini professionisti ed allievi si presentano a torso nudo scatenando gli ormoni impazziti del pubblico femminile presente con gridolini di entusiasmo quasi l’interesse fosse solo per quel momento. Ma è bene che non vada oltre.

Non l’ho mai fatto ma si sa, ogni regola ha le sue eccezioni e per una sola volta voglio salutare Viola, Maria Cristina, Marcello79, Salvo, Domenico, AbbiDubbi, A&L, Anzellotti, Il-Cla83, Marcov2 e, buon ultimo Anonimo e Marco 3.0 con i quali ho interagito con maggior frequenza (anche troppo vedasi Marco 3.0: chiedo scusa) e tutti gli altri che ho dimenticato.



8. Pedro ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:19

Serata flop per Rai 2, Rai 3, Italia 1. Ridimensionamento per il GF sempre più fuori dal mondo e dal tempo. Vince Doc, fiction Rai che a me non piace per nulla.

Io ho visto un film su Rai Play “L’uomo che comprò la luna” spettacolare, è un bellissimo modo di raccontare la Sardegna e i Sardi.



9. marcov2 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:20

ieri sera ho visto l’ennesima serie di Law & Order, Organized Crime recuperano il personaggio di Eliot Stabler già protagonista delle prime 10 stagioni di Special Victim Unit. Ora SVU come serie non è certo la migliore, è molto diseguale ci sono puntate ben scritte ed altre tirate via, ma a me è sempre piaciuta. In questo spinoff si vede quanto ha perso SVU dall’uscita di Meloni (Stabler), lui e Hargitay (Olivia Benson) erano davvero una coppia quasi perfetta.
L’antagonista in Organized Crime è Dylan McDermott a cui il lifting non ha fatto bene rendendolo piuttosto inespressivo.
Mi piacerebbe sapere quanto ha fatto gli episodi di ieri sera, non credo più di uno 0,5%

La solita lamentela sulla musica moderna mi ha fatto venire in mente di come Dalla negli anni ‘70 fosse considerato un cantante volgare, che cantava canzoni piene di parolacce, completamente privo di classe con il suo petto villoso sempre esposto. “Ma lo stile dei vari Tajoli, Villa, Testa che fine ha fatto?”. Ogni epoca ha i suoi laudatores tempores acti.
L’unico rimpianto legittimo è che allora si credeva nel talento. I primi dischi di Dalla furono dei flop ma i discografici di allora che si rendevano conto delle sue abilità di musicista e cantante (per molto tempo non ha scritto i testi) continuarono a credere in lui. Oggi questo non accade più. O sfondi subito o sparisci, chissà quanta gente di talento abbiamo perso così.



10. il-Cla83 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:31

@Marcello.. ti ringrazio, ma a proposito il buon Paolo che fine ha fatto? spero tutto bene, è tanto che non lo leggo.
@ilmapa interessanti analisi, sulla DeFilippi e sopratutto su C’è posta ne ho già parlato a lungo qui con Marco, quindi non mi ripeto.
@lupin io boh..trovo il tuo commento un po’ senza senso soprautto non veritiero. Mediaset è una tv commerciale e ha preferito non interrompere la normale programmazione sopratutto di Canale5, ma ci sono stati lunghi speciali i primi giorni condotti da Nicola Porro nel quotidiano dalle 15.30 fino al tg della sera. Successivamente è stata introdotta un edizione in più del Tg4 ogni pomeriggio dedicata esclusivamente all’argomento. Ne parlano tutte le prime serate con i talk, anche sabato sera che normalmente è destinata ai film c’è stata una puntata speciale di Controcorrente per seguire il conflitto. Su Canale5 credo che Vecchi ne parli ogni giorno..



11. il-Cla83 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:35

@lupin aggiungo una cosa se no la mia sembra una difesa a spada tratta di Mediaset. Perchè dici che la Bortone non è adatta? Serena Bortone è una giornalista di lungo corso; prima di accettare la sfida del talk leggero del pomeriggio di Rai1 era un volto di Rai3, dove ha condotto per tanti anni Agorà, un programma giornalistico di approfondimento politico.



