25
maggio

Partita del Cuore, parla Ruggeri: «Se qualcuno conosce Aurora ditele che la stiamo aspettando»

Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri

Il caso Aurora Leone fa discutere, a poche ore dalla Partita del Cuore (diretta su Canale 5), e scatena inevitabili reazioni. Significativa quella di Eros Ramazzotti, che ha deciso che non scenderà in campo, dimenticabile quella di Enrico Ruggeri, la cui pezza è peggio del buco.

“Quello che posso fare è mostrare la maglia di Aurora. E se qualcuno la conosce, ditele che noi la stiamo aspettando in campo per cercare di porre rimedio a questo incidente”

ha dichiarato a Giorgia Rossi il cantautore milanese, presidente e capitano della Nazionale Cantanti. “Se qualcuno la conosce”?! Aurora Leone dei The Jackal, incredibilmente cacciata dalla cena del team in quanto donna, era non soltanto convocata ufficialmente alla Partita del Cuore, ma anche pronta a scendere in campo, in quanto le sono state chieste le taglie per il suo completino da gioco. Com’è possibile che non la conosca?

Altra ‘chicca’ oggettivamente inaccettabile: “Ditele che noi la stiamo aspettando”. Ruggeri e gli organizzatori dovrebbero porre rimedio da soli, contattandola e porgendo le loro scuse. Che figuraccia! Intanto, precisa il ‘numero 1′ della Nazionale Cantanti, è stata avviata un’inchiesta interna e abbiamo allontanato due persone.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


partita del cuore
Partita del Cuore, Enrico Ruggeri: «Escludo episodio sessista». E racconta le scuse degli artisti scappati


Gianluca Pecchini
Partita del Cuore, il dg dimissionario della Nazionale Cantanti tuona: «Querelo Aurora e Ciro, dovevano dire la verità e non l’hanno fatto»


Gianluca Pecchini DG Nazionale Cantanti
Nazionale Cantanti, il DG Pecchini si dimette dopo il caso Aurora Leone


Eros Ramazzotti
Partita del Cuore, caso Aurora Leone: Eros Ramazzotti non scenderà in campo. «A queste condizioni non me la sento»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.