2
marzo

#AmadeusTer a scatola chiusa!

Amadeus

Amadeus

Salire sul carro dei vincitori è troppo facile, riconoscere a qualcuno il valore del suo lavoro solo dopo eventuali successi auditel, anche. Per questo Davide Maggio, questa mattina in collegamento su Rai 1 con Storie Italiane, ha proposto all’azienda pubblica di riconfermare Amadeus al Festival di Sanremo 2022 a scatola chiusa, prima di sapere come andrà l’edizione di quest’anno, da lui fortemente voluta e preparata tra le tante difficoltà e rinunce causate dalla pandemia.

Festival di Sanremo 2022 ad Amadeus: la proposta di Davide Maggio

Nella conferenza stampa di ieri Fiorello ci aveva scherzato su ed Amadeus non ha smentito la voglia di tornare all’Ariston un’altra volta, in un’annata più semplice, nella quale sentirsi libero di proporre lo spettacolo che ha in mente e non quello che che si riesce a fare con i mezzi a disposizione. Dunque, perchè non confermarlo subito, in segno di fiducia e rispetto?

“Io sono felicissimo che Amadeus sia al timone del Festival, che sia stato al timone del 70° e sia al timone del 71° per un motivo che cerco di spiegarti molto brevemente. C’è una malsana abitudine che non so se sia italiana o varchi anche i confini del nostro Paese, per la quale i conduttori perbene vengono spesso relegati alla serie B, e questa cosa non l’ho mai condivisa. [...] Io sono molto contento che Amadeus abbia preso il volo nei tempi giusti e quindi volevo complimentarmi con il tuo direttore, che ha fatto una scelta giusta. Anzi, viste le difficoltà di questo Festival, perchè sono innegabili, io quasi quasi proporrei un Amadeus Ter così sulla carta, d’emblée, a prescindere da qualunque risultato”.

Con queste parole Davide Maggio ha lanciato questa mattina l’idea, sottolineando anche come a volte il valore dei personaggi televisivi venga riconosciuto soltanto quando è troppo tardi. Citando, con commozione sua e della conduttrice Eleonora Daniele, il compianto Fabrizio Frizzi.

“Per essere apprezzato come avrebbero dovuto fare tutte le persone che facevano tv, si è dovuto aspettare il grandissimo apprezzamento del pubblico, che purtroppo è arrivato con un evento tragico”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus, Stefano Coletta
Amadeus: «Sanremo ter? Ne stiamo parlando. Lo farei se fosse davvero un Festival della rinascita»


Amadeus
Amadeus, no a Sanremo 2022 ma sì all’Eurovision: «Prenderei in considerazione l’offerta. E’ pur sempre la Champions della musica»


Amadeus
Sanremo 2022, Amadeus lascia: «Non ci sarà l’Ama Ter»


Amadeus
Amadeus lancia Arena ‘60, ‘70, ‘80: «Due serate di festa, senza nostalgia». Ecco i primi ospiti

3 Commenti dei lettori »

1. pietrgaf ha scritto:

2 marzo 2021 alle 15:02

Non sono d’accordo. Indipendentemente dal successo credo che dopo 2 anni consecutivi sia meglio cedere lo scettro a qualcun altro. Ad un Gerry Scotti per esempio o a un ritorno di qualcun’altro o di più giovane.
Posso capire che non ci siano le condizioni per fare uno show che si sarebbe potuto fare con il pubblico, ma è pur sempre uno show di grande importanza.



2. Lorenzo78 ha scritto:

2 marzo 2021 alle 15:30

D’accordissimo con Davide Maggio.
In questo momento non c’è nessuno che possa fare un lavoro migliore di lui.



3. pietrgaf ha scritto:

2 marzo 2021 alle 16:22

io credo che conduttori Rai come Liorni, Ossini, Fialdini potrebbero presentarlo, con un direttore artistico differente. O perchè no la Carlucci



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.