12. Alberto&laura ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:39

Caro Marcello ti inganni, ti ho risposto ma evidentemente non hai letto. Cmq ripeto che è stata un’esperienza molto appagante. Sai che sui Maneskin e Achille Lauro non la penso come te ma il bello del blog è avere idee diverse e confrontarsi con civiltà. Ricambio i saluti tuoi e di@ILMAPA.
Capitolo ascolti: due cose balzano all’occhio, il crollo del gfvip e quello di striscia. Il gfvip paga il non parlare più del triangolo, ecco che succede a polarizzare tutto su un unico argomento tralasciando tutto il resto. Per quanto riguarda striscia invece qui è giudagerry che ha chiesto di far le prove generali e prendere le misure per il flop che lo attende domenica prossima🤣🤣🤣. Per il resto molto bene tutti i programmi che informano sulla guerra tranne barbaraminore che viene doppiata da Lady spocchia. Ilgattoelavolpe ronza al solito fastidiosamente attorno al 20 mentre lafarfalladallealitarpate sfiora il 15 ma viene sempre tenuta a distanza da 48. Marcello, la cara Maria Cristina essendo giornalista sarà molto impegnata con il macello che sta accadendo. Ciao.



13. Robo ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:44

Finalmente il GF ha avuto un ridimensionamento. Lo squallore ed il vuoto di quel programma si sposano perfettamente con il suo pubblico. In questo periodo, Mediaset ha deciso di abolire la guerra, semplicemente non parlandone. O, ancora peggio, permettendo alla D’Urso o alla Panicucci di affrontare il tema. A loro modo, ossia da perfette incompetenti.
Uno spettacolo penoso.

Fatevi un blog se volete parlare dei vostri gusti musicali, qui non interessano a nessuno.

E sapete chi vi saluta tanto?



14. MARCELLO79 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 11:54

@MARCOV2: la mia sarà anche la solita lamentela, ma non posso fare a meno, dopo aver ascoltato certi brani, di esprimere il mio disgusto per la musica che dilaga a tutto spiano, dove la sostanza è secondaria all’apparenza. E credo di avere il diritto di potermi esprimere come fate tutti. Ovviamente non faccio di tutta un’erba un fascio, alcuni sono contemporanei ma riescono a trasmettere senza l’ausilio di “sceneggiate” e offrono prodotti molto validi.
Condivido, invece al 1000 per 1000 il tuo discorso inerente al mancato investimento del denaro nell’attività di ricerca di nuovi talenti e di sviluppo degli artisti già sotto contratto. Cosa che un tempo era prassi.
Purtroppo oggi le case discografiche non esistono più, oggi sono presenti le major, le indipendenti e le vanity label. Se ne parlava un paio di settimane fa con il caro IL MAPA, che saluto affettuosamente.
E se ben ricordi ogni casa discografica nutriva al suo interno delle sottoetichette nelle quali trovavano spazio soprattutto i cantanti non da alta classifica, ma che riuscivano comunque a ritagliarsi uno spazio nel panorama musicale. Fenomeno che, come hai giustamente sottolineato, non si verifica più. Il diktat di oggi è OMNIA ET STATIM!



15. john2207 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 12:15

si possono avere i dati delle All news?



