17
febbraio

Diritti tv Serie A: 9 club disertano, salta l’Assemblea. Intanto Sky tenta il ribaltone

Serie A

Nessuna decisione, almeno per oggi. E’ saltata l’Assemblea di Lega indetta in data odierna ed incentrata sull’assegnazione dei diritti tv della Serie A 2021/2024. In un clima teso e di incertezze sulla decisione, nove società non si sono presentate e per questo non è stato possibile costituire la seduta, mancando il numero necessario per raggiungere il quorum. Il tutto, a poche ore da una contromossa di nel tentativo di ribaltare la posizione favorita di Dazn.

I nove club che hanno disertato l’assemblea odierna sono – a quanto si apprende – Benevento, Bologna, Crotone, Genoa, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spezia e Torino. Il conseguente rinvio della riunione sottolinea ulteriormente la spaccatura creatasi in Lega, con la creazione di due fronti: sette club, capitanati da Juventus e Inter, avrebbero voluto votare oggi stesso per l’assegnazione a Dazn, otto squadre invece puntavano a rimandare la decisione, per avere il tempo di continuare le trattative con i fondi. A prevalere, per il momento, è stato il fronte dei temporeggiatori.

L’offerta di (840 milioni a stagione per avere 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva) resta in ogni caso molto appetibile, anche se nelle ultime ore Sky ha tentato di sbloccare lo stallo in proprio favore: con una lettera ai 20 club e alla Lega, l’emittente satellitare ha promesso di versare 505 milioni entro tre giorni dall’assegnazione. Per l’esattezza, 130 milioni della rata di maggio-giugno 2020 non versata e oggetto di un contenzioso giudiziario, più 375 milioni pari a metà dei 750 milioni offerti per la stagione 2021-22.

Sky, il Tribunale impone di versare la rata contesa

A proposito di Sky, in mattinata è arrivata la decisione del Tribunale di Milano che impone all’emittente di versare proprio i 130 milioni dell’ultima rata della scorsa stagione, che la media company non aveva pagato spingendo la Serie A ad adire le vie legali.

Sky ottempererà alla provvisoria esecuzione del decreto in attesa del giudizio di merito. Questo pronunciamento non coglie l’azienda di sorpresa e, come testimoniato anche ieri con la lettera inviata alla Lega Calcio e a tutti club, Sky ha sempre cercato di portare avanti un dialogo costruttivo con la Lega stessa anche in virtù del proprio ruolo di partner storico e affidabile

ha commentato Sky in una nota riportata dall’Ansa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Dazn
Serie A, Sky si rivolge all’Antitrust contro l’accordo giudicato «illegittimo» DAZN-Tim. La replica


Serie A
Diritti tv, Serie A paralizzata: 11 voti per Dazn, 9 astenuti. Slitta la decisione


Maximo Ibarra, AD Sky Italia
Diritti Tv, Sky protesta: «Accordo Tim-Dazn ha criticità concorrenziali. Danneggia la Serie A»


Dazn
Serie A, diritti tv: Dazn vicina alla vittoria, ma i club chiedono garanzie tecnologiche

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.