16. Anonimo ha scritto:

4 marzo 2022 alle 12:22

crollo del grande fratello; non capisco perché non lo abbiano tenuto al venerdì dove stava iniziando a mantenere gli stessi ascolti del lunedì alzando quindi la media settimanale. altra scelta senza senso di mediaset. doc è molto seguito, si, ma non è più il successo intergalattico dell’anno scorso.
probabilmente ha ragione @ilcla-83 ma addirittura sotto i 3 milioni, per il gf è davvero troppo poco.
continuo a chiedermi quale sia il problema di striscia, fino a 5/6 anni fa toccava ancora i 6 milioni e finiva già tardissimo, quindi l’orario e la durata monstre influisce ma è anche un problema del programma in se. ma non è l’unico programma ad essere calato mostruosamente: l’isola dei famosi che l’anno scorso stava a malapena sopra i 3 milioni, nel 2018 stava intorno ai 4 milioni e mezzo e al 24 percento di share, e chiudeva pure più tardi (1:35 mi pare).
e com’è possibile che in così pochi anni striscia sia crollato così tanto?
@ilmapa, ormai gli uomini a torso nudo sono diventati stra di moda in tv. boh, forse perché da un’indagine è venuto fuori che le donne guardano più tv degli uomini, pero’ dopo un po’ anche basta. comunque ricambio i tuoi saluti :)
comunque secondo me c’è proprio un rigetto da parte del pubblico per canale 5, che ha davvero esagerato da tutti i punti di vista negli ultimi anni.
saluti!



17. MARCELLO79 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 12:30

ALBERTO, ti porgo le mie scuse. Mi sarà sfuggito il tuo post. In questo ultimo periodo ho commentato poco, per mancanza di tempo e per vari problemi, scusami ancora. Hai ragione quando dici che il bello, pur avendo idee diverse, è confrontarsi con civiltà. E con una persona come te, il confronto in tale direzione, ovvero civile, E’ ASSICURATO!



18. Viola ha scritto:

4 marzo 2022 alle 13:37

Ottimo DOC,non avevo dubbi .Senza stare a cercare i perché è i percome ,ovvio che il GFVIP crolla contro una fiction molto forte.Giovedi sbagliatissima collocazione.LaPosta va bene così, non vedo perché cambiarla.Gli ospiti italiani molto meglio di quelli stranieri che non capiscono nemmeno dove si trovano.Amici benissimo,unico talent con tanti anni in onda che ha mandato al macero qualunque imitazione.Della guerra si parla anche sul 5,evidentemente non si segue Vecchi a Mattino 5 che perdipiu sorpassa qualunque competitor.Stasera digitali.Fosca e Carlucci inguardabili.Ciao.



19. Viola ha scritto:

4 marzo 2022 alle 13:38

Sui cantanti d’accordissimo con Marcello.



20. Zio Enzo ha scritto:

4 marzo 2022 alle 13:58

Cala il GF che era meglio tenerlo al venerdì perché contro una fiction forte come Doc era difficilissimo anche se lo stesso Doc non fa’ più i numeri record di prima. Anonimo Striscia ha semplicemente stancato. Io lo vedo da quando ho memoria che durava 10-15 minuti ma ormai è riempito di inviati e rubriche inutili oltre al fatto che i meme e alcuni video che mandano li abbiamo già visti sui social. Possono cambiare tutti i conduttori che vogliono ma i risultati quelli sono. Io lo guardo tutte le sere perché malgrado tutto per me è sempre meglio degli inguardabili giochi che manda la Rai a quell’ ora



21. Francesco ha scritto:

4 marzo 2022 alle 14:37

Trovo che il commento n 3 di Marcello79 sia un ritratto di come si sia involuta la musica italiana in questi ultimi anni e di come si sia perso il senso di tutto. Si rincorre la moda, un anticonformismo solo di facciata, il trap, il finto rock. D’accordo su tutto. Paragonare Lucio Dalla ai cantantucoli di quart’ordine di oggi è un’oscenità!



22. Anonimo ha scritto:

4 marzo 2022 alle 14:51

@zioenzo, probabile, ma per perdere più di 2 milioni di telespettatori nell’arco di così pochi anni dev’esserci davvero un problema. e pure qualche anno fa striscia c’era da decenni eppure la gente se lo guardava ancora. non credo che le persone se lo siano guardato per più di 25 anni e poi, dal nulla, si sono resi conto che non ne potevano più. un calo è fisiologico, ma per avere un crollo di questo calibro dev’esserci qualcosa che non va proprio nel programma in sé.



23. Marco3.0 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 15:02

E’ GIOVEDI’ e come ogni giovedì torna MARCELLO a parlarci di Måneskin e Achille Lauro, che se non fosse per lui che viene qui a denigrarli senza una ragione intelligente, nessuno di noi ne parlerebbe su qesto blog quando non sono argomento di giornata. Oltre a confondere i suoi gusti personali con l’oggettività delle cose e della MUSICA, MARCELLO dimostra di non avere competenze musicali che possano analiticamente spiegare perchè un TESTO di DALLA sarebbe migliore di uno dei Måneskin o perchè le sue partiture musicali avrebbero qualcosa di più di quelle dei Måneskin. Che lui rifiuta solo perchè non ne ha ascoltato tutti i pezzi, non ne ha capiti i testi, e perchè si ferma a giudicare i costumi che non hanno NULLA di carnevalesco ma richiamano solo quelli di DAVID BOWIE, come non capisce LAURO che rende omaggio a JIM MORRISON e NON ha MAI e RIPETO MAI toccato i suoi genitali sul palco di Sanremo. Ma quando si ha la testa piena di pregiudizi si finisce per dire molte sciocchezze e perdere di qualsiasi obiettività. Magari si riflettesse di più e si cercasse di capire PERCHE’ i Måneskin sono così tanto amati in tutto il mondo e perchè la MIGLIORE CRITICA MUSICALE DEL PIANETA li consideri un GRANDE GRUPPO ROCK.
SE si conoscesse davvero bene DALLA si saprebbe che era un innovatore e uno sperimentatore e che avrebbe adorato i Måneskin e LAURO e molto probabilmente li avrebbe anche ospitati, prodotti o offerto loro il suo studio musicale come ha fatto RON. Ma è evidente che non si conosce DALLA e si è capito poco della sua lunga carriera musicale fatta di alti e bassi, e che nell’ultima parte ha prodotto dischi diciamo non belli.
Saluti cari a JOHN2207, CAFFETTUCCIO, PIETRAGRAF, ERIC, ETIENNE, PEDRO, ALE, LUPIN, ANONIMO, A&L, MARCOV2, ILMAPA, il super MITICISSIMO DOMENICOOO e a TUTTI QUELLI CHE NESSUNO SALUTA MAI!



24. Zio Enzo ha scritto:

4 marzo 2022 alle 15:43

Anonimo agli inizi degli anni 2000 ai tempi della guerra tra Striscia e la prima edizione di Affari tuoi il gioco dei pacchi condotto all’ epoca da Bonolis,Striscia toccava spesso anche punte di 12-13-14-15 milioni e aveva una media di 8-9 milioni di spettatori. Certo erano altri tempi, internet era agli inizi,non c’erano gli smartphone, c’erano meno canali e offerta in generale. Potrei anche dire che le nuove generazioni non sono più interessati a programmi come Striscia e alla tv in generale per giustificare questo crollo



25. Marco3.0 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 15:46

Robo, il vero vuoto e squallore sta nei tuoi commenti non nel pubblico del GFV che ha diritto a “guardare” cosa gli pare senza dover essere giudicato squallido. Dimmi cosa guardi e ti dirò chi sei? Vuoi fare questo gioco? Dicci cosa guardi tu.
Invece sia a te che a Lupin, che si danna da giorni sui contenuti sull’Ucraina, dico che contenitori di tutte le reti, da mediaset a rai a la7, hanno deciso di informare i loro pubblici con delle finestre sull’Ucraina. Dalla D’Urso alla Bortone, che non dimentichiamoci è stata giornalista policia, alla Venier che ha sempre avuto finestre di attualità come sul covid. E lo fanno perchè anche i loro pubblici, dalla casalinga che stira alla famiglia che si riposa la domenica pomeriggio, hanno diritto di essere informati e non necessariamente da analisti militari.
E a proposito di questo voglio dire dove ho visto tanto “squallore” ieri sera e non sto di certo parlando del pubblico: Piazza Pulita e Dritto e Rovescio. In entrambi i talk si sono toccati punti così bassi che nemmeno con gli ospiti no vax si erano visti.
Analizzare una guerra in corso è già di per se una cosa stupida, la guerra si analizza quando è finita, ma proporre putiniani vs antiputiniani, e interpellare sull’argomento pseudo filosofi del nulla al posto di strateghi militari è ancora peggio che chiedere a tale Hoara Borselli (qualcuno mi spieghi chi è) pareri su ogni cosa da Porro. Del Debbio, il peggiore tra i conduttori di rete4 per i contenuti che offre, invece ha pensato bene di invitare due “galline” starnazzanti residenti in Italia, una russa e una ucraina, che urlavano e si tiravano i capelli a vicenda manco fossimo a Uomini e Donne. Mentre una nazione indipendente viene invasa e la gente scappa, i civili vengono uccisi, gli asili bombardati e vengono attaccate le centrali nucleari, noi dobbiamo assistere agli ennesimi dibattiti sul nulla da parte dei talk che non aprono finestre informative come fa la Maggioni ma creano fazioni di dibattito sulla guerra. Questo è squallore.
Il GFV almeno non fa finta di essere un programma di informazione o culturalmente elevato.



26. Marco3.0 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 15:53

Francesco, da musicista ti dico che è osceno dare giudizi come i tuoi su una presuna involuzione della musica. I paragoni su Dalla o la musica conteporanea li fate voi “nostalgici bigotti” non noi giovani che a differenza vostra siamo perfettamente in grado di valorizzare sia l’una che l’altra anche rendendo omaggio ai grandi di allora se necessario, come si è visto sul palco di Sanremo.
La musica non si evolve ne si involve, le note sono sempre quelle da qualche secolo. Piuttosto direi che i più vecchi che ascoltano musica spesso non sono capaci di evolversi e capire la musica dei giovani. Sono quelli che non sono capaci di evolversi il problema.

Mapi, condivido molto di quello che hai detto sui programmi De Filippi, ci sarebbe da aggiungere altro ma ne possiamo parlare giustamente domenica.



27. Anonimo ha scritto:

4 marzo 2022 alle 16:19

@zioenzo, beh io ho quasi 18 anni e non guarderei mai striscia. ma ho letto che fa buoni ascolti tra i giovani. boh, secondo me sono i genitori che accendono la tv all’ora di cena e quindi i figli se la guardano “per forza”. comunque non ti parlo dei primi 2000, ma fino al 2018.
ma raga, non si può sospendere un programma per via della guerra. l’italia è il paese con più talk politici, quindi chi vuole sentir parlare della guerra che guardi quelli. non c’è bisogno di sospendere il grande fratello, anche perché poi l’isola dei famosi quando chiuderebbe? a luglio?



28. Ildebrando ha scritto:

4 marzo 2022 alle 16:21

Credo che la notizia del giorno sia la firma di Amadeus per i prossimi due festival di Sanremo. Pur avendo avuto indubbiamente un buon successo non mi sembra opportuno che una singola persona gestisca un avvenimento così importante per anni. Riguardo agli ascolti mi pare sia normale che ci sia più voglia di informazione, data la situazione di guerra e quindi un calo di ascolti per alcune trasmissioni.
Seguo sempre con interesse i commenti di tutti e in particolare quelli di Marco3.0 per le sue competenze artistiche. Mi permetto però una precisazioen sul suo commento di ieri relativo a Papa Ratzinger. I Papi non si sostituiscono, si eleggono in un Conclave con tutti i Cardinali del mondo e cessano la loro attività o per morte o per dimissioni. E Benedetto XVI si è dimesso da Vescovo di Roma, restando quindi “Papa emerito”non “ex-papa”. Forse “ilMapa” saprà chiarire meglio. Buona giornata.



29. Marco3.0 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 17:35

Il reality per gli amici voyeur subisce un brusco calo, ma credo che oltre il fattore Guerra ormai dopo mesi non ci sia molto altro da guardare lì dentro.
Parliamo di DOC.
Questa stagione è decisamente molto al di sotto della prima. Come narrazione e come evoluzione. Si ripete lo schema precedente in cui il cattivo dirigente trama ai danni del povero medico smemorato per poter dare l’appalto di apparecchi elettromedicali (nella prima stagione erano medicinali) a fornitori senza scrupoli. Niente di nuovo quindi rispetto a prima. Il punto di forza della 1^ stagione che ruotava intorno ai 12 anni persi dalla memoria di Doc in questa seconda viene del tutto quasi dimenticato o messo sullo sfondo, e mancando quello ci troviamo davanti a un qualsiasi banale medical come ce ne sono tanti nella serialità. Di questi nuovi episodi solo due sono stati molto buoni, il resto niente di che. Ma il vero punto basso si è toccato ieri. Ieri c’è stato il “salto dello squalo” e chi capisce di serie tv sa di cosa parlo. Non solo ci siamo trovati davanti ad un assurdo direttore sanitario che mette a rischio la vita di centinaia di pazienti di un ospedale inscenando un falso blackout per far fallire Doc (che ovviamente non fallisce, e già questo fa ridere), ma abbiamo nietepopòdimeno visto un novello Gene Hackman emulare La Conversazione, e porsi in ascolto con microfoni direzionali proprio giustappunto della figlia di Doc che si lascia scappare l’ennesimo segreto con il cocaionomane che stupido non è. Praticamente questi fornitori di elettromedicali sono al pari della CIA e beccano tra tutte le possibili conversazioni dell’ospedale proprio quella della sfigata Fanti jr.
Quando in una serie tv si mette troppa carne al fuoco e si toccano argomenti al di fuori del genere della stessa vuol dire solo che si è alla frutta come idee autorali. Tutta la spinta creativa di Doc e la sua modernità riguardo a fotografia e regia sono stati mandati alle ortiche da autori che non hanno più niente da dirci. Il finale della stagione è chiaro ma lo era già molte puntate fa.
Doc non è mai stato di alta qualità come L’Amica Geniale e non ne ha la bellezza autoriale nè intellettuale, ma come prodotto potrebbe dare molto di più e invece perde autenticità per mancanza di idee e per scopiazzature di casi medici presi tali e quali da House. Sopravvalutato.



30. ILMAPA ha scritto:

4 marzo 2022 alle 17:47

Ottima la precisazione di Ildebrando circa la posizione di Benedetto XVI con la scelta di dimettersi ed anche qui due modi opposti per interpretare questa scelta: secondo chi non condivide il pensiero cattolico dimissioni perché invischiato in polemiche, contrasti e perché combattuto all’interno dalle guerre intestine proprie del Vaticano stesso; secondo altri perché la salute e le Sue forze (siamo oggettivi) non gli permettevano di coprire attivamente e con le dovute energie le complessità che il Suo ruolo richiedeva.

Certamente un intervento in questo senso di Alberto sarà più esauriente e chiarificatore rispetto a quello che posso aver scritto io.

Mi permetto di rivolgermi a Marco3.0 dopo aver letto il post di Ildebrando su di un particolare che credo forse di intuire fra le righe conclusive del suo post e che pensavo di aver notato solo io e cioè che nei suoi interventi Marco usa il maiuscolo quando parla dell’Islam ed il minuscolo quando parla dell’ex-papa. Un dettaglio trascurabile certo, una svista voluta oppure no.

Marco so delle tue posizioni critiche nei confronti “dell’ex-papa” le rispetto come ognuno dovrebbe rispettare il pensiero altrui anche se differente dal proprio. Non me ne volere, siamo Amici, seppur virtuali, lo sai quanto ti stimo ed imparo da Te leggendoti per la tua competenza e conoscenza, ma fra amici opinioni differenti non devono diventare motivo di scontro, di offesa o peggio ancora di chiusura ma solo di confronto nel rispetto delle opinioni altrui.

Spero solo che tu non ne abbia avuta a male per questo rilievo fra l’uso del Minuscolo del Maiuscolo e non mi sminuirai declassandomi nel tuo giudizio: una sciocchezza, una cazzata, una fesseria per moltissimi, ma certi particolari possono passare inosservati. O no. E l’uso del maiuscolo e del minuscolo (e forse involontariamente non te ne sarai accorto neppure tu) può dare ulteriore forza e spinta al ragionamento in corso.



31. Marco3.0 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 17:53

Ildebrando, sai, leggo l’articolo sul blog a riguardo e anche Mike e Baudo hanno condotto per 5 volte di fila. Amadeus va aggiungersi a questi grandi e con Baudo condivide la capacità di adeguarsi ai tempi e di scegliere i talenti, i giovani e non solo il vecchio melodico. Amadeus ha portato il festival ai vecchi successi di pubblico ed è riuscito, complici anche i social e il fantasanremo a fare share che non si vedevano da anni. Ovvio che l’azienda punti su di lui non volendo rischiare di perdere consensi.
Si, si, lo so bene come si elegge un papa, :-), ma mi piace chiamarlo ex papa perchè è quello che è alla fine della fiera. E non dimentichiamoci che lo hanno “costretto” a dimettersi. Quindi, in soldoni, è stato sostituito!



32. Alberto&laura ha scritto:

4 marzo 2022 alle 20:19

@ILMAPA, mi chiami in causa e non mi sottraggo, non mi sottraggo mai se direttamente interpellato. Benedetto XVI, papa di eccezionale levatura morale e intellettuale, ha lottato con tutte le sue energie contro la corruzione della Chiesa e la vergognosa pagina della pedofilia. Quando ha capito che l’età avanzava e le energie non erano sufficienti, ha preferito dimettersi. Per me resta una figura di eccezionale levatura. Tutto il resto è anticlericale lismo. Peraltro rispettabilissimo. Ciao.



33. Mayu ha scritto:

4 marzo 2022 alle 20:26

Sempre più frequentemente in queste fiction/serie a fare e disfare situazioni cruciali per la trama della loro storia arriva, da quel mondo fatato, colei che tutto può: l’informatica. Sistemi che al tempo stesso sono o vulnerabili come il cancello del pollaio chiuso con due giri al fil di ferro o dalle prestazioni strabilianti, venuti da lontano da una fantastica civiltà. Anche ieri a Doc è successo, come è successo ultimamente a Non mi lasciare o Blanca. Senza dimenticare il top: il capitano Maria. Spiace che Doc abbia perso un po’ di smalto rispetto alla prima stagione. Concordo con Marco3.0 quando dice che si può lavorare di più sulla storia della perdita di memoria (la storia del ragazzo a cui è stata amputata la gamba e che si ritrova a fare il dottore nel reparto, mi sembra che non sia andata avanti, almeno fino ad adesso). Se occorre più tempo per meglio elaborare le trame che se lo prendessero!
Concordo con lui anche con la qualità de l’Amica Geniale che è su altri livelli. Vedendo l’altro ieri gli episodi di domenica scorsa su RaiPlay, a differenza di quanto qui riportato tra i vari commenti, anche la terza stagione della serie è tutt’altro che “moscia”, eccellente come le serie precedenti. Seguirla in streaming è un punto di forza per un prodotto “cerebrale ” così pieno di spunti, osservazioni, constatazioni, ecc.



34. Marco3.0 ha scritto:

4 marzo 2022 alle 20:32

Mapi, a parte che dovremmo smetterla di parlare di religione se non di striscio su questo blog perchè non è il posto adeguato, ma per quel che mi riguarda maiuscole e minuscole sono spesso casuali in questo tipo di discorsi. Fosse per il mio modo di pensare sarebbero tutte minuscole, per cui islam, ex papa, chiesa e via dicendo. Ogni tanto mi scappa qualche maiuscolo. Sto parlando eslusivamente di lettere iniziali di una parola, perchè riguardo a intere parole in maiuscolo in questo blog, che significa urlare nel linguaggio di internet, ho già dato e detto anche troppo. Mi sono adeguato agli altri ma lo trovo maleducato.
Ho una tastiera che mi salta molte lettere come avrai notato, ma le maiuscole religiose sono casuali.



35. ILMAPA ha scritto:

4 marzo 2022 alle 23:27

@Ildebrando credo che anche con l’intervento di @Alberto&Laura -che ringrazio – ti siano più chiare le motivazioni sulle dimissioni di Papa Benedetto. @Marco3.0 credo che sia il momento per cui in un blog dove si parla di televisione, gli interventi rimangano in questo ambito. Ah, dimenticavo: ti porto i saluti del tuo Amico Stefano.



36. Ildebrando ha scritto:

5 marzo 2022 alle 00:00

Si Mapa, ho letto anche della cosiddetta “mafia di San Gallo” : un gruppo di Vescovi e Cardinali che avrebbero complottato per le dimissioni di Papa Benedetto e per eleggere Bergoglio.
Ma, come dice Marco3.0 è stata una parentesi. Apprezzo
anche le considerazioni di Alberto.
Buonanotte.



37. Alberto&laura ha scritto:

5 marzo 2022 alle 08:45

@ILMAPA, visto che non ci vede nessuno perché questo è il blog di ieri, mi permetto di andare OT e completare il discorso senza disturbare gli altri. Dunque bisogna partire dagli anni 80 quando è stato da poco eletto S. Giovanni Paolo II. In Polonia esplode la rivolta di solidarnos e il papa polacco vuole appoggiarla con tutto ciò che ha a disposizione. Il che non vuol dire solo preghiere, invocazioni, appelli. Più prosaicamente si tratta di vil pecunia. La resistenza polacca ha bisogno di soldi per sopravvivere, e dal Vaticano arriva un fiume di denaro che sarà la causa non ultima della vittoria e del crollo dell’ex URSS. Purtroppo, e questo sarà il grande errore di quel Papa per il resto eccezionale, non si va per il sottile e non si vede o si finge di non vedere, come ci si procura questi soldi. A monsignor Marcinkus, un uomo che è spirituale come io sono di sinistra, viene affidato tranne l’istituto per le opere religiose di di raccogliere più denaro possibile. E qua si entra in una delle pagine più torbide della storia della chiesa, di cui ancora non è stato scoperto tutto, una storia di legami con Magliana, mafia, usura e altro liquame. Alla fine cmq la guerra è vinta ma la corruzione e la criminalità sono dentro il Vaticano. A questo punto per estirpare questo cancro servirebbero energie infinite ma il papa si ammala gravemente. Per anni avremo un papato sempre più debole, mentre opportunisti e faccendieri della peggior specie infestano quel luogo sacro, sotto la supervisione di Marcinkus. Quando il papa muore dopo anni di agonia, Ratzinger trova un inferno di corruzione e malcostume, con cardinali proprietari di attici extra lusso, e un’atmosfera di basso impero. Si mette immediatamente all’opera per bonificare e purificare, ma è un uomo anziano e stanco, in mite studioso, considerato sì da credenti e no uno dei più poderosi pensatori del secolo, ma appunto uomo più di studio che di azione. Dopo qualche anno sente le energie mancare, sente tutta la fatica dello sforzo impari ma vede anche l’assoluta necessità di agire prima che il bubbone esploda. Quando capisce che le forze vengono meno si guarda intorno. Sa che dopo gli ottant’anni non si può più essere eletti, e sa che un uomo come Bergoglio che a quell’età è vicino può essere l’, uomo giusto. Il resto lo sappiamo. Il nome Francesco non è causale è un richiamo al Santo che si è spogliato dei beni materiali. Spero di averti aiutato a chiarire. Ciao.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.